Bielorussia: vietato Gay Pride

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 18 ottobre 2011

Esempio di carro presente al Gay Pride nazionale di Bologna (2008).

L’amministrazione comunale di Minsk, la capitale della Bielorussia, ha vietato alla comunità LGBT di tenere il prossimo 22 ottobre il Gay Pride. È quanto si apprende dal sito ufficiale della parata da parte degli organizzatori.

Ad inizio mese, il presidente della Bielorussia, Lukashenko, disse in un’intervista ad un’agenzia televisiva russa che non avrebbe mai vietato un gay pride, come succede invece in Russia.

A maggio, decine di membri delle russe e bielorusse sfilarono per le strade principali di Minsk, nonostante non avessero il permesso da parte delle autorità. Allora 10 attivisti furono arrestati e la manifestazione repressa. L’evento attirò pure manifestanti anti-LGBT, che lanciarono uova contro la folla.


Fonti[]