Wiki Actu it

July 11, 2016

Roma, mostra: Paolo Salvati e l\’Espressionismo tra colore e sapore

Roma, mostra: Paolo Salvati e l’Espressionismo tra colore e sapore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 luglio 2016

Wikinotizie di oggi
11 luglio
  • Per il presidente dell’Eurogruppo le banche italiane devono risolvere da sole i loro problemi
  • Roma, mostra: Paolo Salvati e l’Espressionismo tra colore e sapore
  • Gli smartphone si potranno smaltire nei negozi
  • Il chitarrista Joe Perry ricoverato d’urgenza
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

“L’Espressionismo tra colore e sapore, Vita e Opera di Paolo Salvati 1939-2014”, la mostra si è tenuta a Roma giovedì 7 luglio, presso la Sala Di Liegro di Palazzo Valentini, ha ricevuto il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT), della Regione Lazio e di Roma Capitale. L’appuntamento è stato dedicato ad un grande artista e cittadino romano, esattamente a due anni dalla morte di Paolo Salvati, attraverso l’esposizione di tre dipinti significativi per la storia dell’arte moderna e contemporanea come la “Pietra Blu” del 1973, “Albero Blu” del 1982 e “Isabò” del 2010.

Le tematiche delle opere esposte sono il peso dell’esistenza per il dipinto “Pietra Blu” e la speranza per il dipinto “Albero Blu”, nel dipinto intitolato “Isabò” una confessione di arte nel volto della donna, quest’ultima opera appartiene ad una collezione dedicata a bottiglie d’autore.

Il percorso artistico di Paolo Salvati è caratterizzato da una straordinaria diversità di moduli espressivi che spaziano dalla pittura espressionista al ritratto, dal restauro alla liuteria. Si è ispirato a Lorrain, Poussin, Turner, Lautrec, Monet e Van Gogh, pur mantenendo la sensibilità di un artista che si sente figlio del proprio tempo, scevro da formalismi accademici.

Wikiquote

Wikiquote ha una voce su Paolo Salvati.


Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 26, 2010

Wikiwall: Wikipedia prende forma fisica a Lucca Comics and Games

Wikiwall: Wikipedia prende forma fisica a Lucca Comics and Games

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Andrea Plazzi scrive sul Wikiwall.

venerdì 26 novembre 2010

A Lucca Comics and Games Wikipedia ha preso forma fisica con il Wikiwall. Ne abbiamo parlato con Frieda Brioschi, presidente di Wikimedia Italia, Andrea Plazzi, editor fumettistico, e Giovanni Russo, coordinatore di Lucca Comics.

Le interviste sono stata realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e sono state pubblicate con una licenza Creative Commons. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Interviste a Frieda Brioschi, Andrea Plazzi e Giovanni Russo (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5

Articoli correlati[]


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Lucca.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 25, 2010

Editoria e fumetto. Intervista ad Andrea Plazzi

Editoria e fumetto. Intervista ad Andrea Plazzi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Andrea Plazzi a Lucca Comics and Games 2010

giovedì 25 novembre 2010
Andrea Plazzi infatti è da sempre il curatore delle opere di Leo Ortolani, che si è divertito più di una volta ad inserirlo nelle storie di Rat-Man. A Lucca Comics and Games 2010 abbiamo parlato con lui di editoria e informazione fumettistica.

L’intervista è stata realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio ed è stata pubblicata con una licenza Creative Commons. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista ad Andrea Plazzi (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5

Articoli correlati[]

  • «Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man» – Wikinotizie, 20 novembre 2010


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 20, 2010

Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man

Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Leo Ortolani disegna Rat-Man sul Wikiwall di Wikimedia Italia.

sabato 20 novembre 2010
Leo Ortolani è un fumettista italiano, diventato famoso grazie a Rat-Man. A Lucca Comics and Games 2010 ha presentato il primo volume di Avarat, parodia in 3D del film Avatar.

In questa intervista, realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e pubblicata con una licenza Creative Commons, Leo Ortolani ha parlato del suo successo, della serie televisiva di Rat-Man, di Avarat e del suo rapporto con Wikipedia. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Leo Ortolani (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 10, 2010

Emiliano Pagani, autore di X-Nerd: I supereroi vanno in giro vestiti come i Cugini di Campagna

Emiliano Pagani, autore di X-Nerd: I supereroi vanno in giro vestiti come i Cugini di Campagna

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Emiliano Pagani

mercoledì 10 novembre 2010
Emiliano Pagani è un fumettista italiano, famoso soprattutto per Don Zauker, che ha creato assieme a Daniele Caluri. Oltre al nuovo volume dedicato al prete esorcista però a Lucca Comics and Games 2010 ha presentato anche X-Nerd – Eroi di pace, realizzato assieme a Laca e ad Andrea Piccardo.

Fai clic sul bottone qua sotto per ascoltare l’intervista realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e pubblicata con una licenza Creative Commons.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Emiliano Pagani (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Articoli correlati[]

  • «Cosa preferisci, l’inferno o il paradiso? Intervista a Emiliano Pagani e Daniele Caluri, autori di Don Zauker» – Wikinotizie, 9 novembre 2010

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 8, 2010

Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics: per vedere tutto bisognerebbe sdoppiarsi

Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics: per vedere tutto bisognerebbe sdoppiarsi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Giovanni Russo a Lucca scrive sul Wikiwall di Wikimedia Italia.

lunedì 8 novembre 2010
Per 4 giorni, dal 29 ottobre al 1º novembre, Lucca è stata invasa da più di centomila persone accorse per Lucca Comics and Games, una delle più importanti fiere al mondo dedicate al fumetto, ai giochi intelligenti e a tanto altro ancora.

Clicca sul bottone sotto per ascoltare l’intervista a Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics, realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio, webradio universitaria di Trento, e rilasciata con una licenza Creative Commons.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Giovanni Russo (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 26, 2007

Tokio, mostra dedicata ai robot

Tokio, mostra dedicata ai robot – Wikinotizie

Tokio, mostra dedicata ai robot

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 26 ottobre 2007

Uno dei moderni robot dalle sembianze umane.

È stata oggi inaugurata, presso il National Museum of nature and Science di Tokio, in Giappone, una mostra – chiamata Great Robot Exhibition: Karakuri, Anime and the Latest Robots – che si ripropone di percorrere l’intera storia giapponese dell’automazione, partendo dalle prime macchine automatizzate medievali sino ai nostri giorni, con i robot antropomorfi. Sono presenti decine e decine di automi nella “versione originale”, così come era stata ideata.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 26, 2006

Mostra Il gruppo dei Sei e la pittura a Torino 1920-1940 2006

Filed under: Mostre,Settimo Torinese — admin @ 5:00 am

Mostra Il gruppo dei Sei e la pittura a Torino 1920-1940 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

26 marzo 2006

Il gruppo dei Sei e la pittura a Torino 1920-1940[]

Presso la Casa per l’Arte “Giardiniera”, a Settimo Torinese, apre la mostra Il gruppo dei Sei e la pittura a Torino 1920-1940, omaggio agli artisti Boswell, Chessa, Galante, Levi, Menzio e Paulucci, che formavano il “Gruppo dei Sei”. La mostra rimarrà aperta fino al 26 marzo 2006.

La selezione di circa centotrenta opere, provenienti da collezioni private e pubbliche, documenta l’attività pittorica del periodo culturale gobettiano e casoratiano.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 19, 2006

Mostra James Ensor 2005

Mostra James Ensor 2005 – Wikinotizie

Mostra James Ensor 2005

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

19 marzo 2006

James Ensor[]

80 tele e 60 opere su carta di James Ensor sono esposte allo Schirn Kunsthalle di Francoforte.
La mostra rimarrà aperta fino al 19 marzo 2006 ed è curata da Ingrid Pfeiffer.

Ensor ama autoritrarsi e per farlo usa fotografie o, più spesso, lo specchio. Ma la sua immagine ne risulta mistificata, reinventata ed adattata al tema che lo ispira in quel momento. Gli altri suoi soggetti sono le vedute (marine, porti, città), gli interni, le nature morte, i personaggi carnevaleschi e i soggetti religiosi.

Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Germania.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 12, 2006

Mostra Angelo Barabino 2006

Mostra Angelo Barabino 2006 – Wikinotizie

Mostra Angelo Barabino 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

12 marzo 2006

Angelo Barabino[]

A Palazzo Guidobono di Tortona apre la mostra antologica Angelo Barabino, dedicata al pittore divisionista e simbolista, passato successivamente al realismo di tipo naturalistico. L’esposizione rimarrà aperta fino al 12 marzo 2006.
Potranno essere ammirate 69 opere di Barabino (1883-1950) comprese in un periodo che va dal 1907 al 1946: Ritratti, paesaggi, motivi civili e il ciclo della Pietà. Visibile anche la Rapina del 1907.

Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Tortona.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress