Wiki Actu it

July 2, 2011

Connecticut: fa arrestare due uomini con una falsa accusa di stupro

Connecticut: fa arrestare due uomini con una falsa accusa di stupro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 2 luglio 2011

Una donna che ha accusato due uomini di averla stuprata in aprile è stata arrestata lunedì notte per aver fornito false dichiarazioni alla polizia. Brittany Reith, di 20 anni, è già stata rilasciata dopo aver pagato una cauzione di 5mila dollari.

Le accuse contro Joseph Gay e suo cugino, Anthony Lee, sono state stralciate sei settimane dopo la denuncia, quando la polizia ha trovato una registrazione di sorveglianza in cui Reith, il giorno stesso in cui ha dichiarato di essere stata rapita e sessualmente abusata, pranzava tranquillamente con uno dei due. La ragazza aveva affermato che la mattina del 7 aprile era riuscita a fuggire da un appartamento in cui sarebbe stata violentata nella notte da Gay e Lee, entrambi di 30 anni.

I due uomini sono stati trovati addormentati nell’appartamento quando sono stati arrestati; sono rimasti in detenzione con cauzioni elevate.

«Non c’era alcun indizio di costrizione o altre evidenze che normalmente accompagnano un’accusa di stupro» ha dichiarato il Procuratore che si occupava dell’inchiesta al giudice Bruce Hudock prima di archiviare la posizione dei presunti violentatori. Inoltre, un tassista che ha trasportato Gay e Reith dal ristorante in cui si sono incontrati verso Bridgeport nell’intervallo di tempo in cui la 20enne ha denunciato di essere stata trattenuta da Gay e Lee con la minaccia di una pistola, ha testimoniato che durante il viaggio i due parlavano e scherzavano. Infine, gli investigatori hanno accertato che Lee si trovava al lavoro nel periodo successivo a quello in cui Reith ha dichiarato di essere stata rapita.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 1, 2011

Germania: assolto anchorman dall\’accusa di violenza sessuale dopo 4 mesi di carcere

Germania: assolto anchorman dall’accusa di violenza sessuale dopo 4 mesi di carcere

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 1 giugno 2011

È stato assolto, dopo che la difesa ha dimostrato l’inconsistenza delle dichiarazioni della presunta vittima, Joerg Kachelmann, il presentatore meteo della tv pubblica tedesca Ard. Accusato di violenza sessuale da una sua ex amante, Claudia D., è stato sottoposto a 132 giorni di detenzione preventiva. In prima istanza la procura aveva chiesto per lui una condanna a 4 anni e 3 mesi di carcere.

Nel corso del procedimento le prove dell’accusa si sono via via dimostrate false ed il tutto si è dimostrato essere una vendetta di Claudia per le numerose altre relazioni che Kachelmann avrebbe intrattenuto nel frattempo con altre donne.

Hanno destato molto clamore i toni usati dalla stampa popolare che ha dipinto il conduttore come una sorta di mostro. Il quotidiano Bild aveva schierato come reporter in tribunale la famosissima leader femminista Alice Schwarzer, schieratasi in difesa della presunta vittima.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 31, 2011

Cagliari: 26 giorni in carcere da innocenti, due giovani assolti dall\’accusa di violenza sessuale

Cagliari: 26 giorni in carcere da innocenti, due giovani assolti dall’accusa di violenza sessuale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 31 maggio 2011

Erano stati accusati da una giovane mamma, rimasta anonima, probabilmente perché quest’ultima temeva di confessare al marito e alle amiche di essersi appartata volontariamente con degli estranei. Per questo due giovani, Davide Matzeu e Samuel Apogeo, hanno trascorso 26 giorni in carcere, dove la legge non scritta dei detenuti non prevede alcuna sentenza: basta il sospetto e sei marchiato. «Vi uccidiamo» urlavano dalle celle. Ci sono voluti due anni perché la verità venisse a galla: la ragazza aveva mentito. Davide e Samuel per questo sono stati assolti per non aver commesso il fatto, come richiesto dallo stesso pubblico ministero.

L’accusatrice, la notte tra il 4 e il 5 dicembre dl 2009, accettò un passaggio da parte dei due giovani che hanno poi dichiarato: «Quando le abbiamo domandato dove dovevamo portarla non ha risposto, continuava a ridere, diceva “voi dove andate?”». Alla fine l’auto si fermò in un parcheggio sterrato, dove ebbe luogo il presunto stupro. La donna aveva mandato un sms all’amica rimasta in discoteca, scrivendole «aiuto, non so dove mi stanno portando». Preoccupata, l’amica aveva chiamato la polizia.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 28, 2011

Texas: scagionato da una violenza sessuale dopo 25 anni di carcere

Texas: scagionato da una violenza sessuale dopo 25 anni di carcere

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Texas, venerdì 28 gennaio 2011

In Texas, Larry Sims è stato scagionato dal test del DNA dopo avere passato 24 anni e mezzo in carcere, era stato condannato a 25 anni di carcere per violenza carnale. La testimonianza della donna che lo ha fatto condannare, come si è scoperto adesso, era falsa.

Il caso di Larry Sims, ormai sessantunenne, non è l’unico: il test del DNA, recentemente, ha permesso di appurare l’innocenza di dieci uomini nel solo Texas.

Il giudice Gracie Lewis si è scusata a nome dello Stato.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 30, 2010

Aveva falsamente accusato un uomo di stupro: niente carcere

Aveva falsamente accusato un uomo di stupro: niente carcere

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Inghilterra, giovedì 30 dicembre 2010

Milton Keynes – Una 29enne è stata condannata per aver falsamente dichiarato di essere stata violentata da un uomo che per questo ha passato otto ore in carcere, ma le è stata concessa la sospensione della pena. Non sconterà quindi un solo giorno.

La donna aveva dichiarato alla polizia di essere stata stuprata. Un 28enne è stato per questo arrestato e rilasciato solo dopo che la falsa vittima ha confessato di essersi inventata tutto. «L’investigazione di false o maliziose accuse di violenza sessuale devia molte risorse dalla prevenzione di crimini veri con vittime vere. Noi prenderemo seri provvedimenti contro chiunque riporti un falso crimine e faccia sprecare tempo alla polizia» ha dichiarato il detective Darren Street che ha condotto l’indagine.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 22, 2010

Elettricista taurianovese assolto dal reato di violenza sessuale

Elettricista taurianovese assolto dal reato di violenza sessuale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Reggio Calabria, mercoledì 22 dicembre 2010

Taurianova (Reggio Calabria) – Il Tribunale collegiale di Palmi ha assolto un elettricista taurianovese (D. N.) dall’accusa di violenza sessuale nei confronti di una donna residente nella frazione di San Martino. Quest’ultima aveva riferito alla Polizia di essere stata molestata dal professionista dopo averlo contattato per far riparare un guasto occorso al suo frigorifero.

Secondo la ricostruzione della donna, l’elettricista le avrebbe palpato il seno e cercato di alzarle la gonna. Le molestie sarebbero proseguite nel pomeriggio dello stesso giorno. Concluse le indagini preliminari, il Pubblico Ministero ha chiesto il rinvio a giudizio, mentre la donna si è costituita parte civile.

Il Tribunale di Palmi, dopo aver ascoltato gli agenti del Commissariato ha tuttavia deciso di assolvere con formula ampia D. N. dal reato di violenza sessuale accogliendo la tesi del suo avvocato che ha evidenziato, grazie ad un serrato controesame, molte incongruenze in quanto dichiarato dalla presunta vittima.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 18, 2010

Agricoltore assolto dopo 18 mesi di carcere dopo una falsa accusa per violenza sessuale

Agricoltore assolto dopo 18 mesi di carcere dopo una falsa accusa per violenza sessuale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 18 dicembre 2010

Manhattan

Manhattan – Un giovane agricoltore australiano, David Green, è stato assolto ieri dall’accusa di violenza sessuale dopo che i giudici hanno sentenziato la falsità delle dichiarazioni di una 23enne, rimasta anonima, che aveva denunciato di essere stata drogata e stuprata dall’uomo. Green aveva trascorso per questo un anno e mezzo in carcere.

L’agricoltore aveva sin dall’inizio professato la propria innocenza, dichiarando di non aver mai drogato la donna: dichiarazioni tra l’altro confermate da un test medico. Per quanto riguarda l’accusa di stupro, l’unica prova era la parola della ragazza, che tuttavia a quanto pare è stata sufficiente per tenere in galera David Green 18 mesi. Già gli amici del ragazzo avevano testimoniato un atteggiamento isterico della 23enne nel chiamare la polizia e smentito le dichiarazioni dell’accusatrice.

Secondo un’inchiesta della Purdue University, negli Stati Uniti le accuse di stupro risultano false nel 41% dei casi.[1]


Fonti[]

Note[]

  1. examiner.com, fonte cit.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress