Tortora (Cosenza) si oppone alla discarica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Tortora (Italia), martedì 21 marzo 2011
Dopo la decisione del 7 marzo scorso della commissione preposta dalla provincia di Cosenza di dare il via libera alla costituzione di un centro di smaltimento rifiuti e compostaggio, a cura della società pugliese «La Recuperi s.r.l.», nella località San Sago, il comune di Tortora, che aveva già respinto la proposta della società pugliese nel mese di febbraio, si è di nuovo opposto.

«Non si può accettare una decisione calata dall’alto che mette a repentaglio l’ecosistema di un intero territorio» commenta il sindaco tortorese Pasquale Lamboglia, che preannuncia la possibilità di un ricorso al TAR della Regione Calabria. Sul progetto grava l’accusa mossa dal giornalista Gigi Di Fiore, che vuole nella discarica tortorese una delle destinazioni per lo smaltimento illecito del percolato prodotto nelle discariche campane.


Fonti[]