Wiki Actu it

August 13, 2016

Polemiche in Liguria per i bus dei turisti della domenica

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Polemiche in Liguria per i bus dei turisti della domenica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 13 agosto 2016
In molte località liguri c’è polemica sui bus che ogni domenica scaricano migliaia di turisti mordi e fuggi. Sono soprattutto i sindaci di alcune località della Riviera di Ponente ad avversare le decine di pullman che partono dalla Lombardia e dal Piemonte (soprattutto Milano e Torino). Sono state annunciate misure per meglio disciplinare l’uso delle spiagge libere per evitare i più evidenti abusi, ma è stato obiettato che proibire i bus porterebbe solo a congestionare ulteriormente il traffico delle auto private.


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Liguria.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 10, 2016

Portogallo: almeno tre vittime negli incendi di Madeira

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Portogallo: almeno tre vittime negli incendi di Madeira

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 10 agosto 2016

Localizzazione di Madera

Nell’isola portoghese di Madera, situata al largo delle coste africane, violenti incendi hanno causato la morte di tre persone e di migliaia di evacuati nella a Funchal. Le tre persone morte, stando alle parole delle autorità, erano tutte anziane.

Più di trecento persone sono state ricoverate a causa di bruciature lievi e per aver inalato i fumi tossici, mentre una persona risulta ancora dispersa.

Gli incendi, causati dalla forte ondata di calore estiva e alimentati dai forti venti dell’isola, hanno distrutto molte case e alcuni hotel nelle colline vicino la città.

Le autorità locali hanno annunciato che gli incendi dovrebbero essere ora sotto controllo, nonostante le fiamme continuino a bruciare l’isola.


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Madera.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 4, 2016

Virus Zika: zanzara vettore resiste a potenti insetticidi e nuovi casi sospetti a Miami

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Virus Zika: zanzara vettore resiste a potenti insetticidi e nuovi casi sospetti a Miami

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 4 agosto 2016

Mappa globale aggiornata al 30 luglio 2016 con evidenziati gli stati con infezioni da Zika

Il virus Zika continua a diffondersi negli Stati Uniti e ormai i casi accertati totali sono 1.657, tra i quali 1.641 che hanno viaggiato in paesi dove il virus è endemico, 15 che sono stati contagiati per via sessuale, infine un contagiato in laboratorio. Fra i contagiati vi sono 40 persone dell’esercito che hanno operato in ambienti a rischio, di questi una donna che era in gravidanza.

In particolare a Miami sono stati accertati 15 nuovi casi certi di contagio su oltre 400 persone osservate, tra le quali 55 donne gravide.

La diffusione del virus attualmente è a carico di zanzare appartenenti al genere Aedes, in particolare Aedes aegypti, che però riescono a resistere anche ai potenti insetticidi finora impiegati. Vista quest’altra difficoltà, le autorità sanitarie statunitensi hanno perciò dichiarato off-limits la zona di Miami per le donne gravide o che abbiano in programma una gravidanza.

Il virus è spesso la causa di microcefalia fetale.

La questione politica[]

Marco Rubio, nato a Miami ed attuale senatore della Florida, cerca di far porre l’attenzione politica degli Stati Uniti verso il problema di questo virus che, a detta sua, viene visto come un problema lontano e che non riguarda direttamente la nazione; difatti il mancato accordo su tal problema al Congresso è un esempio di questo disinteresse.

Tre giorni fa sono stati chiesti da Rubio almeno 300 milioni di dollari al fondo federale per fronteggiare la crisi.

Il vaccino è lontano[]

Mercoledì scorso i ricercatori del Governo hanno annunciato l’avvio della prima sperimentazione di un vaccino contro il virus Zika, e in parallelo anche altri gruppi di ricercatori procedono a tal scopo, tuttavia non ci si aspetta di ottenerlo prima di almeno un paio d’anni.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Virus Zika.

Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Miami.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 3, 2016

Cina: aperta la passerella di vetro sul monte Tianmen

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Cina: aperta la passerella di vetro sul monte Tianmen

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 3 agosto 2016

La montagna Tianmen

Sul monte Tianmen, situato all’interno del Parco nazionale della montagna Tianmen a Zhangjiajie, nell’Hunan nordoccidentale in Cina, è stata aperta una passerella di vetro.

La passerella è la seconda opera architettonica in vetro inaugurata nel parco, dopo che nel 2015 è stato aperto un ponte in vetro di 300 m a 180 m d’altezza.

Per passeggiare sulla passerella, lunga circa 100 m, vengono fornite delle scarpe speciali che non graffiano e lasciano integro il vetro.


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage in lingua inglese ha un articolo su Tianmen Mountain.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 24, 2015

Viaggio umanitario del CIS in Etiopia-Sudan

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Viaggio umanitario del CIS in Etiopia-Sudan

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 24 marzo 2015

Genova imbarco ambulanza

Partenza[]

Il giorno 8 febbraio 2015 siamo a Genova all’aeroporto; Lucio, primario cardiochirurgo al Gaslini, Piero ed io dobbiamo andare a Gibuti a sdoganare l’ambulanza donataci dalla Croce Verde di Nizza M.to su cui ho caricato un ecocardiografo, due defibrillatori, diverso materiale monouso per sala operatoria, un centinaio di scarpe nuove per il centro dei bambini di strada dei salesiani di Addis Abeba e le solite bottiglie di vino da omaggiare a tutti quelli che ci hanno aiutato. Guideremo il mezzo da Gibuti all’ospedale di Debrè Birhan in Etiopia come da accordi con le autorità etiopi.

Gibuti[]

Gibuti Città.

Gibuti è una città affascinate dall’aspetto coloniale francese con begli edifici decadenti di fine ottocento, troviamo molti militari europei, l’impronta africana si mescola a quella occidentale, qui anche gli alcoolici nei locali pubblici sono permessi, le ragazze indossano jeans attillati e le donne con il velo sono una rarità.

Prima amara sorpresa: al porto ci dicono che il mezzo non ci verrà consegnato perché le pratiche per ottenere l’esenzione dal dazio iniziate mesi fa non sono ancora ultimate, dovremmo raggiungere Addis Abeba e Khartoum con mezzi propri. Ultimate le pratiche doganali il mezzo verrà portato all’ospedale da personale dello stesso nosocomio. Dobbiamo coprire oltre 2500 km e ci attiviamo a trovare i mezzi pubblici.

Buona permanenza a Gibuti dal vescovo italiano monsignor Bertin che ci ospita in una dependance vicino la cattedrale. Poco fuori città visitiamo l’ex ospedale italiano Balbala gestito da nostri connazionali, è molto funzionale, del chirurgo dr. Carlo che vi lavora da alcuni anni con la moglie psicologa ci hanno detto all’aeroporto che per loro è un mito! Il console onorario dr. Rizzo ci ragguaglia sulle tante difficoltà burocratiche doganali etiopi mentre quelle di Gibuti si risolvono in genere in pochi giorni; ci sembra che l’Etiopia non incoraggi per nulla la donazione di materiale sanitario!

Verso sera partiamo con un mini bus per la frontiera con l’Etiopia ma stranamente, anziché fare la comoda strada asfaltata che tutti gli autocarri percorrono, il pulmino si dirige prima verso la Somalia per poi deviare su una stradina tortuosa che ci porta vicino alla frontiera etiope, raggiunta in piena notte, e da cui in territorio etiope partirà poi una pista di circa 205 km! Stranezze africane.

Etiopia[]

Si dorme all’addiaccio ed alle 5 partenza per la frontiera con entrata in Etiopia. Pensiamo d’ora in poi di viaggiare bene ma il peggio dovrà ancora venire. Se prima il conducente era un ragazzo che masticava continuamente ciat pianta euforizzante e raramente guardava la strada ora l’autista è più tranquillo, ma l’asfalto si trasforma in una infernale pista ciottolosa con saliscendi continui che termina alle cinque della sera nella cittadina di Dire Dawa dopo avere mangiato chili di polvere ed aver goduto uno spettacolo molto interessante e vario con famiglie di scimpanzé lungo la strada.

Il giorno successivo ci rilassiamo, si fa per dire, andando a visitare una bella antica cittadina vicino la Somalia, Harer. In effetti il luogo merita una deviazione perché è suggestivo. In questa città dicono che ci sia il miglior caffè d’Etiopia che gustiamo a casa di una famiglia. Per prepararci il caffè anzi i tre caffè di rito bisogna attendere circa 45 minuti perché la preparazione è molto laboriosa ed è interamente fatta a mano come anche la tostatura, i chicchi vengono lentamente pestati.

Il mattino seguente prima dell’alba nuovo bus per Addis Abeba, questa volta il mezzo è un normale pullman, si attraversa una delle zone più affascinati dell’Etiopia tra cui la stupenda Rift Valley, si incontrano fiumi, montagne sempre oltre 2000 m, laghi, pianure, gole e paesaggi fiabeschi; è stato da poco raccolto il grano e si vedono ancora le piante di mais più piccole delle nostre e con meno file di chicchi che ormai secche sono raccolte in covoni. Le piante di banane si alternano a rari baobab ed eucalipti. Sembra che la gente svolga il lavoro con serenità e pazienza due caratteristiche che incontreremo sempre in questo viaggio.

Verso sera finalmente arriviamo ad Addis Abeba dopo aver percorso per oltre 57 km anche un tratto di nuovissima autostrada a tre corsie. La capitale è come ogni città africana caotica, il pullman si ferma al capolinea a due passi dalla quasi ultimata linea della metropolitana costruita con criteri ultramoderni dai soliti cinesi che anche qui hanno l’appalto di gran parte della rete stradale. A dir la verità la città non mi entusiasma molto, è troppo recente ed è un gigantesco cantiere in costruzione. La parte più bella della città è senz’altro quella collinare sede di numerosi ministeri ed ambasciate.

Nella bellissima Villa Italia in un vasto parco ha sede la nostra ambasciata. Il dr. Melloni capo della Cooperazione italiana avvisato dall’ambasciatore dr. Mistretta, purtroppo fuori sede, ci aggiorna sull’iter burocratico di sdoganamento del mezzo. Rimaniamo ospiti per tre giorni dei salesiani di cui visitiamo le innumerevoli opere sociali come scuole professionali e non, centri per orfani, per bambini di strada, per prostitute e ragazze madri, per adozioni a distanza ecc. Simpatica la visita alla missione di don Mario sul lago Zway e Langano quest’ultimo completamente rosa per la presenza di alghe. Altra visita a Nazret all’ospedale oftalmico St.Francis gestito con maestria dal CUAMM di Padova, è attrezzato bene, pulito, l’igiene regna sovrana, caratteristica tipica delle suore anche qui presenti.

Etiopia: Lago Tana.

La sera il collegamento con radio Veronica di Torino ci permette di sentire un po’ di aria natia. Dobbiamo ripartire con direzione Sudan non prima di aver visitato il suggestivo lago Tana con i suoi bellissimi monasteri ortodossi dei secoli XIII e XIV ricchi di antichi manoscritti custoditi gelosamente e scampati per miracolo alle distruzioni durante il periodo di Menghistu.

Etiopia Gonder un castello

La perla dell’Etiopia cioè Gonder “la Camelot africana” così chiamata per i suoi quattro castelli costruiti nel secolo XVII e che dominano la città dall’alto è indubbiamente una città ricca di fascino per il suo glorioso passato per essere stata anche capitale della nazione. La sera Piero e Lucio insistono per andare a cenare in un bel ristorante frequentato da europei; in effetti si gustano ottimi piatti locali peccato che abusino troppo di incenso, più che in un ristorante mi sembra di essere in una chiesa.

Sudan[]

Sudan: sito di Meroe

Il giorno successivo dobbiamo trovarci alla frontiera col Sudan al mattino presto, partiamo di notte con altro minibus dopo averlo aspettato per quasi un’ora con il dubbio che l’autista non venisse, la sera prima aveva già intascato metà dei soldi pattuiti, invece devo ricredermi, arriva e riempie completamente il mezzo, non c’è più posto per nessuno. Come promesso arriviamo alle 8 alla frontiera con il Sudan dove incontriamo puntualissimo Mortada, ottimo autista dell’agenzia viaggi Levi che abbiamo contattato per evitare problemi nell’attraversamento di questa zona di confine.

Khartoum è come sempre una città interessante, la nostra ambasciata e l’ufficio della Cooperazione italiana ci supportano non poco invitandoci anche a pranzo. Visita di rito all’efficiente centro di cardiochirurgia Salaam di Emergency di Gino Strada dove Lucio ritrova un vecchio amico.

Abbiamo anche l’opportunità di visitare il sito archeologico di Meroe che sembra sbucare fra le dune dopo un’ora di assolata pista. È meraviglioso e suggestivo con le sue piramidi nere risalenti a circa 500 anni prima di Cristo. È una zona archeologica molto ampia e che andrebbe meglio valorizzata.

Incidente[]

La sera della diretta con la radio di Torino nel tratto di strada che ci riporta in hotel il tuc tuc su cui viaggiamo a causa di una grossa buca dell’asfalto sta per ribaltarsi, il ragazzo che lo guida cerca di sterzare ma finisce sulla carreggiata opposta mentre sta per sopraggiungere un’auto a velocità sostenuta, è un attimo, ci buttiamo subito fuori dell’abitacolo e l’ape finisce la sua folle corsa sul marciapiede, siamo incolumi, più tardi in camera stentiamo ad addormentarci.

Sull’aereo che ci riporta a casa ripenso alle esperienze vissute, alla fatica che ho visto fare per tirare su l’acqua da un pozzo, e dire che a noi basta un piccolo gesto della mano per avere subito acqua pulita pronta da bere, invece sovente beviamo quella in bottiglia.

Ringrazio Lucio e Piero con cui ho condiviso le esperienze del viaggio; entro Marzo arriveranno in Italia due bambini di 12 anni per operarsi al cuore Elisabeth dal Senegal e Gueoue bambino dalla Costa d’Avorio; hanno in comune oltre all’età la malattia congenita e la povertà. Questi interventi come gli altri sono pagati interamente dalle onlus Ana Moise di Aosta e CIS di Canelli. Verranno operati al Gaslini di Genova dal dr. Santoro dell’equipe del prof. Lucio Zannini che ha fatto il viaggio con noi. Ringrazio di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato e che ci aiuteranno ancora perché hanno capito che noi siamo più fortunati nascendo anche in un posto bellissimo.


Galleria fotografica[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Etiopia.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Sudan.

Fonti[]

Resoconto di Pier Luigi Bertola, presidente onlus CIS (Cooperazione italiana solidarietà).

Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 3, 2014

Palio di Siena del 2 luglio 2014: vince il Drago

Palio di Siena del 2 luglio 2014: vince il Drago

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

3 luglio 2014

Una foto del 2011 del fantino Salasso

La Contrada del Drago si è aggiudicata il Palio di Siena del 2 luglio 2014, grazie al fantino Alberto Ricceri detto Salasso su Oppio, un cavallo castrone grigio.

Per la contrada di Camporegio si tratta della vittoria numero 37 della propria storia, che avviene a distanza di ben 13 anni dalla precedente (datata 16 agosto 2001 con Luca Minisini detto su Zodiach. Per il fantino è invece il terzo trionfo in Piazza del Campo, dopo quelli del 2 luglio 2004 per la Giraffa e del 16 agosto 2006 per la Selva.

La corsa è stata emozionante e senza incidenti. Alla partenza, è scattata in testa l’Aquila, che ha tenuto la prima posizione per due giri, fino allo straordinario sorpasso del Drago alla seconda curva del Casato grazie alla migliore traiettoria tenuto da Salasso, che nel frattempo aveva recuperato dalle retrovie. La forza di Oppio, castrone di 7 anni, ha impedito alle inseguitrici la rimonta.

Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Siena.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 30, 2014

Palio di Siena del 2 luglio 2014: le due prove di oggi

Palio di Siena del 2 luglio 2014: le due prove di oggi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

30 giugno 2014

Una immagine di archivio dei cavalli alla mossa

Un po’ di sorprese nel corso delle due prove odierne, in vista del Palio di Siena del 2 luglio.

Quella della mattinata, prevista inizialmente per le 9, è stata spostata di un’ora a causa delle non ottime condizioni del tufo dopo la pioggia della notte. Ha vinto la Pantera; l’ordine tra i canapi è stato quello inverso rispetto alla chiamata della trifora: Onda, Pantera, Lupa, Aquila, Bruco, Selva, Tartuca, Drago, Chiocciola e Giraffa (quest’ultima era quindi di rincorsa).

Nella prova della sera ha vinto l’Onda. Ma ai canapi non è andato tutto per il meglio: il mossiere Bartolo Ambrosione ha fatto uscire i cavalli una prima volta, ma alla mossa seguente il canape non si è abbassato del tutto, provocando pertanto la caduta di tre contrade: Chiocciola, Drago e Tartuca. Sebastiano Murtas detto Grandine, fantino di quest’ultima, è stato ricoverato in ospedale; nulla di grave per i tre cavalli, che però sono stati esentati dal correre la prova, ripetuta poco dopo.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Siena.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 29, 2014

Palio di Siena del 2 luglio 2014: assegnati i cavalli

Palio di Siena del 2 luglio 2014: assegnati i cavalli

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

29 giugno 2014

Si è svolta oggi l’Assegnazione dei cavalli alle Contrade che correranno il Palio di Siena del 2 luglio 2014. Ecco l’elenco, secondo l’ordine di chiamata da parte del sindaco Bruno Valentini:

Indianos, nel 2011 con i colori dell’Aquila

  1. Osvaldo: Onda
  2. Porto Alabe: Chiocciola
  3. Indianos: Pantera
  4. Oppio: Drago
  5. Querino: Lupa
  6. Mocambo: Tartuca
  7. Naikè: Giraffa
  8. Polonski: Aquila
  9. Quit Gold: Selva
  10. Ondina Prima: Bruco

Nessuno di essi ha mai vinto il Palio. Oppio, Osvaldo e Polonski lo hanno corso una volta; Naikè e Porto Alabe vantano due presenze, Mocambo tre. Indianos è il più esperto, con 6 Palii corsi.

Intanto, in serata il Drago (montato da Alessio Migheli detto Girolamo) ha vinto la prima prova, corsa agli ordini del mossiere Bartolo Ambrosione.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Siena.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 7, 2014

Fuoriserie 2014

Fuoriserie 2014 – Wikinotizie

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Fuoriserie 2014

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 7 giugno 2014

Fuoriserie 2014 158.JPG

È iniziata oggi, sabato 7 giugno, l’edizione 2014 di Fuoriserie, la rassegna dedicata alla auto e moto d’epoca, svoltasi come tradizione nei padiglioni della Nuova Fiera di Roma.

Negli anni, questa manifestazione è divenuta un punto di ritrovo per commercianti, restauratori e privati, adatta per mettere in esposizione i loro modelli allo scopo di scambiare un’ampia compravendita e un grande scambio di informazioni tra gli appassionati del settore.

La manifestazione si concluderà nella giornata di domani.

Commons

Commons contiene immagini e file multimediali su Fuoriserie 2014.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Roma.


Fonti[]


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni[]

Sito Web di Fuoriserie. URL consultato il 7 giugno 2014.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 7, 2014

Romics 2014 – Edizione Primaverile

Romics 2014 – Edizione Primaverile – Wikinotizie

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Romics 2014 – Edizione Primaverile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 7 aprile 2014

Romics 2014 - Spring Edition 24.JPG

Si è conclusa ieri, domenica 6 aprile 2014, la quindicesima edizione del Romics, la rassegna sul fumetto, manga cosplay e animazione, tenutasi anche quest’anno tra i padiglioni della Nuova Fiera di Roma.

Secondo le stime rese note dall’organizzazione, questa edizione ha superato il record di presenze dell’edizione precedente, che fu di circa 130.000 ingressi totali.

Batman, che quest’anno compie 75 anni di carriera, è stato tra i protagonisti di questa edizione. Tra gli ospiti, invece, è spiccatolo Chef Rubio, il cuoco del programma Unti e Bisunti, che ha presentato Food Fighters, fumetto che ha lui stesso come protagonista.

Commons

Commons contiene immagini e file multimediali su Romics 2014 – Edizione Primaverile.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Romics.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Roma.


Fonti[]


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni[]

Sito web Romics. URL consultato il 7 aprile 2014.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »
?? Powered by /li>