Wiki Actu it

December 8, 2007

Cremona: due rapinatori uccisi dalla polizia in un conflitto a fuoco

Filed under: Bergamo,Cremona,Cronaca,Europa,Italia,Lombardia,Pubblicati,Treviglio — admin @ 5:00 am

Cremona: due rapinatori uccisi dalla polizia in un conflitto a fuoco

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 8 dicembre 2007

Due rapinatori sono rimasti uccisi questa mattina, intorno alle 5.30, nel corso di una sparatoria con le forze dell’ordine, che erano intervenute dopo una rapina in discoteca.

Secondo le prime ricostruzioni, alcune persone, all’ingresso della discoteca di Treviglio, in provincia di Bergamo, sono state rapinate da quattro uomini, fuggiti immediatamente a bordo di una BMW. I Carabinieri, allertati immediatamente, hanno allargato le ricerche in tutto il territorio della Bergamasca e della vicina provincia di Cremona, nella quale è stata ritrovata la vettura dei rapinatori. Una volta bloccati i malviventi nei pressi di Sergnano, i Carabinieri che effettuavano i controlli di routine sono stati colpiti da diversi colpi di pistola, che li hanno feriti in modo non grave; questi hanno reagito a loro volta, colpendo a morte due dei rapinatori.

Sul luogo della sparatoria si sono recati il magistrato di Crema e i comandanti della polizia di ambo le province.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 11, 2006

Morto Luigi Ornaghi, il \”Batistì\” di Olmi

Morto Luigi Ornaghi, il “Batistì” di Olmi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

11 dicembre 2006

Luigi Ornaghi è morto oggi a Treviglio a causa di un infarto. Aveva 75 anni.

Ornaghi è stato l’emblema della civiltà contadina raccontata nel film L’albero degli zoccoli di Ermanno Olmi. Nel film interpretava “Batistì”, che concludeva il film con sfratto; con uno sfratto si è conclusa anche la sua vita. L’11 novembre, festa di San Martino e giorno in cui scadono gli affitti agrari, Ornaghi era stato costretto ad abbandonare il casale “al Serit” di Castel Cerreto e si era trasferito da un amico a Treviglio. La morte lo ha colto proprio mentre stava raccogliendo gli ultimi attrezzi conservati nel casale.


Fonti

  • Giornale cartaceo Cesare Zapperi «Sfrattato, muore il «Batistì» di Olmi»Corriere della Sera (Milano), 12 dicembre 2006, pag. 12

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 18, 2005

Mostra Longaretti dipinti 1928-2005 2005

Mostra Longaretti dipinti 1928-2005 2005

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

18 dicembre 2005
5 marzo 2006

Longaretti Dipinti 1928-2005[]

La Villa Manzoni di Lecco ospita dal 18 dicembre 2005 la mostra Longaretti Dipinti 1928-2005 dedicata ai novant’anni di Trento Longaretti e che rimarrà aperta fino al 5 marzo 2006.
L’antologica comprende 40 opere dell’artista bergamasco comprese nel periodo 1928-2005, un’antologica completa nel tempo, in occasione dei suoi prossimi novant’anni.
La pittura di Longaretti è sofferta e meditata, con variazione su un unico argomento: l’uomo e il suo destino. L’artista racconta il dramma degli emarginati, dei poveri e degli umili.

L’esposizione si sviluppa cronologicamente:

  • le primissime prove nella casa di Treviglio
  • l’apprendistato a Brera
  • le opere dell’età matura
  • e le opere contemporanee.

Nel corso della mostra, saranno dedicate due serate di studio, che si svolgeranno sempre in Villa Manzoni:

  • 19 gennaio 2006, ore 21 – Il cielo postcopernicano in Longaretti e Leopardi. Visita della mostra e lettura di alcuni Canti di Giacomo Leopardi a cura di Anna Caterina Bellati
  • 16 febbraio 2006, ore 21 – La poesia degli umili in Longaretti e nei versi di Piera Badoni. Visita della mostra e lettura di alcune poesie di Piera Badoni a cura di Anna Caterina Bellati e Gian Luigi Daccò.

Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Lecco.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress