Wiki Actu it

September 13, 2018

Nessuna sorpresa dal comunicato della BCE

Nessuna sorpresa dal comunicato della BCE

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

13 settembre 2018

Wikinotizie di oggi
13 settembre
  • Nessuna sorpresa dal comunicato della BCE
  • Il Parlamento Europeo vota la riforma del Diritto d’autore
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità
ECB Frankfurt.jpg

Il comunicato della Banca Centrale Europea pubblicato all’ora di pranzo conferma che non vi sono variazioni alla politica monetaria esposta a fine luglio 2018: invariato a -0,40% il tasso di deposito overnight, il tasso di rifinanziamento principale continua ad essere a zero e il tasso sui prestiti marginali resta confermato a 0,25%.

«Il Consiglio direttivo si attende che i tassi di interesse di riferimento della Bce si mantengano su livelli pari a quelli attuali almeno fino all’estate del 2019 e in ogni caso finché sarà necessario», precisa il comunicato concludendo che «il Consiglio direttivo continuerà a effettuare acquisti netti nell’ambito del programma di acquisto di attività (APP) all’attuale ritmo mensile di 30 miliardi di euro fino alla fine di questo mese. Dopo il settembre 2018, il Consiglio direttivo ridurrà il ritmo mensile degli acquisti di attività nette a 15 miliardi di euro fino alla fine di dicembre 2018 e prevede che, in base ai dati in arrivo che confermano le prospettive di inflazione a medio termine, gli acquisti netti si concluderanno».


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 22, 2018

Pepsi compra SodaStream

Pepsi compra SodaStream – Wikinotizie

Pepsi compra SodaStream

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

mercoledì 22 agosto 2018

Uno dei gasatori dell’azienda

Pepsi acquista per 3.200.000.000 dollari SodaStream, l’azienda israeliana che vende gasatori e concentrati per bevande, tra cui anche uno al gusto cola. L’acquisizione si inserisce in una strategia più ampia per venire incontro alle richieste “salutiste” ed ecologiste dei consumatori, infatti la produzione in proprio di acqua gassata consente un risparmio in termini di produzione della plastica. È l’ultima operazione del CEO dell’azienda prima di lasciare il posto ad un nuovo amministratore delegato. L’operazione verrà chiusa entro il 2019.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 9, 2016

L\’economia del Sudafrica potrebbe peggiorare

L’economia del Sudafrica potrebbe peggiorare

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

9 agosto 2016

La cattiva gestione economica in Sudafrica da parte dell’ANC, l’ex partito di Nelson Mandela, che ha causato un’altissima disoccupazione e una crescita economica di poco superiore allo 0% è stata la causa principale per cui l’ANC ha ricevuto la percentuale di consensi più bassa dalla sua legalizzazione come partito politico nel 1990.

Gli investitori sperano che alle elezioni generali del 2019 l’ANC di Jacob Zuma possa perdere in favore dell’Alleanza Democratica di Mmusi Maimane. Tuttavia, gli esperti sono convinti che anche se alle prossime elezione dovesse vincere il centro-destra l’economia peggiorerà comunque. Infatti, secondo questi, nei prossimi 10 anni la disoccupazione, altissima, stenterà a migliorare, facendo così rimanere povera la maggior parte della popolazione sudafricana.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 17, 2016

RCS: OPAS di Cairo supera l\’OPA di Bonomi

RCS: OPAS di Cairo supera l’OPA di Bonomi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 17 luglio 2016

Wikinotizie di oggi
17 luglio
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Venerdì 15 luglio è scaduto il termine per aderire ad una delle due offerte per il controllo di RCS (gruppo che controlla tra l’altro il Corriere della Sera) presentate una da Urbano Cairo e l’altra dalla cordata di Alessandro Bonomi (con partecipanti Diego della Valle, Pirelli, Mediobanca e Unipol, cioè i soci storici di RCS con l’esclusione della famiglia Agnelli).

L’offerta di Cairo era un’OPAS, in cui per ogni azione RCS data si otteneva in cambio una percentuale di azione di Cairo Communications (18%) e 0,25 € in contanti. L’offerta di Bonomi invece era un’OPA: per ogni azione RCS data si otteneva in cambio 1,00 € in contanti. Entrambi i concorrenti hanno dovuto aumentare la loro offerta iniziale, su suggerimento di potenziali investitori. Cairo non aveva previsto la parte in contanti mentre Bonomi aveva proposto solo 0,80 € per azione.

I dati provvisori, saranno confermati lunedì 28 luglio, danno a Cairo il 48,82%, mentre a Bonomi il 37,7% del capitale RCS.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 11, 2016

Per il presidente dell\’Eurogruppo le banche italiane devono risolvere da sole i loro problemi

Per il presidente dell’Eurogruppo le banche italiane devono risolvere da sole i loro problemi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 luglio 2016

logo Wikisource

Su Wikisource puoi trovare L. 30 giugno 2016, n. 119 – Disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali, nonché a favore degli investitori in banche in liquidazione.

Jeroen Dijsselbloem, presidente dell’Eurogruppo

A margine dell’incontro dell’Eurogruppo, fissato per oggi e domani a Bruxelles, il tema delle crisi delle banche italiane, che non era in agenda, è stato oggetto di un vivace scambio di opinioni.

Il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha dichiarato che la situazione di crisi delle banche italiane non si presenta particolarmente grave e pertanto devono essere le stesse banche a risolverla.

Il ministro dell’economia e delle finanze italiano Pier Carlo Padoan, dal canto suo, ha assicurato che il governo italiano farà ogni sforzo per garantire che i correntisti bancari non vedranno compromessi i loro depositi, mentre il sottosegretario di stato Pier Paolo Baretta ha precisato che l’intervento pubblico è previsto solo come extrema ratio.

Nel frattempo è stato convertito in legge il decreto legge per la tutela degli investitori in banche in liquidazione che ha creato o rinforzato alcuni strumenti per gestire le situazione di crisi.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 16, 2015

I rapper riscoprono l\’impegno politico a favore dei giovani

Filed under: Cultura e società,Economia,Europa,Italia,Musica,Pubblicati — admin @ 5:00 am

I rapper riscoprono l’impegno politico a favore dei giovani

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 16 maggio 2015

Il rapper Frankie hi-nrg mc

Dopo anni di assenza dell’impegno politico e di musica di mera evasione e di intrattenimento da parte dei cantanti, negli ultimi mesi si sta assistendo ad un ritorno all’attenzione verso le problematiche del mondo giovanile. Se negli anni settanta c’erano i cantautori politicamente impegnati, oggi invece il ruolo sembra essere appannaggio dei rapper.

Un’anteprima di questa “discesa in campo” dei rapper c’era già stata nel novembre del 2014, con un’ampia polemica tra il rapper Fedez e Maurizio Gasparri, culminata quando l’ex ministro aveva consigliato a una ragazzina, che aveva preso le difese del rapper, di cui era fan, di mettersi a dieta.

Punto di svolta è stata invece una puntata della trasmissione Piazza Pulita di Corrado Formigli, dedicata al tema del lavoro flessibile all’interno di Expo Milano 2015, nel corso della quale il rapper Frankie hi-nrg mc ha preso le difese dei giovani precari. In collegamento anche l’amministratore di Manpower Italia, Stefano Scabbio. Nel corso della puntata, andata in onda il 4 maggio, grande attenzione è stata posta, ad un anno dall’avvio, al progetto Garanzia Giovani.

Anche dopo questa puntata la polemica sulla disoccupazione giovanile è andata avanti. Due giovani videomakers milanesi hanno realizzato una puntata sull’argomento, raccogliendo le opinioni dei loro coetanei per un servizio andato in onda sull’emittente Teleambiente.

Notizie correlate[]

  • Un anno di ”Garanzia Giovani”: sui media più critiche che elogi


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 10, 2015

Un anno di \’\’Garanzia Giovani\’\’: sui media più critiche che elogi

Filed under: Economia,Economia e finanza,Europa,Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Un anno di ”Garanzia Giovani”: sui media più critiche che elogi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 10 maggio 2015

Il ministro del lavoro Giulano Poletti

Garanzia Giovani, un pacchetto di provvedimenti a favore dell’occupazione giovanile, finanziato da fondi dell’Unione Europea per un miliardo e mezzo di euro, compie un anno.

Il piano degli interventi è articolato in modo diverso secondo le varie regioni e questo rende più difficile darne una valutazione complessiva, ma se da un lato l’apposito sito del Governo esprime molta soddisfazione sul fatto che gli iscritti sono 560.000, dall’altro i media esprimono un giudizio molto più severo. Il Fatto quotidiano non solo parla di flop per quello che riguarda i giovani, ma anche che una quota consistente dei finanziamenti perviene agli operatori accreditati per i servizi al lavoro, agenzie di lavoro interinale in primis. Il tema del denaro arrivato a tali società è stato anche uno dei temi centrali della puntata del 4 maggio della trasmissione-inchiesta di La7 Piazzapulita, cui ha partecipato anche il rapper Frank hi nrg. Polemiche anche sul fatto che il rapporto di lavoro tra tirocinante e imprenditore può essere interrotto senza preavviso e senza la necessità di indicarne la causa.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 22, 2014

Nowotny: la BCE non toccherà i tassi fino al 2016

Nowotny: la BCE non toccherà i tassi fino al 2016

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

22 giugno 2014

Ewald Nowotny

Il membro del consiglio direttivo della Banca centrale europea, in un’intervista al quotidiano Kronen Zeitung, ha detto che sarà improbabile nel breve termine un aumento dei tassi d’interesse, sottolineando che questo record di minimi è stato raggiunto per evitare una nuova crisi economica.

Per Ewald Nowotny gli attuali tassi non saranno permanenti e l’aggiornamento dei valori potrà avvenire non appena ci saranno segnali di un rafforzamento economico nella zona euro, con un livello di crescita superiore al 2%. Miglioramento che agli occhi del governatore della banca nazionale austriaca difficilmente avverrà prima del 2016: ad oggi ci si aspetta un incremento dell’1,7% per il 2015.

Wikipedia

Wikipedia in lingua inglese ha una voce su Ewald Nowotny.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 19, 2014

Visco: la ripresa europea è fragile

Filed under: Economia,Economia e finanza,Europa,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Visco: la ripresa europea è fragile – Wikinotizie

Visco: la ripresa europea è fragile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

19 giugno 2014

Ignazio Visco - 2013 World Economic Forum.jpg

È da Atene, la capitale della crisi europea, che il governatore della Banca d’Italia ha ribadito quali sono i problemi urgenti che affliggono l’UE: una ripresa economica debole e un’inflazione persistentemente bassa.

Per Ignazio Visco la stabilità monetaria da sola non risolve il problema della crescita nella zona euro: è fondamentale l’impegno dei governi a difesa della stabilità finanziaria, raggiungibile attraverso le riforme strutturali. Ha poi aggiunto che non c’è allarme deflazione in Europa e che dovrà passare ancora del tempo prima che i livelli di occupazione tornino accettabili.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 18, 2014

La Fed abbassa le previsioni di crescita dell\’economia americana per il 2014. Invariate le proiezioni per il 2015-2016

La Fed abbassa le previsioni di crescita dell’economia americana per il 2014. Invariate le proiezioni per il 2015-2016

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

18 giugno 2014

La sede della Federal Reserve a Washington

La Federal Reserve ha abbassato le stime sul PIL USA per l’anno 2014 al 2,1-2,3%. Un taglio importante rispetto alle previsioni di marzo che vedevano la crescita americana chiudere l’anno corrente ad un 2,8-3,0%.

Una notizia che va a sommarsi alla proiezione rilasciata lunedì dal Fondo Monetario Internazionale, il quale abbassava la crescita economica statunitense dal 2,8% al 2% per l’anno 2014.

Vengono invece confermate le previsioni per i due anni successivi che rimangono al 3,0-3,2% per il 2015 e al 2,5-3,0% per il 2016.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress