Wiki Actu it

July 30, 2016

Addio ad Anna Marchesini

Addio ad Anna Marchesini – Wikinotizie

Addio ad Anna Marchesini

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 30 luglio 2016
Lutto nel mondo del teatro e della televisione: si è spenta infatti questa mattina nella sua casa di Orvieto l’attrice e doppiatrice Anna Marchesini. L’artista, che aveva 63 anni, era malata da tempo di artrite reumatoide.

A darne pubblicamente l’annuncio è stato il fratello di Anna Marchesini, attraverso il suo profilo Facebook.

L’attrice era divenuta un volto noto al pubblico televisivo a partire dagli anni ottanta, quando, assieme a Tullio Solenghi e a Massimo Lopez, partecipò a varie trasmissioni RAI, formando il celebre “Trio”, poi scioltosi nella metà degli anni novanta.

Proprio lavorando con il Trio, la Marchesini propose alcuni dei suoi personaggi più celebri, come la sessuologa Merope Generosa, la Signora Carlo (la finta moglie di Giampiero Galeazzi celebre la sua frase «E siccome che sono ciecata»), la Sora Flora, la cameriera secca, ecc.

L’ultima apparizione in TV di Anna Marchesini risale al 2014, quando l’attrice, intervistata da Fabio Fazio nella trasmissione Che tempo che fa…, parlò anche della sua malattia.

Cordoglio è stato espresso dal Teatro della Pergola, che ha twittato: «Non ci sono parole se non il ricordo del coraggio di una donna e di un’attrice».


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 11, 2011

Giro d\’Italia 2011: colpo di Pieter Weening, a Orvieto sue tappa e maglia

Giro d’Italia 2011: colpo di Pieter Weening, a Orvieto sue tappa e maglia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Orvieto, mercoledì 11 maggio 2011

Pieter Weening è all’ottavo anno tra i professionisti: quattro, con quello di oggi, i successi per lui

Gran colpo di Pieter Weening oggi al Giro d’Italia: il trentenne olandese, in forza al team Rabobank, si è infatti aggiudicato per distacco la quinta tappa della Corsa Rosa 2011 – 191 chilometri da Piombino a Orvieto – riuscendo peraltro a sfilare a David Millar la maglia rosa di leader della generale. Piazzati alle sue spalle i colombiani Fabio Duarte e José Serpa, rispettivamente secondo e terzo al traguardo, insieme ai vari big.

Intanto ieri sera il Team Leopard-Trek, la squadra dello sfortunato Weylandt, aveva annunciato il proprio ritiro dal Giro. Il General Manager del sodalizio lussemburghese, Bryan Nygaard, ha ringraziato «le squadre, gli organizzatori e tutti i tifosi sulle strade che hanno voluto esprimere il loro cordoglio per la morte di Wouter Weylandt» mentre il tedesco Fabian Wegmann, uno degli otto uomini Leopard, ha dichiarato: «Abbiamo grande rispetto per il Giro e la sua storia, ma non ce la facciamo proprio a correre in queste circostanze. Sappiamo di essere atleti professionisti ma crediamo che questa sia la cosa giusta da fare». Come previsto ha abbandonato la competizione anche Tyler Farrar, uno dei migliori amici del ventiseienne belga scomparso due giorni fa.

Resoconto[]

Quinta tappa del Giro 2011 tra Toscana e Umbria: il via è a Piombino, si arriva a Orvieto dopo 191 chilometri di gara. Giornata soleggiata, percorso abbastanza vallonato. Sono numerose le salite, nessuna delle quali, comunque, particolarmente difficoltosa: due i Gran Premi della Montagna, entrambi di terza categoria, uno sul Saragiolo (930 m s.l.m.) dopo 120 chilometri di gara e uno sulla Croce di Fighine (732 m s.l.m. con punte del 15%) ai meno 36 dallo striscione finale. Presente anche un Traguardo Volante nel comune di Arcidosso; la peculiarità della frazione odierna sono tuttavia i tre tratti di “strada bianca”, il tipico sterrato toscano, che caratterizzano quasi 18 degli ultimi 40 chilometri. L’arrivo è in salita, si affronta lo strappo di Sferracavallo, 650 metri al 12%.

Dopo dodici chilometri di corsa ha preso il largo lo svizzero Martin Kohler, venticinquenne del BMC Racing Team. Nell’arco di una cinquantina di chilometri è riuscito a prendere un margine di 12 minuti e 40 secondi, poi il gap ha preso come al solito a calare: ad Arcidosso, dopo 106 km di corsa, lo svizzero aveva ancora 8 minuti di vantaggio, mentre a Saragiolo ne aveva poco più di sette. Proprio sulla discesa del GPM nel gruppo sono caduti in quattro: anche lo statunitense Christopher Butler, per il quale si era temuto, è riuscito a riprendere.

Sulle strade bianche niente fango, a differenza dell’anno scorso, ma tanta polvere. A San Casciano dei Bagni è iniziato il primo dei tre tratti, in salita: Kohler ha sofferto parecchio e ha perso diversi minuti, transitando sul GPM di Croce di Fighine con soli 3’27” sul gruppo. Sul secondo tratto di sterrato Dario Cataldo e Bram Tankink hanno provato, invano, a rientrare sullo svizzero, sono poi usciti in avanscoperta l’olandese Pieter Weening (Rabobank) e il francese John Gadret (AG2R La Mondiale). I due hanno raggiunto Kohler ai meno 10 dall’arrivo. Poco prima era caduto e rimasto a terra il giovane Tom-Jelte Slagter, subito medicato dall’équipe del dottor Tredici.

Ai quattro chilometri Pieter Weening ha messo a segno l’azione decisiva, andandosene da solo e resistendo al rientro dei migliori, guidati da un arrembante Michele Scarponi. Sull’ultima salita è riuscito a difendere il vantaggio ed ha potuto così tagliare il traguardo a braccia levate e con otto secondi sul gruppo dei big, regolato dal colombiano Fabio Duarte (Geox-TMC). I favoriti hanno conservato i distacchi, mentre Millar, in difficoltà sullo Sferracavallo, ha perso ben 2’50” e ha dovuto cedere a Weening il simbolo del primato. Maglia verde a Kohler.

Qualche polemica per la presenza dei tratti di sterrato. Pungenti le parole di Danilo Di Luca, vincitore del Giro 2007 e quest’anno in gara con il team Katusha, al termine della tappa: «Io ritengo che il Giro d’Italia sia una corsa su strada. Non facciamo ciclocross o mountain bike, in queste condizioni non è ciclismo su strada». Cauto invece uno dei favoriti per la vittoria, Vincenzo Nibali, oggi sesto: «Ho cercato di non prendere rischi e di restare nelle prime posizioni». Domani la sesta tappa, da Orvieto a Fiuggi, 216 chilometri di continui saliscendi: l’arrivo è in salita, possibili le sorprese.

Ordine d’arrivo[]

Piombino Orvieto – 191 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Netherlands.svg Pieter Weening Flag of the Netherlands.svg Rabobank 4.54’49”
2 Flag of Colombia.svg Fabio Duarte Flag of Spain.svg Geox-TMC a 8″
3 Flag of Colombia.svg José Serpa Flag of Italy.svg Androni Gioc. s.t.
4 Flag of France.svg Christophe Le Mével Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo s.t.
5 Flag of Italy.svg Oscar Gatto Flag of the United Kingdom.svg Farnese-Neri s.t.
6 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas s.t.
7 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank s.t.
8 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD s.t.
9 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha s.t.
10 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana s.t.

Classifiche[]

Classifica generale – Maglia rosa[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Netherlands.svg Pieter Weening Flag of the Netherlands.svg Rabobank 14.59’33”
2 Flag of Italy.svg Marco Pinotti Flag of the United States.svg HTC-Highroad a 2″
3 Flag of Belarus.svg Kanstancin Siŭcoŭ Flag of the United States.svg HTC-Highroad s.t.
4 Flag of France.svg Christophe Le Mével Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo a 5″
5 Flag of Spain.svg Pablo Lastras Flag of Spain.svg Movistar a 22″
6 Flag of Italy.svg Vincenzo Nibali Flag of Italy.svg Liquigas a 24″
7 Flag of Italy.svg Michele Scarponi Flag of Italy.svg Lampre-ISD a 26″
8 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 28″
9 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Denmark.svg Saxo Bank a 30″
10 Flag of Colombia.svg José Serpa Flag of Italy.svg Androni Gioc. a 33″

Classifica a punti – Maglia rossa[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 28
2 Flag of France.svg Christophe Le Mével Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo 26
3 Flag of the Netherlands.svg Pieter Weening Flag of the Netherlands.svg Rabobank 25
4 Flag of Spain.svg Ángel Vicioso Flag of Italy.svg Androni Gioc. 25
5 Flag of Colombia.svg Fabio Duarte Flag of Spain.svg Geox-TMC 20

Classifica del Gran Premio della Montagna – Maglia verde[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Switzerland.svg Martin Kohler Flag of the United States.svg BMC 10
2 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 8
3 Flag of France.svg Christophe Le Mével Flag of the United States.svg Garmin-Cervélo 5
4 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana 3
5 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 3

Classifica giovani – Maglia bianca[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of the Netherlands.svg Steven Kruijswijk Flag of the Netherlands.svg Rabobank 15.00’01”
2 Flag of Colombia.svg Fabio Duarte Flag of Spain.svg Geox-TMC a 15″
3 Flag of the United Kingdom.svg Peter Kennaugh Flag of the United Kingdom.svg Sky Procyling a 22″
4 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Kazakhstan.svg Astana a 24″
5 Flag of Croatia.svg Robert Kiserlovski Flag of Kazakhstan.svg Astana s.t.

Classifica dei Traguardi Volanti[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 7
2 Flag of Switzerland.svg Martin Kohler Flag of the United States.svg BMC 5
3 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 5

Premio Azzurri d’Italia[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of the Netherlands.svg Pieter Weening Flag of the Netherlands.svg Rabobank 4
2 Flag of Spain.svg Ángel Vicioso Flag of Italy.svg Androni Gioc. 4
3 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre-ISD 4

Premio della fuga[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Germany.svg Sebastian Lang Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 219
2 Flag of Switzerland.svg Martin Kohler Flag of the United States.svg BMC 169
3 Flag of Italy.svg Gianluca Brambilla Flag of Ireland.svg Colnago-CSF 127

Premio combattività[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Switzerland.svg Martin Kohler Flag of the United States.svg BMC 9
2 Flag of Belgium (civil).svg Jan Bakelants Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 7
3 Flag of the Netherlands.svg Pieter Weening Flag of the Netherlands.svg Rabobank 6

Classifica squadre – Trofeo Fast Team[]

# Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Movistar Team 44.17’26”
2 Flag of Kazakhstan.svg Pro Team Astana a 18″
3 Flag of Spain.svg Geox-TMC a 34″
4 Flag of the United Kingdom.svg Sky Procycling a 59″
5 Flag of Spain.svg Euskaltel-Euskadi a 1’16”

Classifica squadre – Trofeo Super Team[]

# Squadra Punti
1 Flag of the United States.svg Team Garmin-Cervélo 90
2 Flag of Italy.svg Androni Giocattoli-C.I.P.I. 67
3 Flag of the Netherlands.svg Rabobank 65
4 Flag of Italy.svg Lampre-ISD 60
5 Flag of the United States.svg HTC-Highroad 54


Fonti[]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Giro d’Italia 2011.


Le tappe del

Scegli la tappa: 1ª ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·   ·  6ª ·  7ª ·  8ª ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª ·  21ª

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

March 3, 2008

Fabrizio Corona fermato per spendita di banconote false

Fabrizio Corona fermato per spendita di banconote false

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 3 marzo 2008

L’imprenditore catanese Fabrizio Corona è stato sorpreso stamani dalla Polizia stradale di Orvieto mentre, all’interno di un autogrill, tentava la spendita di banconote false. Il 32enne è stato accompagnato, assieme ad altre due persone, negli uffici orvietani della Polizia di Stato, affinché le rispettive posizioni possano essere vagliate dalla Magistratura.

È del 29 febbraio scorso la notizia del rinvio a giudizio di Corona con l’accusa di estorsione e tentata estorsione ai danni di Marco Melandri, Lapo Elkan, i calciatori Alberto Gilardino, Francesco Coco ed Adriano e dell’imprenditore Gianluca Vecchi.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress