Wiki Actu it

August 22, 2012

La crisi colpisce i gigolò della Versilia: si apre una stagione di saldi

La crisi colpisce i gigolò della Versilia: si apre una stagione di saldi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 22 agosto 2012

Il tramonto sulla battigia di Forte dei Marmi, rinomata meta turistica della Versilia

La crisi economica e finanziaria che, da alcuni anni, imperversa sull’Italia ha già mietuto molte vittime, più o meno illustri. Per una volta a finire agli onori delle cronache non sono però né politici, né disoccupati indignati, né operai metalmeccanici in procedura di mobilità, ma una categoria insolita di lavoratori, poco organizzata sindacalmente e anche per questo di scarsa visibilità mediatica. A fare notizia, stavolta, sono infatti i gigolò della Versilia, quegli stessi immortalati in indimenticabili pellicole della commedia all’italiana.

A quanto pare, in tempi di spread alle stelle anche le clienti dei gigolò di lusso sono state costrette a una sorta di spending review: stringere la cinghia, tirare sul prezzo, o rinunciare alle prestazioni dei cicisbei. Proprio per questo pochi giorni fa uno di questi gigolò ha intrapreso un’insolita strategia di marketing. Risponde al nome di Simon B.: di giorno fa l’operaio in una segheria di marmo apuano a Montignoso, ma di sera si trasforma in accompagnatore maschile, in modo da arrotondare coltivando la speranza «di mettere da parte un bel gruzzolo per poter smettere di fare questa vita e tornare ad avere una moglie e magari un figlio».

Per far fronte alla riduzione della clientela e del “fatturato”, l’intraprendente Simon ha messo in campo un’aggressiva politica dei prezzi, consistente in una serie di sconti e facilitazioni sulle normali tariffe, che, per la cronaca, in tempi normali si aggirerebbero sui 100 € per un’ora di compagnia, e sui 200 € per un’ora di compagnia con annessa prestazione sessuale. Simon spera così di invogliare al consumo le potenziali clienti, e lo fa pubblicizzando gli sconti attraverso gli strumenti e i canali classici del marketing: così il passaparola si aggiunge ai più tradizionali biglietti da visita, con l’inequivocabile intestazione “Sex symbol per sole donne”, distribuiti in luoghi accuratamente scelti, come bar, saloni di bellezza e parrucchieri per signora.

Non manca, in questa innovativa campagna di marketing, anche la tecnica classica della fidelizzazione della clientela, con la previsione di sconti ancor più aggressivi riservati alle vere habitué: collezionato un certo numero di timbri o bollini, si consegna la scheda alla cassa e si ha diritto a un servizietto gratuito.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 3, 2011

Viareggio, si cava gli occhi durante la messa

Filed under: Cronaca,Europa,Italia,Lucca,Pubblicati,Toscana,Viareggio — admin @ 5:00 am

Viareggio, si cava gli occhi durante la messa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 3 ottobre 2011

Facciata della chiesa di Sant’Andrea, a Viareggio (LU), dove un uomo che seguiva la messa si è cavato gli occhi con le sue mani.

Aldo Bianchini, insegnante 44enne di Viareggio con problemi psichici, si è cavato gli occhi dalle cavità orbitali con le sue stesse mani durante l’omelia, nella chiesa di Sant’Andrea. Secondo il racconto del personale del 118, è stata “una voce” a dirgli di farlo. Una voce causata probabilmente dall’autosospensione dall’assunsione dei farmaci che regolarmente deve prendere. Alcuni fedeli si sono sentiti male e sono usciti mentre il prete ha continuato la funzione, chiedendo alla gente di spostare i bambini che erano in prima fila. Ha concluso brevemente l’omelia e chiosato dicendo: «La messa è il sacrificio di Cristo. A noi oggi è toccato offrire il nostro sacrificio con l’esperienza di questo uomo».

In preda ad un attacco di delirio, è stato soccorso e portato all’ospedale Versilia. I bulbi oculari sono stati raccolti successivamente dal pavimento e messi in una soluzione fisiologica ma non è stato possibile reimpiantarli. L’uomo ora si trova fuori pericolo di vita ed è nel reparto psichiatria.

Il dottor Gino Barbacci, medico dell’ospedale che ha gestito il paziente, ha affermato: «In 26 anni di professione non ho mai visto niente di simile. Per fare una cosa del genere occorre una forza disumana». Il 44enne è arrivato cosciente con l’anziana madre al suo fianco, che si trova in stato di shock. Secondo il dottore, il pazente non si lamentava e pareva che non sentisse dolore sebbene grondasse di sangue. L’uomo è stato sottoposto a TAC per controllare se ci sono anche altre lesioni. Sulla vicenda sta indagando la Polizia.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 26, 2010

Wikiwall: Wikipedia prende forma fisica a Lucca Comics and Games

Wikiwall: Wikipedia prende forma fisica a Lucca Comics and Games

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Andrea Plazzi scrive sul Wikiwall.

venerdì 26 novembre 2010

A Lucca Comics and Games Wikipedia ha preso forma fisica con il Wikiwall. Ne abbiamo parlato con Frieda Brioschi, presidente di Wikimedia Italia, Andrea Plazzi, editor fumettistico, e Giovanni Russo, coordinatore di Lucca Comics.

Le interviste sono stata realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e sono state pubblicate con una licenza Creative Commons. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Interviste a Frieda Brioschi, Andrea Plazzi e Giovanni Russo (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5

Articoli correlati[]


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Lucca.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 25, 2010

Editoria e fumetto. Intervista ad Andrea Plazzi

Editoria e fumetto. Intervista ad Andrea Plazzi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Andrea Plazzi a Lucca Comics and Games 2010

giovedì 25 novembre 2010
Andrea Plazzi infatti è da sempre il curatore delle opere di Leo Ortolani, che si è divertito più di una volta ad inserirlo nelle storie di Rat-Man. A Lucca Comics and Games 2010 abbiamo parlato con lui di editoria e informazione fumettistica.

L’intervista è stata realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio ed è stata pubblicata con una licenza Creative Commons. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista ad Andrea Plazzi (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5

Articoli correlati[]

  • «Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man» – Wikinotizie, 20 novembre 2010


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 20, 2010

Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man

Leo Ortolani: Volevo fare il film di Rat-Man

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Leo Ortolani disegna Rat-Man sul Wikiwall di Wikimedia Italia.

sabato 20 novembre 2010
Leo Ortolani è un fumettista italiano, diventato famoso grazie a Rat-Man. A Lucca Comics and Games 2010 ha presentato il primo volume di Avarat, parodia in 3D del film Avatar.

In questa intervista, realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e pubblicata con una licenza Creative Commons, Leo Ortolani ha parlato del suo successo, della serie televisiva di Rat-Man, di Avarat e del suo rapporto con Wikipedia. Clicca sul bottone qua sotto per ascoltarla.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Leo Ortolani (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 10, 2010

Emiliano Pagani, autore di X-Nerd: I supereroi vanno in giro vestiti come i Cugini di Campagna

Emiliano Pagani, autore di X-Nerd: I supereroi vanno in giro vestiti come i Cugini di Campagna

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Emiliano Pagani

mercoledì 10 novembre 2010
Emiliano Pagani è un fumettista italiano, famoso soprattutto per Don Zauker, che ha creato assieme a Daniele Caluri. Oltre al nuovo volume dedicato al prete esorcista però a Lucca Comics and Games 2010 ha presentato anche X-Nerd – Eroi di pace, realizzato assieme a Laca e ad Andrea Piccardo.

Fai clic sul bottone qua sotto per ascoltare l’intervista realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio e pubblicata con una licenza Creative Commons.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Emiliano Pagani (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Articoli correlati[]

  • «Cosa preferisci, l’inferno o il paradiso? Intervista a Emiliano Pagani e Daniele Caluri, autori di Don Zauker» – Wikinotizie, 9 novembre 2010

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 8, 2010

Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics: per vedere tutto bisognerebbe sdoppiarsi

Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics: per vedere tutto bisognerebbe sdoppiarsi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Giovanni Russo a Lucca scrive sul Wikiwall di Wikimedia Italia.

lunedì 8 novembre 2010
Per 4 giorni, dal 29 ottobre al 1º novembre, Lucca è stata invasa da più di centomila persone accorse per Lucca Comics and Games, una delle più importanti fiere al mondo dedicate al fumetto, ai giochi intelligenti e a tanto altro ancora.

Clicca sul bottone sotto per ascoltare l’intervista a Giovanni Russo, coordinatore Lucca Comics, realizzata da Niccolò Caranti per Sanbaradio, webradio universitaria di Trento, e rilasciata con una licenza Creative Commons.

Gnome-dialog-question.svg
Intervista a Giovanni Russo (info file)
© Niccolò Caranti / Sanbaradio / CC-BY-2.5


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 26, 2009

Lucca, nuovo regolamento sugli esercizi: vietata la cucina etnica

Lucca, nuovo regolamento sugli esercizi: vietata la cucina etnica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 26 gennaio 2009

Il consiglio comunale di Lucca ha approvato il 22 gennaio scorso il nuovo regolamento sugli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Secondo tale regolamento, nel centro storico della città «al fine di salvaguardare la tradizione culinaria e la tipicità architettonica, strutturale, culturale, storica e di arredo non è ammessa l’attivazione di esercizi di somministrazione, la cui attività svolta sia riconducibile ad etnie diverse».

Cucina esclusivamente italiana, quindi, con in più l’obbligo di inserire nei menù almeno una specialità tipica lucchese, preparata con soli prodotti tipici della provincia di Lucca. Posta anche l’attenzione sul decoro e l’ospitalità: gli arredi dovranno essere «confacenti al centro storico stesso» con «sedie in legno, arredamento elegante e signorile anche nei dettagli»; il personale inoltre dovrà essere «fornito di elegante uniforme adatta agli ambienti» ed «essere a conoscenza della lingua inglese».

Vietato il consumo in strada che crei «raduni di persone che ostacolino il normale scorrimento veicolare e/o pedonale, impediscano il riposo dei cittadini nelle ore notturne, diano origine a risse e incidenti o ostruiscano il normale accesso alle abitazioni». A vigilare i titolari degli esercizi, che dovranno controllare che gli avventori non occupino monumenti, luoghi di culto o di interesse storico o artistico nelle vicinanze del locale.

«Il regolamento prevede – ha detto Filippo Candelise, assessore al commercio – una serie di requisiti qualitativi, che si riferiscono agli aspetti igienico-sanitari, edili-urbanistici – in materia di inquinamento ambientale e acustico, il cui rispetto è necessario nel caso di apertura, trasferimento di sede, ampliamento e modifiche strutturali di un esercizio di somministrazione».

«Esso non si applica – sottolinea – perciò agli esercizi già esistenti o in caso di subentro. La stesura del regolamento è stata effettuata da un gruppo di lavoro appositamente costituito e concertata con le associazioni di categoria».

Per Andreoni (PdL) il regolamento, «che è stato oggetto di un confronto aperto e costruttivo nelle commissioni, possiede i requisiti essenziali e necessari per migliorare i servizi offerti».

Per Brancoli (capogruppo misto in consiglio): «Nel centro basta affacciarsi alla finestra in certe sere per vedere uno spettacolo non certo esaltante fatto di giovani che, dopo aver bevuto troppo, disturbano i cittadini che vorrebbero riposare. Va bene la città solidale, ma un centro storico come il nostro non può essere lasciato in certe condizioni. Questo regolamento è un primo passo per ripristinare alcune regole di civiltà e di comportamento».

Tambellini (PD): «Mi chiedo se sia una battaglia vincente opporsi ad ogni integrazione con culture diverse. Credo che un regolamento come questo tale debba tener conto della diversità umana, civile e non derogare dal principio della città solidale. Inoltre non è ancora ben specificato quali siano le ‘diverse etnie’».

Il consigliere Carmassi: «L’idea di città che emerge: si guarda solo ai turisti e non anche ai lucchesi, una città fatta solo di persone anziane e non per i giovani, per i quali il centro storico è un punto di aggregazione naturale. Inoltre è un regolamento che rende difficile e costoso aprire nuovi esercizi, riducendo di fatto la concorrenza».

Andrea Tagliasacchi (capogruppo PD) ha chiesto un approfondimento, poi negato, «poiché si tratta di una questione di grande rilevanza per la città».


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 21, 2008

Luciano Ligabue tra gli ospiti di Lucca Comics & Games 2008

Luciano Ligabue tra gli ospiti di Lucca Comics & Games 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 21 ottobre 2008

Luciano Ligabue

Tra gli ospiti speciali di quest’edizione di Lucca Comics & Games sarà presente anche il cantautore, scrittore, regista e sceneggiatore italiano Luciano Ligabue.

Il 31 ottobre, Luciano presenterà la graphic novel “La neve se ne frega”, tratta dal suo stesso libro, pubblicato il 2 maggio 2004, in collaborazione con la casa editrice Panini Comics.

Questo romanzo grafico è stato disegnato da Giuseppe Camuncoli e sceneggiato da Matteo Casali e verrà presentato in un volume unico. La pubblicazione è stata supervisionata dallo stesso Ligabue e sarà introdotta da Vincenzo Mollica.

Nell’ultima newsletter di Panini Comics, la redazione ha comunicato che: «Il libro verrà presentato al pubblico venerdì 31 ottobre alle ore 15.30 nell’ambito della manifestazione Lucca Comics & Games, alla presenza degli autori e della rockstar emiliana. La presentazione avverrà presso il palco Music & Comics».

Wikipe-tan without body.png Segui lo speciale dedicato al Lucca Comics & Games 2008


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 12, 2008

One Piece e Toei Animation parteciperanno al Lucca Comics & Games 2008

One Piece e Toei Animation parteciperanno al Lucca Comics & Games 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 12 ottobre 2008

Replica abbastanza fedele della Going Merry, nave che accompagnerà la Ciurma di Cappello di Paglia fino alla fine della saga di Enies Lobby.

La Toei Animation, famosa casa di produzione giapponese e produttrice dell’anime One Piece, ha confermato la propria presenza con questa serie all’edizione 2008 di Lucca Comics & Games.

Una serie di eventi accompagnerà i fan di One Piece dal 30 ottobre al 2 novembre, tra questi anche il “One Piece Live Event” il 1° novembre, che presenterà, insieme all’editore Shūeisha, le maggiori novità che riguardano il manga e l’anime di One Piece, che in questi giorni è in onda in Italia con le nuove puntate della saga di Enies Lobby.

Toei, in collaborazione con Mediaset, trasmetterà anche il quarto film della serie, intitolato “One Piece: Trappola mortale”.

Alla fiera sarà presente anche l’art designer ed autore Ryuuji Yoshiike, disponibile nelle giornate di sabato e domenica, anche per incontrarlo.

Infine, verrà premiato il miglior costume cosplay dedicato alla serie, e nell’area games Namco Bandai presenterà il videogioco per la piattaforma Wii “One Piece: Unlimited Cruise”.

Wikipe-tan without body.png Segui lo speciale dedicato al Lucca Comics & Games 2008


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress