Olimpiadi 2008, Lotta grecoromana: medaglia d’oro per l’italiano Andrea Minguzzi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 14 agosto 2008

Andrea Minguzzi

L’italiano Andrea Minguzzi ha vinto la medaglia d’oro nella lotta grecoromana, categoria 84kg, battendo l’ungherese Zoltán Fodor. La finale è stata combattutissima e incerta sino all’ultimo: a un minuto dal termine, con gli atleti in parità, il sorteggio aveva stabilito che Minguzzi dovesse combattere come passivo (in posizione greca, a carponi) a terra. L’italiano è riuscito tuttavia a liberarsi e a ritornare alla lotta in piedi, ma il vantaggio tecnico era ancora per l’ungherese.

Nella successiva fase di lotta a terra, con Fodor come passivo nella lotta a terra (e con un ulteriore vantaggio tecnico), Minguzzi è riuscito a fare l’impossibile: non solo ha evitato che il suo avversario facesse punto, ma è riuscito a fare presa su di lui, arrivando allo schienamento da tre punti fuori dal ring che gli assegna vittoria e medaglia.

Minguzzi, ventiseienne di Imola, esordiente alle Olimpiadi e dato per sfavorito, ha lottato anche contro la sfortuna: la sua avventura sembrava destinata a concludersi presto, poiché nelle eliminatorie ha dovuto affrontare il campione in carica russo Aleksey Mishin. L’azzurro è riuscito comunque a batterlo per 2-1, e a superare le difficoltà nella lotta sia con gli avversari che con il caso avverso.

Quella di Minguzzi è la sesta medaglia d’oro alle Olimpiadi per la squadra italiana, la seconda della giornata, dopo l’oro nello skeet per Chiara Cainero.

Beijing 2008
Segui lo Speciale dedicato alla XXIX Olimpiade estiva.


Fonti[]