Wiki Actu it

May 16, 2008

Giro d\’Italia 2008: settima tappa

venerdì 16 maggio 2008

Gabriele Bosisio (LPR), dopo una fuga di 170 Km, vince sul traguardo di Pescocostanzo, primo arrivo in salita, in solitaria. La tappa, di 180 Km, era partita da Vasto e presentava 4 GPM.

Bosisio, nella terza fuga da lontano andata in porto, ha staccato i compagni di fuga lungo il percorso. Sull’ultima ascesa, dei 39 fuggitivi complessivi, ne sono rimasti appena 4: Sella (primo su 3 dei 4 passaggi in vetta), Kiryienka, Cardenas e, ovviamente, Bosisio. Cardenas si stacca proprio a Rivisondoli, mentre Sella fora ai -7 e abbandona la testa. Bosisio accelera negli ultimi chilometri, lasciando il bielorusso Kiryienka ad una quarantina di secondi. Sella (3°) taglia il traguardo in lacrime.

Il gruppo ha lasciato fare (9′ il vantaggio massimo dei fuggitivi) fino alla salita per Pietransieri, quando hanno tirato l’ Astana, la LPR e la Saunier Duval. Rompe gli indugi Piepoli, che si avvantaggia di quanche secondo, poi scatta l’abruzzese Danilo Di Luca, subito seguito da Riccardo Riccò e Alberto Contador. Il quartetto giungerà a Pescocostanzo con poco più di 2′ di ritardo da Bosisio.

Visconti, in maglia rosa, “salva la gamba”, mantiene il simbolo del primato anche grazie al “gregario” d’eccezione Paolo Bettini e guadagna secondi preziosi su Russ e Nardello. Arriverà con un ritardo di 3’52” nei confronti del battistrada.

Domani la RivisondoliTivoli di 208 Km.

Risultati odierni

Scorcio di Pietransieri, dove era situato uno dei 4 GPM odierni. La tappa, divisa tra Abruzzo e Molise, era dedicata alla memoria di Vito Taccone.

Scorcio di Pietransieri, dove era situato uno dei 4 GPM odierni. La tappa, divisa tra Abruzzo e Molise, era dedicata alla memoria di Vito Taccone.

Classifica di tappa
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Gabriele Bosisio Italia LPR Brakes-Ballan 4h 45′ 5″
2 Vasil Kiryienka Bielorussia Tinkoff Credit Systems a 46″
3 Emanuele Sella Italia Csf Group-Navigare a 1′ 2″
4 Felix Rafael Cardenas Ravalo Colombia Barloworld a 1′ 33″
5 Danilo Di Luca Italia LPR Brakes-Ballan a 2′ 4″
Classifica generale
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Giovanni Visconti Italia QuickStep 32h 3′ 1″
2 Matthias Russ Germania Gerolsteiner a 9″
3 Gabriele Bosisio Italia LPR Brakes-Ballan a 5′ 43″
4 Danilo Di Luca Italia LPR Brakes-Ballan a 7′ 27″
5 Emanuele Sella Italia Csf Group-Navigare a 7′ 36″
Classifica a punti
Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Daniele Bennati Italia Liquigas 50
Classifica del Gran Premio della Montagna
Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Emanuele Sella Italia Csf Group-Navigare 36
Classifica Miglior Giovane
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Giovanni Visconti Italia QuickStep 32h 3′ 1″
Numero Nero
Posizione Atleta Nazione Squadra Ritardo dal 1°
183 Ermanno Capelli Italia Saunier Duval-Scott a 1h 28′ 35″


  • Ritirati / Non partiti: Patrick Calcagni (Barloworld), Aitor Galdos Alonso (Euskaltel-Euskadi), Yauheni Hutarovich (Française des Jeux), Alberto Loddo (Tinkoff Credit Systems)

Fonti


Resoconto del Giro d’Italia 2008
Maglia rosa del Giro d'Italia

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Giro d’Italia 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giro d\’Italia 2008: settima tappa

Giro d’Italia 2008: settima tappa – Wikinotizie

Giro d’Italia 2008: settima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 16 maggio 2008

Veduta del piccolo paese montano di Pescocostanzo, termine della tappa odierna, divisa tra Abruzzo e Molise, e che era dedicata alla memoria di Vito Taccone.

Gabriele Bosisio (LPR), dopo una fuga di 170 Km, vince sul traguardo di Pescocostanzo, primo arrivo in salita, in solitaria. La tappa, di 180 Km, era partita da Vasto e presentava 4 GPM.

Bosisio, nella terza fuga da lontano andata in porto, ha staccato i compagni di fuga lungo il percorso. Sull’ultima ascesa, dei 39 fuggitivi complessivi, ne sono rimasti appena 4: Sella (primo su 3 dei 4 passaggi in vetta), Kiryienka, Cardenas e, ovviamente, Bosisio. Cardenas si stacca proprio a Rivisondoli, mentre Sella fora ai -7 e abbandona la testa. Bosisio accelera negli ultimi chilometri, lasciando il bielorusso Kiryienka ad una quarantina di secondi. Sella (3°) taglia il traguardo in lacrime.

Il gruppo ha lasciato fare (9′ il vantaggio massimo dei fuggitivi) fino alla salita per Pietransieri, quando hanno tirato l’ Astana, la LPR e la Saunier Duval. Rompe gli indugi Piepoli, che si avvantaggia di quanche secondo, poi scatta l’abruzzese Danilo Di Luca, subito seguito da Riccardo Riccò e Alberto Contador. Il quartetto giungerà a Pescocostanzo con poco più di 2′ di ritardo da Bosisio.

Visconti, in maglia rosa, “salva la gamba”, mantiene il simbolo del primato anche grazie al “gregario” d’eccezione Paolo Bettini e guadagna secondi preziosi su Russ e Nardello. Arriverà con un ritardo di 3’52” nei confronti del battistrada.

Domani la Rivisondoli – Tivoli di 208 Km.

Risultati odierni

Classifica di tappa
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Gabriele Bosisio Flag of Italy.svg Italia LPR Brakes-Ballan 4h 45′ 5″
2 Vasil Kiryienka Flag of Belarus.svg Bielorussia Tinkoff Credit Systems a 46″
3 Emanuele Sella Flag of Italy.svg Italia Csf Group-Navigare a 1′ 2″
4 Felix Rafael Cardenas Ravalo Flag of Colombia.svg Colombia Barloworld a 1′ 33″
5 Danilo Di Luca Flag of Italy.svg Italia LPR Brakes-Ballan a 2′ 4″
Classifica generale
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Giovanni Visconti Flag of Italy.svg Italia QuickStep 32h 3′ 1″
2 Matthias Russ Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner a 9″
3 Gabriele Bosisio Flag of Italy.svg Italia LPR Brakes-Ballan a 5′ 43″
4 Danilo Di Luca Flag of Italy.svg Italia LPR Brakes-Ballan a 7′ 27″
5 Emanuele Sella Flag of Italy.svg Italia Csf Group-Navigare a 7′ 36″
Classifica a punti
Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Daniele Bennati Flag of Italy.svg Italia Liquigas 50
Classifica del Gran Premio della Montagna
Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Emanuele Sella Flag of Italy.svg Italia Csf Group-Navigare 36
Classifica Miglior Giovane
Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Giovanni Visconti Flag of Italy.svg Italia QuickStep 32h 3′ 1″
Numero Nero
Posizione Atleta Nazione Squadra Ritardo dal 1°
183 Ermanno Capelli Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval-Scott a 1h 28′ 35″


  • Ritirati / Non partiti: Patrick Calcagni (Barloworld), Aitor Galdos Alonso (Euskaltel-Euskadi), Yauheni Hutarovich (Française des Jeux), Alberto Loddo (Tinkoff Credit Systems)

Fonti


Resoconto del Giro d’Italia 2008
Maglia rosa del Giro d'Italia

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Giro d’Italia 2008.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

October 15, 2007

Italia: ubriaca al volante, investe e uccide una ragazza

Filed under: Abruzzo,Chieti,Cronaca,Europa,Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Italia: ubriaca al volante, investe e uccide una ragazza

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 15 ottobre 2007
Una automobilista russa, Alevtina Tchoumak di 34 anni, ha investito domenica sera una ragazza di 28 anni in viale Alcione a Francavilla al Mare, in provincia di Chieti. La ragazza è morta nella notte all’ospedale civile di Pescara a causa delle ferite riportate nell’incidente. La donna russa è invece stata tratta in arresto dalla polizia con le accuse di omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso. Il suo tasso alcolico è risultato essere ben al di sopra dei limiti imposti dalla legge. La macchina della donna, una Fiat Punto, si è dapprima scontrata contro due autovetture e successivamente ha investito la ventottenne Lorena Mucci che camminava insieme a un gruppo di amici. La macchina si è poi scontrata con un altro veicolo proveniente dalla corsia opposta. A quel punto la guidatrice ha tentato la fuga, ma la polizia municipale di Francavilla è riuscita a bloccarla quasi subito.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

January 27, 2007

Abruzzo: incendio in fabbrica, rischio nube tossica

Abruzzo: incendio in fabbrica, rischio nube tossica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

San Salvo, sabato 27 gennaio 2007

Lo stabilimento “Pilkington” di San Salvo in provincia di Chieti che produce vetri per auto è stato colpito da un incendio di vaste dimensioni. Una grande nube di fumo sta rendendo l’aria irrespirabile nella zona circostante. Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno raggiunto la zona con sette mezzi e 21 uomini, oltre ad alcune ambulanze.

Dai primi riscontri non si segnala la presenza di feriti: nel vicino ospedale, infatti, non sono ancora arrivati pazienti provenienti da San Salvo.

L’incendio, che ha dato fuoco a un deposito di materiale plastico, sprigionando una nube che con buone probabilità è tossica, sarebbe scaturito da una scintilla provocata dal motore di un macchinario del reparto dove si producono vetri multistrato.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress