Groenlandia: vince il sì al referendum sull’autodeterminazione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 26 novembre 2008

Groenlandia

È passato in Groenlandia il referendum sull’autodeterminazione, con una percentuale del 75,5% di favorevoli.

Con questa riforma si sono rivisti statuti dell’autonomia, secondo i quali, a partire dal 21 giugno 2009, i groenlandesi saranno riconosciuti come popolo dalla Danimarca e potranno gestire autonomamente le proprie risorse naturali come petrolio, gas, diamanti e piombo. Verrà riconosciuto inoltre il groenlandese come lingua locale (variante delle lingue eschimesi) e la possibilità di avere una polizia autonoma.

L’alta affluenza alle urne (quasi il 72% dei 39.000 elettori) fa prospettare ad alcuni analisti la possibilità di richiesta d’indipendenza della regione artica dalla madrepatria.

La Groenlandia, già uscita dall’Unione Europea nel 1982 tramite referendum, ha un’economia basata soprattutto su turismo e pesca, ma il 30% del PIL proviene tramite sovvenzioni dalla Danimarca.


Fonti[]