Calcio: Juventus, al via la seconda edizione del trofeo “Ale & Ricky Sempre nel cuore”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 13 settembre 2008

Ha preso il via oggi a Vinovo, presso lo Juventus Center in via Stupinigi 182, la seconda edizione del trofeo “Ale & Ricky Sempre nel Cuore”, organizzato dalla Juventus Football Club nel secondo finesettimana di settembre in memoria di Alessio Ferramosca e Riccardo Neri, i due 17enni torinesi morti annegati il 15 dicembre 2006 in un laghetto del centro sportivo juventino nel tentativo di recuperare dei palloni persi in allenamento.

Al torneo partecipano i Giovanissimi (classe ’94) di Juventus, Fiorentina, Parma, e Torino per il girone “professionisti”, e ASD Atletico Mirafiori, SSD Calcio Castelfiorentino, CBS Scuola Calcio e US Vanchiglia per il girone “dilettanti”. Durante tutto lo svolgimento delle gare si terrà una raccolta fondi per l’Associazione Riccardo Neri & Alessio Ferramosca, che assiste bambini gravemente malati o che hanno bisogno di cure o interventi costosi.

Il calcio d’inizio della partita inaugurale Juventus – Parma è stato dato questa mattina alle 9 da Ciro Ferrara, responsabile del settore giovanile della squadra bianconera; i Giovanissimi Nazionali del tecnico Domenico Maggiora hanno sconfitto il Parma per 1 a 0. Gli altri risultati della mattinata: Torino – Fiorentina 0-0, Castelfiorentino – CBS 3-0), Atletico Mirafiori – Vanchiglia 2-0; altre quattro gare si terranno nel pomeriggio.

Alle 13, si è tenuta la cerimonia di intitolazione a Alessio Ferramosca e Riccardo Neri del campo numero 8 in erba sintetica dello Juventus Center, sul quale si svolgono le partite ufficiali di alcune compagini giovanili juventine e le gare di questo torneo; presenti Giovanni Cobolli Gigli, Jean-Claude Blanc, Claudio Ranieri, Gigi Buffon, Gianluca Pessotto, Ciro Ferrara, Michelangelo Rampulla, le autorità locali e le famiglie dei due giovani giocatori.

Presentato inoltre il mosaico commemorativo “I colori della primavera” creato da Leonardo Pivi, che raffigura i due giocatori di spalle in divisa mentre si abbracciano e corrono sull’erba; il mosaico è posto all’ingresso del campo 8, «un posto ideale dove tutti possano vederlo ogni giorno e che servirà da stimolo per i ragazzi del nostro settore giovanile» ha dichiarato il presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli, aggiungendo che «l’intitolazione del campo e l’opera d’arte di Pivi testimoniano il ricordo indelebile dei nostri ragazzi che ci porteremo sempre nel cuore».

Nella serata di oggi, si terrà un incontro, rivolto ai giocatori partecipanti al torneo, sui valori sportivi; presenzieranno Ciro Ferrara e Diego Confalonieri, medaglia di bronzo nella scherma a squadre ai Giochi Olimpici di Pechino. Saranno poi premiati i “Top Players”, i giocatori juventini delle varie categorie del settore giovanile che più si sono distiniti nella scorsa stagione per «lealtà e correttezza nei confronti dei compagni e dello staff e per fair play in campo».

Domani si terranno le ultime gare eliminatorie e, alle 17.30, la finale del trofeo; al termine, una rappresentanza della Juventus premierà la squadra vincitrice. Saranno inoltre assegneati due premi speciali: i premi “Alessio Ferramosca” e “Riccardo Neri” rispettivamente al miglior giocatore e al miglior portiere del trofeo.

Articoli correlati[]


Fonti[]