Morto Alessandro Parronchi, poeta fiorentino

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 6 gennaio 2007
Alessandro Parronchi, poeta fiorentino, è morto oggi nella sua casa a Firenze. Aveva 92 anni.

Nato il 26 dicembre 1912, si laureò in Storia dell’arte nel 1938. Fu professore universitario di Storia dell’arte medievale e moderna e traduttore di classici francesi, ma anche un raffinato critico d’arte.

Pubblicò la prima raccolta di versi nel 1942, I giorni sensibili, seguita da Un’attesa del 1949.

Tra le altre sue opere sono da ricordare Per strade di bosco e città (1954), Coraggio di vivere (1961), Pietà dell’atmosfera (1970), Replay (1980), Expertise per Vittorio (1986), Climax (1990), Quel che resta del giorno (2001). Pubblicò anche La nascita dell’Infinito, un libro su Giacomo Leopardi ed alcuni studi su Dante Alighieri.

Fonti

  • Pierluigi Panza «Addio a Parronchi, maestro dell’ermetismo fiorentino»Corriere della Sera, 7 gennaio 2007, pag. 37
  • «Morto il poeta Alessandro Parronchi»ANSA, 6 gennaio 2007