Tour de France 2010: a Gueugnon seconda vittoria per Mark Cavendish

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Gueugnon, venerdì 9 luglio 2010

Mark Cavendish fotografato il 1º luglio a Rotterdam nel corso della presentazione delle squadre partecipanti al Tour 2010

Dopo il trionfo di ieri si è ripetuto anche oggi Mark Cavendish, il velocista britannico del Team HTC-Columbia: a lui va infatti la sesta tappa in linea del , 227,5 chilometri da Montargis a Gueugnon. Un predominio netto allo sprint – battuti lo statunitense Tyler Farrar e Alessandro Petacchi – che porta così a dodici il bottino totale delle vittorie di Cavendish alle Grande Boucle. Classifiche invariate, Cancellara sempre in giallo in attesa delle montagne.

Resoconto

La tappa più lunga di questa edizione del Tour de France prendeva il via a mezzogiorno in punto dalla città sede d’arrivo di ieri, Montargis, nel dipartimento del Loiret. 227,5 i chilometri da percorrere, con quattro Gran Premi della Montagna di quarta categoria, ovvero la Côte de Bouhy, la Côte de La Chapelle-Saint-André, la Côte des Montarons e la Côte de la Croix de l’Arbre; a Saint-Fargeau, Moulins-Engilbert e Luzy anche tre traguardi intermedi per la classifica a punti. Percorso non molto vallonato.

Pochi minuti dopo il via, ancora nel primo chilometro, ecco prendere vita la classica fuga da lontano: in tre vanno in avanscoperta, sono il francese Mathieu Perget della Caisse d’Epargne, il tedesco Sebastian Lang della Omega Pharma-Lotto e lo spagnolo Rubén Pérez dell’Euskaltel-Euskadi. Partono a tutta, e dopo soli 18 chilometri dalla partenza hanno già un margine di sei minuti e 50 secondi sul gruppo. La tappa però è lunga.

Al 53º chilometro i tre raggiungono il massimo vantaggio, otto minuti tondi sugli inseguitori, i quali da lì in poi cominciano ad organizzarsi più seriamente per ridurre progressivamente il gap. Sulla Côte de Bouhy, sulla Côte de La Chapelle-Saint-André e sulla Côte des Montarons passa per primo Perget, già nove punti per lui nella classifica scalatori; nel peloton intanto a tirare è per buona parte del tempo la HTC-Columbia di Cavendish, aiutata solo dal Team Saxo Bank di Cancellara e Andy Schleck.

Ai meno 31, poco prima del traguardo intermedio di Luzy, piccola caduta nel gruppo: uno dei coinvolti è Lars Boom, ma tutti riescono a rimettersi in sella e a ripartire. Davanti hanno ormai poco più di un minuto di margine. Ai 25 dall’arrivo scatta ed esce dal gruppo Dimitri Champion dell’AG2R La Mondiale, seguito poco dopo da Anthony Charteau della Bbox Bouygues Telecom; in breve vanno a raggiungere i tre davanti formando un drappello di cinque atleti. Sulla Côte de la Croix de l’Arbre passa per primo ancora Perget (dodici punti totali, che però non bastano per soffiare la maglia a pois a Jérôme Pineau, a quota 13), seguito a circa 10-15 secondi dagli altri quattro; il gruppo è a 25 secondi.

A 19 chilometri dall’arrivo i cinque ritornano compatti, ma l’avventura dura ancora poco: il gruppone li riprende appena dopo l’arco dei meno 10. Si organizzano perciò, o provano a farlo, i treni dei velocisti, nella fattispecie la HTC-Columbia, la Lampre-Farnese Vini e la Garmin-Transitions. Alcune curve negli ultimi mille metri, ed ecco quindi Robert Hunter, Danilo Hondo e Mark Renshaw lanciare rispettivamente Farrar, Petacchi e Cavendish. Allo sprint ha la meglio quest’ultimo, uscito dalla ruota di un ottimo Renshaw solo ai meno 150 dall’arrivo; gli altri due contendenti possono invece solo accontentarsi delle piazze d’onore. Quarto è Robbie McEwen, quinto Gerald Ciolek, sesto per la terza volta consecutiva Sébastien Turgot.

Le classifiche rimangono immutate, anche se variano leggermente alcuni distacchi: i ciclisti del gruppo piazzati dalla 15ª posizione in poi, e tra essi Cancellara, vengono infatti registrati non con lo stesso tempo, ma a 3 secondi dagli altri. Thor Hushovd, decimo, difende sempre la maglia verde. Premio di combattivo di giornata al francese Mathieu Perget, uno dei tre fuggitivi di oggi. Domani è attesa una certa selezione, qualcosa potrebbe cambiare in classifica: su un percorso collinare tre sono i Gran Premi della Montagna di seconda categoria, e l’arrivo è fissato ai 1 145 metri s.l.m. della Station des Rousses.

Risultati

Classifica di tappa

Montargis Gueugnon – 227,5 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the United Kingdom.svg Mark Cavendish Flag of the United States.svg HTC-Columbia 5.37’42”
2 Flag of the United States.svg Tyler Farrar Flag of the United States.svg Garmin s.t.
3 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre s.t.
4 Flag of Australia.svg Robbie McEwen Flag of Russia.svg Katusha s.t.
5 Flag of Germany.svg Gerald Ciolek Flag of Germany.svg Milram s.t.
6 Flag of France.svg Sébastien Turgot Flag of France.svg Bbox Bouygues s.t.
7 Flag of Spain.svg José Joaquín Rojas Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. s.t.
8 Flag of Norway.svg Edvald Boasson Hagen Flag of the United Kingdom.svg Sky s.t.
9 Flag of South Africa.svg Robert Hunter Flag of the United States.svg Garmin s.t.
10 Flag of Norway.svg Thor Hushovd Flag of Switzerland.svg Cervélo s.t.

Classifica generale – Maglia gialla

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Switzerland.svg Fabian Cancellara Flag of Denmark.svg Saxo Bank 28.37’30”
2 Flag of the United Kingdom.svg Geraint Thomas Flag of the United Kingdom.svg Sky a 20″
3 Flag of Australia.svg Cadel Evans Flag of the United States.svg BMC a 39″
4 Flag of Canada.svg Ryder Hesjedal Flag of the United States.svg Garmin a 46″
5 Flag of France.svg Sylvain Chavanel Flag of Belgium (civil).svg Quick Step a 1’01”
6 Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 1’09”
7 Flag of Norway.svg Thor Hushovd Flag of Switzerland.svg Cervélo a 1’16”
8 Flag of Kazakhstan.svg Alexandre Vinokourov Flag of Kazakhstan.svg Astana a 1’31”
9 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana a 1’40”
10 Flag of Belgium (civil).svg Jurgen Van Den Broeck Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 1’42”

Classifica a punti – Maglia verde

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Norway.svg Thor Hushovd Flag of Switzerland.svg Cervélo 118
2 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre 114
3 Flag of Australia.svg Robbie McEwen Flag of Russia.svg Katusha 105
4 Flag of Spain.svg José Joaquín Rojas Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. 92
5 Flag of the United Kingdom.svg Mark Cavendish Flag of the United States.svg HTC-Columbia 85

Classifica squadre – Numero giallo

# Squadra Tempo
1 Flag of Denmark.svg Team Saxo Bank 85.56’25”
2 Flag of the United States.svg Garmin-Transitions a 5″
3 Flag of the United Kingdom.svg Sky Pro Cycling a 19″
4 Flag of Kazakhstan.svg Astana a 2’21”
5 Flag of the United States.svg BMC Racing Team a 2’50”

Classifica scalatori – Maglia a pois

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of France.svg Jérôme Pineau Flag of Belgium (civil).svg Quick Step 13
2 Flag of France.svg Mathieu Perget Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. 12
3 Flag of France.svg Sylvain Chavanel Flag of Belgium (civil).svg Quick Step 8
4 Flag of Estonia.svg Rein Taaramäe Flag of France.svg Cofidis 8
5 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 7

Classifica giovani – Maglia bianca

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the United Kingdom.svg Geraint Thomas Flag of the United Kingdom.svg Sky 28.37’50”
2 Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 49″
3 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Italy.svg Liquigas a 2’04”
4 Flag of Spain.svg José Joaquín Rojas Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. a 2’12”
5 Flag of Germany.svg Tony Martin Flag of the United States.svg HTC-Columbia a 2’15”

Premio combattività – Numero rosso

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of France.svg Mathieu Perget Flag of Spain.svg Caisse d’Ep.


Fonti


Le tappe del Tour de France 2010

Scegli la tappa: prol ·   ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·   ·   ·   ·   ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª