Wiki Actu it

December 12, 2010

Stoccolma: esplodono due autobombe, un morto

Stoccolma: esplodono due autobombe, un morto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 12 dicembre 2010

Un’immagine di Drottninggatan, dove è esplosa la prima autobomba

Due autobombe sono esplose ieri sera nel centro di Stoccolma, capitale della Svezia, provocando un morto e diversi feriti. L’attentato sarebbe stato rivendicato da terroristi islamici che hanno ricondotto le esplosioni alla presenza delle forze armate svedesi in Afghanistan e sulle vignette satiriche di Lars Vilks sul profeta Maometto.

Le esplosioni di due automobili cariche di esplosivo sono avvenute quasi contemporaneamente nel centro della capitale all’ora di massimo traffico pedonale per gli acquisti natalizi: la prima è detonata all’incrocio tra Olof Palme e Drottninggatan alle 16:52. La seconda esplosione avvenuta alle 17:05, ha provocato una vittima che si trovava fuori dall’esercizio commerciale “Scorett”.

Inizialmente, in seguito al ritrovamento di un cadavere, cui vicino giaceva una borsa contenente alcuni chiodi, si era vagliata la possibilità di un attentato suicida. I giornalisti, comunque, citando testimoni oculari hanno riferito di esplosioni accidentali a catena scatenate da alcuni fuochi d’artificio e una bombola di gas presenti nel baule di un’auto, che avrebbero causato l’incendio generale, cogliendo una prima conferma da Petra Sjoelander, capo della polizia locale. Tuttavia l’esplosione poco dopo di un incendio in un negozio a Bryggargatan, che ha lasciato a terra un morto, andava facendo trasparire col tempo un collegamento tra i due fatti, confermando sulla sera tardi la pista dell’attentato.

Pochi minuti prima degli attacchi, l’agenzia nazionale TT e la polizia hanno ricevuto una e-mail con allegato due nastri (uno in svedese e uno in arabo) nella quale si rivendicavano le azioni terroristiche come rappresaglia alla «vostra guerra contro l’Islam, le umiliazioni al profeta e il vostro stupido sostegno al maiale Vilks», in riferimento al silenzio mediatico circa le vignette del giornalista e la presenza di un contingente svedese in Afghanistan.

Ad indagare sugli attentati sono stati incaricati la polizia svedese e la Sapo, il servizio di sicurezza nazionale.


Fonti

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Stoccolma.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 10, 2008

Premio Nobel per la pace 2008 assegnato a Martti Ahtisaari

Premio Nobel per la pace 2008 assegnato a Martti Ahtisaari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 10 ottobre 2008

Il Premio Nobel per la pace 2008 Martti Ahtisaari

È il finlandese Martti Oiva Kalevi Ahtisaari il Premio Nobel per la pace per l’anno 2008. L’ambito riconoscimento è stato deciso questa mattina dall’Accademia Svedese, che ha voluto riconoscere l’ex Presidente della Repubblica scandinava «per i suoi importanti sforzi, in molti continenti e per più di tre decenni, per risolvere i conflitti internazionali».

Nato a Viipuri il 23 giugno 1937, da padre norvegese, Ahtisaari collaborò sin da giovane con il Ministero degli Affari Esteri finnico, per poi divenire ambasciatore presso la Tanzania. Fu presidente della Finlandia dal 1° marzo 1994 al 1° marzo 2000, predecessore dell’attuale presidente, Tarja Halonen, con il Sosialidemokraattinen Puolue (Partito Social-Democratico). Sempre nel 2000, fece parte della Commissione dei Tre Saggi dell’Unione Europea che dovette esprimersi sulla legittimità democratica del neo-eletto governo nazionalista austriaco del partito di Jörg Haider, il governatore della regione della Carinzia, deceduto l’11 ottobre.

Nell’annuncio per l’assegnazione del Premio, inoltre, si ricordano le azioni diplomatiche intraprese dall’ex presidente Ahtisaari: «Per più di 20 anni, nella quale si ricorda il suo impegno in Namibia, Aceh, Kosovo e Iraq – è stato una figura di primo piano negli sforzi per risolvere molti conflitti gravi e duraturi. Ha anche dato contributi costruttivi alla soluzione dei conflitti nell’Irlanda del Nord, in Asia centrale e nel Corno d’Africa».

Il neo-Nobel riceverà inoltre un premio in denaro, corrispondente a circa 1,4 milioni di euro.


Fonti

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Martti Ahtisaari.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 9, 2008

Premio Nobel per la letteratura 2008 assegnato a Jean-Marie Gustave Le Clézio

Premio Nobel per la letteratura 2008 assegnato a Jean-Marie Gustave Le Clézio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 9 ottobre 2008

Horace Engdahl, segretario permanente dell’Accademia Svedese, mentre legge il nome del vincitore

Premio Nobel per la letteratura 2008 assegnato a Jean-Marie Gustave Le Clézio
«Autore di nuove sperimentazioni, avventure poetiche e di sensuale estasi; esploratore di un’umanità dentro e fuori la civiltà imperante»
Premio Nobel per la letteratura 2008 assegnato a Jean-Marie Gustave Le Clézio

Il Premio Nobel per la letteratura 2008 è stato assegnato dall’Accademia Svedese allo scrittore francese Jean-Marie Gustave Le Clézio. L’assegnazione del premio e della somma in denaro di 10 milioni di corone svedesi è prevista per il 10 dicembre prossimo.

La scelta del 68enne scrittore per l’ambito premio è stata accolta con grande gioia dal presidente Nicolas Sarkozy, che ha inviato a Le Clézio «rallegramenti a nome di tutti i francesi, per il premio che onora la Francia, la lingua francese e la francofonia», esprimendo «grande fierezza per la ricompensa più prestigiosa che uno scrittore possa ricevere». Il neo-Nobel ha brevemente risposto: «Sono molto commosso, è un grande onore per me».

Pietro Citati, insigne autore italiano e già vincitore del Premio Bagutta, Premio Strega e del Prix Médicis, ha tuttavia criticato quella che, a suo dire, appare come «una scelta del tutto infelice» degli svedesi nel riconoscere «un autore molto mediocre» come Le Clézio.


Fonti

Commons

Commons contiene immagini e file multimediali su Premio Nobel per la letteratura 2008 assegnato a Jean-Marie Gustave Le Clézio.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 8, 2008

Premio Nobel per la chimica 2008 assegnato a Osamu Shimomura, Martin Chalfie e Roger Y. Tsien

Premio Nobel per la chimica 2008 assegnato a Osamu Shimomura, Martin Chalfie e Roger Y. Tsien

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 8 ottobre 2008

Gunnar Öquist legge i nomi dei vincitori del premio Nobel

Il Premio Nobel per la chimica 2008 è stato assegnato quest’oggi, dall’Accademia Reale Svedese delle Scienze (Kungliga Vetenskapsakademien) agli scienziati Osamu Shimomura, Martin Chalfie e Roger Y. Tsien per le loro scoperte sulle proteine fluorescenti.

Insieme al riconoscimento, che verrà consegnato ufficialmente il 10 dicembre prossimo, i vincitori riceveranno il premio da 10 milioni di corone svedesi.


Fonti[]

Commons

Commons contiene immagini e file multimediali su Premio Nobel per la chimica 2008 assegnato a Osamu Shimomura, Martin Chalfie e Roger Y. Tsien.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 7, 2008

Premio Nobel per la fisica 2008 assegnato a Nambu, Kobayashi e Maskawa

Premio Nobel per la fisica 2008 assegnato a Nambu, Kobayashi e Maskawa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 7 ottobre 2008

Yoichiro Nambu, uno dei premiati.

Il premio Nobel per la fisica 2008 è stato assegnato allo statunitense Yoichiro Nambu e ai giapponesi Makoto Kobayashi e Toshihide Maskawa, per le ricerche compiute nel campo della fisica subatomica.

Gunnar Öquist, segretario generale dell’Accademia Reale Svedese delle Scienze ha illustrato le motivazioni dei premi: il riconoscimento è andato a Yoichiro Nambu, che riceverà metà dei 10 milioni di corone svedesi che costituiscono il premio in denaro, «per la scoperta dei meccanismi della rottura spontanea della simmetria nella fisica subatomica».

I giapponesi Kobayashi e Maskawa, che divideranno i restanti 5 milioni di corone, sono stati premiati «per la scoperta dell’origine della rottura della simmetria che predice l’esistenza di almeno tre famiglie di quark in natura».

Öquist ha spiegato che le ricerche condotte sin dagli anni ’60 dai tre scienziati hanno permesso di chiarire alcuni meccanismi riguardanti il Big Bang, sottolineando però che molto resta ancora da scoprire a riguardo, augurandosi che gli esperimenti condotti al CERN con l’LHC possano dare un contributo alla ricerca.

In Italia c’è stata una piccola polemica per la mancata assegnazione del Nobel a Nicola Cabibbo, autore di importanti scoperte proprio nel campo della fisica subatomica e molto vicine alle indagini scientifiche di Kobayashi e Maskawa. Cabibbo non ha voluto commentare l’episodio.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Premio Nobel per la medicina 2008 assegnato a Françoise Barré-Sinoussi, Luc Montagnier e Harald zur Hausen

Premio Nobel per la medicina 2008 assegnato a Françoise Barré-Sinoussi, Luc Montagnier e Harald zur Hausen

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 7 ottobre 2008

Luc Montagnier

Ieri Hans Jörnvall, presidente del comitato del Nobel per la medicina, ha annunciato l’assegnazione dei premi 2008, da parte del Karolinska Institutet, al tedesco Harald zur Hausen e ai francesi Françoise Barré-Sinoussi e Luc Montagnier.

I due francesi hanno ricevuto il riconoscimento per la scoperta del virus dell’immunodeficienza umana (HIV).

«La scoperta è uno dei prerequisiti per la comprensione moderna della biologia delle malattie e delle loro cure antivirali» ha spiegato l’Accademia illustrando la motivazione dell’assegnazione del Nobel ai due ricercatori francesi. «Inoltre [la scoperta] ha portato allo sviluppo dei metodi per diagnosticare la malattia nei pazienti e per esaminare i prodotti sanguigni, che hanno limitato la diffusione della pandemia».

Harald zur Hausen ha ricevuto il Nobel per aver postulato «un ruolo per il virus del papilloma umano (HPV) nel cancro della cervice».

Wikinews

Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Dos franceses y un alemán son laureados con el Premio Nobel de Medicina, pubblicato su Wikinews in spagnolo.

Hausen riceverà metà del premio in denaro, mentre Barré-Sinoussi e Montagnier divideranno la parte restante.


Collegamenti esterni[]

[EN] Annuncio dei vincitori del Nobel per la medicina 2008 (sito ufficiale)

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 9, 2007

Nobel per la fisica 2007 assegnato ai padri dell\’hard disk

Nobel per la fisica 2007 assegnato ai padri dell’hard disk

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 9 ottobre 2007

Albert Fert a Genova nel 2007

Il premio Nobel per la fisica 2007 è stato assegnato al francese Albert Fert e al tedesco Peter Grünberg, i quali, separatamente, hanno compiuto gli studi sulla magnetoresistenza gigante che avrebbero portato all’invenzione dell’hard disk come lo conosciamo oggi. Questa tecnologia ha permesso di abbattere i costi e le dimensioni dei personal computer, contribuendo in modo decisivo alla diffusione di questo strumento. Il premio di dieci milioni di corone svedesi (1,54 milioni di dollari) è stato assegnato dalla Accademia Reale Svedese delle Scienze.

Il presidente della commissione Nobel, Per Carlson ha così spiegato la decisione: «Grazie a questa scoperta, le dimensioni dei computer si sono ridotte notevolmente. Basta ricordare i giganti dal 1964. Anche il costo dei personal computer è crollato in modo incredibile».

La tecnologia in questione è l’effetto di magnetoresistenza gigante, scoperto nel 1988, che portò alla nascita delle spintronica e, in campo pratico, alla nascita di hard disk che riuscivano a superare la capienza di un gigabyte.

Peter Grünberg è nato a Pilsen il 18 Maggio 1939, ha conseguito la laurea nel 1969 alla Technische Universität Darmstadt, in Germania, per poi frequentare l’Istituto di Fisica dello stato solido al centro ricerche di Jülich, dove è diventato un ricercatore di spicco nel campo del magnetismo multistrato, fino al ritiro nel 2004.

Albert Fest è nato il 7 marzo 1938, si è laureato alla École Normale Supérieure nel 1962, conseguendo il dottorato a Parigi Sud nel 1967. Oggi è professore dell’università di Parigi-Sud dell’Orsay e direttore scientifico di un’unità del CNRS/Thales.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 8, 2007

Nobel per la medicina 2007 assegnato a un italoamericano per ricerche sulle staminali

Nobel per la medicina 2007 assegnato a un italoamericano per ricerche sulle staminali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 8 ottobre 2007

Mario Capecchi

Il premio Nobel per la medicina è stato assegnato questa mattina allo studioso italo-americano Mario Capecchi, insieme ai colleghi inglesi Martin Evans e Oliver Smithies: il merito che il Karolinska Institutet a loro riconosciuto è il lavoro svolto nel campo delle cellule staminali. Gli studi hanno permesso l’introduzione di una tecnica speciale, chiamata “gene targeting” che viene definita di immensa importanza.

Questa tecnica permette agli studiosi di individuare quale gene deve mutare e come deve farlo. In questo modo è più facile verificare quali sono le conseguenze che una determinata mutazione su un determinato gene può apportare. L’applicazione di questa tecnica sta avendo risvolti interessanti in molti campi, come la lotta al cancro, l’embriogenesi, l’immunologia, la neurobiologia e, data l’importanza dei geni, in generale contro tutte le malattie. Con questa tecnica, infatti, è possibile intervenire su animali da laboratorio per provocare le mutazioni genetiche che causano la malattia e quindi permettere un’analisi di tale mutazione che può facilitare la creazione di un adeguato trattamento medico per curarla.

Mario Capecchi è nato a Verona il 6 ottobre 1937, ma vive dall’età di 7 anni negli Stati Uniti d’America, dove ha studiato e lavorato, conseguendo una laurea in biofisica presso l’università di Harvard. Per la tesi di PhD, Capecchi ha avuto uno degli scopritori del DNA, James Watson. Capecchi aveva già conseguito molti riconoscimenti, ad esempio nel 2002 dalle mani del presidente George W. Bush, mentre il 12 maggio scorso l’Università di Bologna lo aveva insignito della laurea honoris causa in Biotecnologie mediche. L’assegnazione del Nobel non ha dunque colto di sorpresa la comunità scientifica, che già da tempo utilizzava la sua tecnica per “costruire” topi portatori di mutazioni genetiche create con la sua tecnica.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress