Wiki Actu it

September 25, 2010

Aereoporti di Catania e Trapani in sovraccarico

Aereoporti di Catania e Trapani in sovraccarico

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

L’aeroporto di Trapani Birgi

sabato 25 settembre 2010
L’aeroporto di Trapani Birgi da ieri gestisce 40 voli dirottati da Palermo causando un notevole scompenso allo scalo siciliano che si trova a gestire circa 6000 passeggeri.

«La struttura trapanese, dimensionata su un livello di servizio e di capacità oraria di un milione di passeggeri annui, sta operando al ritmo di una aerostazione da 4 milioni di passeggeri annui per garantire tutti i voli dirottati» dice il presidente dell’Airgest, la società di gestione dell’aeroporto «con senso di responsabilità abbiamo accettato i voli dirottati […] e stiamo dando il massimo». D’altronde, l’alternativa sarebbe la cancellazione di tutti i voli dirottati da Palermo, con disagi, forse, maggiori.

Anche allo scalo di Catania, il “Fontanarossa”, la situazione è in emergenza, ma fortunatamente «non si registrano inconvenienti o ritardi importanti». Infatti le difficoltà sono all’esterno dell’aeroporto, perché è molto difficile trovare un autobus per Palermo con tempismo.

Il presidente dell’ENAC comunica che lo scalo di Palermo rimarrà chiuso almeno fino alle 14 di domani. La causa è l’incidente aereo avvenuto ieri, nel quale un Airbus è finito fuori pista con 123 passeggeri a bordo. L’aereo ha tranciato l’antenna dell’Instrument landing system (ILS) che deve essere ripristinata prima di portare di nuovo alla massima funzionalità lo scalo palermitano.


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Sicilia.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 11, 2008

Trapani: F16 militare precipitato, pilota disperso

Trapani: F16 militare precipitato, pilota disperso

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 febbraio 2008

Le Isole Egadi

Un caccia F-16, componente del 37esimo stormo dell’aeronautica militare, partito dall’aeroporto di Trapani, è caduto vicino alla cittadina di Levanzo, nelle Isole Egadi. Da 16 miglia da terra, nel tratto marittimo di Levanzo e Marettimo, sarebbe stato riconosciuto il pilota. Alla ricerca del disperso è impegnato un elicottero dell’aeronautica, oltre a navi e motovedette di Polizia, Carabinieri e Guardia Costiera.

la perdita di questo F-16 è la seconda di cui si abbia notizia, dopo che un altro precipitò attorno al 2004. I caccia americani sono stati ceduti in leasing dopo la scadenza dell’analogo contratto per i Tornado ADV, macchine RAF fornite nel 1993-2003 come rimpiazzi per i vecchi F-104, solo 64 dei quali aggiornati allo standard ASA-M. Non bastando per tutta la linea di caccia italiani, e visti i ritardi degli EFA, fu la RAF a fornire questa soluzione ‘provvistoria’, perché aveva Tornado ADV in eccesso. Ma il contratto non venne rinnovato per l’onere economico che comportava, e riaperta la gara venne accettata la proposta americana per gli F-16ADF, battendo tra l’altro anche la candidatura dei francesi con i Mirage 2000, dei tedeschi con i MiG-29 e persino dei greci con i vecchi Mirage F-1 resi disponibili data la loro sostituzione con nuovi F-16.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress