Wiki Actu it

August 26, 2012

Calcio: l\’Inter batte il Pescara nella prima giornata del campionato 2012-2013

Filed under: Calcio,Europa,Italia,Pescara,Pubblicati,Serie A (calcio),Sport — admin @ 5:00 am

Calcio: l’Inter batte il Pescara nella prima giornata del campionato 2012-2013

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pescara, domenica 26 agosto 2012
Comincia subito bene per l’Inter il campionato di Serie A 2012-2013. I nerazzurri di Andrea Stramaccioni battono infatti in trasferta il neopromosso Pescara per 3-0, con reti di Wesley Sneijder, Diego Milito e Philippe Coutinho.

Il Pescara parte bene, al 13′ Vladimír Weiss entra in area, Zanetti lo tocca e lo slovacco cade. Per l’arbitro però è simulazione del centrocampista biancazzurro e ammonizione. Dopo pochi minuti, al 17′ di gioco, l’Inter passa in vantaggio: passaggio di capitan Zanetti per Milito che mette la palla in mezzo e trova dall’altra parte smarcato Sneijder. Facile per l’olandese segnare di sinistro, il portiere pescarese Perin prova a deviare ma non può nulla per il vantaggio interista. Ai milanesi basta un solo minuto per raddoppiare. Lungo lancio per il nuovo acquisto Antonio Cassano, l’ex milanista controlla ed appoggia al centro dell’area, trovando un liberissimo Milito, che di piatto infila il portiere per il 2-0.

Al 31′ la difesa interista sbaglia la tattica del fuorigioco, lasciando un varco per Gianluca Caprari: il giovane attaccante ex Roma prova un diagonale, ma la palla finisce a lato di un soffio. Al 41′ il Pescara prova a reagire con Cascione, ma il suo colpo di testa viene provvidenzialmente deviato in calcio d’angolo dal portiere nerazzurro Castellazzi.

Nella ripresa le squadre sono stanche. Il Pescara prova subito a segnare, ma invano, mentre l’Inter preferisce congelare il risultato con un lungo possesso palla. All’81’, comunque, il subentrato Philippe Coutinho chiude la partita: un cross basso di Milito trova in area il giovane brasiliano, che di sinistro fa centro. È il 3-0. Negli ultimi minuti il tecnico interista Stramaccioni fa debuttare i giovani Marko Livaja e Alfred Duncan. Alla fine sono ancora gli interisti ad andare vicini al gol: ci provano con insistenza soprattutto Guarín e i due giovani esordienti, che non si accontentano del risultato.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 14, 2012

Calcio: dramma in campo, muore Piermario Morosini

Calcio: dramma in campo, muore Piermario Morosini

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pescara, sabato 14 aprile 2012
Altro dramma in campo nel mondo del calcio: il centrocampista del Livorno Piermario Morosini è stato infatti stroncato da un arresto cardiaco durante la partita di Serie B contro il Pescara. Trasportato subito in ospedale, si è spento senza aver mai ripreso conoscenza. Aveva venticinque anni.

Succede tutto allo Stadio Adriatico di Pescara, nel corso del primo tempo della gara valida per il 35º turno del campionato cadetto. Al 31′ minuto di gioco, Morosini si accascia a terra per un malore, colpito da arresto cardiaco. I soccorritori intervengono subito, prima provando a rianimare il giocatore con il defibrillatore, poi trasferendolo all’ospedale di Pescara, dove lo inducono al coma farmacologico. Ma il cuore non riprende a battere. Il venticinquenne calciatore non si risveglierà più: l’annuncio del decesso viene dato, meno di due ore dopo, dai medici dello stesso nosocomio. Una volta giunta la notizia della morte, la Federcalcio italiana ha sospeso immediatamente lo svolgimento delle partite di tutti i campionati, comprese quelle della 33ª giornata di Serie A.

Il nome di Morosini si aggiunge alla lista dei giocatori morti nel campo di gioco, un tragico elenco che include tra gli altri il camerunese Marc-Vivien Foé, l’ungherese Miklós Fehér, il brasiliano Serginho, lo spagnolo Antonio Puerta. Quella di Morosini non era stata un’esistenza facile, perché condizionata dalla morte di alcuni dei più stretti parenti: aveva infatti perso la madre Camilla nel 2001, e il padre Aldo, causa infarto, nel 2003, rimanendo orfano a soli 17 anni. L’anno dopo il fratello disabile si era suicidato, lasciando Piermario da solo con la sorella, pure lei disabile.

Per la morte del giovane calciatore è stata aperta un’indagine: l’ambulanza avrebbe infatti ritardato i soccorsi a causa di un’auto della polizia municipale, una Fiat Croma, che ostruiva l’ingresso sul terreno di gioco. Un fatto che trova riscontro anche nelle parole del portiere della squadra pescarese, Luca Anania: «All’inizio non avevamo ben capito la gravità della situazione. Io, tra l’altro, mi trovavo dalla parte opposta e sono subito corso verso la metà campo del Livorno, dove era caduto a terra Morosini. Ci sono stati momenti di grande confusione. C’è stato ritardo nei soccorsi, perché ci hanno detto che l’ambulanza non poteva entrare sul terreno di gioco perché l’ingresso era ostruito da un’altra macchina. Alcuni miei compagni hanno portato la barella a mano fino all’ambulanza».


Articoli correlati[]

  • «In migliaia a Bergamo per l’ultimo saluto a Piermario Morosini» – Wikinotizie, 19 aprile 2012

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 30, 2012

Morto l\’ex calciatore Francesco Mancini

Morto l’ex calciatore Francesco Mancini – Wikinotizie

Morto l’ex calciatore Francesco Mancini

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pescara, venerdì 30 marzo 2012

Poco prima delle 18 di oggi è morto a 43 anni Francesco Mancini, ex calciatore, di ruolo portiere, con 240 presenze in nove campionati disputati in Serie A e da pochi anni allenatori dei portieri nello staff tecnico di Zdeněk Zeman.

A trovarlo senza vita nel suo appartamento di via Gobetti, nel centro di Pescara, è stata la moglie. La donna ha così chiamato il 118 arrivato con due ambulanze; il primo dirigente a sapere della notizia è stato il medico sociale del Pescara, Ernesto Sabatini. La causa più probabile del suo decesso è un infarto, nonostante nella mattinata di ieri abbia preso parte alla seduta di allenamento del Pescara.

Il presidente del Pescara ha dichiarato: «Pescara perde un ragazzo eccezionale e un professionista serio. Francesco era una persona dall’umanità incredibile. Aveva giocato ad alti livelli, ma fuori dal campo era una persona semplice ed umile. Un ragazzo da dieci e lode. Ci mancherà da matti.»

Il Pescara, che stava preparando la partita di domani contro il Bari, ha chiesto il rinvio della stessa alla Lega Calcio ma ciò non è stato possibile a causa della mancanza di tempi tecnici; verrà comunque osservato un minuto di silenzio e la squadra giocherà col lutto al braccio.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

September 7, 2010

Calcio, Qualificazioni europei under-21 2011: Italia al playoff

Filed under: Pescara — admin @ 5:00 am

Calcio, Qualificazioni europei under-21 2011: Italia al playoff

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pescara, martedì 7 settembre 2010
Gli azzurrini guidati da Pierluigi Casiraghi hanno battuto per una rete a zero i gallesi, aggiudicandosi in tal modo il primo posto nel girone di qualificazione; di conseguenza accedono al playoff di spareggio – in programma tra il 9 e il 13 ottobre 2010 – per cercare di entrare a tutti gli effetti tra le otto partecipanti alla fase finale del Campionato europeo Under-21 2011. Partita fondamentale quella disputata in data odierna alle ore 17:00 allo Stadio Adriatico di , che avrebbe potuto regalare la qualificazione ad entrambe le compagini, impegnate in una sorta di spareggio.

L’incontro parte con entrambe le squadre in tensione per l’importanza della gara, ma con una prevalenza di pericolosità e fluidità di gioco a favore della compagine azzurra, che riesce al 14′ ad andare in vantaggio: Mattia Mustacchio, ala del Varese, si invola in area e con un preciso destro rasoterra beffa il portiere avversario Christopher Maxwell. Per tutto il corso del primo tempo, agli estemporanei tentativi di recupero dei gallesi si oppone la continua pericolosità degli azzurrini, che con Marilungo e Fabbrini si avvicinano alla rete del 2-0, che tuttavia non avrebbe messo sotto chiave l’accesso allo spareggio, raggiungibile con un 1-0 o con una vittoria per 2 o più gol di scarto.

Il secondo tempo non presenta grosse novità nel canovaccio tattico della partita, con l’Italia che continua a rendersi pericolosa giocando in contropiede, in virtù di un’eccellente copertura del terreno di gioco e di un grande impegno anche da parte degli attaccanti nel recupero del pallone. Il Galles si limita ad un paio di affondi senza successo di Doble e a un colpo di testa di Williams comodo da controllare per il portiere italiano Mannone; il palo colpito nei minuti finali dal debuttante neo-entrato Mattia Destro è l’ultima emozione di un match che regala all’Italia la concreta possibilità di accedere all’Europeo del 2011, che si disputerà in Danimarca dal 12 al 25 giugno.

Tabellino[]

Pescara
7 settembre 2010
Italia U-21 Flag of Italy.svg 1 – 0
referto
Flag of Wales.svg Galles U-21 Stadio Adriatico
Arbitro Flag of the Netherlands.svg Bas Nijhuis


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 7, 2008

Pescara, sospeso dall\’albo il medico arrestato

Filed under: Cronaca,Italia,Pescara,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Pescara, sospeso dall’albo il medico arrestato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 7 aprile 2008

Tre giorni fa, un chirurgo dell’ospedale civile della città di Pescara è stato arrestato dalla locale squadra mobile per omicidio colposo, soppressione di atto pubblico e falso.

Il medico, cinquantenne, aveva asportato un rene ad una donna malata di tumore. In giornata, l’Ordine pescarese dei Medici lo ha sospeso, chiedendo alla direzione sanitaria del capoluogo della provincia abruzzese di aprire un’indagine interna.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 3, 2006

Bambino muore folgorato al luna park

Montesilvano, 3 agosto 2006

L'attrazione di un luna park (archivio)

L’attrazione di un luna park (archivio)

Ieri sera, verso le 22.00, presso il luna park di Montesilvano (PE), Domenico Simplicio, 13 anni, ha perso la vita nel locale luna park.

Il ragazzo stava attraversando uno stretto e buio spazio (di circa 150 cm di larghezza) tra due attrazioni, quando ha perso l’equilibrio ed è andato a toccare una struttura metallica che, per cause ancora non chiarite, trasportava corrente ed è rimasto folgorato.

Un coetaneo, che era con lui, ha tentato di staccarlo dalla struttura ma, subendo una scossa anch’egli, ha dovuto desistere ed è corso a cercare aiuto. Inutili i soccorsi tempestivi apportati da una giostraia e da un cliente del luna park, che hanno praticato respirazione artificiale e massaggio cardiaco. All’arrivo dei sanitari del 118 era ormai troppo tardi.

Il luna park è stato immediatamente fermato e posto sotto sequestro. Oggi l’autopsia che accerterà le cause del decesso.

Fonti


Ricerca originale
Questo articolo (o parte di esso) si basa su informazioni frutto di ricerche o indagini condotte da parte di uno o più contributori della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Questo articolo è stato archiviato ed è modificabile solo dagli amministratori. Puoi comunque proporre modifiche nella pagina di discussione.
This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 2, 2006

Grosso e Oddo portano la Coppa del Mondo a Pescara

Grosso e Oddo portano la Coppa del Mondo a Pescara

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pescara, 2 agosto 2006

Ieri sera, presso Piazza Salotto a Pescara, dalle ore 21.00, il Comune ha organizzato una manifestazione atta a celebrare gli illustri cittadini campioni del mondo Fabio Grosso e Massimo Oddo, ai quali è stato conferito dal Sindaco Luciano D’Alfonso il premio di benemerenza “Ciatté d’Oro“. Per l’occasione, i due calciatori, reduci dal vittorioso Campionato del Mondo, grazie all’intercessione del Sottosegretario (abruzzese) al Ministero per i Beni Culturali e lo Sport, Giovanni Lolli, hanno potuto esibire sul palco la Coppa del Mondo vinta in Germania, tra il tripudio del pubblico che gremiva la piazza. La serata ha inoltre celebrato altri pescaresi illustri del mondo dello sport, dello spettacolo e dell’informazione: erano infatti presenti il ciclista Danilo Di Luca, i piloti di Formula 1 Vitantonio Liuzzi e Jarno Trulli, la ginnasta Fabrizia D’Ottavio, il Presidente del Pescara Calcio Dante Paterna, l’ex allenatore di Oddo e Grosso ai tempi delle giovanili (hanno entrambi militato nella RC Renato Curi, vero vivaio della formazione pescarese) Cetteo Di Mascio; il tenore Piero Mazzocchetti e i comici N’Duccio (che ha presentato la serata assieme ai giornalisti sportivi Massimo Profeta e Pasquale Parisio) e Marco Papa; i cronisti RAI Gianfranco Mazzoni e Tonino Monaco; e molti altri.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress