Wiki Actu it

August 26, 2016

Terremoto del Centro Italia: arrestato napoletano che andava a rubare nella devastata Amatrice

Terremoto del Centro Italia: arrestato napoletano che andava a rubare nella devastata Amatrice

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 26 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
26 agosto
  • Terremoto del Centro Italia: arrestato napoletano che andava a rubare nella devastata Amatrici
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

È stato arrestato per sciacallaggio, stamattina, da una pattuglia di Carabinieri comandata dal capo della stazione di Leonessa, M.M. Egli è un uomo di 45 anni che è stato scoperto a forzare con un cacciavite una porta di ingresso di una abitazione abbandonata causa terremoto. Quando è stato colto nel suo intento criminoso l’uomo ha tentato di divincolarsi dalle forze dell’ordine aggredendo, invano, i carabinieri che erano alle sue spalle.

Dopo la tentata fuga, il pluripregiudicato è stato perquisito dai poliziotti e, in una delle tasche dei suoi vestiti, è stato trovato un biglietto ferroviario di sola andata sulla tratta Napoli-Roma. Questa è la prova, secondo i Carabinieri, che il napoletano è andato a Amatrice solo per razziare gli oggetti presenti nelle abitazioni fatte evacuare.

M.M., che già era stato arrestato per detenzione non autorizzata di stupefacenti, ora dovrà rispondere alle accuse delle forze dell’ordine di rapina impropria e di lesioni personali. Nel frattempo il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha dato disposizioni al suo comune di costituirsi parte civile nel processo contro M.M., che adesso si trova imprigionato nel carcere di Rieti.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Terremoto del Centro Italia nel 2016.


Fonti[]

Articoli correlati[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 25, 2016

Anche i migranti aiutano i soccorsi per il terremoto del Centro Italia

Anche i migranti aiutano i soccorsi per il terremoto del Centro Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 25 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
25 agosto
  • Terremoto del Centro Italia: accertate altre 3 vittime. Si teme un bilancio di morti peggiore del terremoto in Abruzzo del 2009
  • Il bilancio delle vittime del terremoto sale a 247. S’indaga sul crollo del campanile di Accumoli e sulla scuola di Amatrice
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

I migranti del gruppo “Umana Solidarietà” stanno, in questi momenti, allestendo un centro operativo comunale in provincia di Ascoli Piceno nei pressi di Arquata, una delle località più devastate dal sisma. La loro opera di beneficenza è quella di pulire un campo limitrofe alla Salaria dove sarà allestito il centro.

Letizia Bellabarba, presidentessa del gruppo “Umana Solidarietà”, ha dichiarato che i migranti associati alla sua ONLUS erano ad Arquata per dare una mano ai soccorsi, dando la loro immediata importante disponibilità e che erano loro stessi a chiedere di dare una mano alla popolazione del territorio che li ha accolti.

Un migrante, invece, ha detto che è andato a aiutare le persone colpite dal sisma per una mera questione di umanità e che a lui non importa il colore della pelle di chi sta aiutando. Sempre questo immigrato africano, in merito a una domanda di un giornalista della testata “La Repubblica” in merito sul fatto di chi si lamenta che le persone come lui vivono nelle case e stanno bene mentre gli sfollati vivono nelle tende allestite appositamente per loro, ha risposto che tali persone sono ignoranti e che non è vero che loro stiano bene

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Terremoto del Centro Italia nel 2016.


Articoli correlati[]


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 24, 2016

Terremoto di magnitudo 6.0 colpisce il centro Italia, almeno 124 i morti

Terremoto di magnitudo 6.0 colpisce il centro Italia, almeno 124 i morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

24 agosto 2016

Dopo i recenti letali terremoti, uno del 2009 che colpì l’Abruzzo e l’altro del 2012 che colpì l’Emilia-Romagna, un altro sisma distruttivo colpisce il centro Italia, causando effetti in quattro regioni. Nella serata il Presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi ha dichiarato che i morti sono almeno 120. Successivamente alla dichiarazione i morti sono saliti a 124.

La prima violenta scossa alle 03:36 del mattino è stata avvertita da migliaia di persone da Rimini fino a Napoli. L’epicentro è nei pressi di Accumoli che è poco distante dai comuni di Norcia e Amatrice, quest’ultimo comune è stato praticamente spazzato via dalla violenza del terremoto.

La gravità della situazione causata dal sisma è confermata anche dal responsabile della Croce Rossa del luogo in cui si sono manifestate le scosse sismiche. Il responsabile ha dichiarato che un ponte che permette l’accesso alla zona martoriata dal terremoto è barcollante e di conseguenza l’ingresso nella zona interessata dall’evento geologico è possibile solo a piedi.

Tra le vittime anche molti bambini. La persona più giovane colpita dal terremoto è una bambina di 8 mesi. Un’altra bambina è stata salvata dalle macerie dopo 17 ore dal terremoto.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Terremoto del Centro Italia nel 2016.


Articoli correlati[]

  • «Il bilancio delle vittime del terremoto sale a 247. S’indaga sul crollo del campanile di Accumoli e sulla scuola di Amatrice» – Wikinotizie, 25 agosto 2016

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 22, 2016

Calcio, Serie A 2016-2017: 1ª giornata

Filed under: Calcio, Calcio italiano, Europa, Italia, Pubblicati, Sport — admin @ 5:00 am

Calcio, Serie A 2016-2017: 1ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 22 agosto 2016
Sabato 20 e domenica 21 agosto 2016 si è giocata la 1ª giornata del campionato di serie A di calcio 2016-2017. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati[]


Serie A: 1ª giornata
Data Ora Gara Ris.
20-8-16 18:00 Roma Roma – Udinese Udinese 4 – 0
20:45 Juventus Juventus – Fiorentina Fiorentina 2 – 1
21-8-16 18:00 Milan Milan – Torino Torino 3 – 2
20:45 Atalanta Atalanta – Lazio Lazio 3 – 4
20:45 Bologna Bologna – Crotone Crotone 1 – 0
20:45 Chievo Chievo – Inter Inter 2 – 0
20:45 Empoli Empoli – Sampdoria Sampdoria 0 – 1
20:45 Genoa Genoa – Cagliari Cagliari 3 – 1
20:45 Palermo Palermo – Sassuolo Sassuolo 0 – 1
20:45 Pescara Pescara – Napoli Napoli 2 – 2


Dettagli[]

Anticipi del sabato[]

Roma
20 agosto 2016, ore 18:00 CEST
Roma Roma 4 – 0
referto
Udinese Udinese Stadio Olimpico
Arbitro Marco Di Bello (Brindisi)

Torino
20 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Juventus Juventus 2 – 1
referto
Fiorentina Fiorentina Juventus Stadium
Arbitro Davide Massa (Imperia)

Partite della domenica[]

Milano
21 agosto 2015, ore 18:00 CEST
Milan Milan 3 – 2
referto
Torino Torino Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Antonio Damato (Barletta)

Bergamo
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Atalanta Atalanta 3 – 4
referto
Lazio Lazio Stadio Atleti Azzurri d’Italia
Arbitro Luca Banti (Livorno)
Bologna
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Bologna Bologna 1 – 0
referto
Crotone Crotone Stadio Renato Dall’Ara
Arbitro Claudio Gavillucci (Latina)
Verona
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Chievo Chievo 2 – 0
referto
Inter Inter Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Massimiliano Irrati (Pistoia)
Empoli
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Empoli Empoli 0 – 1
referto
Sampdoria Sampdoria Stadio Carlo Castellani
Arbitro Maurizio Mariani (Aprilia)
Genova
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Genoa Genoa 3 – 1
referto
Cagliari Cagliari Stadio Luigi Ferraris
Arbitro Daniele Orsato (Schio)
Palermo
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Palermo Palermo 0 – 1
referto
Sassuolo Sassuolo Stadio Renzo Barbera
Arbitro Luca Pairetto (Nichelino)
Pescara
21 agosto 2016, ore 20:45 CEST
Pescara Pescara 2 – 2
referto
Napoli Napoli Stadio Adriatico-Giovanni Cornacchia
Arbitro Piero Giacomelli (Trieste)

Classifica[]

Classifica alla 1ª giornata Pt
Scudetto.svg 1. Roma Roma 3
Coppacampioni.png 2. Genoa Genoa 3
Coppacampioni.png 3. Chievo Chievo 3
UEFA Cup (adjusted).png 4. Lazio Lazio 3
UEFA Cup (adjusted).png 5. Milan Milan 3
UEFA Cup (adjusted).png 6. Juventus Juventus 3
7. Bologna Bologna 3
8. Sampdoria Sampdoria 3
9. Sassuolo Sassuolo 3
10. Napoli Napoli 1
11. Pescara Pescara 1
12. Atalanta Atalanta 0
13. Torino Torino 0
14. Fiorentina Fiorentina 0
15. Crotone Crotone 0
16. Empoli Empoli 0
17. Palermo Palermo 0
1downarrow red.svg 18. Cagliari Cagliari 0
1downarrow red.svg 19. Inter Inter 0
1downarrow red.svg 20. Udinese Udinese 0

Fonti[]

Template:Serie A 2016-2017

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 21, 2016

Giochi olimpici 2016: si chiude ai rigori il calcio maschile

Giochi olimpici 2016: si chiude ai rigori il calcio maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 21 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
21 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Stasera al Maracanã si è chiusa ai rigori la finale del torneo di calcio maschile tra Germania e Brasile. La partita è stata sull’1-1 dal 59° minuto e si è poi risolta con l’errore di Nils Petersen all’ultimo rigore tedesco, finendo 5 a 4 per il Brasile. Medaglia di bronzo per la Nigeria che batte le Honduras per 3 a 2.

Il primo dei due gol della finale è stato segnato dal Brasile al 23° minuto, nel secondo tempo i tedeschi segnano il secondo. La Germania verso la fine ha scelto la soluzione di non giocare, nel senso che ha cominciato a temporeggiare passando improduttivamente tra i propri giocatori la palla. Il recupero ed i due tempi supplementari sono stati scarsamente sfruttati dalla Germania, che ha prevalentemente persistito nella condotta conservativa, mentre i brasiliani hanno cercato qualche volta in più di fare breccia o comunque di rompere la serie di rimpalli tra gli avversari. Ai rigori il Brasile non sbaglia e si garantisce, grazie a Neymar, il primo oro olimpico calcistico, il quale va ad aggiungersi ai 3 argenti e 2 bronzi già in possesso; con questa specie di rivincita viene un po’ rimarginata la ferita del 7-1 subito ai mondiali del 2014. La Germania torna a casa con la prima medaglia della storia, visto che il bronzo vinto ai Giochi olimpici di Seul 1988 è stato vinto dalla Germania Ovest (quando la Germania era divisa).

Le nazionali tedesche riescono quindi a vincere una medaglia “nobile” su tutti e due i fronti: argento maschile ed oro femminile.

Proprio i tedeschi infatti vincono il torneo femminile, battendo per 2 a 1 la Svezia (merito anche di un autogol di Linda Sembrant) e guadagnando la prima medaglia olimpica della nazionale femminile. Nel torneo femminile il Brasile invece è arrivato solo quarto, venendo battuto per 2 a 1 dal Canada, che riconferma il bronzo di quattro anni prima.

Una curiosità è che le brasiliane siano andate ai rigori dopo uno 0-0 sia ai quarti, sia in semifinale. Sempre tra le curiosità, durante il torneo la Germania maschile ha visto anche la propria miglior vittoria di sempre, battendo per 10 a 0 le Figi.

L’Italia è assente dalla classifica, perché per la seconda volta consecutiva non è riuscita a qualificarsi.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giochi olimpici 2016: si chiude il capitolo tuffi con quelli da piattaforma 10 m maschile

Giochi olimpici 2016: si chiude il capitolo tuffi con quelli da piattaforma 10 m maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 21 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
21 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il Centro Aquático Maria Lenk, dove hanno gareggiato i tuffatori di questi Giochi

La Cina chiude i tuffi da piattaforma 10 metri maschile riprendendosi un oro perso due olimpiadi fa grazie ai ben 585,30 punti quadagnati da Chen Aisen. Arriva all’argento con 532,70 punti il messicano Germán Sanchez e al bronzo lo statunitense David Boudia con 525,25 punti.

Eccellente la prestazione tuffatoria di Chen Aisen, che distanzia di 50,6 punti il secondo classificato; una serie di tuffi con punteggi impressionanti se si considera che semifinale e finale sono state svolte nel medesimo giorno ed in un centro all’aperto. La sequenza di punteggi nei sei tuffi che è valsa il meritato oro ad Aisen è: 96,90 – 78,75 – 102,60 – 93,60 – 105,45 – 108,00. L’ultimo è il miglior tuffo in assoluto a questi Giochi.

Delude invece la quinta posizione del connazionale Qiu Bo, già medagliato argento ai Giochi olimpici di Londra 2012, perché, nonostante due ottimi tuffi da +100, la sua media è stata rovinata da due tuffi valutati circa 47 punti.

David Boudia, oro a Londra 2012, riesce a salvarsi eseguendo un tuffo da 102,60 punti che lo porta a compensare il successivo, ed ultimo, di solo 68,45.

Il britannico Tom Daley, dopo dei preliminari da paura anche per i cinesi, esce già in semifinale, non riuscendo a difendere il bronzo di Londra 2012.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 20, 2016

Giochi olimpici 2016: Usain Bolt fa incetta di medaglie

Giochi olimpici 2016: Usain Bolt fa incetta di medaglie

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 20 agosto 2016

Usain Bolt con al collo l’ultima medaglia vinta a Rio de Janeiro

Con la finale della staffetta 4×100 maschile il giamaicano Usain Bolt vince col sorriso la propria nona medaglia olimpica consecutiva, correndo in 37,27 s e quindi mettendo a segno uno storico 3×3 di medaglie d’oro. Bolt infatti ha fatto incetta di medaglie nelle gare di 100 metri, 200 metri e staffetta 4×100 metri dei Giochi olimpici di Pechino 2008, Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016. Alla fine della staffetta dice: «Sono il più grande». Medaglia d’argento per i 37,60 s del Giappone e di bronzo per i 37,64 s del Canada; squalificati gli USA per un passaggio non regolare del testimone.

Ovviamente oltre alle medaglie è notevole il fatto che Bolt abbia spesso fissato nuovi record, durante e fuori ai Giochi, in tutti e tre tipi di competizione.

Attualmente lui detiene i seguenti record mondiali:

  • 9,58 s nei 100 metri piani (2009);
  • 19,19 s nei 200 metri piani (2009);
  • 36,84 s nella staffetta 4×100 metri, insieme agli altri tre staffettisti Nesta Carter, Michael Frater e Yohan Blake (2012).

Mentre i record olimpici attualmente sono:

  • 9,63 s nei 100 metri piani (2012);
  • 19,30 s nei 200 metri piani (2008).

La superiorità di Bolt è stata particolarmente visibile in questi Giochi olimpici, dove ha sempre vinto senza raggiungere il suo vero limite: dalle batterie preliminari alle finali ha sempre traguardato senza eccessivi sforzi e spesso col sorriso in volto, in particolare nella gara dei 100 metri.

Il giamaicano più premiato di sempre ha infine dichiarato di voler smettere con le competizioni olimpiche, e di non desiderare più di gareggiare nei 200 metri.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giochi olimpici 2016: USA fuori dal podio per un colpo nel golf femminile

Giochi olimpici 2016: USA fuori dal podio per un colpo nel golf femminile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 20 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
20 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il Campo Olímpico de Golfe nella Reserva de Marapendi di Barra da Tijuca, dove si sono svolti i tornei maschile e femminile

È terminato oggi anche il quarto ed ultimo round del torneo femminile di golf. La medaglia d’oro è stata vinta dalla sudcoreana Inbee Park con 268 colpi, seguita dalla neozelanese Lydia Ko (263 colpi) e dalla cinese Feng Shanshan (264 colpi); la statunitense Stacy Lewis non riesce a salire sul podio, avendo chiuso in 265 colpi. Il recente grande interesse dell’Asia verso questo sport viene quindi confermato.

Nei giorni scorsi le condizioni erano ottimali. Non erano mancati infatti gli hole in one nel terzo giorno: ben due sulla buca 8 (par 3) messi a segno proprio da Lydia Ko e dalla cinese Xi Yu Lin, quest’ultima ha chiuso però solo 38ª. Quello di oggi è stato al contrario un round particolarmente afflitto dal vento, difatti ci sono stati numerose palline finite in punti ingiocabili, come acqua o cespugli delle parti incolte.

Il miglior punteggio di oggi, nonché dell’intero torneo, è della russa Maria Verchenova che chiude con soli 62 colpi dovuti anche a buone prestazioni sul green; nonostante l’ottimo punteggio la Verchenova si classifica soltanto al sedicesimo posto, a causa degli scarsi risultati ottenuti nei tre giorni scorsi, dove ha chiuso con 75, 70 e 73 colpi.

La Lewis non riesce a salire sul podio pur avendo chiuso in 63 colpi il secondo giorno, a causa di un terzo round da 76; un suo errore significativo di oggi è stato il mancato birdie alla buca 4 (un par 3), ovvero la stessa buca dove nel torneo maschile Justin Rose segnò un hole in one tra le intemperie.

Classifica[]

  • 1° Inbee Park (Flag of South Korea.svg Corea del Sud), con -16 (66-66-70-66)
  • 2° Lydia Ko (Flag of New Zealand.svg Nuova Zelanda), con -11 (69-70-65-69)
  • 3° Feng Shanshan (Flag of the People's Republic of China.svg Cina), con -10 (70-67-68-69)

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 19, 2016

Giochi olimpici 2016: superato record olimpico della Germania Est nella finale di getto del peso maschile

Giochi olimpici 2016: superato record olimpico della Germania Est nella finale di getto del peso maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 19 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
19 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Stanotte nella finale di getto del peso maschile è stato battuto il record olimpico dallo statunitense Ryan Crouser, il quale ha gettato il peso a ben 22,52 m; il record superato apparteneva dai Giochi olimpici di Seul 1988 ad Ulf Timmermann, un atleta della Repubblica Democratica Tedesca nota anche come Germania Est.

Ci sono volute sette olimpiadi per superare questo record, anche se fuori dai Giochi sono state raggiunte distanze superiori, infatti il record mondiale di 23,12 m è ancora in pugno allo statunitense Randy Barnes dal 1990.

La medaglia d’oro va quindi a Ryan Crouser, seguito dal connazionale Joe Kovacs (21,78 m) e dal neozelandese Tomas Walsh (21,36 m).

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giochi olimpici 2016: l\’Argentina vince per la prima volta il torneo di hockey su prato maschile

Giochi olimpici 2016: l’Argentina vince per la prima volta il torneo di hockey su prato maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 19 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
19 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Quello a sinistra è il campo del Centro Olímpico de Hóquei usato per la finale

Stasera al Centro Nacional de Hóquei si è disputata la finale di hockey su prato maschile che ha visto la squadra dell’Argentina prevalere per 4 a 2 su quella del Belgio.

La partita[]

La partita comincia con il Belgio che sembra più reattivo della squadra avversaria, infatti arriva a fare gol dopo un paio di minuti e mezzo, ma da quando mancano 3′46″ alla conclusione del primo tempo l’Argentina comincia a farsi pericolosa. A 3′38″ l’Argentina ottiene un corner corto che finisce con il clamoroso autogol del № 8 Van Aubel, il quale devia la palla nella porta al posto di lasciarla andare fuori. Il Belgio a questo punto aggredisce l’Argentina ed in soli trenta secondi segna il secondo gol. Da questo momento però le squadre continueranno a rimpallarsi infruttuosamente la palla; per una distrazione belga arriva il secondo gol argentino a soli 42 secondi dalla fine.

Il secondo tempo si riapre con il Belgio che si fa di nuovo pericoloso, andando quasi a gol dopo un corner corto a 13′, ma man mano perde di nuovo energie e si ritrova a 9′ dal termine del secondo tempo con un altro gol argentino dopo un corner corto. Il Belgio mantiene un buon possesso palla, ma l’Argentina, sempre aggressiva, non consente di mettere a segno azioni efficaci.

Il terzo tempo sembra concludersi con un nulla di fatto, quando a soli 9 secondi dalla fine i belgi riescono a segnare il secondo gol.

Il quarto tempo prosegue in maniera più calma fino a quando i belgi, verso i 4 minuti dal termine della partita, ricominciano a pressare. Quando mancano 3′ la squadra belga tenta il tutto per tutto per andare almeno al pareggio, sostituendo il portiere con un giocatore aggiuntivo, ma la scelta non porta ai risultati sperati: un passaggio lungo viene intercettato dall’argentina che ne approfitta per andare a trascinare con tutta calma la palla nella porta belga, rimasta scoperta anche da parte della difesa, portandola a 21 secondi dalla conclusione al quarto ed ultimo gol della serata.

L’argentina vince così per la prima volta la medaglia d’oro nell’hockey su prato maschile.

Il bronzo[]

La finale per il bronzo si è disputata nel pomeriggio tra Germania e Paesi Bassi, dando luogo ad una partita molto giocata a causa della pari qualità di entrambe le squadre; la partita finisce infatti 1-1. Per vincere la medaglia è stato quindi necessario passare ai tiri in porta, i quali sono stati vinti 4 a 3 dalla Germania.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress