Wiki Actu it

August 18, 2016

L\’ONU sospende gli aiuti umanitari per la Siria

L’ONU sospende gli aiuti umanitari per la Siria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 18 agosto 2016
I bombardamenti sulla Siria continuano senza sosta, così come i combattimenti a terra, ostacolando enormemente gli aiuti umanitari per i civili. In particolare nella zona di Aleppo non si riesce a mantenere più il contatto con le organizzazioni umanitarie.

L’inviato speciale dell’ONU, De Mistura, dichiara che: «In un mese, non un solo convoglio umanitario ha raggiunto le aree assediate.» e in conseguenza decide di sospendere tutti gli aiuti umanitari. La prossima settimana sarà anche riconvocata a Ginevra l’unità operativa per riorganizzare il piano di aiuti.

La ripresa degli aiuti ha al momento una sola condizione: la dichiarazione di una tregua di due giorni, in particolare ad Aleppo. Tale richiesta è già stata fatta in passato, ma è stata ignorata.

La Russia, secondo le dichiarazioni del ministro della difesa russo Igor Konashenkov, per il momento è favorevole alla tregua di 48 ore e ad impegnarsi per far passare in sicurezza gli aiuti, il tutto però a partire da settimana prossima. L’esercito russo si occuperebbe anche di accordarsi col governo siriano, in modo da coinvolgerlo e limitare al minimo i sospetti su secondi fini delle spedizioni umanitarie.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 17, 2016

Uccisi 4 presunti terroristi a San Pietroburgo

Uccisi 4 presunti terroristi a San Pietroburgo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 17 agosto 2016
Oggi, nel corso di un’operazione antiterroristica dei servizi di sicurezza nella città russa di San Pietroburgo, è stata condotta un’incursione in un appartamento che ha portato alla morte di quattro persone ricercate.

L’obbiettivo di queste azioni antiterrorismo sono i soggetti sospettati di essere affiliati a gruppi armati nordcaucasici. Già oltre mille azioni legali sono in corso contro cittadini russi che sono stati reclutati e destinati a combattere nello Stato Islamico, in Siria ed in Iraq, ovvero per l’ISIS.

Al momento i russi schedati dai servizi di sicurezza sono circa 2.900, per la maggior parte nati nella regione del Caucaso.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 9, 2016

L\’economia del Sudafrica potrebbe peggiorare

L’economia del Sudafrica potrebbe peggiorare

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

9 agosto 2016

La cattiva gestione economica in Sudafrica da parte dell’ANC, l’ex partito di Nelson Mandela, che ha causato un’altissima disoccupazione e una crescita economica di poco superiore allo 0% è stata la causa principale per cui l’ANC ha ricevuto la percentuale di consensi più bassa dalla sua legalizzazione come partito politico nel 1990.

Gli investitori sperano che alle elezioni generali del 2019 l’ANC di Jacob Zuma possa perdere in favore dell’Alleanza Democratica di Mmusi Maimane. Tuttavia, gli esperti sono convinti che anche se alle prossime elezione dovesse vincere il centro-destra l’economia peggiorerà comunque. Infatti, secondo questi, nei prossimi 10 anni la disoccupazione, altissima, stenterà a migliorare, facendo così rimanere povera la maggior parte della popolazione sudafricana.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 8, 2016

Thailandia: approvata con referendum la nuova costituzione

Filed under: Asia,Politica,Politica e conflitti,Thailandia — admin @ 5:00 am

Thailandia: approvata con referendum la nuova costituzione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 8 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
8 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

In Thailandia si può dire approvata con referendum la nuova Costituzione introdotta dall’attuale giunta militare di Prayuth Chan-ocha: è la 20ª Costituzione dal 1932 a oggi. Il generale Prayuth è autore del colpo di stato avvenuto nel maggio del 2014. Le autorità thailandesi hanno annunciato che la pubblicazione del risultato ufficiale avverrà solo mercoledì.

Le operazioni di voto si sono svolte regolarmente, ma si sono registrati alcuni casi di elettori che hanno strappato la scheda o che hanno pubblicamente mostrato il proprio disappunto.

La nuova costituzione contiene misure antidemocratiche, tra le quali l’istituzione di un Senato interamente nominato dai militari. Ciò praticamente renderà enormemente influenzanti i militari, ostacolando la strada di qualsivoglia governo votato alle prossime elezioni legislative previste per il 2017.

In particolare i senatori selezionati dalla giunta militare saranno 250, ed insieme al Consiglio nazionale per la pace e l’ordine, eleggeranno il primo ministro e i 500 membri della Camera dei rappresentanti, ossia una vera inversione di rotta rispetto a quella del 1997 (modificata nel 2007), considerata la più democratica tra le 20 totali redatte. I due principali partiti politici del paese si erano espressi contro la nuova costituzione, e l’ex premier Thaksin Shinawatra l’aveva definita «una follia».

Intanto il re Bhumibol Adulyadej, più conosciuto come Rama IX, continua ad essere ritenuto “intoccabile” e mantiene intatta la propria sovranità dal 9 giugno 1946.

I dati provvisori del referendum (94% sez. scrutinate)[]

  • Per il Sì: 61,4%;
  • Per il No: 38,6%
  • Affluenza totale: 54,6%


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

L\’imperatore del Giappone ha ufficialmente annunciato la sua abdicazione

L’imperatore del Giappone ha ufficialmente annunciato la sua abdicazione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 8 agosto 2016

Wikinotizie di oggi
8 agosto
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

L’Imperatore Giapponese Akihito ha comunicato con un video-messaggio registrato di voler abdicare in favore di suo figlio Naruhito.

Se ne parlava già da Luglio, ma la Casa Reale ha smentito le voci circolanti.

Oggi, invece, arriva l’annuncio ufficiale direttamente da parte dell’Imperatore stesso.

Le sue parole sono state: Temo che mi sarà sempre più difficile svolgere i miei doveri come imperatore simbolico .

Ci vorrà qualche mese o, forse, qualche anno ma la volontà è quella e molto probabilmente il parlamento darà la sua autorizzazione.


Articoli Correlati[]

  • «L’imperatore del Giappone vorrebbe abdicare» – Wikinotizie, 13 luglio 2016

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 28, 2016

Hillary Clinton: la convention del Partito Democratico la candida a Presidente degli Stati Uniti

Hillary Clinton: la convention del Partito Democratico la candida a Presidente degli Stati Uniti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America del 2016.

giovedì 28 luglio 2016

Ritratto ufficiale di Hillary Clinton come Segretario di Stato

In questi giorni a Philadelphia, Pennsylvania, si è svolta la convention del Partito Democratico in vista delle elezioni presidenziali di questo autunno. Le primarie del partito svoltesi nel primo semestre di quest’anno avevano già fatto prevalere Hillary Clinton sul principale rivale Bernie Sanders. Quest’ultimo durante la convention ha accettato la sconfitta e ha deciso di sostenere la rivale, forte di alcuni punti in comune nel programma, un po’ meno contenti i suoi sostenitori che hanno protestato contro il suo endorsement.

I delegati alla convention del partito hanno dunque votato il loro candidato Presidente e la maggioranza ha scelto Hillary.

Però non è la prima candidata a Presidente, come detto da molti media, ce ne sono state infatti altre 36, candidate però da parte di partiti minori.


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 20, 2016

Turchia: continua la repressione di Erdoğan

Turchia: continua la repressione di Erdoğan

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 20 luglio 2016

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Colpo di Stato in Turchia del 2016.

Dopo il fallito colpo di stato della settimana scorsa in Turchia, Erdoğan continua la repressione all’interno del Paese. Dopo aver fatto arrestare 6.000 militari, 8.000 poliziotti e migliaia di giudici, scatenando la reazione di gran parte del mondo occidentale che ha richiesto il rispetto dei diritti civili, in particolare l’Unione Europea ha chiesto che non fosse riammessa la pena di morte, il governo turco ora sta colpendo gli insegnanti ed i docenti universitari, compresi i rettori, che potrebbero essere vicini al rivale Gülen, attualmente in auto esilio negli Stati Uniti.


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Trump è ufficialmente il candidato repubblicano per la Casa Bianca

Trump è ufficialmente il candidato repubblicano per la Casa Bianca

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 20 luglio 2016

Wikinotizie di oggi
20 luglio
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità
Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America del 2016.

Donald Trump

Fino all’ultimo sono girate voci riguardo ad un tentativo di ribaltone nella corsa per diventare il candidato repubblicano nelle elezioni presidenziali che si terrano negli Stati Uniti questo autunno. Illazioni molto probabilmente, perché Donald Trump nell’ultimo anno è riuscito a battere ben 16 candidati concorrenti, conquistando già la maggioranza relativa dei delegati durante il percorso delle primarie.

È lui dunque il candidato del partito, dopo la votazione dei delegati, con chiamata Stato per Stato, durante la convention di Cleveland

La settimana scorsa Trump aveva scelto come vicepresidente, in caso di elezione alla Casa Bianca, Mike Pence, attuale governatore dell’Indiana.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Processo Olgettine: il Senato vota contro l\’utilizzo delle intercettazioni

Processo Olgettine: il Senato vota contro l’utilizzo delle intercettazioni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 20 luglio 2016

Wikinotizie di oggi
20 luglio
Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Un voto a scrutinio segreto nell’aula del Senato ha negato l’utilizzo delle intercettazioni telefoniche tra Silvio Berlusconi e le cosiddette “olgettine”, almeno una decina, avvenute nel 2012. Immancabili le polemiche e scambi di accuse tra i gruppi parlamentari che avevano assicurato il loro voto favorevole, Partito Democratico e M5s.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 15, 2016

Fallito colpo di stato in Turchia

Fallito colpo di stato in Turchia – Wikinotizie

Fallito colpo di stato in Turchia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 15 luglio 2016

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Colpo di Stato in Turchia del 2016.

Venerdì sera l’esercito turco ha chiuso i ponti sul Bosforo di Istanbul, ha occupato alcuni ministeri e la televisione di stato. Un comunicato degli ufficiali militari afferma di aver preso il potere nel paese e il primo ministro in carica, Binali Yıldırım, ha confermato la notizia. Lo Stato Maggiore starebbe prendendo il controllo delle principali città del paese, in particolare la capitale Ankara e Istanbul.

Istanbul di notte

Non è chiaro chi stia guidando la presa di potere in Turchia. È la quinta volta che i militari prendono il potere in Anatolia, dalla fondazione della repubblica turca nel 1922; l’ultimo risale al 1980. I giornalisti nel paese affermano che i militari hanno preso il controllo delle principali vie di comunicazione. I social network sono al momento bloccati. Sono stati sospesi i voli dall’Europa alla Turchia.

Il presidente Recep Tayyip Erdoğan è riuscito ad atterrare a Istanbul e a riprendere in mano la situazione.


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress