Wiki Actu it

March 17, 2008

Cuneo e Salerno, stragi in famiglia

Cuneo e Salerno, stragi in famiglia – Wikinotizie

Cuneo e Salerno, stragi in famiglia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 17 marzo 2008
Cuneo: tragedia della gelosia, in un altro dei tanti lunedì caratterizzati dalla cronaca nera. Un ferroviere 63enne in pensione, Francesco Briano ha ucciso la sua ex-fidanzata, la signora Maria Mannetto, 61enne ex-fidanzata. Briano era stato a suo tempo già protagonista di un fatto di cronaca nera: venne arrestato e condannato a 2 anni, quando nell’84 cercò di uccidere la moglie e sequestrato con una pistola un agente di polizia e 3 bambini.

L’assassinio ha seguito una tattica collaudata. L’uomo ha aspettato la sua vittima in strada e le ha sparato. Aveva ben 2 pistole, ma non l’ha uccisa subito né ha temuto di affrontarla nonostante fosse appena salita nell’auto del suo nuovo compagno. L’ha inseguita dentro un centro anziani del posto e l’ha finita con un altro colpo, ferendo ad un ginocchio una seconda donna coinvolta nella sparatoria in maniera casuale.

Dopo tale efferata azione si è suicidato appena fuori dal locale sparandosi in bocca. La giornata non era ancora finita, perché a casa dell’assassino è stata trovata morta anche l’anziana madre, 87enne che prima viveva in una casa di riposto, ma che dopo la rottura con la Manetto, 2 anni fa, era tornata a far parte della famiglia, abitando con il figlio nella loro abitazione a Calcare.

Un altro gesto simile, stavolta per fortuna senza esiti letali, si è verificato in provincia di Salerno, quando una infermiera 35enne ha tentato stamattina di uccidere i due figli di 2 e 7 anni, poi ha tentato il suicidio con un coltello. La bambina di 7 anni ha salvato il fratellino, ma è in brutte condizioni di salute, tanto da richiedere un intervento chirurgico. Attualmente sono ricoverati nello stesso ospedale dove lavorava la madre, che invece è stata dimessa e portata al CIM dell’ospedale Landolfi, in stato di arresto. Pare che negli ultimi giorni si sentisse “seguita” e avesse un modo di fare strano.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 27, 2007

Cuneo: giovane donna partorisce e getta il neonato in un dirupo

Filed under: Cronaca,Cuneo,Europa,Italia,Piemonte,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Cuneo: giovane donna partorisce e getta il neonato in un dirupo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 27 ottobre 2007

Una giovane ventenne è stata fermata, insieme alla madre e al convivente, dai Carabinieri di Cuneo con l’accusa di infanticidio, per aver gettato il proprio bambino appena nato in un dirupo; l’esame autoptico è previsto per la prossima settimana, quindi gli inquirenti non hanno ancora potuto accertare se il neonato, probabilmente prematuro, fosse già morto alla nascita o se il gesto della madre ne abbia cagionato la morte. Per gli altri due fermati l’accusa, a differenza di quella formulata nei confronti della madre del bimbo, è di occultamento di cadavere.

Il fatto è avvenuto a Pontechianale, un piccolo paese nel cuneese, dove i tre, tutti di nazionalità italiana si erano trasferiti da pochi mesi.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress