Rapita commerciante italiana ad Haiti, ucciso il marito

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Port au Prince, 7 agosto 2006

LocationHaiti.png

Una commerciante italiana, da 30 anni ad Haiti, è stata sequestrata per la seconda volta nel giro di un anno. Gigliola Martino Vitiello, 65 anni, è stata prelevata dalla propria casa nella capitale. Il marito, Guido Vitiello, è stato invece legato e picchiato, e infine i rapitori gli hanno sparato. L’uomo è morto poco dopo il ricovero in ospedale.

Il console italiano onorario ad Haiti, al momento in trasferta a Miami, ha detto che non ci sono ancora molte informazioni riguardo la faccenda, mentre la Farnesina ha attivato l’unità di crisi.

La donna era stata già sequestrata il 17 giugno scorso per poche ore, probabilmente con un o scopo estorsivo.

Notizie correlate[]

  • Haiti: liberata l’italiana rapita, 11 agosto 2006

Fonti[]