Wiki Actu it

April 14, 2014

Cinisello: un distretto e una biblioteca digitale innovano la didattica

Cinisello: un distretto e una biblioteca digitale innovano la didattica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 14 aprile 2014

Villa Forno, sede della biblioteca digitale dell’Università Bicocca, aperta alla cittadinanza

A Cinisello Balsamo, un comune di 73.000 abitanti nelle immediate vicinanze di Milano, è stata aperta una biblioteca esclusivamente digitale che per le sue dimensioni trova ben pochi precedenti anche a livello internazionale. Ospitata nella settecentesca Villa Breme Forno, costituisce la biblioteca dell’Università di Milano Bicocca, unicamente in forma digitale, e che per una convenzione con il Comune, per due giorni alla settimana è aperta a tutta la cittadinanza.

Il comune di Cinisello ha organizzato anche un convegno della durata di due giorni (l’undici e il dodici aprile) per presentare il distretto digitale: un grosso impegno dell’amministrazione pubblica per dotare le scuole delle infrastrutture informatiche, che potrà permettere grandi novità nel campo della didattica. Tutti i docenti sono interessati ad un piano di formazione svolto con l’aiuto dell’università Bicocca: il registro elettronico, una comunicazione costante con le famiglie sono realtà già acquisite. Una piattaforma permetterà anche di raccogliere e mettere in comune il materiale didattico elaborato e, volendo, una biblioteca scolastica digitale articolata per livello di scuola.

Per quello che riguarda le scuole superiori, molti sono gli istituti di Cinisello che stanno ricevendo le dotazioni informatiche previste dal programma della Regione Lombardia “Generazione web”. Ad esempio il Liceo Casiraghi avrà 10 nuove classi informatizzate con un contributo di € 100 000.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 2, 2014

Scuole lombarde: i tablet si moltiplicano

Scuole lombarde: i tablet si moltiplicano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 2 aprile 2014

Un tablet PC

Il bando della Regione Lombardia per distribuire una dotazione informatica per un costo di 10.000 euro per classe ha avuto un numero di adesioni estremamente ampio. In poche ore 500 scuole hanno presentato domanda. La regione aveva perciò deciso di ampliare la somma di 8 milioni di euro inizialmente messa a disposizione portandola a 15 milioni. Era rimasto uno strascico di polemiche, perché il sistema informatico non aveva retto alla massa di domande ed era andato in tilt. Anche per questo motivo la regione ha dato comunicazione alle scuole interessate che la cifra messa a disposizione sale a 27 milioni, che permetteranno la distribuzione in 2.700 classi di quasi 70.000 tablet

Notizie correlate[]


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 13, 2014

E-book sui temi di Expo 2015 elaborati dalle scuole della Lombardia

E-book sui temi di Expo 2015 elaborati dalle scuole della Lombardia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 13 gennaio 2014

Nel corso di una conferenza stampa, l’assessore all’istruzione della regione Lombardia Valentina Aprea e il direttore dell’Ufficio regionale del lavoro Francesco De Sanctis hanno illustrato i risultati di Generazione web e delineato gli sviluppi futuri. Nel periodo che va da gennaio a maggio, le reti di scuole, gli studenti e i docenti saranno coinvolti nell’elaborazione di progetti digitali che verranno condivisi mediante la costituzione di un archivio virtuale sul web.

Come importante novità viene indicata l’estensione delle unità di apprendimento anche ai temi di Expo 2015 e un concorso indetto in collaborazione con la Società EXPO 2015 S.p.A. e Padiglione Italia

Viene poi confermata l’erogazione a 770 classi di contributi fino a 10.000 euro l’uno con modalità a sportello: l’erogazione verrà accordata secondo l’ordine di presentazione delle domande.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 8, 2014

Lombardia: più classi digitali, più testi condivisi, più licenze open

Lombardia: più classi digitali, più testi condivisi, più licenze open

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Due tipi di tablet

mercoledì 8 gennaio 2014

logo Wikisource

Su Wikisource puoi trovare Regione Lombardia – Linee guida per la diffusione dell’innovazione didattica.

La regione Lombardia ha stanziato oltre 8 milioni di euro per permettere già da quest’anno scolastico 2013-14 la fornitura delle attrezzature tecnologiche per creare 770 nuove classi digitali, prevedibilmente in 200 scuole medie superiori, statali o paritarie. 500 mila euro sono destinati alle 10 scuole che presenteranno progetti in cui è prevista la realizzazione di testi condivisi. Quanto al diritto d’autore la regione prevede due alternative: o il copyright delle scuole o l’uso delle licenze open.

Per la prima metà di gennaio è prevista l’emanazione del bando con la fissazione della data entro cui le scuole devono presentare la domanda.

Articoli correlati[]


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress