Wiki Actu it

July 12, 2016

Puglia: scontro tra due treni tra Corato e Andria

Questa notizia contiene informazioni turistiche

Puglia: scontro tra due treni tra Corato e Andria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 12 luglio 2016

Il luogo dell’incidente

Elettrotreno Stadler ETR 341

Elettrotreno ELT.200

Questa mattina, intorno alle 11:30, due treni si sono scontrati frontalmente in un tratto a binario unico sulla linea ferroviaria tra Corato e Andria della linea Bari-Barletta. L’incidente ha causato la morte di ventitré persone e il ferimento di molti altri passeggeri (almeno 50).

Dinamica dell’incidente[]

Secondo le prime ricostruzioni, sembra che uno dei due treni sia partito in anticipo da una stazione. I soccorsi sono stati tempestivi, ma alcuni passeggeri erano già deceduti a causa del forte impatto tra i due mezzi. La violenza dello scontro tra i due convogli (che viaggiavano alla velocità di 100 km/h) ha letteralmente disintegrato le vetture di testa dei treni.

I treni coinvolti, entrambi di proprietà della compagnia ferroviaria regionale Ferrotramviaria, sono uno Stadler FLIRT ETR 340 e un Alstom ELT 200, ciascuno composto da quattro carrozze. I convogli erano relativamente recenti (2004 e 2009).

Il tratto di linea, a binario unico e in curva, in cui è avvenuto l’incidente non è dotato del sistema automatico di sicurezza SCMT (non obbligatorio sulle reti private non gestite dalle Ferrovie dello Stato), ma solo del cosiddetto blocco telefonico.

Reazioni[]

Il Presidente della Repubblica ha definito l’incidente come una tragedia inammissibile, chiedendo di fare piena luce su quanto accaduto.

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha interrotto il suo viaggio istituzionale a Milano ed è rientrato a Roma e parteciperà in serata ad un incontro convocato presso la prefettura di Bari. Il Ministro delle infrastrutture Graziano Delrio e il governatore della Regione Puglia Michele Emiliano sono accorsi sul luogo dell’incidente.

La procura di Trani ha aperto un’indagine ipotizzando i reati di disastro ferroviario ed omicidio colposo plurimo.

L’azienda sanitaria di Andria ha lanciato un appello per la donazione di sangue, prontamente raccolto dai cittadini che sono accorsi presso i centri di raccolta ematica di tutti gli ospedali pugliesi.


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Incidente ferroviario tra Andria e Corato.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 23, 2010

Puglia: padre e figlia uccisi, ricercati tre bulgari

Puglia: padre e figlia uccisi, ricercati tre bulgari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

San Ferdinando di Puglia, mercoledì 23 giugno 2010
Un uomo di 45 anni, cittadino bulgaro, e sua figlia di 19 sono stati massacrati a sprangate questa notte in un casolare di campagna vicino a San Ferdinando di Puglia, in provincia di Barletta-Andria-Trani. I Carabinieri stanno battendo tutta la zona intorno al fiume Ofanto alla ricerca degli assassini, a quanto sembra tre connazionali delle vittime.

Anche il secondo figlio dell’uomo, un ragazzo di 20 anni, ha subito la furia degli aggressori ma, pur riportando numerosi traumi ed ecchimosi, è riuscito a mettersi in salvo fuggendo. È stato lui a dare l’allarme e ad indicare alle forze dell’ordine la posizione dei cadaveri: la sorella giaceva morta nel casolare, mentre il corpo del padre è stato rinvenuto nel pozzo all’esterno della struttura.

Le vittime si chiamavano Petrov Lybentasev e Tedorka Lybenovataseva; erano rom bulgari di etnia turca, e si erano da qualche giorno accampati nei dintorni del casolare. Dalle poche e confuse dichiarazioni del giovane sopravvissuto, che non parla italiano e che attualmente è ricoverato in stato di shock all’ospedale Dimiccoli di Barletta, gli autori del duplice omicidio sarebbero altri tre rom bulgari residenti nella zona.

La cause che avrebbero scatenato la violenza sono ancora ignote, e le ipotesi vanno da un regolamento di conti legato ad attività illecite alla pista del movente passionale; i Carabinieri hanno intanto stilato un identikit dei presunti colpevoli. Le ricerche continuano soprattutto nella zona dell’Ofantino, e soprattutto a Margherita di Savoia.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 17, 2006

Ragazzo vittima della strada in Puglia

Ragazzo vittima della strada in Puglia – Wikinotizie

Ragazzo vittima della strada in Puglia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì  17 ottobre 2006

Ennesimo incidente mortale sulla S.P. 231 (ex Strada Statale 98) all’altezza di Canosa di Puglia. A farne le spese è un ragazzo di 18 anni appena compiuti, Gabriele Caliendo, investito in pieno da un TIR, ieri sera intorno alle 19.

Caliendo usciva da un accesso privato (luogo presso cui lavorava) a bordo di un motociclo e, nell’immettersi sulla importante via di comunicazione che collega Foggia a Bari, è stato tamponato da una Volvo V70. Il ragazzo si rialzava in fretta, senza subire troppi danni.

Dalla direzione opposta, però, giungeva l’auto-articolato, che prendendolo in pieno, uccideva e dilaniava il giovane sotto lo sguardo atterrito del guidatore della Volvo. Inutili, dunque, i soccorsi. L’autista del TIR ha proceduto la sua corsa senza fermarsi.

La strada è incompiuta da quasi 20 anni, e solo in un primo tratto vi sono segnalazioni adeguate nel segnalare eventuali pericoli. Circa 10 anni fa, in prossimità dell’incidente di cui sopra, morirono 7 persone.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress