Wiki Actu it

October 12, 2012

Un\’Europa da Nobel: il premio Nobel per la pace 2012 va alla Ue

Un’Europa da Nobel: il premio Nobel per la pace 2012 va alla Ue

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 12 ottobre 2012

Bandiera dell’Unione Europea

Oggi la rete televisiva norvegese NRK ha svelato al mondo intero il vincitore del Premio Nobel per la pace. Con grande stupore da parte dei presenti, il premio Nobel per la pace va all’Unione europea. È un premio che arriva a sorpresa, dato che ultimamente la situazione della Ue è in piena crisi economica. La vera motivazione della premiazione va ricercata in questa frase: «La Ue e i suoi precedessori hanno contribuito a 60 anni di pace e di riconciliazione, alla democrazia e ai diritti umani», come spiega il presidente del comitato norvegese Thorbjoern Jagland.

Sono parole che certamente hanno dato onore a tutti gli stati membri, in particolare al presidente del Parlamento europeo Martin Schulz. I commenti, però, arrivano anche dall’Italia, dove il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha definito la pace per l’Europa come «Una grande, semplice e spesso trascurata verità storica».

Oltre a Napolitano hanno commentato anche altri importanti uomini politici: «La formula stessa dell’integrazione rivolta a impedire la guerra e a promuovere la pace, sperimentata per molti decenni, è oggetto di studio e ammirazione in altre parti del mondo» ha dichiarato il Presidente del Consiglio Mario Monti. L’ultima organizzazione a vincere il premio era stata nel 1999 Medici senza frontiere.

Un viaggio lungo più di cinquant’anni[]

L’origine dell’Unione europea si ha negli anni cinquanta, periodo nel quale viene fondata la CECA (comunità europea del carbone e nell’acciaio). Poi, nel 1957 con il Trattato di Roma, si ha la fondazione della CEE. Gli Stati membri erano solo sei: Italia, Francia, Repubblica Federale tedesca, Paesi Bassi, Belgio e Lussemburgo, ovvero gli Stati che quindici anni prima erano stati divisi dalla Seconda guerra mondiale. Con quest’accordo, il primo principio era ritrovare la pace e la serenità che avevano caratterizzato gli anni antecedenti alle due guerre.

Nel corso degli anni entrarono nella CEE sempre più Nazioni. Nel 1990, dopo la caduta del muro di Berlino, entra a far parte dell’organizzazione anche la Germania dell’Est, accorpata nella Germania unita. Il 1992 vede la firma del Trattato di Maastricht, che riconosce ad ogni cittadino proveniente da uno degli Stati membri, oltre alla cittadinanza nazionale anche quella europea. Il 1º ottobre 1993 a Maastricht nasce l’Unione europea (Ue). Nel 1995 si attuano gli Accordi di Schengen, con i quali vengono abbattute le barriere doganali. Nel 2002 entra in circolazione l’euro, la moneta unica. Tra il 2004 e il 2007 si assiste quindi all’ingresso nella Comunità di molti Paesi dell’Europa dell’Est: il numero degli Stati membri sale alla cifra attuale, 27.


Fonti[]


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 10, 2011

Assegnati i premi Nobel per l\’economia 2011

Assegnati i premi Nobel per l’economia 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 10 ottobre 2011

Oggi a Stoccolma è stato assegnato il Premio della Sveriges Riksbank in Economia in memoria di Alfred Nobel, meglio noto come premio Nobel per l’economia, agli economisti statunitensi Thomas J. Sargent e Christopher A. Sims

« per le loro ricerche empiriche sulle cause e gli effetti in macroeconomia »

Sargent, specializzato in macroeconomia ed economia monetaria, è “uno dei leader della rivoluzione delle aspettative razionali[1], ipotesi secondo cui gli individui usano le informazioni in modo efficiente, senza compiere errori sistematici nella formazione delle aspettative riguardanti le variabili economiche.

Sims, invece, è specializzato in econometria e macroeconomia, e si è anche occupato di teoria fiscale.


Fonti[]

Note[]

  1. Thomas J. Sargent, Rational expectations. The New Palgrave: A Dictionary of Economics, v. 4, 1987, pp. 76-79.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 7, 2011

Assegnati i premi Nobel per la pace 2011

Assegnati i premi Nobel per la pace 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 7 ottobre 2011
Oggi a Oslo è stato assegnato il Premio Nobel per la pace, andato quest’anno a tre donne, Ellen Johnson Sirleaf, Leymah Gbowee e Tawakkul Karman

« per la loro lotta non violenta per la sicurezza delle donne e per il diritto delle donne a una piena partecipazione al processo di costruzione della pace »

Ellen Johnson Sirleaf è attualmente presidente della Liberia, prima donna eletta capo di stato in Africa[1], mentre Leymah Gbowee ha organizzato il Women of Liberia Mass Action for Peace, il movimento pacifista non-violento delle donne liberiane che ha portato alla conclusione della seconda guerra civile liberiana nel 2003.

Tawakkul Karman, invece, è una politica dello Yemen, membro del partito di Al-Islah e attivista per i diritti umani e a capo dello Women Journalists Without Chains che ha creato nel 2005.


Fonti[]

Note[]

  1. “African women look within for change”. CNN. October 31, 2009

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 6, 2011

Assegnato il premio Nobel per la letteratura 2011

Assegnato il premio Nobel per la letteratura 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 6 ottobre 2011
Oggi a Stoccolma è stato assegnato il Premio Nobel per la letteratura, quest’anno andato a Tomas Tranströmer

« perché, attraverso le sue immagini condensate e traslucide, ci da accesso a nuove realtà »

Tranströmer, scrittore e poeta svedese, è nato a Stoccolma il 15 aprile 1931. Laureatosi come psicologo, il suo primo libro, 17 dikter, è del 1954.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 5, 2011

Assegnato il premio Nobel per la chimica 2011

Assegnato il premio Nobel per la chimica 2011

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 5 ottobre 2011
Oggi a Stoccolma, poco prima di mezzogiorno ora europea, è stata comunicata l’assegnazione del Premio Nobel per la chimica 2011. Il premio è stato assegnato a Daniel Shechtman

« per la scoperta dei quasicristalli »

Shechtman, infatti, studiando un cristallo di alluminio con il 10–14% di manganese, scoprì una struttura leggermente differente rispetto a quella cristallina usuale. La struttura, infatti, presentava una simmetria identica a quella di un icosaedro che però non si conservava per traslazione del reticolo. Venivano così scoperti i quasicristalli, ovvero delle strutture atomiche ordinate ma non periodiche.

Articolo scientifico[]

  • Shechtman, D., Blech, I., Gratias, D., & Cahn, J. (1984). Metallic Phase with Long-Range Orientational Order and No Translational Symmetry Physical Review Letters, 53 (20), 1951-1953. DOI: 10.1103/PhysRevLett.53.1951


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 4, 2011

Assegnati i Premi Nobel 2011 per la fisica

Assegnati i Premi Nobel 2011 per la fisica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 4 ottobre 2011
Oggi a Stoccolma è stato annunciato il Premio Nobel per la fisica. Quest’anno il premio è stato assegnato agli americani Saul Perlmutter e Adam Riess e all’australo-statunitense Brian P. Schmidt

« per la scoperta dell’espansione accelerante dell’universo tramite l’osservazione delle supernove più distanti »

La teoria classica dell’evoluzione dell’universo affermava che, dopo un periodo di espansione accelerata, la velocità di espansione dell’universo stesso sarebbe diminuita a causa dell’azione della gravità. Tra il 1998 e il 1999, però, uscirono separatamente su due articoli le ricerche dei gruppi di Perlmutter, che aveva fondato il suo gruppo nel 1988, e di Schmidt e Riess, fondato nel 1994, grazie ai quali, osservando le supernove di classe Ia, si ebbero le prime osservazioni sperimentali sull’espansione accelerata dell’universo. In parole povere l’universo non solo non stava rallentando, ma le galassie si allontanavano una dall’altra sempre più velocemente.

Questa scoperta, una volta confermata, cambiò letteralmente il mondo della cosmologia, introducendo il concetto di energia oscura come possibile spiegazione all’accelerazione nell’espansione dello spaziotempo.

Articoli scientifici[]

  • Riess, A., et al. (1998) Observational Evidence from Supernovae for an Accelerating Universe and a Cosmological Constant, Astronomical Journal, 116, 1009-1038. DOI: 10.1086/300499
  • Perlmutter, S., et al. (1999) Measurment of Ω and Λ from 42 High-Redshift Supernovae, Astrophysical Journal, 517, 565-586. DOI: 10.1086/307221
  • Perlmutter, S. and Schmidt, B.P. (2003) Measuring Cosmology with Supernovae, Lecture Notes in Physics. arXiv:astro-ph/0303428


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 3, 2011

Assegnati i Premi Nobel 2011 per la medicina

Assegnati i Premi Nobel 2011 per la medicina

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 3 ottobre 2011
Oggi a Stoccolma è stato annunciato il primo Premio Nobel per la medicina. Quest’anno il premio è stato assegnato all’americano 54enne Bruce A. Beutler e al lussemburghese 70enne Jules A. Hoffmann

« per le loro scoperte riguardanti l’attivazione dell’immunità innata »

e al canadese 68enne Ralph M. Steinman, morto tre giorni fa per un tumore al pancreas

« per la sua scoperta delle cellule dendritiche e per il suo contributo all’immunità adattativa »

Le loro ricerche sul sistema immunitario hanno aperto la strada ai “vaccini terapeutici” contro il cancro e a comprendere meglio il funzionamento del sistema immunitario durante un’infiammazione patologica. La consegna del riconoscimento avverrà a Stoccolma il 10 dicembre.

« Hanno rivoluzionato la nostra comprensione del sistema immunitario scoprendo i principi chiave per la sua attivazione »
(Una nota del Karolinska Institutet di Stoccolma che assegna il premio)


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 7, 2010

Premio Nobel per la letteratura 2010 assegnato a Mario Vargas Llosa

Premio Nobel per la letteratura 2010 assegnato a Mario Vargas Llosa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 7 ottobre 2010

Il Premio Nobel Mario Vargas Llosa al Festival della Letteratura di Pietrasanta, in Toscana

Il Premio Nobel per la letteratura 2010 è stato assegnato dalla Reale Accademia Svedese allo scrittore peruviano Mario Vargas Llosa con la seguente motivazione:

« Per la sua cartografia delle strutture del potere e per le acute immagini della resistenza, rivolta e sconfitta dell’individuo »

Llosa, personaggio culturale e politico di rilievo, ha anche partecipato alle elezioni per la presidenza del Perù nel 1990, ma è stato sconfitto da Alberto Fujimori. Nel 1993, la Spagna lo ha insignito della cittadinanza onoraria, ed è inoltre membro dell’Accademia Spagnola della Lingua.


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Mario Vargas Llosa.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 9, 2009

A Barack Obama il Nobel per la pace

A Barack Obama il Nobel per la pace – Wikinotizie

A Barack Obama il Nobel per la pace

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 9 ottobre 2009

Barack Obama insieme a Wangari Maathai, premio Nobel per la pace nel 2004 (Nairobi, 2006)

Il premio Nobel per la pace 2009 sarà assegnato al presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama. Lo ha reso noto oggi il presidente del comitato che assegna il prestigioso premio, Thorbjørn Jagland. La motivazione recita che Obama ha meritato il riconoscimento «per i suoi sforzi straordinari volti a rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli».

In una nota della commissione si legge anche che «molto di rado una persona è stata capace di dare speranza in un mondo migliore e di catturare l’attenzione del mondo quanto è riuscito a Obama», e che «come Presidente, Obama ha creato un clima nuovo nella politica internazionale: la diplomazia multilaterale ha riguadagnato una posizione centrale, con un’enfasi sul ruolo che le Nazioni Unite e le altre organizzazioni internazionali possono svolgere».

Sebbene lo stesso comitato riconosca come «il premio possa sembrare prematuro» e che l’agenda di Obama debba ancora fare i conti con numerosi nodi non facili da sciogliere, primo tra tutti lo stallo della situazione in Afghanistan, secondo lo statuto dello stesso comitato il premio deve essere assegnato a chi ha prodotto i massimi sforzi per la pace nell’anno precedente.

Gli altri premi Nobel 2009

  • Medicina o fisiologia: Elizabeth H. Blackburn, Carol W. Greider, Jack W. Szostak «per la scoperta di come i cromosomi sono protetti dai telomeri e dall’enzima telomerasi».
  • Fisica: Charles Kao «per il pionieristico progresso riguardante la trasmissione di luce in fibre ottiche per la comunicazione»; Willard Boyle e George E. Smith «per l’invenzione di un circuito semiconduttore per la raccolta di immagini – il sensore CCD».
  • Chimica: Venkatraman Ramakrishnan, Thomas A. Steitz, Ada E. Yonath «per gli studi sulla struttura e sulla funzione dei ribosomi».
  • Letteratura: Herta Müller, che «con la concentrazione di poesia e la franchezza della prosa ha rappresentato lo scenario degli espropriati».
  • Economia: sarà assegnato lunedì 12 ottobre.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 10, 2008

Premio Nobel per la pace 2008 assegnato a Martti Ahtisaari

Premio Nobel per la pace 2008 assegnato a Martti Ahtisaari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 10 ottobre 2008

Il Premio Nobel per la pace 2008 Martti Ahtisaari

È il finlandese Martti Oiva Kalevi Ahtisaari il Premio Nobel per la pace per l’anno 2008. L’ambito riconoscimento è stato deciso questa mattina dall’Accademia Svedese, che ha voluto riconoscere l’ex Presidente della Repubblica scandinava «per i suoi importanti sforzi, in molti continenti e per più di tre decenni, per risolvere i conflitti internazionali».

Nato a Viipuri il 23 giugno 1937, da padre norvegese, Ahtisaari collaborò sin da giovane con il Ministero degli Affari Esteri finnico, per poi divenire ambasciatore presso la Tanzania. Fu presidente della Finlandia dal 1° marzo 1994 al 1° marzo 2000, predecessore dell’attuale presidente, Tarja Halonen, con il Sosialidemokraattinen Puolue (Partito Social-Democratico). Sempre nel 2000, fece parte della Commissione dei Tre Saggi dell’Unione Europea che dovette esprimersi sulla legittimità democratica del neo-eletto governo nazionalista austriaco del partito di Jörg Haider, il governatore della regione della Carinzia, deceduto l’11 ottobre.

Nell’annuncio per l’assegnazione del Premio, inoltre, si ricordano le azioni diplomatiche intraprese dall’ex presidente Ahtisaari: «Per più di 20 anni, nella quale si ricorda il suo impegno in Namibia, Aceh, Kosovo e Iraq – è stato una figura di primo piano negli sforzi per risolvere molti conflitti gravi e duraturi. Ha anche dato contributi costruttivi alla soluzione dei conflitti nell’Irlanda del Nord, in Asia centrale e nel Corno d’Africa».

Il neo-Nobel riceverà inoltre un premio in denaro, corrispondente a circa 1,4 milioni di euro.


Fonti

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Martti Ahtisaari.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress