Wiki Actu it

October 20, 2012

Al Qaeda attacca il sud dello Yemen

Filed under: Asia,Attentati,Medio Oriente,Pubblicati,Terrorismo,Yemen — admin @ 5:00 am

Al Qaeda attacca il sud dello Yemen – Wikinotizie

Al Qaeda attacca il sud dello Yemen

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 20 ottobre 2012

Osama bin Laden, il più grande esponente dell’organizzazione Al Qaeda

Ieri, il terrorismo è stato il protagonista della giornata, per il Medio Oriente. Le notizie di avvenimenti terroristici, non provengono solo dal Libano, ma anche dal sud dello Yemen. La terribile organizzazione terroristica di Al Qaeda, ha attaccato l’avamposto costiero di Shuqra, dove sono morti 10 soldati e 11 miliziani Al Quaediani. I testimoni all’accaduto, hanno detto che i soldati, hanno prima attaccato la base di Shuqra, attraverso un’autobomba, e che dopo altri miliziani sono giunti dal mare per assalire la città una seconda volta. L’associazione guidata per anni dal temibile bin-Laden, non si arresta, ma, continua la sua missione.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 25, 2012

Yemen: attacco kamikaze di Al Qaida a Al-Mukalla

Filed under: Asia,Attentati,Cronaca,Politica e conflitti,Pubblicati,Yemen — admin @ 5:00 am

Yemen: attacco kamikaze di Al Qaida a Al-Mukalla

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 25 febbraio 2012

La città di Al-Mukalla

Sono almeno 26 i morti dell’attentato che questa mattina un kamikaze alla guida di un’auto ha sferrato contro la residenza presidenziale di Al-Mukalla, capoluogo del governatorato di Hadramawt nel sud-est dello Yemen. I morti sono tutti yemeniti membri della guardia presidenziale, mentre secondo la televisione al-Arabiya l’attentatore potrebbe essere Mohammed al-Sayari, un saudita. L’attentato è stato rivendicato da Al Quaida, organizzazione duramente attaccata da Abde Rabbo Mansour Hadi, il nuovo presidente yemenita, che proprio oggi ha giurato davanti al Parlamento.

Questo attentato evidenzia come la crisi che il paese sta attraversando dal 2004 non si sia risolta con le dimissioni del ex-presidente Ali Abdullah Saleh. Saleh infatti era stato indicato da molti come l’istigatore della guerra civile che da 8 anni imperversa nel nord del paese.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 1, 2007

Yemen: erutta vulcano sull\’isola di Jazirt Mount al-Tair, almeno 9 dispersi

Yemen: erutta vulcano sull’isola di Jazirt Mount al-Tair, almeno 9 dispersi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 1 ottobre 2007

Un’eruzione vulcanica ha colpito nella notte una piccola isola, a circa 135 km dalle coste dello Yemen. Jazirt Mount al-Tair, questo il nome della striscia di terra, lunga poco più di 3 chilometri (paragonabile, per misure, all’isola di Ventotene) è stata ricoperta completamente da un alto strato di lava, fuoriuscita con straordinaria violenza dal cratere, dal quale si sono levate colonne di fumo e lapilli alte centinaia di metri.

Secondo quanto riferito dal Ministero della difesa yemenita, gran parte dell’isola sarebbe sprofondata a seguito dell’eruzione, fenomeno questo verificatosi più volte in tempi storici, come per esempio durante l’eruzione che distrusse tutta la parte centrale dell’isola di Santorini.

Il fenomeno odierno è stato visto “in diretta” dai marinai di una nave canadese, i quali, partecipando alle operazioni di soccorso, hanno riferito che ci sono almeno nove dispersi tra gli abitanti di Jazirt Mount al-Tair, i quali sono militari di una piccola caserma dell’isola, andata distrutta a seguito della tremenda eruzione.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress