Wiki Actu it

April 10, 2012

Dopo il SOPA e il PIPA, nasce il CISPA

Dopo il SOPA e il PIPA, nasce il CISPA – Wikinotizie

Dopo il SOPA e il PIPA, nasce il CISPA

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

Washington DC, martedì 10 aprile 2012
Mike Rogers e Dutch Ruppersberger hanno proposto al Congresso degli Stati Uniti un disegno di legge volto a prevenire gli attacchi informatici ai siti Internet e “ad altri scopi”. Il Cyber Intelligence Sharing and Protection Act (CISPA) autorizzerà soggetti privati a monitorare il traffico Internet e le comunicazioni private dei cittadini americani, su richiesta del governo, aggirando le leggi che sono attualmente in vigore.

Kendall Burman, del Center for Democracy and Technology, intervistata a Russia Today, afferma che «La sicurezza in Rete, quando fatta bene e in modo ristretto, può dare benefici a tutti; ma ciò essere fatto in modo incrementale […] e l’approccio oppressivo che stanno adottando con queste leggi […] dà luogo a problemi veri e seri».[1]

Secondo la Electronic Frontier Foundation, «il linguaggio del CISPA è così generico che potrebbe essere interpretato in modo da consentire agli Internet Service Provider (ISP) e a società come Google e Facebook di intercettare i tuoi messaggi e trasmetterli al governo». Anche la protezione di «informazioni private o governative» e di «informazioni personalmente identificabili», secondo EFF, rischia di portare alla chiusura siti come WikiLeaks, i quali attualmente sono protetti dal Primo Emendamento, che garantisce libertà di parola. In aggiunta, rileva la EFF, tra gli obiettivi dichiarati del CISPA c’è anche la lotta all’appropriazione non autorizzata di materiale coperto da proprietà intellettuale, riproponendo con una veste diversa lo scopo dello Stop Online Piracy Act già ritirato al Congresso, e autorizzando anche in questo caso le pratiche come il blocco delle utenze private e l’oscuramento dei siti.

Tra le società che si sono dichiarate favorevoli all’approvazione del disegno di legge, spiccano Facebook[2], IBM, Intel, Microsoft, Oracle, Verizon.[3]. La legge prevede l’immunità per le società che collaborano nel raccogliere e nel comunicare al governo americano le informazioni richieste.

Come riportato da Wired, la National Security Agency americana sta già costruendo un complesso da 2 miliardi di dollari, destinato alla raccolta delle informazioni, noto come Utah Data Center. Si prevede che entrerà in funzione nel settembre 2013.

Desta stupore anche la tempistica: proprio in questo periodo, il governo britannico sta valutando una legge che, se approvata, autorizzerebbe il monitoraggio delle comunicazioni online dei privati cittadini, come le e-mail e le telefonate, con lo scopo dichiarato di aumentare le informazioni a disposizione contro la criminalità.


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia in lingua ingleseha una voce suCyber Intelligence Sharing and Protection Act.

Wikipedia

Wikipedia ha le voci:SOPA· PIPA

Note[]

  1. Tradotto dall’inglese: Cyber security, when done right and done narrowly, could benefit everyone; but it needs to be done in an incremental way with an arrow approach, and the heavy hand that lawmakers are taking with these current bills […] it brings real serious concerns.
  2. Joel Kaplan, Lettera di supporto da parte di Facebook, sul sito della U.S. House of Representatives, Permanent Select Committee on Intelligence.
  3. Elenco su Techfleece.com

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 9, 2012

Il panda a rischio estinzione per colpa del sesso

Il panda a rischio estinzione per colpa del sesso

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Washington DC, lunedì 9 aprile 2012

Il panda è un animale di cui è noto il pericolo di una possibile estinzione. In particolare i motivi di ciò, oltre ai cambiamenti climatici o l’intervento dell’uomo, sono stati riscontrati anche nel fattore riproduttivo in quanto le femmine provano eccitazione sessuale solo prima dell’ovulazione, ovvero in un breve periodo che va da uno a tre giorni tra il mese di febbraio e quello di maggio: un lasso di tempo breve in cui il maschio può facilmente “perdere l’occasione” e rimandare il tutto.

Questo studio è stato condotto dallo Smithsonian Conservation Biology Institute[1] negli Stati Uniti e pubblicato sulla rivista Biology of Reproduction. Il veterinario Copper Aitken-Palmer spiega anche che «Abbiamo scoperto che anche i panda maschi hanno cicli ugualmente brevi e restrittivi. Il testosterone e la produzione di sperma migliora durante l’inverno per raggiungere il culmine in marzo e aprile, dopodiché termina improvvisamente in giugno». In questo modo, se il maschio e la femmina hanno cicli riproduttivi diversi, la riproduzione è di fatto impossibile.

I panda in cattività subiscono l’inseminazione artificiale proprio per ovviare a questo problema dell’accoppiamento naturale.


Fonti[]

Note[]

  1. Wikipedia:
    • [IT] Smithsonian Institution
    • [EN] Smithsonian Conservation Biology Institute

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 16, 2006

Aereo Londra – Washington fatto atterrare a Boston

Aereo Londra – Washington fatto atterrare a Boston

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 16 agosto 2006

L’aereo della United Air Lines del volo 923 dall’aeroporto di Londra Heathrow all’aeroporto di Washington Dulles con a bordo 182 passeggieri e 12 membri dell’equipaggio è stato fatto atterrare all’aeroporto Logan International di Boston sotto scorta di due caccia statunitensi.

Secondo quanto riportato da una notizia della BBC, all’origine del cambiamento di rotto e dalla dichiarazione da parte del pilota dello stato di emergenza a bordo, ci sarebbe stato un malore di una donna dovuto a claustrofobia che ha portato ad un alterco con gli assistenti di volo e confusione a bordo dell’aereo.

Secondo la stessa notizia, sarebbero invece del tutto infondate le notizie, prima diffuse da diverse agenzie di stampa, secondo cui la donna in questione avrebbe avuto una borsa, un cacciavite, dei fiammiferi e della vaselina. Infatti si era subito pensato che il fatto potesse essere collegato ad un possibile attentato di terroristi di al-Qaeda.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 2, 2006

Tennis, Stoppini compie l\’impresa: battuto Agassi

Tennis, Stoppini compie l’impresa: battuto Agassi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Washington DC, 2 agosto 2006

Difficilmente anche i più esperti di tennis riuscirebbero a dire chi sia Andrea Stoppini, tuttavia questa notte il 26enne italiano ha affrontato nel secondo turno del torneo ATP di Washington “Legg Mason Tennis Classic” da 575mila dollari il campione Andrè Agassi, riuscendo nell’impresa di sconfiggerlo.

Stoppini, numero 246 nel mondo, ha sconfitto Agassi, numero 22, per 6-4, 6-3, giocando una partita senza sbavature. In precedenza aveva anche sconfitto lo statunitense Goldstein, che deteneva il record di 5 vittorie su questo cemento.

Il prossimo avversario di Stoppini al torneo sarà il vincitore fra lo statunitense Mardy Fish (numero 16) e il ceco Tomas Zib.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress