Bhutan: Incoronato il nuovo re 28enne

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 6 novembre 2008

Il re del Bhutan, Jigme Khesar Namgyal Wangchuck

Mentre il mondo guarda l’America, il piccolo Bhutan incorona il Re Jigme Khesar Namgyel Wangchuck, il più giovane monarca del mondo con un curriculum di studi mondiale, Oxford, Stati Uniti e India.

Il Bhutan, da due anni una monarchica costituzionale, ha investito oggi ufficialmente delle insegne nobiliari nel palazzo reale di Thimphu, il quinto monarca della dinastia Wangchuck.

Il padre Jigme Singye Wangchuck, ha incoronato il figlio con la Corona del Corvo secondo un antico rituale Buddhista; lui, Singye Wangchuck, abdicò due anni fa per avviare la modernizzazione del proprio paese uscendo dall’antica monarchia assoluta e aprendo la strada ad una reggenza più democratica.

Ma la reale incoronazione è stata fatta sabato scorso in un tempio Buddhista con la consegna, da parte dei monaci, del ‘Dar Na-Nga’.

“È un giorno grandioso, non ci sono nuvole in cielo. Gli dei sono qui. Ricorderò questo momento come un evento che unirà il popolo bhutanese”, ha dichiarato Jigmi Thinley Primo ministro del Bhutan.

Quest’anno è un anno importante per tutti i bhutanesi, eleggendo il parlamento e il Primo ministro con la prima votazione democratica. Tra la Cina e l’India questo paese ha mantenuto sempre l’indipendenza non essendo mai stato colonizzato.

L’investitura del re, sulle montagne dell’Himalaya, è stata seguita dai personaggi locali e stranieri come la presidentessa indiana Pratibha Patil, la leader Sonia Gandhi e le stelle di Bollywood.


Fonti[]