Wiki Actu it

August 14, 2016

Morto l\’attore britannico Kenny Baker

Morto l’attore britannico Kenny Baker – Wikinotizie

Morto l’attore britannico Kenny Baker

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 14 agosto 2016

Kenny Baker nel 2007

L’attore britannico Kenny Baker si è spento a Manchester all’età di 81 anni. L’attore, alto 1,10 m, era noto per essere stato l’uomo all’interno di R2-D2, il robottino bianco e blu della saga di Guerre Stellari.

L’uomo era apparso in tutti e sei i film della saga e ed è stato consulente durante le riprese del settimo film della saga, Star Wars: Il risveglio della Forza. L’uomo era malato da tempo ed era stato costretto a declinare l’invito alla premiere del settimo capitolo a Los Angeles.

Oltre alla saga di Guerre Stellari, Baker era apparso in altre produzioni cinematografiche di successo, tra cui I Goonies, I banditi del tempo, The Elephant Man e Flash Gordon.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 3, 2016

Il Leicester City vince la Premier League 2015-2016

Filed under: Calcio,Europa,Inghilterra,Premier League,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Il Leicester City vince la Premier League 2015-2016

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 3 maggio 2016

Wikinotizie di oggi
3 maggio

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

Il 2 maggio grazie al pareggio tra il Chelsea e il Tottenham per 2-2 il w:Leicester City Football Club vince il campionato inglese per la prima volta nella storia con due giornate di anticipo. Il club a inizio anno era dato vincente dai bookmakers 5000 a 1. L’affermazione del piccolo club inglese rappresenta una delle più grandi sorprese calcistiche e sportive di tutti i tempi.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 31, 2015

Coppa del Mondo di rugby 2015: Nuova Zelanda tri-campione

Coppa del Mondo di rugby 2015: Nuova Zelanda tri-campione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

31 ottobre 2015

Wikinotizie di oggi
31 ottobre

Collabora con noi
  • Scrivi un articolo
  • Cosa scrivere
  • Come scriverlo
  • Scrivania
  • Portale:Comunità

È la Nuova Zelanda a laurearsi campione del mondo 2015. Nella finale di Twickenham gli All Blacks sconfiggono 34-17 l’Australia al termine di un incontro che, a dispetto del risultato, è stato in discussione fino a pochissimi minuti dal termine. Ancora al 75′, infatti, il risultato era di 24-17 per i neozelandesi e gli Wallabies stavano cercando la meta che avrebbe potuto riportare in parità le sorti dell’incontro.

Eroe di giornata Dan Carter, alla sua ultima partita internazionale, e autore di 19 punti (due trasformazioni, cinque piazzati e un drop); al loro addio alla maglia nera anche Keven Mealamu, Ma’a Nonu, Tony Woodcock, Conrad Smith e, forse, anche il capitano Richie McCaw.

Apre le marcature Carter all’8′ su piazzato, ma Bernard Foley pareggia sei minuti più tardi; gli All Blacks hanno in mano il pallino del gioco e, se pure non schiacciano l’Australia, stazionano permanentemente nella loro metà campo guadagnando calci che permettono a Carter di andare in piazzola e incrementare il vantaggio. Proprio allo scadere del primo tempo una meta di Nehe Milner-Skudder porta gli All Blacks avanti fino al 16-3. In apertura Nonu realizza la meta del 21-3, ma pochi minuti dopo, al 52′, Ben Smith si fa espellere temporaneamente da Nigel Owens per un placcaggio alto, e l’Australia approfitta della superiorità numerica per realizzare due mete, con David Pocock e Tevita Kuridrani, che riportano il punteggio sul 21-17.

A quel punto emerge Dan Carter che piazza da circa 40 metri un drop che porta i suoi a distanza di break e, al 75′, nel momento di massimo sforzo degli Wallabies di trovare la meta del pareggio, calcia tra i pali la palla del 27-17 a cinque minuti dalla fine. Nonostante lo svantaggio di 10 punti gli australiani non rinunciano a cercare di ribaltare la situazione, ma su un ribaltamento di azione, a campo libero, Beauden Barrett porta la Nuova Zelanda a 32 e quando ormai non rimane più nulla da giocare Dan Carter trasforma per il definitivo 34-17.

Per entrambe era una sorta di spareggio per il titolo di tricampione del mondo, vantando entrambe le squadre due Coppe ciascuna: a titolo statistico la Nuova Zelanda aveva conseguito le precedenti due solo in casa, mentre l’Australia le aveva vinte fuori casa, avendo perso contro l’Inghilterra la finale disputata in casa propria nel 2003. La Nuova Zelanda è anche la prima squadra a vincere due volte consecutive la Coppa del Mondo, impresa, nelle sette precedenti edizioni, mai riuscita ad alcuna altra nazionale.

La prossima Coppa del Mondo si disputerà nel 2019 in Giappone


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 3, 2014

Visita della Regina Elisabetta II a Roma, incontro con Napolitano e Papa Francesco

Visita della Regina Elisabetta II a Roma, incontro con Napolitano e Papa Francesco

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

3 aprile 2014
Arrivata a Roma a bordo dell’aereo della famiglia reale britannica, è stato un viaggio lampo quello della Regina Elisebetta II e con il suo consorte Principe Filippo Duca di Edimburgo in Italia, 4 ore per poi risalire sull’aereo e tornare in Regno Unito. A 14 anni dalla sua ultima visita in Italia, la sovrana inglese ha nella prima mattinata avuto un cordiale e amichevole colloquio con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, suo grande amico, con il quale ha seguito il pranzo di lavoro nei palazzi del Quirinale. Nella seconda parte della visita la regina ha vuto un colloquio privato con Papa Francesco di solo mezzora, nel quale ognuno di loro ha provveduto ha fare qualche omaggio all’altro, la Regina e il Principe hanno regalto al Papa bottiglie di vino, succo di mele, sidro, pane e miele proveniente dallo stesso giardino della sovrana e, in una scatola a parte anche una bottiglia di vino scozzese. Papa Francesco non da meno, regala loro delle pergamene del 1600 molto preziose e antiche.

Il Presidente Napolitano con la regina Elisabetta II


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

December 2, 2013

Premier League 2013-2014: vincono Arsenal, Chelsea e City. United fermato sul pari a Londra dagli Spurs

Filed under: Calcio,Europa,Inghilterra,Premier League,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Premier League 2013-2014: vincono Arsenal, Chelsea e City. United fermato sul pari a Londra dagli Spurs

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 2 dicembre 2013

Tra il 30 novembre e il primo dicembre si è giocata la tredicesima giornata della Premier League.

L’Aston Villa pareggia 0-0 contro il Sunderland. Nelle altre sfide l’Arsenal riporta l’unica vittoria esterna di giornata rifilando un 3-0 a Cardiff (doppietta di Ramsey). Vittorie interne per Everton (4-0 contro lo Stoke City), Norwich City (1-0 contro il Crystal Palace), West Ham (3-0 sul Fulham), Newcastle United (2-1 sul WBA), Hull City (che trova il colpaccio contro il Liverpool, 3-1), Chelsea (3-1 contro il Southampton) e Manchester City (3-0 contro lo Swansea City, doppio Nasri). Il secondo pareggio di giornata è registrato tra Spurs, dove la panchina di Villas-Boas è in bilico e i Red Devils: Walker porta in vantaggio i londinesi ma Rooney pareggia le distanze già nella prima frazione di gioco. Il Tottenham va in vantaggio nella ripresa con Sandro ma è ancora Rooney a riportare il punteggio in parità trasformando un calcio di rigore per il 2-2 finale.

L’Arsenal è in vetta alla Premier con 31 punti, davanti a Chelsea (27), Manchester City (25), Liverpool, Everton (24), Newcastle United (23), Southampton, Manchester United (22), e Tottenham, che rimane aggrappato alla corsa per un posto in Europa con 21 punti. Fulham (10), Sunderland (8) e Crystal Palace (4) rischiano la retrocessione.

Agüero con 10 marcature è il capocannoniere del torneo.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 1 dicembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Il Leicester City vola in testa alla Championship

Filed under: Calcio,Championship,Europa,Inghilterra,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Il Leicester City vola in testa alla Championship

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 2 dicembre 2013

Tra il 29 novembre e il primo dicembre si è giocata la diciassettesima giornata della Championship.

Il Reading anticipa il turno vincendo a Nottingham sul Forest per 3-2.

Sabato si registrano le vittorie di Blackburn Rovers (1-0 sul Leeds United), Huddesfield Town (2-1 contro la capolista Burnley), M’Boro (1-0 contro il Bolton), Ipswich Town (1-0 a Londra, contro il Charlton), Doncaster Rovers (2-1 contro il QPR capolista), Yeovil Town (che s’impone nettamente a Londra, contro il Watford per 3-0), Birmingham City (3-0 a Barnsley, doppio Caddis), Blackpool (2-0 contro lo Sheffield Wednesday) e Leicester City (3-0 sul Millwall, doppio Vardy) che guadagna la testa della Championship da solo, staccando Burnley e QPR. Bournemouth-Brighton & Hove Albion (1-1) è l’unico pari di giornata.

Chiude il turno la sfida tra Wigan e Derby County: i padroni di casa, già impegnati in Europa League cadono 3-1 sotto i colpi degli ospiti.

Il Leicester City comanda il torneo con 38 punti, davanti a Burnley e QPR (35). Dietro, staccati, inseguono Blackpool (31), Derby County, Reading (28), Nottingham Forest (27) e Leeds United (26). Il Watford di Pozzo è a 23, mentre il Wigan soffre l’impegno europeo, fermo a quota 22 punti. Yeovil Town (12), Sheffield Wednesday e Barnsley (11) sono in zona retrocessione.

McCormack è il miglior marcatore del campionato con 12 centri.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 1 dicembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 11, 2013

L\’United batte l\’Arsenal capolista, Chelsea fermato dal WBA, cade il City a Sunderland

Filed under: Calcio,Europa,Inghilterra,Premier League,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

L’United batte l’Arsenal capolista, Chelsea fermato dal WBA, cade il City a Sunderland

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 novembre 2013

Tra il 9 e il 10 novembre si è giocata l’undicesima giornata della Premier League.

Nella giornata di sabato vittorie convincenti del Liverpool sul Fulham (4-0, autorete di Amorebieta, poi Škrtel e doppietta di Suárez) e del Southampton sull’Hull City per 4-1: a segno Schneiderlin (S), Lambert su rigore (S), Lallana (S), Sagbo (H) e Davis (S). Pareggia il Chelsea contro il WBA: Eto’o porta i Blues sull’1-0 ma nella ripresa gli ospiti capovolgono il punteggio con i gol di Long e Sessègnon, costringendo i padroni di casa a rimediare sul 2-2 al 96′ con Hazard. L’Everton pareggia a reti a bianche a Londra contro il Crystal Palace. Vincono anche l’Aston Villa (2-0 contro il Cardiff City, reti di Bacuna e dell’ex Lazio Kozák) e Norwich City: nel 3-1 contro il West Ham vanno a segno Morrison (W), Hooper su rigore (N), Snodgrass (N) e Fer (N).

Nei quattro incontri giocati domenica importanti vittorie interne per il Sunderland contro i Citizens (1-0, decide Bardsley) e per i Red Devils contro i Gunners (van Persie firma il gol del definitivo 1-0) mentre il Newcastle riporta l’unica vittoria esterna di giornata contro gli Spurs per merito di Rémy, autore dell’unica marcatura della sfida.

Lo Stoke City lotta fino all’ultimo secondo in Galles, rimediando un 3-3 contro lo Swansea City: gli ospiti si ritrovano sullo 0-2 dopo 25′ con le reti degli irlandesi Walters e Ireland. Nella ripresa sale in cattedra Bony che realizza l’1-2 e il 3-2, in mezzo la rete di Dyer ristabiliva la parità. Al 96′ Adam, entrato nella ripresa, sigla dagli undici metri il 3-3 finale.

L’Arsenal, nonostante il ko esterno, rimane in testa a 25 punti, davanti a Liverpool (23), Southampton (22), Chelsea (21), Manchester United, Everton e Tottenham (20). Il Manchester City è a 19, il Newcastle vede l’Europa a quota 17. Fulham (10), Sunderland (7) e Crystal Palace (4) rischiano la retrocessione.

Agüero, Suárez e Sturridge con 8 marcature sono i migliori realizzatori del torneo.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 10 novembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Poker di McCormack e il Leeds vede i play-off della Championship

Filed under: Calcio,Championship,Europa,Inghilterra,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Poker di McCormack e il Leeds vede i play-off della Championship

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 11 novembre 2013

Tra il 9 e il 10 novembre si è giocata la quindicesima giornata della Championship.

Nella giornata di sabato si registrano le vittorie di Nottingham Forest (2-0 a Leicester), Derby County (3-0 sullo Sheffield Wednesday), Birmingham City (3-1 ad Huddersfield, doppio Bartley che si fa anche espellere), Brighton & Hove Albion (3-0 sul Blackburn, doppietta di Barnes), Ipswich Town (3-2 a Blackpool), Bolton (3-1 sul Millwall) e Leeds United che impone un 4-2 al Charlton Athletic: le quattro reti degli ospiti sono siglate da Ross McCormack, che diviene il miglior marcatore del torneo.

Lo scontro di vertice tra QPR e Reading si chiude 1-1: Barton (Q) risponde all’iniziale vantaggio di McCleary (R). In pareggio si concludono anche M’Boro-Watford (2-2), Burnley-Bournemouth (1-1) e Barnsley-Doncaster Rovers (0-0).

Nel posticipo domenicale il Wigan, che in questa stagione disputa l’Europa League, vince a Yeovil con la rete di Fortuné.

Il Burnley rimane in vetta alla Championship con 34 punti, due in più rispetto a Leicester City e QPR. Dietro inseguono Blackpool (27), Nottingham Forest (26), Reading (24), Watford, Leeds United (23), Wigan e Derby County (22). Sheffield Wednesday, Barnsley (11) e Yeovil Town, (9) sono in zona retrocessione.

McCormack è il miglior marcatore del campionato con 11 centri.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 10 novembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

November 4, 2013

L\’Arsenal batte i Reds e allunga, cade il Chelsea a Newcastle, vincono City e United

Filed under: Calcio,Europa,Inghilterra,Premier League,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

L’Arsenal batte i Reds e allunga, cade il Chelsea a Newcastle, vincono City e United

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 4 novembre 2013

Tra il 2 e il 3 novembre si è giocata la decima giornata della Premier League.

Nella giornata di sabato Newcastle e Arsenal portano a casa i risultati più importanti di giornata. Le Gazze, squadra che schiera sei francesi su undici, sconfiggono il Chelsea per 2-0 con le reti dei francesi Gouffran e Rémy. I Gunners vincono lo scontro di vertice contro il Liverpool con i gol di Cazorla e Ramsey.

Sia i Citizens sia i Red Devils portano a casa il bottino pieno sconfiggendo con risultati pesanti Norwich City (7-0) e Fulham (1-3).

Suicidio del Sunderland in casa dell’Hull City: al 25′ autorete di Carlos Cuéllar porta in vantaggio i padroni di casa. Nei minuti di recupero del primo tempo Cattermole e Dossena si fanno espellere lasciando il Sunderland in nove. Nella ripresa Poyet è costretto a togliere gli attaccanti Altidore e Borini per riequilibrare la formazione che passa da un 4-3-3 a un 4-3-1 con Fletcher a fare reparto da solo. Dopo i 90′ regolamentari l’Hull City porta a casa i tre punti. Il West Bromwich batte 2-0 il Crystal Palace ultimo in classifica con i gol di Berahino e McAuley.

Nella partita Stoke City-Southampton 1-1 il portiere dei padroni di casa realizza la prima rete del match dopo soli 14″: su un retropassaggio Begović rinvia verso l’area avversaria ma il suo tiro viaggia verso la porta difesa da Boruc e il rimbalzo beffa il portiere polacco. Il Southampton ristabilisce la parità con Rodriguez. West Ham-Aston Villa finisce a reti bianche.

Nei posticipi di domenica spicca la vittoria del Cardiff City che si aggiudica il derby gallese contro lo Swansea City per 1-0: decide Caulker al 62′. Pari a reti inviolate nell’altro incontro tra Everton e Spurs.

L’Arsenal tenta la fuga con 25 punti davanti a Chelsea, Liverpool, Tottenham (20), City, Southampton, Everton (19) e Manchester United (17), sempre a -8 dalla testa del torneo. Norwich City (8), Sunderland (4) e Crystal Palace (3) rischiano la retrocessione.

Agüero e Sturridge con 8 marcature sono i migliori realizzatori del torneo.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 3 novembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Championship 2013-2014: passo falso del Burnley, ne approfittano Leicester City e QPR

Filed under: Calcio,Championship,Europa,Inghilterra,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Championship 2013-2014: passo falso del Burnley, ne approfittano Leicester City e QPR

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 4 novembre 2013

Tra l’1 e il 2 novembre si è giocata la quattordicesima giornata della Championship.

L’anticipo di venerdì si conclude 1-1 tra Ipswich Town e Barnsley.

Nella giornata di sabato si registrano le vittorie di Leicester City (3-0 a Londra, contro il Watford), Charlton Athletic (1-0 a Birmingham), Brighton & Hove Albion (3-1 a Doncaster), Sheffield Wednesday (5-2 sul Reading, doppietta di Fryatt), Blackburn (1-0 sul M’Boro), QPR (2-1 sul Derby County), Leeds United (2-0, doppietta di McCormack contro lo Yeovil Town), Bolton (2-0 a Bournemouth), Wigan (2-1 sull’Huddersfield Town) e Blackpool (1-0 a Nottingham).

Il Burnley capolista inciampa a Londra contro il Millwall (2-2), rimettendo in discussione il campionato.

Il Burnley sale a 33 punti restando davanti a Leicester City (32) e QPR (31). Staccati Blackpool (27) e gli altalenanti Reading, Nottingham Forest (23) e Watford (22). Sheffield Wednesday, Birmingham City (11), Barnsley (10) e Yeovil Town, (9) sono in zona retrocessione.

Rhodes è il miglior marcatore del campionato con 10 centri.


Fonti[]

  • «Partite»Soccerway.com, 2 novembre 2013

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress