Wiki Actu it

July 4, 2009

Tour de France 2009: prima tappa

Tour de France 2009: prima tappa – Wikinotizie

Tour de France 2009: prima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 4 luglio 2009

Fabian Cancellara ha vinto la prima tappa del Tour 2009.

Lo svizzero Fabian Cancellara, corridore del Team Saxo Bank, si è aggiudicato la tappa a cronometro di apertura del Tour de France 2009, andando a vestire anche la maglia gialla, simbolo del primato.

La frazione, lunga 15,5 chilometri e corsa sulle strade del Principato di Monaco, prevedeva anche un Gran Premio della Montagna di quarta categoria, la Côte de Beausoleil situata dopo 7,5 km, utile per assegnare la prima maglia a pois.

Cancellara, specialista delle prove contro il tempo e già campione del mondo a cronometro nel 2006 e nel 2007, ha, come previsto, dominato la frazione. Molto dietro, staccati rispettivamente di 18 e 19 secondi, il secondo e il terzo, lo spagnolo Alberto Contador, vincitore del Tour nel 2007, e il britannico Bradley Wiggins, specialista della pista e vincitore dell’inseguimento individuale sia ad Atene 2004 che a Pechino 2008.

Quarto e quinto sono giunti l’australiano Cadel Evans, tra i favoriti per la vittoria finale (è stato secondo sia al Tour 2007 che a quello ), e il tedesco Andreas Klöden. Fra gli altri uomini in corsa per la maglia gialla, Lance Armstrong si è classificato decimo, a 40 secondi da Cancellara. Più indietro, fra gli altri, il giovane lussemburghese Andy Schleck, 18º, Carlos Sastre, trionfatore dell’anno scorso, che ha perso 1’06” da Cancellara piazzandosi 21º, e Denis Menchov, dominatore del Giro d’Italia a maggio, classificatosi 53º a ben 1 minuto e 31″ dal vincitore di tappa.

Il primo a scendere in pista è stato il belga della Skil-Shimano Kenny Van Hummel, alle ore 16:00 locali. Alle 16:37 è giunto al traguardo Lance Armstrong col miglior tempo; quindici minuti dopo, comunque, leader provvisorio è diventato il tedesco Tony Martin, con 7 secondi di vantaggio sul campione texano. A seguire, e per gran parte della frazione, in testa alla corsa è stato quindi l’altro statunitense dell’Astana, Levi Leipheimer. Diversi corridori hanno provato a scalzarlo dal primo posto, ma senza risultato: il più vicino a riuscirvi, il ceco Roman Kreuziger, è arrivato a soli due secondi da Leipheimer.

Primo a superarlo è stato Andreas Klöden, che alle 18:31 ha tagliato la linea del traguardo con 8 secondi di vantaggio. A seguire sono scesi sul tracciato i migliori, Wiggins, Menchov, Cancellara, Contador, Evans e Sastre. Wiggins ha ottenuto il primo posto temporaneo, prima che Cancellara, detto “la locomotiva di Berna”, si rendesse protagonista di una gran prova sorpassando il tempo del britannico di ben 19 secondi e, curiosamente, raggiungendo Menchov, sceso in pista 1 minuto e mezzo prima di lui.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Switzerland.svg Fabian Cancellara Flag of Denmark.svg Saxo Bank 19’32”
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana a 18″
3 Flag of the United Kingdom.svg Bradley Wiggins Flag of the United States.svg Garmin a 19″
4 Flag of Australia.svg Cadel Evans Flag of Belgium.svg Silence a 22″
5 Flag of Germany.svg Andreas Klöden Flag of Kazakhstan.svg Astana a 23″
6 Flag of the United States.svg Levi Leipheimer Flag of Kazakhstan.svg Astana a 30″
7 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Italy.svg Liquigas a 32″
8 Flag of Germany.svg Tony Martin Flag of the United States.svg Team Columbia a 33″
9 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 37″
10 Flag of the United States.svg Lance Armstrong Flag of Kazakhstan.svg Astana a 40″

Classifica generale – Maglia gialla[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Switzerland.svg Fabian Cancellara Flag of Denmark.svg Saxo Bank 19’32”
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana a 18″
3 Flag of the United Kingdom.svg Bradley Wiggins Flag of the United States.svg Garmin a 19″
4 Flag of Australia.svg Cadel Evans Flag of Belgium.svg Silence a 22″
5 Flag of Germany.svg Andreas Klöden Flag of Kazakhstan.svg Astana a 23″
6 Flag of the United States.svg Levi Leipheimer Flag of Kazakhstan.svg Astana a 30″
7 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Italy.svg Liquigas a 32″
8 Flag of Germany.svg Tony Martin Flag of the United States.svg Team Columbia a 33″
9 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 37″
10 Flag of the United States.svg Lance Armstrong Flag of Kazakhstan.svg Astana a 40″

Classifica a punti – Maglia verde[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Switzerland.svg Fabian Cancellara Flag of Denmark.svg Saxo Bank 15
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana 12
3 Flag of the United Kingdom.svg Bradley Wiggins Flag of the United States.svg Garmin 10
4 Flag of Australia.svg Cadel Evans Flag of Belgium.svg Silence 8
5 Flag of Germany.svg Andreas Klöden Flag of Kazakhstan.svg Astana 6

Classifica squadre – Numero giallo[]

# Squadra Tempo
1 Flag of Kazakhstan.svg Astana Team 59’46”
2 Flag of Denmark.svg Team Saxo Bank a 31″
3 Flag of the United States.svg Team Garmin-Slipstream a 44″
4 Flag of Italy.svg Liquigas a 1’25”
5 Flag of the United States.svg Team Columbia-HTC a 1’46”

Classifica scalatori – Maglia a pois[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana 3
2 Flag of Germany.svg Tony Martin Flag of the United States.svg Team Columbia 2
3 Flag of the United Kingdom.svg Bradley Wiggins Flag of the United States.svg Garmin 1

Classifica giovani – Maglia bianca[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Italy.svg Liquigas 20’04”
2 Flag of Germany.svg Tony Martin Flag of the United States.svg Team Columbia a 1″
3 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 5″
4 Flag of France.svg Jérôme Coppel Flag of France.svg Franç. des Jeux a 19″
5 Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 28″


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 17, 2008

Tour de France 2008, Riccardo Riccò trovato positivo al controllo antidoping

Tour de France 2008, Riccardo Riccò trovato positivo al controllo antidoping

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 17 luglio 2008

Riccardo Riccò

Il ciclista italiano Riccardo Riccò è stato trovato positivo al controllo antidoping effettuato il 4 luglio 2008, prima della partenza del Tour de France. La notizia è stata data dall’agenzia antidoping francese.

Il ciclista emiliano, in forza alla squadra spagnola Saunier Duval-Scott, sarebbe stato trovato positivo al CERA (Continuous Erythropoietin Receptor Activator), un medicinale in grado di aumentare la produzione di eritropoietina, un ormone che aumenta il livello di globuli rossi nel sangue.

Riccò è il terzo caso di doping al Tour de France 2008, dopo gli spagnoli Manuel Beltrán (della Liquigas) e Moisés Dueñas (della Barloworld).

La positività di Riccò ha spinto la Saunier Duval a ritirare in blocco i propri corridori dal Tour.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 11, 2008

Tour de France 2008: settima tappa

Tour de France 2008: settima tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: settima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 11 luglio 2008

Profilo altimetrico della settima tappa.

La settima tappa del Tour 2008 è stata vinta dallo spagnolo Luis-Leon Sanchez, Kim Kirchen è, invece, riuscito a conservare la maglia gialla.

Settima tappa del Tour de France, la Brioude – Aurillac di 159 km che si snodano ancora sul massiccio centrale francese, infatti la tappa presenta ben 5 gran premi della montagna, 1 di quarta categoria: la Cote de Villedieu al km 52; 2 di terza categoria: la cote de Fraisse al km 11 e la cote de Saint-Jean-de-Donne al km 150; e infine 2 di seconda categoria: il col d’Entremont al km 101.5 e il pas de Peyrol al km 117. Inoltre la tappa ha anche tre sprint intermedi: il primo al km 46,5 presso Saint-Flour, il secondo al km 74 nel paese di Paulhac e infine il terzo al km 148 a Saint-Simon.

La tappa è stata caratterizzata da molti tentativi di fuga nella prima parte con protagonisti soprattutto Christophe Moreau, Jens Voigt e David Millar subito ripresi dal gruppo.

Al km 55 cade il numero 166 Lilian Jégou che coinvolge più di metà gruppo, che, complice anche un ventaglio, si divide in due tronconi, nel primo gruppo ci sono quasi tutti i corridori della CSC che tirano fino alla morte anche grazie a passisti del calibro di Fabian Cancellara, Jens Voigt e Volodymir Gustov, la composizione del primo gruppo è la seguente: Evans, Cioni, Sastre, Cancellara, Gustov, A.Schleck, F.Schleck, Voigt, Valverde, Pereiro, Sanchez, la maglia gialla Kirchen, Lovkvist, Pozzato, Kreuziger, Nibali, Kohl, Valjavec, Menchov, Freire, Cobo, Riccò, Vaugrenard, Vandevelde e Millar. Complice anche una caduta Damiano Cunego rimane attardato assieme ai suoi compagni di squadra e a Stefan Schumacher e a Samuel Sanchez. I due gruppi si riuniscono a 66 km dall’arrivo.

Sul terzo gran premio della montagna scattano Josep Jufré, Luís León Sánchez, Vincenzo Nibali e David De La Fuente che riescono ad accumulare un massimo di 1’05” di vantaggio sul gruppo trainato dai compagni di squadra di Kim Kirchen che vanno a riprendere i quattro fuggitivi. Successivamente sull’ultima asperità di giornata scatta ancora Luís León Sánchez che fa il vuoto, nessuno può più fare niente e lo spagnolo si impone con sei secondi di vantaggio sul gruppo regolato dal tedesco Stefan Schumacher.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Luis-Leon Sanchez Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 3h52’53”
2 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner a 6″
3 Filippo Pozzato Flag of Italy.svg Italia Liquigas a 6″
4 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia a 6″
5 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne a 6″
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 28h23’40”
2 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 6″
3 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner a 16″
4 Christian Vandevelde Flag of the United States.svg Stati Uniti Garmin-Chipotle a 44″
5 Denis Menchov Flag of Russia.svg Russia Rabobank| a 1’03″
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 119
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 David De La Fuente Flag of Spain.svg Spagna Saunier Duval-Scott 27
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Lovkvist Flag of Sweden.svg Svezia Team Columbia 28h25’01”


Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 10, 2008

Tour de France 2008: sesta tappa

Tour de France 2008: sesta tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: sesta tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 10 luglio 2008

Profilo altimetrico della sesta tappa.

La sesta tappa del Toour de France 2008 è stata vinta dall’italiano Riccardo Riccò mentre Kim Kirchen ha conquistato la maglia gialla.

Questa tappa, la prima con arrivo in salita, 195 km e mezzo sul Massiccio Centrale, presenta quattro gran premi della montagna: 2 di quarta categoria nella prima parte del percorso: Cote de L’Armelle al km 70 e la Cote de Crocq al km 89. Nella seconda parte troviamo due gran premi della montagna di seconda categoria: Col de la Croix-Morand al km 158, penultima ascesa odierna, e infine l’arrivo a Super Besse. Quest’ultima salita non è regolare, sale in due tronconi, intervallati da una breve discesa; il primo di 7,4 km con pendenza media del 5,4% fino a 4 km dall’arrivo, poi 2 km e mezzo di discesa e poi si torna a salire per 1,5 km con una pendenza media del 10%.

Inoltre la tappa presenta tre sprint intermedi con punti per la maglia verde: nel paese di Chatelus-Malvaleix al km 23,5, nei pressi di Cressat al km 44.5 e infine a La Bourboule al km 144.

Tappa molto movimentata, in principio è nata una fuga del numero 122 Freddy Bichot, del 169 Benoît Vaugrenard e del 181 Sylvain Chavanel con un vantaggio massimo di 5’15” sul gruppo all’incirca a metà corsa.

L’ultimo a cedere di questo trio è Bichot sulla penultima asperità di giornata, si fa poi sul serio fra tutti coloro che vogliono puntare alla maglia gialla di Parigi, a 5 km dalla linea d’arrivo scattano Leonardo Piepoli, compagno di squadra di Riccardo Riccò e Christian Vandevelde, prima maglia rosa al Giro di quest’anno; i due guadagnano 19″ in pochi km ma vengono ripresi sotto lo striscione dell’ultimo km.

A questo punto Andy Schleck ha un salto di catena che gli farà perdere 45 preziosi secondi, Damiano Cunego perde terreno, alla fine saranno 32 i secondi di ritardo, e anche la maglia gialla Stefan Schumacher arpiona il corridore davanti a lui a cade, perderà anche lui 32″ e la maglia gialla in quanto non avviene la neutralizzazione dei tempi nelle tappe con arrivo in salita.

Davanti invece parte la volata con tre contendenti: Riccardo Riccò, Alejandro Valverde e Cadel Evans. Il primo a scattare è l’italiano che fa il vuoto, solo lo spagnolo sembra poter reagire ma Riccò ha un margine rassicurante, alza le braccia al cielo e vince la sua prima tappa al Tour de France, la prima di questa edizione con arrivo in salita.

La maglia gialla va al lussemburghese Kim Kirchen con 6″ di vantaggio su Evans e 16″ su Schumacher.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval-Scott 4h57’52”
2 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne a 1″
3 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 1″
4 Franck Schleck Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team CSC-Saxo Bank a 4″
5 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia a 4″
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 24h30’41”
2 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 6″
3 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner a 16″
4 Christian Vandevelde Flag of the United States.svg Stati Uniti Garmin-Chipotle a 44″
5 David Millar Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Garmin-Chipotle a 47″
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 97
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Sylvain Chavanel Flag of France.svg Francia Cofidis 27
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Lovkvist Flag of Sweden.svg Svezia Team Columbia 24h34’10”


Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 9, 2008

Tour de France 2008: quinta tappa

Tour de France 2008: quinta tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: quinta tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 9 luglio 2008

Profilo altimetrico della quinta tappa.

La quinta tappa è stata vinta dal britannico Mark Cavendish, mentre il tedesco Stefan Schumacher ha conservato la maglia gialla.

Quinta tappa del Tour de France, la più lunga, presenta diversi sali-scendi molto facili non contrassegnati dal Gran Premio della Montagna, ma ha 3 sprint intermedi: al km 33,5 presso Argenton-Les-Vallées, al km 98,5 nel paese di Richelieu e infine al km 190,5 a Mézières-en-Brenne, che assegneranno punti per la maglia verde che contraddistingue il leader della classifica a punti.

La tappa più lunga del Tour non riserva grandi emozioni, tranne il ritiro della maglia a pois dello scorso anno Mauricio Soler caduto prima del km 0 e ritirato al km 18, al km 11 partono i 3 fuggitivi dei giornata: il numero 129 Nicolas Vogondy, il 166 Lilian Jegou e il 183 Florent Brard.

I tre si spartiranno i tre traguardi volanti con punti per la maglia verde e riescono ad accumulare un vantaggio massimo di 8’15” sul gruppo.

Da registrare la caduta di Alejandro Valverde e John Gadret al km 85, i due si rialzano e tornano facilmente in gruppo.

Negli ultimi km i fuggitivi non sono ancora stati ripresi ma sono a pochi secondi, il gruppo prepara la volata, partono in 3: Erik Zabel, Oscar Freire e Mark Cavendish, i fuggitivi sono ripresi a 150m dal traguardo e alla fine la spunta il britannico dell’Isola di Man Cavendish su Freire e Zabel.

Stefan Schumacher mantiene la maglia gialla di leader mentre Thor Hushovd grazie al 5° posto odierno guadagna 16 punti e scalza Kim Kirchen dalla vetta della maglia verde a punti.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Mark Cavendish Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Team Columbia 5h27’52”
2 Oscar Freire Flag of Spain.svg Spagna Rabobank s.t.
3 Erik Zabel Flag of Germany.svg Germania Team Milram s.t.
4 Thor Hushovd Flag of Norway.svg Norvegia Crédit Agricole s.t.
5 Baden Cooke Flag of Australia.svg Australia Barloworld s.t.
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner 19h32’33”
2 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia a 12″
3 David Millar Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Garmin-Chipotle a 12″
4 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 21″
5 Fabian Cancellara Flag of Switzerland.svg Svizzera Team CSC-Saxo Bank a 33″
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thor Hushovd Flag of Norway.svg Norvegia Crédit Agricole 88
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Voeckler Flag of France.svg Francia Bouygues Telecom 19
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Lovkvist Flag of Sweden.svg Svezia Team Columbia 19h33’20”


Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 8, 2008

Tour de France 2008: quarta tappa

Tour de France 2008: quarta tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: quarta tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 8 luglio 2008

Profilo altimetrico della quarta tappa.

La quarta tappa del Tour de France del 2008, la prima a cronometro, è stata vinta dal tedesco Stefan Schumacher che ha anche conquistato la maglia gialla.

In questa giornata si lascia la Bretagna con 29,5 km contro il tempo, il percorso è vallonato con diversi saliscendi sul percorso, è una cronometro anomala per il Tour in quanto negli ultimi anni le tappe a cronometro erano molto più lunghe di questa.

La tappa ha fatto registrare moltissimi colpi di scena, il primo a partire è stato Mauricio Soler che ha perso altri 5′ dai migliori, poi via via sono partiti tutti gli altri, il primo dei big è stato Riccardo Riccò che alla fine perderà 03’36”, subito dopo di lui è partito il russo Denis Menchov che ha fatto un buonissimo tempo e perderà poi solo 34″ dal vincitore, il favorito della vigilia Fabian Cancellara fa segnare il miglior tempo parziale con 1″ di vantaggio su Menchov, ma ci si aspettava di meglio dal campione del mondo della specialità, poi sono partiti in rapida successione tutti gli altri: Damiano Cunego perderà 1’26”, Marzio Bruseghin, vincitore di 2 cronometro al giro, andrà più piano del suo capitano perdendo 1’41”, i due Schleck fanno peggio di Cunego, Franck perderà 2’14” e Andy 1’29”, l’altro capitano della CSC Sastre farà segnare un buon tempo con 1’43” di ritardo dal vincitore, poi parte Stefan Schumacher il quale farà segnare il miglior tempo parziale di 35’44” battendo Cancellara, successivamente partono gli altri big: Evans, Valverde, Millar, Kirchen e Nibali.

Fra questi però nessuno potrà insidiare il gran tempo di Schumacher, Evans arriverà 4° con 27″ di ritardo, Millar sarà terzo con 18″ di ritardo, Nibali sarà il migliore degli italiani 10° a 47″, a parimerito con Lovkvist che gli soffierà la maglia bianca di miglior giovane per 11″, Valverde arriverà 23° a 1’34” da Schumacher, Kirchen non ha potuto fare niente contro il tedesco della Gerolsteiner e si è classificato secondo a 18″.

I fuggitivi di ieri hanno perso tutti parecchi minuti e sono scesi moltissimo in classifica, in virtù di questo e dei 18″ di vantaggio su Kirchen, Schumacher prende la maglia gialla di leader con 12″ sul lussemburghese.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner 35’44”
2 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia a 18″
3 David Millar Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Garmin-Chipotle a 18″
4 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 27″
5 Fabian Cancellara Flag of Switzerland.svg Svizzera Team CSC-Saxo Bank a 33″
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Stefan Schumacher Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner 14h04’41”
2 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia a 12″
3 David Millar Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito Garmin-Chipotle a 12″
4 Cadel Evans Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 21″
5 Fabian Cancellara Flag of Switzerland.svg Svizzera Team CSC-Saxo Bank a 33″
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 81
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Voeckler Flag of France.svg Francia Bouygues Telecom 19
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Lovkvist Flag of Sweden.svg Svezia Team Columbia 14h05’28”


Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 7, 2008

Tour de France 2008: terza tappa

Tour de France 2008: terza tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: terza tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 7 luglio 2008

Profilo altimetrico della terza tappa.

Dumoulin premiato dopo la vittoria di tappa.

Samuel Dumoulin ha vinto la terza tappa del Tour de France 2008, precedendo i compagni di fuga Will Frischkorn, Romain Feillu e Paolo Longo-Borghini. Proprio in virtù del vantaggio acquisito sul gruppo, Feillu ha potuto indossare la maglia gialla al termine della tappa.

Terza tappa del Tour de France, l’ultima di un trittico in territorio bretone, da Saint Malo-Nantes 208km, percorso facile privo di asperità e gran premi della montagna, quindi adatto ai velocisti, i quali devono sfruttare ogni occasione che gli si presenta in quanto sono poche le tappe riservate a loro a differenza degli altri anni dove quasi metà delle tappe erano per le ruote veloci del gruppo. Bisogna stare nuovamente attenti alle cadute e quindi rimanere nelle prime 30 posizioni del gruppo per evitarle, un altro pericolo può essere anche il vento, causa di ventagli pericolosi che farebbero perdere secondi se non minuti dal gruppo principale. Abbiamo anche oggi 3 sprint intermedi con punti per la maglia verde detenuta dal lussemburghese Kim Kirchen.

Favoriti: Oscar Freire, Robbie McEwen, Erik Zabel, Francesco Chicchi, Filippo Pozzato, Kim Kirchen, Gert Steegmans, Mark Cavendish, Thor Hushovd e Gerald Ciolek.

Feillu indossa la maglia gialla.

La tappa, in origine per velocisti, si trasforma contro pronostico in una tappa per fughe da lontano, infatti la fuga giornaliera composta da 4 corridori: il numero 59 Paolo Longo Borghini, il 124 Romain Feillu, il 185 Samuel Dumoulin e il 194 Will Frischkorn. I tre accumulano un vantaggio massimo di un quarto d’ora a circa metà percorso, distacco incolmabile per il gruppo trainato dalle squadre dei velocisti. Inoltre i fuggitivi sono passati indenni anche attraverso un debole sbarramento causato da un sit-in di protesta ammorbidito da Christian Prud’homme, il numero uno del Tour de France. Nelle fasi finali scatta il francese Dumoulin, Longo Borghini non può niente e perde 14 preziosi secondi, non tarda la risposta di Feillu che però non può niente contro uno scatenato Dumoulin che va a vincere. Dietro l’australiano Robbie McEwen regola il plotone nella volata per il 5° posto, gruppo arrivato con più di 2′ di ritardo. Proprio in virtù di questo distacco Feillu conquista anche la maglia gialla scalzando Alejandro Valverde, Longo Borghini ora è secondo.

Ai meno 23 da segnalare la caduta di tre uomini: il 146 Matthieu Sprick, il 18 Nicki Sørensen e il 176 Ángel Gómez, quest’ultimo costretto al ritiro.

Nella caduta il gruppo si fraziona in due tronconi, nel primo ci sono tutti gli uomini di classifica tranne Riccardo Riccò e il russo Denis Menchov. Davanti il gruppo va fortissimo e complice il vento i due arriveranno con 38 secondi di ritardo dal resto degli uomini di classifica, i due hanno speso molte energie alla vigilia di un’importante tappa a cronometro che delinerebbe le gerarchie in classifica genarale.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Samuel Dumoulin Flag of France.svg Francia Cofidis 5h05’27”
2 Will Frischkorn Flag of the United States.svg Stati Uniti Garmin-Chipotle s.t.
3 Romain Feillu Flag of France.svg Francia Agritubel s.t.
4 Paolo Longo-Borghini Flag of Italy.svg Italia Barloword a 14″
5 Robbie McEwen Flag of Australia.svg Australia Silence-Lotto a 2’03”
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Romain Feillu Flag of France.svg Francia Agritubel 13h27’05”
2 Paolo Longo Borghini Flag of Italy.svg Italia Barloworld +35″
3 Will Frischkorn Flag of the United States.svg Stati Uniti Garmin-Chipotle 1’42”
4 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 1’45”
5 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 1’46”
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Team Columbia Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 69
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Voeckler Flag of France.svg Francia Bouygues 19
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Romain Feillu Flag of France.svg Francia Agritubel 13h27’05”

Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 6, 2008

Tour de France 2008: seconda tappa

Tour de France 2008: seconda tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: seconda tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 6 luglio 2008

Profilo altimetrico della seconda tappa.

Thor Hushovd.

Thor Hushovd ha vinto la seconda tappa del Tour de France 2008 (Auray-Saint-Brieuc, 164,5 km) precedendo in volata Kim Kirchen e Gerald Ciolek.

Seconda tappa in linea del Tour de France, 164,5 km ancora in territorio bretone, percorso ancora vallonato con 4 gran premi della montagna, tre di quarta categoria: al km 23,5 la Cote de Bieuzy-Lanvaux, al km 43 cote de Kergroix, e al km 96 la cote de Saint-Mayeux; e un gran premio della montagna di terza categoria: al km 92 la cote de Mur-de-Bretagne che assegneranno punti per la maglia a pois di miglior scalatore. La tappa presenta anche tre sprint intermedi con punti per la classifica della maglia verde; in località Camors al km 28,5, a Pontivy al km 74 e nel paese di Corlay al km 103. Una difficoltà della tappa potrebbe essere il vento che causa ventagli pericolosi per gli uomini di classifica, bisogna stare attenti anche alle cadute, sempre presenti in queste prime tappe dei grandi giri. Il finale è tutto in leggera salita e può tagliare fuori molti velocisti, nel 2004 proprio qui vinse il nostro Filippo Pozzato che è uno dei grandi favoriti per la tappa.

Tappa movimentata sin dalle prime battute con diversi tentativi di fuga, il primo vede protagonisti 8 corridori tra i quali il numero 19 Jens Voigt, il 45 Bernhard Eisel, il 64 Murilo Fischer, il 119 Fabian Wegmann, il 181 Sylvain Chavanel e il 199 Danny Pate. Gli 8 sono ripresi da una scatenata Bouygues Télécom che vuole mantenere a tutti i costi la maglia a pois di Thomas Voeckler, il ricongiungimento avviene nei pressi del primo gran premio della montagna vinto proprio da Voeckler che stacca il gruppo e si invola in una fuga a due con Chavanel, già protagonista nella fuga degli otto, Voeckler passerrà primo su ogni gran premio della montagna mentre Chavanel vincerà i tre sprint intermedi. Il loro vantaggio massimo è stato di 6’28” a 100km dall’arrivo. Dietro escono dal plotone due Agritubel: il 121 Christophe Moreau e il 127 David Le Lay che riescono a riprendere i due fuggitivi quando mancano 57km al traguardo. I quattro vanno avanti di comune accordo finché Chavanel non decide di partire da solo a 3 km dalla linea finale e verrà ripreso solo a 1500m. Da registrare una caduta generale ai 2,8km che vede coinvolto anche Damiano Cunego che spezza il gruppo in diverse parti, ma il tempo di questi per fortuna verrà neutralizzato. Ai meno 27 perde di nuovo contatto dal gruppo Mauricio Soler che giungerà ultimo e dolorante con 7’18” tagliandolo definitivamente dalla lotta per la maglia gialla. Sotto lo striscione dell’ultimo km scatta Fabian Cancellara, che con un attacco simile aveva vinto la Milano-Sanremo, con a ruota uno scatenato Filippo Pozzato che lo riacciuffa ai 500m, il gruppo però è lanciatissimo e i due vengono ripresi, così parte la volatona con Thor Hushovd che riesce a spuntarla su Kirchen e Ciolek. Non cambia niente in classifica generale con sempre Valverde in maglia gialla con 1″ di vantaggio su Kirchen, Cunego ancora a 7″, Soler ancora di più fuori classifica con un ritardo di 10’22” di ritardo dal leader spagnolo.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Thor Hushovd Flag of Norway.svg Norvegia Crédit Agricole 3h45’13”
2 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia s.t.
3 Gerald Ciolek Flag of Germany.svg Germania Team Columbia s.t.
4 Robert Hunter Flag of South Africa.svg Sudafrica Barloword s.t.
5 Erik Zabel Flag of Germany.svg Germania Team Milram s.t.
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 8h21’20”
2 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia +1″
3 Oscar Freire Flag of Spain.svg Spagna Rabobank s.t.
4 Juan José Cobo Flag of Spain.svg Spagna Saunier Duval-Scott s.t.
5 Jerome Pineau Flag of France.svg Francia Bouygues Télécom s.t.
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia 54
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Voeckler Flag of France.svg Francia Bouygues 19
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval 8h21’21”

Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 5, 2008

Tour de France 2008: prima tappa

Tour de France 2008: prima tappa – Wikinotizie

Tour de France 2008: prima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 5 luglio 2008

Profilo altimetrico della prima tappa.

Alejandro Valverde nel 2005.

Alejandro Valverde ha vinto la prima tappa del Tour de France 2008 precedendo Gilbert e Pineau, e indossando la prima maglia gialla.

Parte dalla Bretagna il 95° Tour de France con una tappa in linea da Brest a Plumelec, non c’è il cronoprologo che apriva la competizione da ben 42 anni. Il percorso è vallonato e presenta 4 gran premi della montagna di quarta categoria al km 29,5 la cote de Ty-Jopic; al km 48,5 la cote de Kerivarc’h; al km 85,5 il col de Toullaeron e al km 146,5 la cote de Guenerve; in ognuno di questi verranno assegnati punti per la maglia a pois di miglior scalatore in quest’ordine, al primo 3 punti, al secondo 2 punti e al terzo 1 punto.

Inoltre la tappa ha tre sprint intermedi che assegneranno punti per la maglia verde ma non abbuoni per la classifica finale come nelle scorse edizioni: al km 62 in località Plonevez-du-Fauo, al km 90,5 nel paesino di Gourin, e infine al km 157 nel pese di Remungol.

Il finale presenta ai meno 2km dal traguardo una strettoia con una curva a 90 gradi verso destra e una salita dai meno 1700 m con pendenze massime del 6,2% che potrebbe scremare i velocisti e suscitando così la voglia di qualche attaccante. Al termine della tappa verrà assegnata la prima maglia gialla, ma il primo non avrà il solito abbuono di 20″ come nelle scorse edizioni.

I favoriti erano Schumacher, Valverde, Kirchen, Pozzato, Freire, Cunego, Riccò e Gilbert.

Tappa molto movimentata con diversi tentativi di fuga nel tratto iniziale della tappa, la fuga buona è però di 8 corridori, nessun italiano fra loro, e sono il numero 26 Ruben Perez, il 102 José Luis Arrieta, il 128 Geoffroy Lequatre, il 149 Thomas Voeckler, il 156 Bjorn Schroder, il 166 Lilian Jegou, il 174 David de la Fuente e il 182 Auge. Questi otto hanno avuto un vantaggio massimo di 8’15” sul primo gran premio della montagna. Successivamente il loro vantaggio diminuisce vertiginosamente fino ad essere ripresi a 7 km dell’arrivo. Protagonisti della tappa sono stati anche il vento e le cadute, sono caduti senza conseguenze particolari Frank Schleck, Sylvain Chavanel, Fabian Wegmann, Stephane Goubert e Xavier Florencio; invece le vittime di queste cadute sono stati Hervé Duclos-Lassalle, costretto al ritiro e Mauricio Soler che riporta una sospetta frattura allo scafoide della mano sinistra, la stessa che aveva battuto al Giro e perderà dai migliori 3’4″.

Nel finale di tappa si danno bagarre i migliori, ai meno 2 il gruppo è allungatissimo, incomincia la salita finale e scatta Romain Feillu con il Team Columbia che tira il plotone, all’ultimo km scatta il tedesco Stefan Schumacher ripreso da uno scatenato Kim Kirchen, che aveva fatto lavorare la sua squadra tutto il giorno, con a ruota Alessandro Ballan, ai 250 metri Bellan cede e Kirchen rimane solo al comando, poi parte la volatona di Alejandro Valverde che a doppia velocità supera Kirchen e va a vincere con 1″ di distacco sul belga Gilbert e sul francese Pineau.

Miglior italiano Riccardo Riccò, 5° all’arrivo con 1″ di ritardo da Valverde e maglia bianca di miglior giovane, Evans 6° a 1″, Pozzato deludente 8° posto dietro a F.Schleck e davanti al tre volte campione del mondo Oscar Freire e Oscar Pereiro Sio, ottimo 13° per Matteo Carrara, ultimo a 1″.

Damiano Cunego, 21°, perde 7″ da Valverde assieme a Sastre, Cancellara, Andy Schleck e Menchov.

Risultati odierni[]

Classifica di tappa
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 4h36’07”
2 Philippe Gilbert Flag of Belgium (civil).svg Belgio Française des Jeux +1″
3 Jerome Pineau Flag of France.svg Francia Bouygues Télécom s.t.
4 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia s.t.
5 Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval-Scott s.t.
Classifica generale
Pos Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 4h36’07”
2 Philippe Gilbert Flag of Belgium (civil).svg Belgio Française des Jeux +1″
3 Jerome Pineau Flag of France.svg Francia Bouygues Télécom s.t.
4 Kim Kirchen Flag of Luxembourg.svg Lussemburgo Team Columbia s.t.
5 Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval-Scott s.t.
Maglia verde (punti)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Alejandro Valverde Flag of Spain.svg Spagna Caisse d’Epargne 35
Maglia a Pois (scalatori)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Thomas Voeckler Flag of France.svg Francia Bouygues 8
Maglia bianca (giovani)
Pos Atleta Nazione Squadra Punti
1 Riccardo Riccò Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval 4h36’08”


Fonti[]


Resoconto del Tour de France 2008

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Tour de France 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress