Wiki Actu it

August 29, 2018

Bambino di 9 anni si toglie la vita dopo aver rivelato la sua omosessualità

Bambino di 9 anni si toglie la vita dopo aver rivelato la sua omosessualità

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

29 agosto 2018

Leia Pierce durante un’intervista all’emittente televisiva KDVR-TV ha raccontato di come il figlio di 9 anni pochi giorni prima si fosse tolto la vita. Il ragazzino aveva rivelato alla madre del suo orientamento durante quest’estate, e voleva che anche i suoi compagni di classe, di ritorno a scuola, ne venissero a conoscenza.

Tornato sui banchi lunedì 20 agosto alla scuola elementare Joe Shoemaker (Denver, Colorato), cerca di spiegare ai compagni il suo orientamento sessuale. Questi ultimi però non sono stati comprensivi, e anzi, hanno intrapreso nei suoi confronti atti di bullismo, incitandolo inoltre al suicidio.

L’atto estremo non si è fatto attendere: il corpo del ragazzino è stato trovato nell’abitazione della famiglia.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 22, 2018

Pepsi compra SodaStream

Pepsi compra SodaStream – Wikinotizie

Pepsi compra SodaStream

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

mercoledì 22 agosto 2018

Uno dei gasatori dell’azienda

Pepsi acquista per 3.200.000.000 dollari SodaStream, l’azienda israeliana che vende gasatori e concentrati per bevande, tra cui anche uno al gusto cola. L’acquisizione si inserisce in una strategia più ampia per venire incontro alle richieste “salutiste” ed ecologiste dei consumatori, infatti la produzione in proprio di acqua gassata consente un risparmio in termini di produzione della plastica. È l’ultima operazione del CEO dell’azienda prima di lasciare il posto ad un nuovo amministratore delegato. L’operazione verrà chiusa entro il 2019.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 21, 2018

Il presidente della Microsoft annuncia che la democrazia è in pericolo

Il presidente della Microsoft annuncia che la democrazia è in pericolo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

martedì 21 agosto 2018

Brad Smith, presidente di Microsoft, ha annunciato in un post che le democrazie mondiali sono sotto attacco da parte delle potenze straniere che in occasione delle elezioni cercano di seminare odio e discordia e cercano di manomettere i sistemi di voto. Per questo motivo, sempre secondo il presidente di Microsoft, è necessario difendersi da tutto questo.

Ha annunciato anche che Microsoft ha bloccato diversi pishing che cercavano di sostituirsi a dei siti governativi siti per carpire informazioni (con domini come office365-onedrive.com o senate.group) e che la società si sta impegnando sempre di più su questo fronte. Dietro questi attacchi ci sarebbero aziende russe incaricate dal governo, ma il portavoce Dmitri Peskov ha detto che sono accuse senza prove e che il governo Russo non ha nulla a che fare con questi attacchi.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 11, 2018

Tribunale USA condanna la Monsanto ad un risarcimento milionario

Tribunale USA condanna la Monsanto ad un risarcimento milionario

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

sabato 11 agosto 2018

Wikinotizie di oggi
11 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Un tribunale di San Francisco ha condannato la multinazionale Monsanto, recentemente acquisita dal gruppo Bayer, ad un risarcimento di 289 milioni di dollari a seguito della denuncia di un giardiniere, di nome Dewayne Johnson, che dopo l’utilizzo di prodotti Monsanto conteneti glifosato si è ammalato di un Linfoma non-Hodgkin ed ora è malato terminale.

La Monsanto si è difesa dicendo che la malattia impiega anni per manifestarsi e che quindi deve essersi per forza sviluppata prima dell’uso di prodotti Monsanto.

Negli Stati Uniti ci sono circa cinquemila denunce per casi simili e questa sentenza potrebbe rappresentare un precedente importante.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 7, 2018

Google Maps abbandona il planisfero

Google Maps abbandona il planisfero – Wikinotizie

Google Maps abbandona il planisfero

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

Jump to navigation Jump to search

martedì 7 agosto 2018

Wikinotizie di oggi
7 agosto
  • Google Maps abbandona il planisfero
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

La proiezione di Mercatore

Google ha aggiornato Google Maps al fine di sostituire il planisfero con il globo terrestre. Quando si zoomma all’indietro, infatti, non si vedrà più una cartina rappresentante la Terra piatta.In questo modo la mappa diventa anche più precisa nel rappresentare la realtà. Ogni browser compatibile con WebGL sarà compatibile con la modifica

Il planisfero veniva rappresentato usando la Proiezione di Mercatore risalente al ‘500 che falsava la dimensione dei continenti e degli stati (la Groenlandia sembrava grande quanto l’Africa) ma garantiva l’ottenimento di una Mappa conforme che manteneva i giusti angoli.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 20, 2016

Giochi olimpici 2016: USA fuori dal podio per un colpo nel golf femminile

Giochi olimpici 2016: USA fuori dal podio per un colpo nel golf femminile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 20 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
20 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il Campo Olímpico de Golfe nella Reserva de Marapendi di Barra da Tijuca, dove si sono svolti i tornei maschile e femminile

È terminato oggi anche il quarto ed ultimo round del torneo femminile di golf. La medaglia d’oro è stata vinta dalla sudcoreana Inbee Park con 268 colpi, seguita dalla neozelanese Lydia Ko (263 colpi) e dalla cinese Feng Shanshan (264 colpi); la statunitense Stacy Lewis non riesce a salire sul podio, avendo chiuso in 265 colpi. Il recente grande interesse dell’Asia verso questo sport viene quindi confermato.

Nei giorni scorsi le condizioni erano ottimali. Non erano mancati infatti gli hole in one nel terzo giorno: ben due sulla buca 8 (par 3) messi a segno proprio da Lydia Ko e dalla cinese Xi Yu Lin, quest’ultima ha chiuso però solo 38ª. Quello di oggi è stato al contrario un round particolarmente afflitto dal vento, difatti ci sono stati numerose palline finite in punti ingiocabili, come acqua o cespugli delle parti incolte.

Il miglior punteggio di oggi, nonché dell’intero torneo, è della russa Maria Verchenova che chiude con soli 62 colpi dovuti anche a buone prestazioni sul green; nonostante l’ottimo punteggio la Verchenova si classifica soltanto al sedicesimo posto, a causa degli scarsi risultati ottenuti nei tre giorni scorsi, dove ha chiuso con 75, 70 e 73 colpi.

La Lewis non riesce a salire sul podio pur avendo chiuso in 63 colpi il secondo giorno, a causa di un terzo round da 76; un suo errore significativo di oggi è stato il mancato birdie alla buca 4 (un par 3), ovvero la stessa buca dove nel torneo maschile Justin Rose segnò un hole in one tra le intemperie.

Classifica[]

  • 1° Inbee Park (Flag of South Korea.svg Corea del Sud), con -16 (66-66-70-66)
  • 2° Lydia Ko (Flag of New Zealand.svg Nuova Zelanda), con -11 (69-70-65-69)
  • 3° Feng Shanshan (Flag of the People's Republic of China.svg Cina), con -10 (70-67-68-69)

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 19, 2016

Giochi olimpici 2016: superato record olimpico della Germania Est nella finale di getto del peso maschile

Giochi olimpici 2016: superato record olimpico della Germania Est nella finale di getto del peso maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 19 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
19 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Stanotte nella finale di getto del peso maschile è stato battuto il record olimpico dallo statunitense Ryan Crouser, il quale ha gettato il peso a ben 22,52 m; il record superato apparteneva dai Giochi olimpici di Seul 1988 ad Ulf Timmermann, un atleta della Repubblica Democratica Tedesca nota anche come Germania Est.

Ci sono volute sette olimpiadi per superare questo record, anche se fuori dai Giochi sono state raggiunte distanze superiori, infatti il record mondiale di 23,12 m è ancora in pugno allo statunitense Randy Barnes dal 1990.

La medaglia d’oro va quindi a Ryan Crouser, seguito dal connazionale Joe Kovacs (21,78 m) e dal neozelandese Tomas Walsh (21,36 m).

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 16, 2016

Giochi olimpici 2016: si chiude un nuoto pieno di record con la gara dei 10 km maschili

Giochi olimpici 2016: si chiude un nuoto pieno di record con la gara dei 10 km maschili

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 16 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
16 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Con l’odierna gara dei 10 km maschili si chiude il nuoto dei Giochi di Rio de Janeiro 2016. L’ultima medaglia d’oro è stata vinta dal nuotatore dei Paesi Bassi Ferry Weertman.

La 10 km maschile[]

L’australiano Jarrod Poort ha condotto una gara pressoché solitaria, stando in testa dalla partenza fino quasi alla fine; il suo vantaggio sugli altri nuotatori è arrivato quasi al minuto e mezzo nel terzo giro. Il vantaggio di Poort si annulla nel quarto giro, l’ultimo, quando Weertman lo supera. Dopo questo ricongiungimento c’è una gran rimonta dei nuotatori rimasti indietro.

Gli ultimi 300 metri di gara vengono nuotati dai nuotatori di testa come se fossero in vasca: in almeno sei nuotano affiancati come se fossero stati nelle corsie.

A parte il tocco finale del di Weertman, tutti gli altri dieci atleti del gruppo di testa vanno al fotofinish.

La classifica definitiva è:

  • 1° Ferry Weertman (Flag of the Netherlands.svg Paesi Bassi) – 1h 52’59,8″
  • 2° Spiros Gianniotis (Flag of Greece.svg Grecia) – 1h 52’59.8″
  • 3° Marc-Antoine Olivier (Flag of France.svg Francia) – 1h 53’2,0″

Arriva solo 21° Jarrod Poort, concludendo in 1h 53’40,7″

Infranti record anche millenari[]

Michael Phelps con la 20ª medaglia d’oro vinta

In questi Giochi sono stati fissati numerosi nuovi record di tempo, sia olimpici, sia mondiali, ma anche “umani”.

Proprio un record umano è quello sicuramente più storico: quello delle 13 medaglie d’oro individuali vinte, nel corso di 4 edizioni dei Giochi olimpici, dallo statunitense Michael Phelps, con le quali lui infrange un record di ben 2168 anni fa. Il record precedente apparteneva a Leonida di Rodi che, nel 152 a.C., guadagnò la propria 12ª medaglia individuale vincendo in quattro edizioni consecutive dei giochi olimpici antichi le tre gare di stadion, diaulo ed oplitodromia. Non è tutto, dacché Phelps non ha guadagnato la 14ª medaglia d’oro nei 100 m farfalla entrando però ancor più nella storia, proprio con quella gara, per aver fatto parte del primo podio di nuoto con un oro e tre argenti.

Un altro podio memorabile è stato quello della finale dei 100 metri stile libero femminile, perché la statunitense Simone Manuel e la canadese Penny Oleksiak hanno stabilito contemporaneamente lo stesso record olimpico nuotando in 52,70 s, guadagnando entrambe la medaglia d’oro e lasciando vuoto il gradino del 2° posto.

Lista dei nuovi record mondiali[]

  • Adam Peaty (Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito) – 57,13 s nei 100 m rana maschili
  • Ryan Murphy (Flag of the United States.svg Stati Uniti) – 51,85 s nel parziale della staffetta 4×100 m misti maschile
  • Katie Ledecky (Flag of the United States.svg Stati Uniti) – 3 min 56,46 s nei 400 m stile libero femminili
  • Katie Ledecky (Flag of the United States.svg Stati Uniti) – 8 min 04,79 s negli 800 m stile libero femminili
  • Sarah Sjöström (Flag of Sweden.svg Svezia) – 55,48 s nei 100 m farfalla femminili
  • Katinka Hosszú (Flag of Hungary.svg Ungheria) – 4 min 26,36 s nei 400 metri misti femminili
  • Flag of Australia.svg Australia – 3 min 30,65 s staffetta 4×100 m stile libero femminile

Lista dei nuovi record olimpici[]

  • Ryan Murphy (Flag of the United States.svg Stati Uniti) – 51,97 s nei 100 m dorso maschili
  • Joseph Schooling (Flag of Poland.svg Polonia) – 50,39 s nei 100 metri farfalla maschili
  • Flag of the United States.svg Stati Uniti – 3 min 27,95 s nella staffetta 4×100 m misti maschile
  • Simone Manuel (Flag of the United States.svg Stati Uniti) e Canada Penny Oleksiak (Flag of Canada.svg Canada) – 52,70 s nei 100 m stile libero femminili
  • Lilly King (Flag of the United States.svg Stati Uniti) – 1 min 04,93 s nei 100 m rana femminili
  • Katinka Hosszú – 2 min 06,58 s nei 200 m misti femminili

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 15, 2016

Giochi olimpici 2016: Simone Biles sbaglia nella finale sulla trave

Giochi olimpici 2016: Simone Biles sbaglia nella finale sulla trave

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 15 agosto 2016

Simone Biles nell’Arena Olímpica do Rio, dove si svolgono le gare di ginnastica dei Giochi olimpici di Rio de Janeiro

Stasera la statunitense plurimedagliata oro Simone Biles ha commesso un errore nella finale sulla trave della ginnastica artistica, ottenendo solo la medaglia di bronzo. Vince invece la medaglia d’oro, con un esecuzione da 15,466 punti, la ginnasta dei Paesi Bassi Sanne Wevers.

Simone Biles era favorita in questa finale, in quanto la trave di equilibrio è l’attrezzo ginnico dove generalmente riesce meglio. La sua prova comincia in maniera ineccepibile, senza problemi d’equilibrio, ma verso la metà esegue un salto mortale in avanti che la porta ad atterrare in modo leggermente brusco: il piede destro rimbalza eccessivamente sulla trave e perde l’aderenza necessaria. La conseguenza è stata che Biles ha dovuto resettare l’equilibrio appoggiando in avanti le mani sulla trave, commettendo una caduta sull’attrezzo.

L’esecuzione riprende velocemente proseguendo come se nulla fosse accaduto, e la successiva discesa dalla trave risulta ottima. Alla luce di questi elementi, e del coefficiente di difficoltà di 6,500, i giudici le assegnano comunque un punteggio di 14,733, ovvero un punteggio decisamente buono (pur se sotto il 15) se si considera la gravità di un errore del genere.

A titolo comparativo si può considerare l’esecuzione della canadese Isabela Onyshko, che ha preceduto quella di Biles, dove è stato assegnato uno scarso punteggio di 13,400 soprattutto a causa della caduta della ginnasta dall’attrezzo.

L’errore di Biles è stato subito sfruttato da Sanne Wevers, la quale, conscia del fatto di non avere più questo enorme “scoglio” da superare in classifica, aumenta all’ultimo minuto il coefficiente di difficoltà della propria prova da 6,600 ad addirittura 7,000; le aggiunte riguardano in particolare l’aumento delle rotazioni. La tattica si rivela efficace, accumulando una differenza sufficiente a farla vincere.

Arriva seconda la connazionale di Biles, Laurie Hernandez, con 15,333 punti.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 13, 2016

Giochi olimpici 2016: un oro, tre argenti e niente bronzo, è podio storico nel nuoto

Giochi olimpici 2016: un oro, tre argenti e niente bronzo, è podio storico nel nuoto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 13 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
13 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

L’Estádio Aquático Olimpico, dove ha avuto luogo la storica finale.

Il risultato è stato ufficialmente confermato: nella finale di nuoto 100 metri farfalla maschili, avvenuta ieri sera a Rio de Janeiro, in ben tre nuotatori hanno toccato la piastra del cronometro nel medesimo istante.

Invidiabile la prestazione da oro del singaporeano Joseph Schooling, che avendo nuotato in 50,39 s ha fissato il nuovo record olimpico, ma ancor di più stupiscono le prestazioni dei nuotatori Michael Phelps, Chad le Clos e László Cseh, rispettivamente di Stati Uniti d’America, Sudafrica ed Ungheria, che sono arrivati contemporaneamente dopo 51,14 s, guadagnando tutti e tre la medaglia d’argento.

Non era mai successo nella storia del nuoto una fatto simile; al contrario accade non raramente un podio con due medaglie uguali, come quello di ieri con due ori della finale dei 100 m stile libero femminile.

A causa del pari merito non è stata assegnata la medaglia di bronzo, ma “solo” l’oro e i tre argenti.

Il terzo tempo è stato segnato dal 5° classificato: il cinese Zhuhao Li, che ha terminato in 51,26 s.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress