Wiki Actu it

October 11, 2014

Volley femminile. L\’Italia non parte bene ed è la Cina, al quarto set, a passare la semifinale

Volley femminile. L’Italia non parte bene ed è la Cina, al quarto set, a passare la semifinale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 11 ottobre 2014

La nazionale di pallavolo femminile aveva infiammato il cuore di molti sostenitori nella sua scalata quasi a sorpresa verso la semifinale dei mondiali che si stanno svolgendo proprio in Italia. Questa sera si è trovata a lottare contro la Cina. I primi due set sono stati molto faticosi per la squadra italiana, che li ha persi entrambi, anche a causa dell’altezza superiore delle pallavoliste cinesi che hanno fermato a muro molti degli attacchi nostrani. Al terzo round, c’è un apparente ribaltamento della situazione anche grazie all’ingresso di Valentina Diouf (2,02 metri) che riesce a tenere testa a muro a molti palloni avversari, insieme alla compagna Chirichella. Il quarto set è giocato al massimo delle forze da parte delle italiane che a fine partite riescono a raggiungere le cinesi recuperando alcuni punti. Poi,dopo una serie di set point per entrambe le squadre è la Cina a spuntarla e vincere la partita. Giocherà in finale contro gli Stati Uniti. Domani invece la partita per la medaglia di bronzo tra Italia e Brasile.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 14, 2010

Mondiale di volley femminile: Russia campione del mondo, l\’Italia chiude quinta

Mondiale di volley femminile: Russia campione del mondo, l’Italia chiude quinta

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 14 novembre 2010

Ekaterina Gamova, miglior realizzatrice della finale con 35 punti

La Russia del volley femminile conquista il suo secondo mondiale consecutivo, bissando il successo contro il Brasile ottenuto anche quattro anni prima. Si tratta del settimo mondiale per le russe, se si considerano anche i cinque vinti dall’Unione Sovietica. Dal canto loro le brasiliane rimangono ferme a quota zero vittorie, avendo perso le tre finali finora disputate. Il match si è concluso con il risultato di 3-2, e nessuno dei set è apparso combattuto con l’una o l’altra squadra nettamente superiore rispetto all’avversaria nei parziali vinti (21:25, 25:17, 20:25, 25:14, 15:11).

Nella finalina per il terzo posto, le padrone di casa del Giappone hanno la meglio sugli Stati Uniti per 3-2. L’Italia conquista il quinto posto vincendo agevolmente per 3-0 sulla Turchia, che conclude sesta.

Gli altri piazzamenti vedono la Germania concludere settima, davanti alla Serbia dopo aver sconfitto le balcaniche 3-1. Seguono nell’ordine Polonia, Cina, Paesi Bassi e Cuba.

Di seguito il quadro completo delle finali.

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
11°-12° Flag of the Netherlands.svg Paesi BassiFlag of Cuba.svg Cuba 3 – 0 32-30 25-23 25-17 82 – 70 1h:24 520
9°-10° Flag of Poland.svg PoloniaFlag of the People's Republic of China.svg Cina 3 – 0 25-23 25-21 25-22 75 – 66 1h:12 4.950
7°-8° Flag of Serbia.svg Serbia – Flag of Germany.svg Germania 1 – 3 25-20 21-25 22-25 23-25 91 – 95 1h:45 630
5°-6° Flag of Italy.svg ItaliaFlag of Turkey.svg Turchia 3 – 0 25-23 25-20 25-21 75 – 64 1h:11 710
3°-4° Flag of the United States.svg Stati Uniti – Flag of Japan.svg Giappone 2 – 3 25-18 23-25 25-21 19-25 8-15 100 – 104 2h:00 12.000
1°-2° Flag of Russia.svg RussiaFlag of Brazil.svg Brasile 3 – 2 21-25 25-17 20-25 25-14 15-11 106 – 92 1h:58 8.200


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 13, 2010

Mondiale di volley femminile: Russia e Brasile in finale. Italia-Turchia per il quinto posto

Mondiale di volley femminile: Russia e Brasile in finale. Italia-Turchia per il quinto posto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 13 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Russia-Brasile sarà la finale del Mondiale di volley femminile in corso di svolgimento in Giappone. Nella final four di Tokyo le campionesse in carica della Russia hanno la meglio in quattro set sugli Stati Uniti, con parziali piuttosto agevoli ad esclusione del secondo set appannaggio delle americane: 25-16, 13-25, 25-19, 25-21. Decisamente più complicato l’incontro delle brasiliane contro il Giappone, alla ricerca di quello che sarebbe il loro primo titolo mondiale nella storia: 3-2 il risultato finale con le padrone di casa avanti addirittura due set a zero con parziali di 25-22 e 35-33. Le sudamericane riescono però a pareggiare il conto vincendo il terzo e quarto set entrambi con il punteggio di 25-22, per poi avere la meglio in un tie break poco combattuto 15-11. Giappone e Stati Uniti se la vedranno quindi nella finalina per il terzo e quarto posto.

L’Italia, condannata alla lotta per i posti dal quinto all’ottavo dopo l’eliminazione rimediata nella seconda fase, riesce a vincere la sua semifinale contro la Serbia con un secco 3-0, e se la vedrà quindi con la Turchia, a sua volta vittoriosa contro la Germania 3-2. Balcaniche e teutoniche si affronteranno ora per il 7°-8° posto.

Per i posti dal nono al dodicesimo si affrontano Polonia, Paesi Bassi, Cuba e Cina. Nelle semifinali le polacche e le cinesi hanno la meglio rispettivamente sulle olandesi e le cubane con i risultati di 3-2 e 3-1. Est europee e asiatiche si affronteranno per il 9°-10° posto, orange e caraibiche per l’11°-12°.

Di seguito il quadro completo delle semifinali.

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
9°-12° Flag of Poland.svg PoloniaFlag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 3 – 2 24-26 25-22 25-22 19-25 15-9 108 – 104 1h:56 2.600
9°-12° Flag of Cuba.svg Cuba – Flag of the People's Republic of China.svg Cina 1 – 3 25-16 22-25 19-25 22-25 88 – 91 1h:31 450
5°-8° Flag of Germany.svg Germania – Flag of Turkey.svg Turchia 2 – 3 23-25 18-25 25-14 25-20 11-15 102 – 99 2h:00 620
5°-8° Flag of Serbia.svg Serbia – Flag of Italy.svg Italia 0 – 3 20-25 15-25 22-25 57 – 75 1h:08 700
Medaglie Flag of Russia.svg RussiaFlag of the United States.svg Stati Uniti 3 – 1 25-16 13-25 25-19 25-21 88 – 81 1h:33 5.800
Medaglie Flag of Brazil.svg BrasileFlag of Japan.svg Giappone 3 – 2 22-25 33-35 25-22 25-22 15-11 120 – 115


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 10, 2010

Mondiale di volley femminile: Italia eliminata

Mondiale di volley femminile: Italia eliminata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 10 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Italia che subisce la prima sconfitta nella seconda fase del Mondiale di volley femminile in corso in Giappone. Le azzurre per passare alle semifinali dovevano sperare in una sconfitta degli Stati Uniti contro il Brasile e quindi sconfiggere Cuba con punteggi larghi. La partita fra Brasile e Stati Uniti si è giocata 4 ore e mezza prima di quella delle azzurre, e il successo delle brasiliane per 3-1 faceva ben sperare, soprattutto dopo che le ragazze allenate da Barbolini hanno conquistato il primo set imponendosi con il netto parziale di 25-16. Il secondo set vinto da Cuba 26-24 e il terzo conquistato dalle azzurre 25-21 hanno però spento l’entusiasmo e così Cuba è riuscita a pareggiare i conti nel quarto set, portato a casa 25-23. In un tie break combattutissimo le caraibiche hanno poi vinto 24-22. Ora l’Italia disputerà le finali per il 5°-8° posto in qualità di quarta classificata del proprio girone e affronterà in semifinale la Serbia, terza del girone E. Nell’altra semifinale la Germania, terza nel gruppo F, affronterà la Turchia.

In semifinale, accanto alle già qualificate Brasile, Russia e Giappone, approdano così gli Stati Uniti che se la vedranno con le russe, vincitrici dell’ultima edizione. Il Brasile sfiderà invece le padrone di casa del Giappone.

Polonia, Cina, Cuba e Paesi Bassi lotteranno per il 9°-12° posto.

Di seguito il quadro completo della quarta e ultima giornata della seconda fase.

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
E Flag of Peru.svg Perù – Flag of the People's Republic of China.svg Cina 0 – 3 17-25 22-25 21-25 60 – 75 1h:10 500
E Flag of Serbia.svg SerbiaFlag of South Korea.svg Corea del Sud 3 – 0 25-17 25-22 25-16 77 – 55 1h:11 1.000
E Flag of Poland.svg PoloniaFlag of Turkey.svg Turchia 3 – 1 25-23 24-26 27-25 25-22 101 – 96 1h:51 1.730
E Flag of Japan.svg Giappone – Flag of Russia.svg Russia 1 – 3 21-25 14-25 25-23 13-25 73 – 98
F Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca- Flag of Thailand.svg Thailandia 1 – 3 25-16 18-25 20-25 23-25 86 – 91 1h:36 612
F Flag of Brazil.svg BrasileFlag of the United States.svg Stati Uniti 3 – 1 25-19 24-26 25-19 25-23 99 – 87 1h:45 1.351
F Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi – Flag of Germany.svg Germania 1 – 3 12-25 14-25 25-19 25-27 76 – 96 1h:35 1.033
F Flag of Italy.svg Italia – Flag of Cuba.svg Cuba 2 – 3 25-16 24-26 25-21 23-25 22-24 119 – 112 1h:59 962

Classifiche[]

Gruppo E[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Russia.svg Russia 14 7 7 0 600 448 1.339 21 3 7.000
2 Flag of Japan.svg Giappone 12 7 5 2 644 616 1.045 17 11 1.545
3 Flag of Serbia.svg Serbia 11 7 4 3 556 577 0.964 13 12 1.083
4 Flag of Turkey.svg Turchia 10 7 3 4 598 583 1.026 14 13 1.077
5 Flag of Poland.svg Polonia 10 7 3 4 612 604 1.013 12 15 0.800
6 Flag of the People's Republic of China.svg Cina 10 7 3 4 543 549 0.989 11 13 0.846
7 Flag of South Korea.svg Corea del Sud 10 7 3 4 569 600 0.948 12 15 0.800
8 Flag of Peru.svg Perù 7 7 0 7 442 587 0.753 3 21 0.143

Gruppo F[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Brazil.svg Brasile 14 7 7 0 607 461 1.317 21 4 5.250
2 Flag of the United States.svg Stati Uniti 12 7 5 2 605 555 1.090 17 8 2.125
3 Flag of Germany.svg Germania 11 7 4 3 514 475 1.082 13 10 1.300
4 Flag of Italy.svg Italia 11 7 4 3 668 629 1.062 16 13 1.231
5 Flag of Cuba.svg Cuba 10 7 3 4 604 660 0.915 12 15 0.800
6 Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 9 7 2 5 553 573 0.965 10 16 0.625
7 Flag of Thailand.svg Thailandia 9 7 2 5 470 577 0.815 7 17 0.412
8 Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 8 7 1 6 555 646 0.859 7 20 0.350


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 9, 2010

Mondiale di volley femminile: Italia facile sulla Thailandia

Mondiale di volley femminile: Italia facile sulla Thailandia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 9 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Terzo successo su tre partite per l’Italia nella seconda fase del Mondiale di volley femminile in corso in Giappone. Questa volta a cadere è stata la Thailandia, demolita nei primi due set conclusi 25-13 e 25-12, ma poi ripresasi nel terzo set comunque vinto dalle azzurre 25-19. Importantissima anche la differenza punti conquistata in questo match (+31), dato che in caso di parità di punteggio nella classifica finale, la differenza punti è il primo fattore da tenere in conto. Ultimo ostacolo da superare per poter sperare nell’accesso alle semifinali è ora la nazionale cubana. Le azzurre sono costrette a vincere e allo stesso tempo sperare che il Brasile sconfigga gli Stati Uniti. In caso contrario l’Italia sarebbe sicuramente estromessa dai primi quattro posti del mondiale.

Negli altri incontri del gruppo F il Brasile ha la meglio sulla Germania per 3-0 e si qualifica matematicamente alle semifinali condannando altrettanto matematicamente le tedesche all’eliminazione, mentre Cuba sconfigge la Repubblica Ceca 3-1: le caraibiche e le centroeuropee sono comunque già fuori, ma lottano per i piazzamenti. Gli Stati Uniti vincono agevolmente contro i Paesi Bassi, che dimostrano qualcosa solo nel secondo set.

Nel gruppo E ottengono la qualificazione matematica la Russia, unica squadra tuttora imbattuta oltre al Brasile, dopo la netta vittoria per 3-0 sulla Serbia, e le padrone di casa del Giappone dopo il secco 3-0 rifilato alle sudcoreane. Era dal lontano 1982 che le nipponiche non accedevano alle semifinali di un campionato mondiale.

Di seguito il quadro completo della terza giornata della seconda fase.

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
E Flag of Serbia.svg Serbia – Flag of Russia.svg Russia 0 – 3 19-25 8-25 12-25 39 – 75 1h:03 820
E Flag of Peru.svg Perù – Flag of Turkey.svg Turchia 0 – 3 15-25 18-25 20-25 53 – 75 1h:07 1.050
E Flag of Poland.svg Polonia – Flag of the People's Republic of China.svg Cina 0 – 3 21-25 23-25 18-25 62 – 75 1h:15 2.000
E Flag of Japan.svg GiapponeFlag of South Korea.svg Corea del Sud 3 – 0 25-22 25-17 25-19 75 – 58 1h:17 6.900
F Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca- Flag of Cuba.svg Cuba 1 – 3 22-25 30-28 22-25 23-25 97 – 103 1h:50 426
F Flag of Brazil.svg BrasileFlag of Germany.svg Germania 3 – 0 25-16 25-13 25-21 75 – 50 1h:13 612
F Flag of Italy.svg ItaliaFlag of Thailand.svg Thailandia 3 – 0 25-13 25-12 25-19 75 – 44 0h:57 469
F Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi – Flag of the United States.svg Stati Uniti 0 – 3 17-25 22-25 18-25 57 – 75 1h:16 382

Classifiche[]

Gruppo E[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Russia.svg Russia 12 6 6 0 502 375 1.339 18 2 9.000
2 Flag of Japan.svg Giappone 11 6 5 1 571 518 1.102 16 8 2.000
3 Flag of Turkey.svg Turchia 9 6 3 3 502 482 1.041 13 10 1.300
4 Flag of Serbia.svg Serbia 9 6 3 3 481 522 0.921 10 12 0.833
5 Flag of South Korea.svg Corea del Sud 9 6 3 3 514 525 0.979 12 12 1.000
6 Flag of Poland.svg Polonia 8 6 2 4 511 508 1.006 9 14 0.643
7 Flag of the People's Republic of China.svg Cina 8 6 2 4 468 489 0.957 8 13 0.615
8 Flag of Peru.svg Perù 6 6 0 6 382 512 0.746 3 18 0.167

Gruppo F[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Brazil.svg Brasile 12 6 6 0 508 374 1.358 18 3 6.000
2 Flag of the United States.svg Stati Uniti 11 6 5 1 518 456 1.136 16 5 3.200
3 Flag of Italy.svg Italia 10 6 4 2 549 517 1.062 14 10 1.400
4 Flag of Germany.svg Germania 9 6 3 3 418 399 1.048 10 9 1.111
5 Flag of Cuba.svg Cuba 8 6 2 4 492 541 0.909 9 13 0.692
6 Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 8 6 2 4 477 477 1.000 9 13 0.692
7 Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 7 6 1 5 469 555 0.845 6 17 0.353
8 Flag of Thailand.svg Thailandia 7 6 1 5 379 491 0.772 4 16 0.250


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 7, 2010

Mondiale di volley femminile: l\’Italia infligge la prima sconfitta agli USA

Mondiale di volley femminile: l’Italia infligge la prima sconfitta agli USA

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 7 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Importantissimo successo dell’Italia al Mondiale di volley femminile in Giappone. Costretta a vincere tutte e quattro le partite del girone per poter sperare nell’accesso alle semifinali, le azzurre, dopo aver avuto la meglio ieri sulla Germania, si sbarazzano anche degli Stati Uniti, con il risultato di 3-1 (parziali 25-16, 24-26, 27-25, 27-25). L’Italia era costretta a vincere per poter sperare nel passaggio del turno alle semifinali a cui accedono solo le prime due del girone. Dopo questa vittoria l’Italia si mantiene in terza posizione in coabitazione con la Germania, oggi vittoriosa nettamente sulla Repubblica Ceca per 3-0.

Negli altri incontri del gruppo F il Brasile ha la meglio su Cuba per 3-1, mentre i Paesi Bassi vengono sorprendentemente sconfitti con lo stesso risultato dalla Thailandia, dicendo matematicamente addio alle semifinali.

Prossimo avversario dell’Italia è la Thailandia. Per le azzurre l’unico risultato che conta è la vittoria; in caso di sconfitta l’eliminazione sarebbe infatti matematica.

Di seguito il quadro completo della seconda giornata della seconda fase.

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
E Flag of Peru.svg Perù – Flag of South Korea.svg Corea del Sud 1 – 3 26-24 15-25 18-25 23-25 82 – 99 1h:43 1.380
E Flag of Serbia.svg SerbiaFlag of the People's Republic of China.svg Cina 3 – 1 21-25 25-20 25-22 25-22 96 – 89 1h:37 2.450
E Flag of Poland.svg Polonia – Flag of Russia.svg Russia 0 – 3 17-25 21-25 31-33 69 – 83 1h:22 4.100
E Flag of Japan.svg GiapponeFlag of Turkey.svg Turchia 3 – 1 25-19 23-25 25-19 25-13 98 – 76 1h:43 7.950
F Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi- Flag of Thailand.svg Thailandia 1 – 3 15-25 23-25 25-15 24-26 87 – 91 1h:38 1.829
F Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca – Flag of Germany.svg Germania 0 – 3 8-25 17-25 16-25 41 – 75 1h:04 2.887
F Flag of Brazil.svg BrasileFlag of Cuba.svg Cuba 3 – 1 23-25 25-20 25-13 25-18 98 – 76 1h:36 4.394
F Flag of Italy.svg ItaliaFlag of the United States.svg Stati Uniti 3 – 1 25-16 24-26 27-25 27-25 103 – 92 1h:52 2.309

Classifiche[]

Gruppo E[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Russia.svg Russia 10 5 5 0 427 336 1.271 15 2 7.500
2 Flag of Japan.svg Giappone 9 5 4 1 496 460 1.078 13 8 1.625
3 Flag of South Korea.svg Corea del Sud 8 5 3 2 456 450 1.013 12 9 1.333
4 Flag of Serbia.svg Serbia 8 5 3 2 442 447 0.989 10 9 1.111
5 Flag of Poland.svg Polonia 7 5 2 3 449 433 1.037 9 11 0.818
6 Flag of Turkey.svg Turchia 7 5 2 3 427 429 0.995 8 11 0.727
7 Flag of the People's Republic of China.svg Cina 6 5 1 4 393 427 0.920 5 13 0.385
8 Flag of Peru.svg Perù 5 5 0 5 329 437 0.753 3 15 0.200

Gruppo F[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Brazil.svg Brasile 10 5 5 0 433 324 1.336 15 3 5.000
2 Flag of the United States.svg Stati Uniti 9 5 4 1 443 399 1.110 13 5 2.600
3 Flag of Germany.svg Germania 8 5 3 2 368 324 1.136 10 6 1.667
4 Flag of Italy.svg Italia 8 5 3 2 474 473 1.002 11 10 1.100
5 Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 7 5 2 3 420 402 1.045 9 10 0.900
6 Flag of Cuba.svg Cuba 6 5 1 4 389 444 0.876 6 12 0.500
7 Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 6 5 1 4 372 452 0.823 5 14 0.357
8 Flag of Thailand.svg Thailandia 6 5 1 4 335 416 0.805 4 13 0.308


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 6, 2010

Mondiale di volley femminile: Italia ancora in corsa

Mondiale di volley femminile: Italia ancora in corsa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 6 novembre 2010

Bola de volei de quadra.svg

L’Italia vince il suo primo incontro della seconda fase del Mondiale di volley femminile in terra giapponese. Costretta a vincere tutte e quattro le partite del girone per poter sperare nell’accesso alle semifinali, le azzurre si sbarazzano della temibile Germania con il risultato di 3-1. Dopo aver perso il primo set 25-22 le italiane riescono a portare a casa il secondo con un parziale di 32:30 per poi sfoderare un’eccellente pallavolo nel terzo e quarto set, portati comodamente a casa con i parziali di 25-8 e 25-15. Con questo successo l’Italia raggiunge proprio la Germania a 6 punti, in coabitazione con i Paesi Bassi, pur rimanendo in svantaggio con entrambe le nazionali per quanto riguarda il computo della differenza punti, primo parametro utile in caso di parità di punteggio.

Negli altri incontri del gruppo F il Brasile e gli Stati Uniti si confermano le favorite per il passaggio del turno, a cui accedono solo le prime due del girone, mantenendosi imbattute a seguito delle nette vittorie rispettivamente contro Thailandia e Repubblica Ceca, entrambe per 3-0. I Paesi Bassi sconfiggono nettamente Cuba, pur concedendo un set alle caraibiche.

Prossimo avversario dell’Italia sono gli Stati Uniti. Per le azzurre l’unico risultato che conta è la vittoria; in caso di sconfitta l’eliminazione sarebbe infatti matematica.

Questo il quadro completo della prima giornata della seconda fase:

Risultati[]

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
E Flag of Serbia.svg Serbia – Flag of Turkey.svg Turchia 0 – 3 19-25 16-25 20-25 55 – 75 1h:06 1.400
E Flag of Peru.svg Perù – Flag of Russia.svg Russia 0 – 3 15-25 15-25 20-25 50 – 75 1h:08 2.700
E Flag of Poland.svg PoloniaFlag of South Korea.svg Corea del Sud 3 – 2 12-25 25-17 25-18 22-25 17-15 101 – 100 1h:53 4.850
E Flag of Japan.svg Giappone – Flag of the People's Republic of China.svg Cina 1 – 3 23-25 23-25 29-27 12-25 87 – 102 1h:46 9.250
F Flag of the Netherlands.svg Paesi BassiFlag of Cuba.svg Cuba 3 – 1 25-12 22-25 25-12 25-20 97 – 69 1h:36 1.736
F Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca – Flag of the United States.svg Stati Uniti 0 – 3 20-25 20-25 13-25 53 – 75 1h:12 2.752
F Flag of Brazil.svg BrasileFlag of Thailand.svg Thailandia 3 – 0 25-19 25-19 25-16 75 – 54 1h:08 3.069
F Flag of Italy.svg ItaliaFlag of Germany.svg Germania 3 – 1 22-25 32-30 25-8 25-15 104 – 78 1h:41 2.521

Classifiche[]

Gruppo E[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Russia.svg Russia 8 4 4 0 344 267 1.288 12 2 6.000
2 Flag of Japan.svg Giappone 7 4 3 1 398 384 1.036 10 7 1.429
3 Flag of Poland.svg Polonia 6 4 2 2 380 350 1.086 9 8 1.125
4 Flag of Turkey.svg Turchia 6 4 2 2 351 331 1.060 9 7 1.286
5 Flag of South Korea.svg Corea del Sud 6 4 2 2 357 368 0.970 9 8 1.125
6 Flag of Serbia.svg Serbia 6 4 2 2 346 358 0.966 7 8 0.875
7 Flag of the People's Republic of China.svg Cina 5 4 1 3 304 331 0.918 4 10 0.400
8 Flag of Peru.svg Perù 4 4 0 4 247 338 0.731 2 12 0.167

Gruppo F[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Brazil.svg Brasile 8 4 4 0 335 248 1.351 12 2 6.000
2 Flag of the United States.svg Stati Uniti 8 4 4 0 351 296 1.186 12 2 6.000
3 Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 6 4 2 2 333 311 1.071 8 7 1.143
4 Flag of Germany.svg Germania 6 4 2 2 293 283 1.035 7 6 1.167
5 Flag of Italy.svg Italia 6 4 2 2 371 381 0.974 8 9 0.889
6 Flag of Cuba.svg Cuba 5 4 1 3 313 346 0.905 5 9 0.556
7 Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 4 4 1 3 331 377 0.878 5 11 0.455
8 Flag of Thailand.svg Thailandia 4 4 0 4 244 329 0.742 1 12 0.083


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 3, 2010

Mondiale di volley femminile: il Brasile passeggia sull\’Italia

Mondiale di volley femminile: il Brasile passeggia sull’Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 3 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Senza storia l’ultimo match per l’Italia ai Mondiali di volley femminile in corso di svolgimento in Giappone. Nel palazzetto dello sport di Hamamatsu il Brasile sconfigge le azzurre 3-0 in un incontro in cui le italiane sono state avanti solo per un attimo nel terzo set quando si sono portate sull uno a zero. Per il resto partita senza storia come dimostrano i parziali di 25-16,25-19 e 25-7. Nonostante la qualificazione già ottenuta, si tratta di una sconfitta estremamente pesante per le azzurre che accedono alla seconda fase con una sola vittoria e due sconfitte. Il regolamento prevede infatti che i punti conquistati nella prima fase vengano mantenuti anche nella seconda, ad eccezione di quelli ottenuti contro le squadre eliminate. Pertanto le vittorie azzurre contro Porto Rico e Kenya sono annullate e l’Italia dovrà ora affrontare le quattro squadre qualificate del gruppo C. Per sperare nella qualificazione alle semifinali (a cui accederanno solo le prime due del nuovo gruppo che sarà composto da 8 squadre) l’Italia dovrà quindi per forza vincerle tutte e sperare in una serie di risultati a suo favore.

Negli altri incontri del gruppo B l’Olanda e la Repubblica Ceca hanno la meglio rispettivamente su Porto Rico e Kenya, entrambe con un secco 3-0. Accedono quindi alla seconda fase il Brasile con tre vittorie, Italia, Paesi Bassi e Repubblica Ceca con una sola vittoria a testa. L’incrocio con il gruppo C prevede la presenza nel nuovo gruppo delle seguenti nazionali: Stati Uniti, Germania, Cuba e Thailandia.

Questo il quadro completo della quinta e ultima giornata della prima fase:

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
A Flag of Peru.svg PerùFlag of Costa Rica.svg Costa Rica 3 – 1 25-18 25-18 32-34 25-19 107 – 89 1h:50 1.750
A Flag of Algeria.svg Algeria – Flag of Poland.svg Polonia 0 – 3 17-25 16-25 12-25 45 – 75 1h:02 4.200
A Flag of Japan.svg GiapponeFlag of Serbia.svg Serbia 3 – 1 28:26 29:27 18:25 27:25 102 – 103 1h:53 10.230
B Flag of Puerto Rico.svg Porto Rico – Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 0 – 3 12-25 13-25 16-25 41 – 75 1h:02 1.781
B Flag of Kenya.svg Kenya – Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 0 – 3 20-25 15-20 20-25 55 – 75 1h:09 2.246
B Flag of Italy.svg Italia – Flag of Brazil.svg Brasile 0 – 3 16-25 19-25 7-25 42 – 75 1h:03 3.712
C Flag of Kazakhstan.svg Kazakistan – Flag of Croatia.svg Croazia 0 – 3 19-25 17-25 18-25 54 – 75 1h:11 1.230
C Flag of Germany.svg GermaniaFlag of Thailand.svg Thailandia 3 – 0 25-14 25-15 25-10 75 – 39 1h:07 3.250
C Flag of Cuba.svg Cuba – Flag of the United States.svg Stati Uniti 1 – 3 28-30 23-25 25-22 23-25 99 – 102 1h:58 4.170
D Flag of Canada.svg Canada – Flag of the Dominican Republic.svg Repubblica Dominicana 1 – 3 25-21 26-28 11-25 20-25 82 – 99 1h:48 1.200
D Flag of South Korea.svg Corea del SudFlag of Turkey.svg Turchia 3 – 2 16-25 25-21 25-21 19-25 15-13 100 – 105 1h:53 2.060
D Flag of the People's Republic of China.svg Cina – Flag of Russia.svg Russia 0 – 3 22-25 17-25 19-25 58 – 75 1h:12 2.510

Seconda fase[]

Ogni squadra disputa un totale di quattro partite contro ciascuna delle nazionali provenienti dal gruppo gemellato (gruppo A unito al gruppo D, gruppo B unito al gruppo C). Le squadre già incontrate nella prima fase non vengono affrontate di nuovo.

Di seguito i due gruppi della seconda fase. Si qualificano alle semifinali le prime due di ciascun gruppo. In caso di parità di punteggio si considera la differenza punti, e non la differenza set.

Gruppo E[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Russia.svg Russia 6 3 3 0 269 217 1.240 9 2 4.500
2 Flag of Japan.svg Giappone 6 3 3 0 311 282 1.103 9 4 2.250
3 Flag of Serbia.svg Serbia 5 3 2 1 291 283 1.028 7 5 1.400
4 Flag of South Korea.svg Corea del Sud 5 3 2 1 257 267 0.963 7 5 1.400
5 Flag of Poland.svg Polonia 4 3 1 2 279 250 1.116 6 6 1.000
6 Flag of Turkey.svg Turchia 4 3 1 2 276 276 1.000 6 7 0.857
7 Flag of the People's Republic of China.svg Cina 3 3 0 3 202 244 0.828 1 9 0.111
8 Flag of Peru.svg Perù 3 3 0 3 197 263 0.749 2 9 0.222

Gruppo F[]

Pos Nazione Punti Partite Punti Ratio Set Ratio
Giocate Vinte Perse Fatti Subiti Vinti Persi
1 Flag of Brazil.svg Brasile 6 3 3 0 260 194 1.340 9 2 4.500
2 Flag of the United States.svg Stati Uniti 6 3 3 0 276 243 1.136 9 2 4.500
3 Flag of Germany.svg Germania 5 3 2 1 215 179 1.201 6 3 2.000
4 Flag of Cuba.svg Cuba 4 3 1 2 244 249 0.980 4 6 0.667
5 Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 4 3 1 2 236 242 0.975 5 6 0.833
6 Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 4 3 1 2 278 302 0.921 5 8 0.625
7 Flag of Italy.svg Italia 4 3 1 2 267 303 0.881 5 8 0.625
8 Flag of Thailand.svg Thailandia 3 3 0 3 190 254 0.748 1 9 0.111


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 2, 2010

Mondiale di volley femminile: prima sconfitta per l\’Italia

Mondiale di volley femminile: prima sconfitta per l’Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 2 novembre 2010

Beach volleyball ball.png

Prima dolorosa sconfitta per l’Italia del volley femminile ai Mondiali in corso di svolgimento in Giappone. Nel palazzetto dello sport di Hamamatsu, con una cornice di pubblico veramente povera (solo 537 spettatori) la Repubblica Ceca si è infatti imposta 3-2 dopo che le azzurre erano addirittura riuscite a portare in cassaforte i primi due set, seppure in modo estremamente sofferto, come dimostrano i parziali di 26-24 e 29-27. La Repubblica Ceca però non si abbatte e continua a macinare il suo gioco vincendo il terzo e quarto set rispettivamente 25-23 e 25-22 e riesce quindi a forzare il tie-break che vede le centroeuropee imporsi per 17-15. La sconfitta, pur essendo la prima in quattro incontri disputati, potrebbe risultare molto dolorosa per l’Italia in quanto il regolamento prevede che i punti conquistati nella prima fase contro le altre squadre che ottengono la qualificazione, vengano mantenuti anche nella seconda fase. Per completare la prima fase rimane ora il match contro il Brasile, unica squadra ancora imbattuta del girone. Un’ulteriore sconfitta complicherebbe seriamente le cose per la squadra azzurra nella lotta per l’accesso alle semifinali.

Negli altri incontri del gruppo B il Brasile e l’Olanda hanno la meglio rispettivamente su Porto Rico e Kenya, entrambe con un comodo 3-0.

Questo il quadro completo della quarta giornata:

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
A Flag of Serbia.svg SerbiaFlag of Algeria.svg Algeria 3 – 0 25-15 25-12 25-21 75 – 48 1h:07 700
A Flag of Poland.svg PoloniaFlag of Peru.svg Perù 3 – 0 25-10 25-15 25-16 75 – 41 1h:02 1.430
A Flag of Costa Rica.svg Costa Rica – Flag of Japan.svg Giappone 0 – 3 9-25 13-25 8-25 30 – 75 0h:57 5.250
B Flag of Brazil.svg BrasileFlag of Puerto Rico.svg Porto Rico 3 – 0 25-20 25-18 25-20 75 – 58 1h:16 957
B Flag of the Netherlands.svg Paesi BassiFlag of Kenya.svg Kenya 3 – 0 25-8 25-14 25-11 75 – 33 0h:59 514
B Flag of the Czech Republic.svg Repubblica CecaFlag of Italy.svg Italia 3 – 2 25-27 27-29 25-23 25-22 17-15 119 – 116 2h:07 537
C Flag of Croatia.svg Croazia – Flag of Germany.svg Germania 0 – 3 24-26 18-25 21-25 63 – 76 1h:21 3.690
C Flag of Thailand.svg Thailandia – Flag of Cuba.svg Cuba 0 – 3 19-25 27-29 25-27 71 – 81 1h:22 1.550
C Flag of the United States.svg Stati UnitiFlag of Kazakhstan.svg Kazakistan 3 – 0 25-17 25-19 25-19 75 – 55 1h:11 1.080
D Flag of Turkey.svg TurchiaFlag of Canada.svg Canada 3 – 2 19-25 20-25 25-14 25-17 15-8 104 – 89 1h:47 770
D Flag of Russia.svg RussiaFlag of South Korea.svg Corea del Sud 3 – 1 25-18 25-17 19-25 25-22 94 – 82 1h:39 860
D Flag of the Dominican Republic.svg Repubblica Dominicana – Flag of the People's Republic of China.svg Cina 0 – 3 12-25 21-25 14-25 47 – 75 1h:10 670


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 31, 2010

Mondiale di volley femminile: terza vittoria per l\’Italia

Mondiale di volley femminile: terza vittoria per l’Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 31 ottobre 2010

Beach volleyball ball.png

Terza vittoria su tre incontri per la nazionale azzurra ai Mondiali di volley femminili 2010 in corso di svolgimento in Giappone. Vittima sacrificale quest’oggi a Hamamatsu è stata la nazionale del Kenya, troppo debole per l’Italia come testimoniano i primi due set conclusisi sul 25-9 e 25-7 rispettivamente. Più combattuto invece il terzo set, finito 25-21 con le azzurre che calano la guardia e le keniane che migliorano decisamente in tutti i fondamentali. 3-0 comunque il risultato finale.

Queste le dichiarazioni a fine partite dei due allenatori:

  • Massimo Barbolini (ITA): “Dopo tre partite tutte e 14 le giocatrici della mia squadra hanno già giocato. Questo può essere utile, perché tutte le giocatrici devono sapere com’è giocare a questi livelli. Abbiamo giocato contro di loro tre anni fa in Coppa del Mondo e lo sviluppo di questa squadra da allora è molto positivo. In determinate situazioni giocano molto bene. Non hanno ottenuto molti punti nei primi due set perché noi abbiamo giocato molto bene. Stanno migliorando molto il loro livello.”
  • Hidehiro Irisawa (KEN): “Ci siamo riuniti la scorsa notte e il capitano ci ha chiesto di far giocare anche altre giocatrici. Oggi sulla destra abbiamo fatto molto bene. Ci siamo allenati per due settimane prima dell’inizio di questa manifestazione. Il capitano Brackie era il cuore della squadra, e avevamo cinque giocatrici veterane. Oggi abbiamo giocato molto bene e il capitano ha infuso un’ottima atmosfera sul resto del team. Spero che potremo fare sempre meglio.”

Così i due capitani:

  • Eleonora Lo Bianco (ITA): “Voglio congratularmi con la squadra keniana. Sono migliorate tantissimo in questi anni. Noi ci siamo preparate per questo match come facciamo tutti i giorni. Vogliamo continuare a giocare bene e migliorare giorno dopo giorno.”
  • Brackcides Khadambi (KEN): “Il primo e il secondo set sono stati disastrosi. Non eravamo sicure di come avremmo potuto giocare, se bene o meno. Ma poi il mister ci ha detto che non aveva importanza se avessimo perso. Solo di fare del nostro meglio. Nel terzo set abbiamo giocato con tutto il nostro cuore e abbiamo fatto del nostro meglio. Se continuiamo a giocare con questa mentalità miglioreremo ancora. È stata la miglior partita che abbiamo mai giocato ma so che possiamo fare anche meglio.”

Negli altri incontri del gruppo B la Repubblica Ceca si impone su Porto Rico 3-0 mentre il Brasile surclassa l’Olanda con lo stesso risultato. In classifica comandano a punteggio pieno Brasile e Italia, seguono Olanda, Repubblica Ceca e Porto Rico con una vittoria e due sconfitte, chiude il Kenya con tre sconfitte.

Questo il quadro completo della terza giornata:

Gruppo Incontri Risultati Set Punti totali Durata Spettatori
1 2 3 4 5
A Flag of Peru.svg Perù – Flag of Serbia.svg Serbia 1 – 3 21:25 25:16 21:25 18:25 85 – 91 1h:40 1.600
A Flag of Poland.svg PoloniaFlag of Costa Rica.svg Costa Rica 3 – 0 25:14 25:12 25:15 75 – 41 1h:10 3.200
A Flag of Algeria.svg Algeria – Flag of Japan.svg Giappone 0 – 3 18:25 7:25 14:25 39 – 75 1h:04 7.800
B Flag of Puerto Rico.svg Porto Rico – Flag of the Czech Republic.svg Repubblica Ceca 0 – 3 14:25 14:25 17:25 45 – 75 1h:11 1.857
B Flag of Italy.svg ItaliaFlag of Kenya.svg Kenya 3 – 0 25:9 25:7 25:21 75 – 37 1h:02 3.192
B Flag of Brazil.svg BrasileFlag of the Netherlands.svg Paesi Bassi 3 – 0 25:19 25:18 25:14 75 – 51 1h:11 3.711
C Flag of Kazakhstan.svg Kazakistan – Flag of Cuba.svg Cuba 2 – 3 25:20 15:25 25:27 25:23 10:15 100 – 110 2h:07 1.880
C Flag of Croatia.svg Croazia – Flag of Thailand.svg Thailandia 0 – 3 15:25 14:25 17:25 46 – 75 1h:07 2.150
C Flag of Germany.svg Germania – Flag of the United States.svg Stati Uniti 0 – 3 23:25 24:26 17:25 64 – 76 1h:26 1.780
D Flag of Turkey.svg TurchiaFlag of the Dominican Republic.svg Repubblica Dominicana 3 – 2 25:20 25:14 23:25 23:25 15:13 113 – 99 2h:10 1.410
D Flag of Canada.svg Canada – Flag of Russia.svg Russia 0 – 3 13:25 16:25 21:25 50 – 75 1h:06 1.670
D Flag of South Korea.svg Corea del SudFlag of the People's Republic of China.svg Cina 3 – 0 25:22 25:23 25:23 75 – 68 1h:18 2.240


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress