Wiki Actu it

November 13, 2010

Formula 1: Vettel in pole position al Gran Premio di Abu Dhabi

Formula 1: Vettel in pole position al Gran Premio di Abu Dhabi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 13 novembre 2010

Il leader della classifica piloti Fernando Alonso

Il tedesco Sebastian Vettel ha ottenuto la pole position nell’ultimo Gran Premio della stagione di Formula 1, precedendo di poco più di tre centesimi l’inglese della McLaren Lewis Hamilton. Terzo il ferrarista Fernando Alonso, in testa alla classifica iridata staccato di circa 4 decimi.

Quinto il campione in carica Jenson Button e sesto Mark Webber, secondo nella classifica piloti con otto punti di ritardo su Alonso. Domani l’ultima gara della stagione in programma ad Abu Dhabi, con ancora quattro piloti in lizza per il titolo piloti: in ordine di classifica Fernando Alonso, Mark Webber, Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. La Red Bull ha vinto il titolo costruttori in Brasile, mentre lotteranno per il secondo posto McLaren e Ferrari distanziate di 32 punti a favore della scuderia inglese.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

September 27, 2010

Formula 1: Fernando Alonso vince il Gran Premio di Singapore 2010

Formula 1: Fernando Alonso vince il Gran Premio di Singapore 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Fernando Alonso alla guida della Ferrari.

lunedì 27 settembre 2010
Fernando Alonso (Ferrari) ha vinto ieri il Gran Premio di Singapore 2010. Per lo spagnolo è il secondo successo di fila che è giunto primo davanti a Sebastian Vettel (RBR-Renault), Mark Webber (RBR-Renault) e Jenson Button (McLaren-Mercedes). Fuori anche questo gran premio Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes). Felipe Massa solo ottavo.

Grazie all’ottima prestazione, il ferrarista si porta in seconda posizione in classifica generale a 191 punti, dietro a Webber con 202 punti. Terzo Hamilton a 182 punti, quarto Vettel a 181 punti, quinto Jenson Button a 177 punti e sesto Massa a 128 punti.


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Gran Premio di Singapore 2010.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

September 13, 2010

Formula 1: Fernando Alonso vince il Gran Premio d\’Italia 2010

Formula 1: Fernando Alonso vince il Gran Premio d’Italia 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Fernando Alonso.

lunedì 13 settembre 2010
Lo spagnolo Fernando Alonso (Ferrari) ha vinto ieri il Gran Premio d’Italia 2010 a Monza, giungendo primo davanti a Jenson Button (McLaren-Mercedes) e Felipe Massa (Ferrari). Fuori al primo giro il leader della classifica piloti Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes).

In pole position Fernando Alonso viene sorpassato al via da Jenson Button. Grazie al pit stop perfetto dei tecnici della Ferrari, si riporta in prima posizione.

Sesto al traguardo, Mark Webber (Red Bull-Renault) si porta ora al comando della classifica piloti con 187 punti, 5 in più di Hamilton. Alonso sale a 166, Button a 165, Sebastian Vettel – ieri quarto – a 163. Nella classifica costruttori guida ancora la Red Bull-Renault con 350 punti, tre in più della McLaren-Mercedes; la Ferrari è terza a quota 290 punti.


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Gran Premio d’Italia 2010.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 18, 2010

Formula Uno: Gran Premio di Cina 2010. Doppietta McLaren

Formula Uno: Gran Premio di Cina 2010. Doppietta McLaren

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 18 aprile 2010

Jenson Button, vincitore del Gran Premio di Cina e campione del mondo in carica

Jenson Button vince il Gran Premio di Cina davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton e a Nico Rosberg.

Gara bagnata sin dalla partenza, quando Fernando Alonso passa in testa, ma la sua partenza è anticipata: è quindi costretto a un drive-trough. Durante il primo giro Vitantonio Liuzzi sbaglia una frenata, andando a centrare Sébastien Buemi e Kamui Kobayashi: per questo incidente la safety car entra in pista. Intanto molti piloti decidono di passare dalle gomme da asciutto a quelle da bagnato. Però la scelta non paga e sono costretti pochi giri dopo a tornare alle gomme da asciutto. Ne approfittano i piloti rimasti in pista, quali Nico Rosberg, passato in testa, e Button.

Al 20º giro Rosberg fa un fuoripista, a causa della pioggia aumentata di intensità, lasciando il comando della gara a Button. Poco dopo Jaime Alguersuari perde un pezzo dell’ala anteriore che resta in pista, costringendo la safety car ad entrare nuovamente in pista. Intanto i piloti sono costretti a passare alle gomme intermedie. Al 39º giro la pioggia è ancora più forte e vengono montate le gomme da bagnato estremo. Button mantiene il comando fino alla fine e vince la gara, ottenendo con Hamilton una grande doppietta. Rosberg, terzo, precede Alonso, Robert Kubica, Sebastian Vettel solo sesto, Vitalij Petrov, Mark Webber, Felipe Massa e Michael Schumacher.

A fine gara i commissari hanno deciso di non penalizzare Hamilton e Vettel per il loro duello in corsia box, ricevendo solo un richiamo verbale: nel dettaglio, Hamilton ha superato Vettel nella corsia d’ingresso ai box; alla ripartenza dal pit stop Vettel stringe sulla destra Hamilton, costringendolo ad alzare il piede e a restare dietro.

Button passa in testa al mondiale a quota 60 punti, con 10 punti di vantaggio su Rosberg e 11 su Alonso e Hamilton; Massa, che prima del Gran Premio era in testa al mondiale, precipita in 6ª posizione a quota 41 punti. La McLaren passa in testa alla classifica costruttori a quota 109 punti, con 19 punti di vantaggio sulla Ferrari e 36 sulla Red Bull.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 17, 2010

Formula 1: Gp della Cina, pole di Vettel

Formula 1: Gp della Cina, pole di Vettel

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 17 aprile 2010
Nel Gran Premio di Cina Sebastian Vettel ottiene la pole position seguito dal compagno Mark Webber dimostrando ancora una volta che la Red Bull è la monoposto più veloce del mondiale. Terzo il ferrarista Fernando Alonso, con Nico Rosberg che completa la seconda fila. I piloti della McLaren Jenson Button e Lewis Hamilton, rispettivamente 5° e 6° completano la terza fila. Il ferrarista Felipe Massa parte settimo e il pilota Renault Robert Kubica. Michael Schumacher parte nono seguito da Adrian Sutil decimo.

Domani ci sarà la gara.


Fonti[]

Risultati

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 4, 2010

Formula Uno: Gran Premio della Malesia 2010. Doppietta Red Bull

Filed under: Asia,Automobilismo,Formula Uno,Formula Uno 2010,Malesia,Sport — admin @ 5:00 am

Formula Uno: Gran Premio della Malesia 2010. Doppietta Red Bull

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 4 aprile 2010
Sebastian Vettel torna a vincere nel Gran Premio della Malesia, e con il suo compagno di squadra Mark Webber al secondo posto, mette a segno una grande doppietta Red Bull. Terzo si è piazzato Nico Rosberg.

Al via Vettel passa in testa, e con il suo compagno di squadra guadagnano via via terreno sugli avversari. Intanto nelle retrovie le Ferrari di Felipe Massa e Fernando Alonso e Lewis Hamilton, partiti nelle ultime file a causa di un errore strategico nelle qualifiche, rimontano, soprattutto l’inglese che, in un duello con Vitalij Petrov, dopo averlo sorpassato, si difende dal contrattacco del russo muovendosi a zigzag sul rettilineo (per questa azione riceverà un richiamo verbale). Massa, Alonso ed Hamilton rimontano fino alla zona punti, ma al penultimo giro Alonso, dopo ripetuti tentativi di sorpasso su Jenson Button, superato in precedenza da Massa, fonde il motore ed è costretto al ritiro. Vettel va quindi a vincere davanti a Webber, Rosberg, Robert Kubica, Adrian Sutil, Hamilton, Massa, Button, Jaime Algersuari e Nico Hülkenberg.

Massa passa in testa al mondiale con 39 punti, con 2 punti di vantaggio su Alonso e Vettel. Nella classifica costruttori la Ferrari mantiene la testa con 76 punti, con 10 punti di vantaggio sulla McLaren e 15 sulla Red Bull.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 28, 2010

Formula Uno: Gran Premio d\’Australia 2010. Button torna alla vittoria

Formula Uno: Gran Premio d’Australia 2010. Button torna alla vittoria

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 28 marzo 2010

Prima vittoria stagionale per Button e la McLaren-Mercedes

Jenson Button torna a vincere nel Gran Premio d’Australia, precedendo Robert Kubica e Felipe Massa.

La gara parte sotto la pioggia. Al via Sebastian Vettel mantiene la testa, mentre Massa sfreccia in seconda posizione. Button tocca Alonso, facendolo andare in testacoda, che a sua volta va a toccare Michael Schumacher, costretto a rientrare ai box per sostituire l’alettone anteriore. Sempre nel primo giro, Kamui Kobayashi perde l’alettone anteriore, andando a colpire Sébastien Buemi e Hulkenberg. A causa di questo incidente la safety car entra in pista per qualche giro. La pioggia cessa presto e i piloti montano le gomme da asciutto al 9° giro, eccetto Button che ha anticipato la mossa al 7°. Azione inizialmente sembrata azzardata ma che poi paga: infatti si ritrova secondo alle spalle di Vettel. Intanto dietro Mark Webber, che ha cambiato le gomme un giro più tardi degli altri, rimonta insieme a Lewis Hamilton. Entrambi in un duello con Massa, dopo averlo passato entrambi, si toccano e finiscono fuoripista, rientrando dietro Massa, che però viene ripassato da Hamilton pochi giri dopo.

Al 27° giro il colpo di scena: Vettel, saldamente al comando, è costretto al ritiro dopo essere finito nella ghiaia a causa della rottura dell’impianto frenante. Button passa quindi al comando, incrementando poi il suo vantaggio sugli avversari. Nel finale di gara i primi quattro (Button, Kubica, Massa e Alonso) non cambiano le gomme e Hamilton e Webber rinvengono rapidamente sulla Renault del polacco e sulle due Ferrari. Nel duello, Hamilton tenta il sorpasso da Alonso, che chiude la porta, rallentando Hamilton che viene tamponato da Webber: l’inglese riparte dopo un testacoda, mentre l’australiano è costretto ai box per la sostituzione dell’alettone anteriore. Quindi Button vince davanti a Kubica, che ha costruito la sua gara soprattutto con un’ottima partenza, Massa, Alonso, Nico Rosberg, Hamilton (che ha perso la posizione dal tedesco a seguito del testacoda), Vitantonio Liuzzi, Rubens Barrichello, Webber (rientrato in nona posizione dopo il pit stop) e Schumacher.

Alonso mantiene la testa del mondiale con 37 punti, con 4 punti di vantaggio su Massa e 6 su Button. Nella classifica costruttori la Ferrari mantiene la testa con 70 punti, con 16 punti di vantaggio sulla McLaren e 41 sulla Mercedes.


Articoli correlati[]

  • «F1, qualifiche del Gran Premio d’Australia: pole di Vettel» – Wikinotizie, 27 marzo 2010

Fonti[]

Commons

Commons contiene immagini e file multimediali su Formula Uno: Gran Premio d’Australia 2010. Button torna alla vittoria.

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Gran Premio d’Australia 2010.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 27, 2010

F1, qualifiche del Gran Premio d\’Australia: pole di Vettel

F1, qualifiche del Gran Premio d’Australia: pole di Vettel

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 27 marzo 2010

Settima pole position in carriera per il ventiduenne Sebastian Vettel

Si sono svolte oggi le qualifiche del Gran Premio d’Australia, seconda prova del mondiale di Formula 1. La pole va al tedesco Sebastian Vettel (come già in Bahrain) con un tempo di 1’23″919 seguito dal compagno di squadra alla Red Bull Mark Webber con un tempo di 1’24″035. Terzo il ferrarista Fernando Alonso, con 1’24″111 seguito dal campione del mondo in carica Jenson Button su McLaren (1’24″675). Quinto l’altro ferrarista Felipe Massa con 1’24″837, mentre è solo undicesimo Lewis Hamilton con un tempo di 1’25″184.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 14, 2010

Formula Uno: Gran Premio del Bahrain 2010. Doppietta della Ferrari

Filed under: Asia,Bahrain,Formula Uno 2010,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

domenica 14 marzo 2010

Fernando Alonso

Lo spagnolo Fernando Alonso vince il Gran Premio del Bahrain 2010, con Felipe Massa che, giunto in seconda posizione, completa la doppietta Ferrari (non accadeva dal 2008). Terzo Lewis Hamilton.

Sebastian Vettel ha guidato la gara fino al 34º giro, poi la vettura ha subito la rottura di uno scarico, il che ha rallentato il suo ritmo e ha permesso l’immediato sorpasso delle due Ferrari, che fino a quel momento avevano tenuto il ritmo; Vettel concluderà la gara soltanto al quarto posto. Il tedesco è riuscito comunque a difendersi audacemente nel finale da Nico Rosberg, che ha preceduto il suo compagno di squadra Michael Schumacher, il campione del mondo in carica Jenson Button, Mark Webber (che al via ha avuto un piccolo problema con una gomma, emettendo una grossa fumata dal cerchione), Vitantonio Liuzzi e Rubens Barrichello.

Alonso è quindi in testa al mondiale a quota 25 punti, con 7 punti di vantaggio su Massa e 10 su Hamilton. La Ferrari guida la classifica costruttori con 43 punti, con un vantaggio di 22 punti sulla McLaren e 25 sulla Mercedes.

Ordine di arrivo

  1. Alonso – Ferrari
  2. Massa – Ferrari
  3. Hamilton – Mclaren
  4. Vettel – RedBull
  5. Rosberg – Mercedes
  6. Schumacher – Mercedes
  7. Button – Mclaren
  8. Webber – RedBull
  9. Liuzzi – Force India
  10. Barrichello – Williams


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress