Wiki Actu it

October 15, 2010

Paraguay: video shock rivela violento accanimento della polizia su un 13enne

Paraguay: video shock rivela violento accanimento della polizia su un 13enne

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Paraguay, venerdì 15 ottobre 2010
Paraguay. Il video è stato diffuso da pochi giorni ma i fatti di cui esso è testimone si riferiscono a una vicenda di violazione dei diritti umani risalente al periodo maggio-giugno 2010, trapelata solo ora.

Un minorenne di appena tredici anni, fermato per un furto di minimo valore, subisce la violenza selvaggia e gratuita di un poliziotto. Il fatto è accaduto a Bañado Tacumbú, un barrio della capitale Asunción. Nel filmato si assiste a un vero e proprio pestaggio ai danni di un minore inerme e impaurito, in ciabatte, semi-scalzo, le mani ammanettate dietro la schiena.

Il documento, che ha fatto il giro dei mass-media di tutto il mondo, ha generato ovunque scalpore e scandalo

Il ministro del’interno dello stato sudamericano, Rafael Filizzola, ha espresso la ferma condanna del governo, affermando comunque che il responsabile del’episodio sarebbe già stato perseguito e punito, per tortura e lesioni fisiche, prima ancora prima che l’episodio giungesse all’attenzione mediatica.

Dalle parole del locale commissario di polizia, si apprende poi che sono in corso indagini anche sull’autore delle riprese: questi, pur venuto a conoscenza delle violenze perpetrate, sarebbe colpevole per non averle prontamente denunciate alle autorità competenti.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 29, 2010

Calcio, Mondiali 2010: i rigori dicono Paraguay

Calcio, Mondiali 2010: i rigori dicono Paraguay

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
Soccerball.svg

Segui lo Speciale Mondiali 2010 su Wikinotizie!

Pretoria, martedì 29 giugno 2010

Nelson Haedo Valdez, autore del quarto rigore in favore del Paraguay

Sarebbe stata comunque una prima volta. Paraguay e Giappone scendono in campo al Loftus Versfeld Stadium di Pretoria con la consapevolezza di essere molto vicini all’ingresso nella storia calcistica delle rispettive nazioni.

La tensione della posta in palio è evidente e la partita si rivela poco spettacolare; saranno infatti poche le occasioni da rete da entrambe le parti.

Dopo circa 20 minuti senza grossi spunti, la partita si anima improvvisamente grazie a Lucas Barrios, che dopo uno spunto personale calcia verso la porta nipponica, ma Eiji Kawashima para. Risponde immediatamente il Giappone, con Daisuke Matsui, che calcia dalla distanza ma colpisce la traversa. Roque Santa Cruz si rende pericoloso al 29′, calciando di sinistro: la palla finisce di poco a lato. Dieci minuti più tardi, è Keisuke Honda a provare il tiro, anch’egli di sinistro, su suggerimento di Matsui: anche la conclusione dell’attaccante del CSKA Mosca finisce fuori non di molto.

Nella ripresa la partita è più movimentata ma si registrano poche occasioni, così come nella prima parte di gara, equamente ripartite. Ci prova Néstor Ortigoza, che ben servito da Barrios attende troppo prima di concludere e viene anticipato, poi è la volta di Yuto Nagatomo, che tira dalla distanza, ma la sua conclusione, deviata, è facile preda del portiere Justo Villar. Al 59′ Cristian Riveros colpisce di testa su cross di Claudio Morel, ma Kawashima controlla bene il pallone. L’ultima occasione dei tempi regolamentari porta la firma di Marcus Tulio Tanaka che al 62′ calcia di poco a lato sugli sviluppi di un angolo.

Succede poco per la mezz’ora successiva, così, sul punteggio di 0-0, sono necessari i tempi supplementari. Anche nel prolungamento, le due squadre si affrontano alla pari ma, complice la stanchezza, non arriva il gol che sblocca l’incontro.

Si va quindi ai calci di rigore. I paraguaiani sono infallibili e realizzano tutti i 5 tiri dal dischetto, il Giappone sbaglia il terzo con Yūichi Komano, consegnando la qualificazione alla nazionale sudamericana. Stasera, al termine dell’incontro Spagna-Portogallo, conosceremo l’avversaria della selezione di Gerardo Martino.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress