Wiki Actu it

August 21, 2008

Triangolare di calcio tra Al Shabab-Dubai, Siena e Colligiana

Triangolare di calcio tra Al Shabab-Dubai, Siena e Colligiana

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Giovedì 21 agosto 2008
Si è svolto ieri sera a Colle di Val d’Elsa (provincia di Siena) un triangolare di calcio che ha visto impegnate la formazione locale della Colligiana, che milita nel Campionato di Seconda Divisione della Lega Pro, del Siena, che è pero scesa in campo con una formazione composta da riserve e ragazzi della primavera, e la squadra campione del Dubai dell’Al Shabab, sulla cui panchina siede l’indimenticato Toninho Cerezo, già campione d’Italia con la maglia della Sampdoria nel 1991.

Da segnalare la polemica da parte dei numerosi tifosi del Siena con la loro stessa società, in quanto non erano a conoscenza del fatto che non sarebbe scesa in campo la formazione titolare che sarà impegnata fra tre giorni in Tim Cup contro l’Albino Leffe.

Il primo dei tre confronti, partite di 45 minuti ciascuna, ha visto contrapposte Al Shabab e Siena e si è conclusa a favore dei campioni del Dubai per 1 a 0: di Nasir il goal partita. Nel secondo incontro la Colligiana, squadra di casa, ha avuto la meglio sulla formazione araba con il risultato di 2 a 0 con realizzazioni di Nencini e Fontanelli. Il terzo incontro, che vedeva contrapposte Siena e Colligiana, si è risolto a favore della compagine senese con una doppietta di Iadaresta con la Colligiana che si è vista parare un calcio di rigore dal portiere bianconero.

Da segnalare tra le file dell’Al Shabab la presenza di alcuni giocatori brasiliani tra cui Assunçao, oltre che di Abdularahman e diversi altri giocatori che fanno parte della nazionale degli Emirati Arabi Uniti (UAE).


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 5, 2008

F.I.G.C.: decisi i primi ripescaggi in Lega Pro

F.I.G.C.: decisi i primi ripescaggi in Lega Pro

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 5 agosto 2008

Si è svolto il 31 luglio scorso a Firenze il Consiglio Federale della F.I.G.C.. Presenti il Presidente Abete, il Vice Presidente vicario Gussoni, presidente dell’A.I.A., i vice presidenti Tavecchio e Albertini, i consiglieri Antonio Matarrese, in rappresentanza della Lega nazionale Professionisti, Macalli, in rappresentanza della Lega Pro. Alla riunione hanno partecipato tra gli altri anche i rappresentanti della Lega Nazionale Dilettanti, del Comitato Interregionale (Delogu), dell’Associazione Calciatori (era presente l’Avvocato Campana), i rappresentanti dell’Associazione Allenatori (Ulivieri).

Sono stati resi noti i nomi della prima tranche di squadre che saranno ripescate in Prima e Seconda Divisione della neonata Lega Pro.

Accedono alla Prima Divisione (la ex C1): Spal, Lanciano e Pro Patria. Accedono alla Seconda Divisione (la ex C2): Sambonifacese, Colligiana, Montichiari, Andria e Rovigo (le prime tre provenienti dalla Serie D).

Per la composizione dei Gironi e per i calendari, si dovranno però attendere i ricorsi ancora in atto, a cominciare da quello presentato dal Messina e di Massese, Nuorese, Torres e Manfredonia.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 25, 2008

Calcio, finale Play Off Serie D: Sambonifacese batte Colligiana 2-0

Calcio, finale Play Off Serie D: Sambonifacese batte Colligiana 2-0

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 25 giugno 2008

Si è svolta domenica 22 giugno allo stadio Sandro Cabassi di Carpi (MO) la finale nazionale dei Play Off di Serie D tra Sambonifacese e Colligiana. Le due squadre sono giunte alla finale dopo avere battuto in semifinale, rispettivamente, il Montichiari e l’Alghero.

La partita non era valida per l’ammissione diretta alla nuova Serie C2 ma solamente per stabilire la graduatoria degli eventuali ripescaggi in tale categoria.

La partita si è svolta sotto un sole cocente, alla presenza di circa 1200 spettatori, tra cui una larga rappresentanza di tifosi delle due squadre, circa 300 per parte, giunti al neutro di Carpi per sostenere le proprie compagini. Ha prevalso, nettamente, la Sambonifacese, che è sembrata più “in palla” e motivata, e che è passata in vantaggio al 18° del primo tempo con un tiro da fuori dell’attaccante brasiliano Goncalves che ha colto impreparata la difesa e l’estremo difensore della squadra toscana.

Sterile la reazione dei biancorossi della Colligiana che, pur schierando un 4-3-3, non è riuscita ad arrivare al pareggio. La Sambonifacese ha quindi controllato agevolmente la partita.

La squadra di Colle di Val d’Elsa (SI) è stata poi colpita altre due volte, nel finale di partita, con due ficcanti ripartenze dei Rossoblu della Sambonifacese. Di Carezzola, al 78°, e su autorete (deviazione decisiva di Laverone su tiro del marocchino Arma, che è in procinto di passare alla Reggiana), all’84°, le due reti che hanno chiuso la partita. Buona la direzione di gara dell’arbitro Moretti della sezione di Bari.

A fine partita si è quindi scatenata la gioia dei giocatori della Sambonifacese e del loro tecnico Claudio Ottoni. Ai ragazzi della Colligiana ed al loro mister, Roberto Bicchierai, rimane la soddisfazione di un’annata da protagonisti in tutte le competizioni disputate e piena di soddisfazioni.

La squadra di San Bonifacio (VR) è ora prima nella graduatoria dei ripescaggi per l’ammissione al prossimo campionato di Serie C2 (che a partire dal prossimo anno si chiamerà Serie C – Seconda divisione), mentre la Colligiana, che aveva già disputato la Finale di Coppa Italia, perdendola con il Como, si colloca al terzo posto.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 16, 2008

Colle di Val d’Elsa: il Como vince la Coppa Italia di Serie D, tre tifosi arrestati

mercoledì 16 aprile 2008

Si è svolta allo Stadio Comunale “Gino Manni” di Colle di Val d’Elsa, la finale di ritorno della Coppa Italia di Serie D tra Colligiana e Como. Dal doppio confronto è risultato vincitore il Como, in forza del risultato di 2 a 0 maturato nella gara di andata del 9 aprile al “Giuseppe Sinigaglia” e del pareggio al “Manni” per 1 a 1. Nella gara di andata il Como si era imposto grazie ai goal di Basilico su rigore (apparso dubbio ai più) decretato dal Sig. Aureliano di Bologna e di Manzini che approfittava della superiorità numerica della squadra lariana. Dal canto suo la Colligiana, nonostante l’inferiorità numerica, metteva più volte in difficoltà la difesa comasca che si vedeva costretta a diversi salvataggi in extremis.

Nella gara di ritorno la Colligiana è partita subito forte e già al secondo minuto di gioco costringeva ad una difficile parata l’estremo difensore del Como Savinelli. Il goal di Collini, all’8’, illudeva i locali che poi colpivano una traversa su punizione di Rigucci ed un palo su tiro dal limite di Donati. Il Como rimaneva in dieci per l’espulsione di Sentinelli, per fallo da ultimo uomo su Rigucci lanciato a rete; sulla susseguente punizione di Guerrera il neo entrato Cau era costretto ad un miracoloso quanto casuale salvataggio sulla linea di porta.

La superiorità numerica però non riusciva a galvanizzare la Colligiana che si rendeva protagonista solo di sterili attacchi e subiva il pareggio ospite al 75’ ad opera di Farrugia, bravo a procurarsi il rigore e trasformarlo. Il pareggio tagliava letteralmente le gambe ai biancorossi di Colle di Val d’Elsa che non riuscivano più a reagire. Il fischio finale dell’arbitro, sig. Gavillucci di Latina, vedeva quindi il trionfo del Como di mister Ninni Corda per la gioia del presidente Angiuoni.

Movimentato il dopopartita che ha trasformato in risvolti da cronaca nera una giornata di festa: tre tifosi del Como, già soggetti al daspo, cioè il divieto di poter accedere alle manifestazioni sportive (con provvedimenti dei questori di Varese e di Como), sono stati tratti in arresto dalle forze dell’ordine al termine di una partita svoltasi in modo più che corretto.

La vittoria della Coppa Italia da parte del Como, che segue il successo nella Coppa Italia di serie C del 1997, apre le porte della semifinale dei play off anche alla Colligiana, comunque già qualificata alla coda di campionato, in caso di vittoria del campionato da parte dei lariani.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Colle di Val d\’Elsa: il Como vince la Coppa Italia di Serie D, tre tifosi arrestati

Colle di Val d’Elsa: il Como vince la Coppa Italia di Serie D, tre tifosi arrestati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 16 aprile 2008

Si è svolta allo Stadio Comunale “Gino Manni” di Colle di Val d’Elsa, la finale di ritorno della Coppa Italia di Serie D tra Colligiana e Como. Dal doppio confronto è risultato vincitore il Como, in forza del risultato di 2 a 0 maturato nella gara di andata del 9 aprile al “Giuseppe Sinigaglia” e del pareggio al “Manni” per 1 a 1. Nella gara di andata il Como si era imposto grazie ai goal di Basilico su rigore (apparso dubbio ai più) decretato dal Sig. Aureliano di Bologna e di Manzini che approfittava della superiorità numerica della squadra lariana. Dal canto suo la Colligiana, nonostante l’inferiorità numerica, metteva più volte in difficoltà la difesa comasca che si vedeva costretta a diversi salvataggi in extremis.

Nella gara di ritorno la Colligiana è partita subito forte e già al secondo minuto di gioco costringeva ad una difficile parata l’estremo difensore del Como Savinelli. Il goal di Collini, all’8’, illudeva i locali che poi colpivano una traversa su punizione di Rigucci ed un palo su tiro dal limite di Donati. Il Como rimaneva in dieci per l’espulsione di Sentinelli, per fallo da ultimo uomo su Rigucci lanciato a rete; sulla susseguente punizione di Guerrera il neo entrato Cau era costretto ad un miracoloso quanto casuale salvataggio sulla linea di porta.

La superiorità numerica però non riusciva a galvanizzare la Colligiana che si rendeva protagonista solo di sterili attacchi e subiva il pareggio ospite al 75’ ad opera di Farrugia, bravo a procurarsi il rigore e trasformarlo. Il pareggio tagliava letteralmente le gambe ai biancorossi di Colle di Val d’Elsa che non riuscivano più a reagire. Il fischio finale dell’arbitro, sig. Gavillucci di Latina, vedeva quindi il trionfo del Como di mister Ninni Corda per la gioia del presidente Angiuoni.

Movimentato il dopopartita che ha trasformato in risvolti da cronaca nera una giornata di festa: tre tifosi del Como, già soggetti al daspo, cioè il divieto di poter accedere alle manifestazioni sportive (con provvedimenti dei questori di Varese e di Como), sono stati tratti in arresto dalle forze dell’ordine al termine di una partita svoltasi in modo più che corretto.

La vittoria della Coppa Italia da parte del Como, che segue il successo nella Coppa Italia di serie C del 1997, apre le porte della semifinale dei play off anche alla Colligiana, comunque già qualificata alla coda di campionato, in caso di vittoria del campionato da parte dei lariani.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress