Wiki Actu it

August 12, 2016

Giochi olimpici 2016: primo oro della storia alle Figi nella prima finale di rugby a 7 maschile

Giochi olimpici 2016: primo oro della storia alle Figi nella prima finale di rugby a 7 maschile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 12 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
12 agosto

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

L’Estádio de Deodoro dove ha avuto luogo la finale

Alle ore 0:32 di Roma si è conclusa la prima finale olimpica della storia del torneo maschile di rugby a 7, si ricorda che il rugby è una delle novità ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 in corso di svolgimento.

Il torneo è stato vinto dalla squadra delle Figi, il che rende ancor più speciale l’oro guadagnato: è anche la prima medaglia della storia del loro paese!

Le Figi hanno affrontato in finale la squadra della Gran Bretagna, la quale ha subito uno schiacciante risultato di 43 a 7.

La partita[]

La Gran Bretagna comincia subito molto male, con una difesa che subito si fa sfuggire la prima di una serie di andate a meta figiane. Durante tutto il primo tempo la partita viene giocata esclusivamente nella metà campo della Gran Bretagna, dimostrando l’evidente grande difficoltà britannica. A 20 secondi dalla fine del primo tempo viene segnata la 5ª meta delle Figi, completata da una trasformazione che porta ad un punteggio di 29-0.

Il secondo tempo sembra più combattuto, tant’è che, dopo due minuti e mezzo dall’inizio, i britannici riescono ad oltrepassare la metà campo e riescono quasi ad avvicinarsi all’area di meta, ma un passaggio sbagliato di Watson manda fuori campo la palla, rovinando tutto. La squadra delle Figi risponde aggredendo la squadra britannica ed andando a meta addirittura passando, con tranquillità, in corsa tra i pali della porta; ne deriva una trasformazione facilissima da calciare che porterà le Figi al 36-0. Dopo un paio di minuti i britannici ricominciano a passare nella metà campo delle Figi, riuscendo ad approfittare di un momento di distrazione e andando non troppo difficilmente a meta; a seguire, una trasformazione che aggiunge altri 2 punti ai 5 della meta.

La risposta aggressiva delle Figi non si fa attendere troppo, tanto che arrivano nuovamente a meta ad un paio di minuti dalla conclusione. L’assegnazione di tale meta però avviene solo dopo un consulto arbitrale, dato che l’azione è avvenuta in una situazione confusionaria. Segue una trasformazione che va a segno e che porta al 43-7 per le Figi: una pesante sconfitta per la Gran Bretagna.

Da segnalare che tutti i giocatori figiani in campo sono andati a meta (una ciascuno) e che la partita è stata giocata senza ammonizioni per entrambi.

Le Figi si aggiungono quindi alla lista di nazioni che in questi Giochi hanno guadagnato il loro primo oro, seguendo Vietnam e Kosovo, oltre alla squadra degli atleti indipendenti.

Il bronzo[]

La squadra del Sudafrica, sconfitta in semifinale per 7-5 dalla Gran Bretagna, ha affrontato il Giappone, sconfiggendolo con 54 punti a 14 e guadagnandosi la medaglia di bronzo.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 9, 2016

Giochi olimpici 2016: assegnato il primo storico titolo di rugby a 7

Giochi olimpici 2016: assegnato il primo storico titolo di rugby a 7

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 9 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
9 agosto
  • Giochi olimpici 2016: vinte le prime medaglie in assoluto del rugby a 7
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il primo storico torneo di rugby a 7 femminile dei Giochi olimpici si è concluso; tale sport è infatti una delle novità ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 in corso di svolgimento.

È stato un torneo ben giocato e ricco di suspence, poiché le favorite Australia e Nuova Zelanda non hanno avuto occasione di incontrarsi sin da subito e hanno quindi dato vita ad una serie di vittorie, a volte decisamente facili, che le hanno portate al prevedibile scontro finale.

Particolare, nel torneo, è stata la sfida tra britanniche e neozelandesi, dacché è stata la prima volta che il Galles, la Scozia e l’Inghilterra hanno partecipato unitamente sotto il nome di Gran Bretagna, come normalmente accade in altre competizioni dei Giochi. Ciò nonostante le britanniche sono stati sconfitte con grande distacco di punteggio, subendo pure due ammonizioni per placcaggi pericolosi vicino alla linea di meta. L’Irlanda del Nord, che fa parte del Regno Unito e non della Gran Bretagna, aveva invece partecipato alle qualificazioni insieme all’Irlanda, come da tradizione.

Arrivate al dunque, australiane e neozelandesi si sono affrontate duramente in finale, anche se Portia Woodman (Nuova Zelanda), distintasi particolarmente durante il torneo per i punteggi conseguiti, non è sembrata dare il meglio di se. Alla fine si è giunti a un 24-17 finale per l’Australia, che la ha consacrate come prima squadra vincitrice dell’oro di rugby a 7 in assoluto nella storia dei Giochi. Sul podio anche il Canada, che ha vinto la medaglia di bronzo battendo la Gran Bretagna 33 a 10 nella finale per il terzo posto.

Per oggi è in programma l’inizio del torneo di rugby a 7 maschile. La finale è prevista per l’11 agosto.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giochi olimpici 2016: nel rugby a 7 il Giappone batte a sorpresa la Nuova Zelanda

Giochi olimpici 2016: nel rugby a 7 il Giappone batte a sorpresa la Nuova Zelanda

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 9 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
9 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il Deodoro Stadium, dove è avvenuta la sorprendente partita

Al Deodoro Stadium si è da poco conclusa con la vittoria del Giappone la partita di rugby a 7 maschile ai Giochi di Rio de Janeiro 2016 giocata contro la Nuova Zelanda.

Il Giappone conclude il primo tempo già con un sorprendente 7 a 0, il quale fa risvegliare i neozelandesi che rimontano incredibilmente fino a dodici punti, impedendo varie volte l’andata a meta dei giapponesi.

La rimonta degli “All Blacks” viene combattuta tenacemente dai giocatori del Sol levante, conducendo ad un inatteso 14 a 12 per il Giappone.

La Nuova Zelanda ne esce parecchio scioccata; scioccato anche il pubblico in tribuna, ma forse anche da casa, che si aspettava, come nel torneo femminile, un percorso che avrebbe portato i neozelandesi al consueto scontro con gli australiani.

Il Giappone continua quindi a sorprendere nel rugby, come quando un anno fa battè al campionato mondiale la forte squadra del Sudafrica.

Olympic rings with white rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 2, 2016

È morto l\’ex rugbista Nelie Smith, portò lo scudetto a Rovigo

È morto l’ex rugbista Nelie Smith, portò lo scudetto a Rovigo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

2 maggio 2016

Wikinotizie di oggi
2 maggio
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Nelie Smith, ex giocatore e allenatore sudafricano di rugby a 15, è morto nella mattinata di oggi a Città del Capo, a 82 anni ancora da compiere.

In Italia è noto per essere stato l’allenatore che diede al Rugby Rovigo lo scudetto della Stella nel 1988.

Nato a Bloemfontein l’8 maggio 1934, Smith, il cui nome completo era Cornelius Michael, militò nella formazione provinciale dell’Orange Free State per 9 stagioni con 60 partite; in Nazionale sudafricana dal 1963, esordì contro l’Australia a Johannesburg e successivamente divenne capitano in quattro dei sette incontri che disputò in due anni fino al 1965; dopo l’attività agonistica divenne allenatore: guidò il Free State alla sua prima Currie Cup nel 1976, gli Springbok nel biennio 1980-81 e fu in Italia, al Rovigo, dal 1986 al 1989. In Veneto guidò la squadra alla conquista del suo decimo scudetto alla fine della stagione 1987-88.

Tornato in Sudafrica, guidò ancora il Free State e successivamente l’Eastern Province.

Vedovo, viveva a Strand, sobborgo di Città del Capo, e in mattinata, sei giorni prima del suo 84° compleanno, è morto a causa di un’insufficienza cardiaca. Gli sopravvivono tre figli.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 19, 2015

Rugby: Richie McCaw annuncia il ritiro

Rugby: Richie McCaw annuncia il ritiro – Wikinotizie

Rugby: Richie McCaw annuncia il ritiro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

19 novembre 2015

Richie McCaw con la Coppa del Mondo 2011

Benché informalmente nell’aria, non era stato ancora ufficializzato. Nella notte europea, a 24 ore di distanza dalla notizia della morte della leggenda del rugby neozelandese e mondiale Jonah Lomu, il capitano degli All Blacks freschi bicampioni del mondo Richie McCaw ha annunciato alla stampa il suo ritiro definitivo dall’attività agonistica.

La sua è una carriera dai numeri difficilmente ripetibili e paragonabili con quelli di qualsiasi altro campione che abbia calcato un campo di rugby. A livello di club vanta quattro vittorie nel Super Rugby con i Crusaders, franchise di Christchurch al quale fu legato per tutta la sua carriera e della quale era capitano; ma sono i numeri da internazionale che gettano quasi un’aura da leggenda sul suo palmarès.

Esordiente negli All Blacks nel 2001, infatti, ha disputato nei successivi 14 anni 142 incontri internazionali (record); ha vinto tre volte a livello personale il premio di miglior rugbista dell’anno (anch’esso record, a pari merito del connazionale Dan Carter) ed è il primo capitano a guidare la propria squadra a due vittorie nella coppa del mondo, per giunta consecutiva (entrambi record anch’essi).

A titolo statistico, McCaw è stato presente in 131 dei 413 test match vinti dalla Nuova Zelanda dal 1903 al 2015 (il 32 per cento), ed è stato capitano in 110 di tali 131 vittorie; inoltre dopo il suo debutto in Nazionale nel 2001 ha visto esordire altri 132 giocatori, ovvero circa il 10 per cento di tutti gli internazionali neozelandesi.

McCaw, già in possesso di un diploma di volo, ha annunciato di voler prendere l’abilitazione tecnica di elicotterista civile e voler intraprendere l’attività di pilota turistico.


Fonti[]


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 31, 2015

Coppa del Mondo di rugby 2015: Nuova Zelanda tri-campione

Coppa del Mondo di rugby 2015: Nuova Zelanda tri-campione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

31 ottobre 2015

Wikinotizie di oggi
31 ottobre

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

È la Nuova Zelanda a laurearsi campione del mondo 2015. Nella finale di Twickenham gli All Blacks sconfiggono 34-17 l’Australia al termine di un incontro che, a dispetto del risultato, è stato in discussione fino a pochissimi minuti dal termine. Ancora al 75′, infatti, il risultato era di 24-17 per i neozelandesi e gli Wallabies stavano cercando la meta che avrebbe potuto riportare in parità le sorti dell’incontro.

Eroe di giornata Dan Carter, alla sua ultima partita internazionale, e autore di 19 punti (due trasformazioni, cinque piazzati e un drop); al loro addio alla maglia nera anche Keven Mealamu, Ma’a Nonu, Tony Woodcock, Conrad Smith e, forse, anche il capitano Richie McCaw.

Apre le marcature Carter all’8′ su piazzato, ma Bernard Foley pareggia sei minuti più tardi; gli All Blacks hanno in mano il pallino del gioco e, se pure non schiacciano l’Australia, stazionano permanentemente nella loro metà campo guadagnando calci che permettono a Carter di andare in piazzola e incrementare il vantaggio. Proprio allo scadere del primo tempo una meta di Nehe Milner-Skudder porta gli All Blacks avanti fino al 16-3. In apertura Nonu realizza la meta del 21-3, ma pochi minuti dopo, al 52′, Ben Smith si fa espellere temporaneamente da Nigel Owens per un placcaggio alto, e l’Australia approfitta della superiorità numerica per realizzare due mete, con David Pocock e Tevita Kuridrani, che riportano il punteggio sul 21-17.

A quel punto emerge Dan Carter che piazza da circa 40 metri un drop che porta i suoi a distanza di break e, al 75′, nel momento di massimo sforzo degli Wallabies di trovare la meta del pareggio, calcia tra i pali la palla del 27-17 a cinque minuti dalla fine. Nonostante lo svantaggio di 10 punti gli australiani non rinunciano a cercare di ribaltare la situazione, ma su un ribaltamento di azione, a campo libero, Beauden Barrett porta la Nuova Zelanda a 32 e quando ormai non rimane più nulla da giocare Dan Carter trasforma per il definitivo 34-17.

Per entrambe era una sorta di spareggio per il titolo di tricampione del mondo, vantando entrambe le squadre due Coppe ciascuna: a titolo statistico la Nuova Zelanda aveva conseguito le precedenti due solo in casa, mentre l’Australia le aveva vinte fuori casa, avendo perso contro l’Inghilterra la finale disputata in casa propria nel 2003. La Nuova Zelanda è anche la prima squadra a vincere due volte consecutive la Coppa del Mondo, impresa, nelle sette precedenti edizioni, mai riuscita ad alcuna altra nazionale.

La prossima Coppa del Mondo si disputerà nel 2019 in Giappone


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 2, 2014

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 11ª giornata

Filed under: Europa,Italia,Pubblicati,Rugby,Sport — admin @ 5:00 am

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 11ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 2 febbraio 2014
Domenica 2 febbraio 2014 si è giocata l’11ª giornata del campionato di Eccellenza di rugby a 15 2013-2014. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati[]

2 febbraio 2014: risultati 11ª giornata
Risultato
600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina – 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 5 – 40
Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca – Giallo e Nero.png Calvisano rinv.[1]
600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia – Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 10 – 28
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà – 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 16 – 6
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana – 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 13 – 13
riposa 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro

Dettagli[]

Roma
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 5 – 40
referto
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo Stadio dell’Unione
Arbitro Giuseppe Vivarini (Padova)
Reggio Emilia
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 10 – 28
referto
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri Stadio Crocetta Canalina
Arbitro Emanuele Tomò (Roma)
San Donà di Piave
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 16 – 6
referto
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio Stadio Romolo Pacifici
Arbitro Elia Rizzo (Piacenza)
Viadana
2 febbraio 2014, ore 15:00 CET
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 13 – 13
referto
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano Stadio Luigi Zaffanella
Arbitro Alan Falzone (Padova)

Classifica[]

Classifica all’11ª giornata Pt
Noatunloopsong.png 1. 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 45
Noatunloopsong.png 2. Giallo e Nero.png Calvisano 35
Noatunloopsong.png 3. 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 32
Noatunloopsong.png 4. Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 32
5. 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 29
6. Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 23
7. 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 21
8. 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 20
9. 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 12
1downarrow red.svg 10. 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 5
1downarrow red.svg 11. 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 1


Note[]

  1. Partita rinviata a data da destinarsi per le pessime condizioni del campo di gioco, a causa del maltempo. cfr. «Eccellenza: rinviata per il maltempo Petrarca Padova-Calvisano». onrugby.it, 1 febbraio 2014.

Fonti[]


Le giornate del campionato di Eccellenza 2013-2014

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª
12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª ·  22ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 26, 2014

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 10ª giornata

Filed under: Europa,Italia,Pubblicati,Rugby,Sport — admin @ 5:00 am

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 10ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 26 gennaio 2014
Sabato 25 e domenica 26 gennaio 2014 si è giocata la 10ª giornata del campionato di Eccellenza di rugby a 15 2013-2014. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati[]

25 gennaio 2013: risultati 10ª giornata
Risultato
Giallo e Nero.png Calvisano – 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 24 – 13
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri – 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 22 – 14
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio – 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 38 – 10
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano – 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 28 – 13
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo – Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 39 – 0
riposa 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina

Partite del sabato[]

Calvisano
25 gennaio 2014, ore 15:00 CET
Giallo e Nero.png Calvisano 24 – 13
referto
600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro Stadio San Michele
Arbitro Claudio Blessano (Treviso)
Roma
25 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 38 – 10
referto
600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia Centro Sportivo Giulio Onesti
Arbitro Linton Lloyd (Flag of Scotland.svg Scozia)
Mogliano Veneto
25 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 28 – 13
referto
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà Stadio Maurizio Quaggia
Arbitro Stefano Pennè (Milano)
Rovigo
25 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 39 – 0
referto
Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca Stadio Mario Battaglini
Arbitro Carlo Damasco (Napoli)

Posticipo della domenica[]

Prato
26 gennaio 2014, ore 15:00 CET
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 22 – 14
referto
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana Stadio Enrico Chersoni
Arbitro Marius Mitrea (Treviso)

Classifica[]

Classifica alla 10ª giornata Pt
Noatunloopsong.png 1. 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 40
Noatunloopsong.png 2. Giallo e Nero.png Calvisano 35
Noatunloopsong.png 3. 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 30
Noatunloopsong.png 4. 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 27
5. Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 27
6. Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 23
7. 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 21
8. 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 16
9. 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 12
1downarrow red.svg 10. 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 5
1downarrow red.svg 11. 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 1

Fonti[]


Le giornate del campionato di Eccellenza 2013-2014

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª
12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª ·  22ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 7, 2014

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 9ª giornata

Filed under: Europa,Italia,Pubblicati,Rugby,Sport — admin @ 5:00 am

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 9ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 7 gennaio 2014
Sabato 4, domenica 5 e lunedì 6 gennaio 2014 si è giocata la 9ª giornata del campionato di Eccellenza di rugby a 15 2013-2014. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati[]

4-5-6 gennaio 2013: risultati 9ª giornata
Risultato
600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina – 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 6 – 43
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri – 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 27 – 15
600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia – 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 6 – 19
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà – 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 0 – 33
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana – Giallo e Nero.png Calvisano 16 – 22
riposa Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca

Anticipo del sabato[]

Prato
4 gennaio 2014, ore 15:00 CET
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 27 – 15
referto
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio Enrico Chersoni
Arbitro Stefano Pennè (Milano)

Partite della domenica[]

Reggio Emilia
5 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 6 – 19
referto
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano Crocetta Canalina
Arbitro Stefano Traversi (Rovigo)
San Donà di Piave
5 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 0 – 33
referto
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo Romolo Pacifici
Arbitro Claudio Blessano (Treviso)

Partite del lunedì[]

Roma
6 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 6 – 43
referto
600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro Stadio dell’Unione
Arbitro Andrea Spadoni (Padova)
Viadana
6 gennaio 2014, ore 15:00 CET
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 16 – 22
referto
Giallo e Nero.png Calvisano Luigi Zaffanella
Arbitro Carlo Damasco (Napoli)

Classifica[]

Classifica alla 9ª giornata Pt
Noatunloopsong.png 1. 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 35
Noatunloopsong.png 2. Giallo e Nero.png Calvisano 31
Noatunloopsong.png 3. 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 27
Noatunloopsong.png 4. 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 25
5. Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 23
6. Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 23
7. 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 21
8. 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 16
9. 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 7
1downarrow red.svg 10. 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 5
1downarrow red.svg 11. 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 1

Fonti[]

  • «Giornata n. 9»Federazione Italiana Rugby, 6 gennaio 2013


Le giornate del campionato di Eccellenza 2013-2014

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª
12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª ·  22ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 22, 2013

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 8ª giornata

Filed under: Europa,Italia,Pubblicati,Rugby,Sport — admin @ 5:00 am

Rugby, Eccellenza 2013-2014: 8ª giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 22 dicembre 2013
Sabato 21 e domenica 22 dicembre 2013 si è giocata l’8ª giornata del campionato di Eccellenza di rugby a 15 2013-2014. In questa pagina i risultati dettagliati e la classifica.

Risultati[]

22 dicembre 2013: risultati 8ª giornata
Risultato
Giallo e Nero.png Calvisano – 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 61 – 0
600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro – 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 33 – 25
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio – 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 3 – 28
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano – Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 15 – 10
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo – Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 40 – 17
riposa 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia

Partite del sabato[]

Calvisano
21 dicembre 2013, ore 15:00 CET
Giallo e Nero.png Calvisano 61 – 0
referto
600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina San Michele
Arbitro Elia Rizzo (Ferrara)
Roma
21 dicembre 2013, ore 15:00 CET
600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 33 – 25
referto
600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà C.S. Polizia di Stato Ponte Galeria
Arbitro Filippo Bertelli (Ferrara)
Roma
22 dicembre 2013, ore 15:00 CET
600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 3 – 28
referto
600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana Centro Sportivo Giulio Onesti
Arbitro Stefano Traversi (Rovigo)
Rovigo
21 dicembre 2013, ore 15:00 CET
600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 40 – 17
referto
Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri Mario Battaglini
Arbitro Matteo Liperini (Livorno)

Posticipo della domenica[]

Mogliano Veneto
22 dicembre 2013, ore 15:00 CET
600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 15 – 10
referto
Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca Maurizio Quaggia
Arbitro Marius Mitrea (Treviso)

Classifica[]

Classifica all’8ª giornata Pt
Noatunloopsong.png 1. 600px Blu e Rosso con striscetta bianca.svg Rovigo 30
Noatunloopsong.png 2. Giallo e Nero.png Calvisano 27
Noatunloopsong.png 3. 600px Giallo con bordi Neri orizzontali.svg Viadana 26
Noatunloopsong.png 4. Nero Con Striscia Bianca.png Petrarca 23
5. 600px Azzurro Bianco e Azzurro (Strisce Orizzontali).svg Mogliano 21
6. Nero Con Striscia Bianca.png I Cavalieri 18
7. 600px Blu e Bianco (Strisce Orizzontali).png San Donà 16
8. 600px Cremisi e Blu con striscia Bianca.png Fiamme Oro 16
9. 600px Bianco e Celeste a strisce orizzontali con aquila.png S.S. Lazio 7
1downarrow red.svg 10. 600px Blu con bande laterali Amaranto.svg Capitolina 5
1downarrow red.svg 11. 600px Rosso e Nero con striscia bianca.png Reggio Emilia 1

Fonti[]

  • «Giornata n. 8»Federazione Italiana Rugby, 21 dicembre 2013


Le giornate del campionato di Eccellenza 2013-2014

 1ª ·   2ª ·   3ª ·   4ª ·   5ª ·   6ª ·   7ª ·   8ª ·   9ª ·  10ª ·  11ª
12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª ·  22ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress