Mantova: tentano di rapinarlo, imprenditore li assume

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Pegognaga, giovedì 18 ottobre 2007

Avevano tentato di rubare un macchinario nella sua azienda, per un valore di trecentomila euro: dopo un processo per direttissima, l’imprenditore vittima della tentata rapina ha deciso di assumerli nella sua impresa. È accaduto a Pegognaga, in provincia di Mantova.

M.G., 37 anni e V.P. di 39, avevano tentato di rubare, in pieno giorno, un macchinario in acciaio inox presso la Crovilat srl, di proprietà di Vincenzo Croce, 52 anni, ma erano stati colti in flagrante dai carabinieri. I due sono stati processati per direttissima e, considerando il fatto che fossero incensurati, sono stati condannati a sei mesi, al pagamento di una multa di duecento euro, e quindi sono stati rimessi in libertà. L’imprenditore ha però deciso di rinunciare al processo civile: constatato che i due ladri erano persone ridotte alla disperazione, a causa di un mutuo da pagare, non se l’è sentita di infierire sui due, e ha anzi preferito assumerli alle sue dipendenze: faranno le pulizie dentro e fuori l’azienda, con un regolare contratto.

Fonti