Wiki Actu it

July 2, 2010

Tutti i temi del Palio di Provenzano 2010

Tutti i temi del Palio di Provenzano 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 2 luglio 2010

I fazzoletti con i colori delle diciassette contrade senesi

Il Palio può essere seguito nella conchiglia di Piazza del Campo o dai palchi disposti intorno al perimetro

Una visuale senz’altro privilegiata della corsa la offrono finestre e balconi degli storici palazzi

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Si prospetta decisamente particolare il Palio che si corre il 2 luglio in Piazza del Campo a Siena, agguerrito forse anche per via della dedica di quest’anno. Si ricorda infatti il 750° anniversario dalla battaglia di Montaperti, evento miliare nella memoria storica della comunità senese che allora prevalse sulla guelfa Firenze.

Inedita la combinazione delle dieci contrade che si ritroveranno allineate al canape venerdì sera, e allo stesso modo i dieci fantini non avevano mai corso prima d’ora nelle rispettive contrade d’ingaggio.

Da rilevare la sostanziale assenza di rivalità in campo: sebbene tra Torre e Onda non corra buon sangue, il loro rapporto è considerato rivalità ufficiale solo unilateralmente, ossia è riconosciuto esclusivamente da parte dell’Onda. E quest’ultima, insieme ad Aquila e Nicchio, è, tra le partecipanti, una di quelle che non vince da più tempo: rispettivamente 15, 18 e 12 anni.

RadioPalio, questo è il nome del tam tam delle indiscrezioni e dei pronostici palieschi, indica il Nicchio come favorito sin dal 30 maggio, giorno dell’estrazione delle contrade, e ancora di più da quando nella stalla della Contrada è arrivato Istriceddu, il cavallo che lo scorso agosto ha interrotto il trentennale digiuno della Contrada Priora della Civetta; se a questo si aggiunge che a montarlo sarà il plurivittorioso Trecciolino, il più esperto fantino di Piazza in attività, i giochi sembrerebbero fatti (trascurando il dettaglio che sia lui che la sua famiglia sono originariamente del Montone, la contrada rivale).

In realtà il lotto dei cavalli è abbastanza omogeneo e lascia spazio ad altre possibilità: è presente ad esempio Fedora Saura, già vittoriosa a luglio 2007 (e che sarà montata da Silvano Mulas, fantino con ancora poca esperienza a Siena ma nome importante delle corse regolari italiane), e c’è un unico soggetto esordiente, Giostreddu nel Leocorno, che comunque si è fatto notare in positivo, soprattutto nella quarta prova. Torre ed Aquila potrebbero decidere di far debuttare due fantini che non hanno mai corso un Palio a Siena prima d’ora; i due giovani sono stati “battezzati” rispettivamente come Amsicora, con probabile riferimento ad un condottiero sardo, e Strappo, per via del piccolo screzio avuto durante le batterie della Tratta quando questi ha appunto strappato, anche se non proprio volontariamente, il giubbetto del collega Girolamo. Correranno anche i due fratelli Zedde, Giuseppe e Virginio, insieme per la quarta volta; l’ultima era stata a luglio 2007.

Questi i partecipanti alla corsa:
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri detto Amsicora
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani detto Strappo
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo

Le scelte dei fantini da parte delle contrade sono state fortemente influenzate dalla presenza di ben cinque squalificati per il Palio di luglio (Giovanni Atzeni detto Tittìa, Alberto Ricceri detto Salasso, Andrea Mari detto Brio, Luca Minisini detto Dè e Gianluca Mureddu detto Filuferru) per diversi comportamenti scorretti tenuti durante i Palii del 2009. Di questi, solo Mureddu non ha mai vinto una Carriera: tutti potranno comunque correre il prossimo Palio dell’Assunta. Il mossiere sarà Bartolo Ambrosione, atleta olimpionico negli anni’80, che torna sul “verrocchio” dopo le esperienze nei Palii del 2004.

Polemiche in città per il Drappellone, che il Comune ha commissionato ad Ali Hassoun, artista libanese 46enne residente in Italia. Hassoun, di fede islamica, ha inserito nell’opera numerosi elementi di origine non cristiana o comunque singolari: una mezzaluna, la stella di Davide, una sura coranica, una kefiah, la sua firma in arabo. A dispetto delle voci di protesta sollevatesi, le autorità religiose locali sono state compatte nell’esprimere il proprio apprezzamento verso un Palio che a loro dire, a differenza di altri in passato, rispetta l’iconografia tradizionale della dolorante Madonna di Provenzano, oltre ad auspicare la vittoria del bene sul male (rappresentata da San Giorgio che trafigge il “serpente”) e lanciare un messaggio di comunione interreligiosa grazie alla presenza dei simboli principali delle tre religioni monoteiste proprio nella corona della Vergine. Hassoun ha anche rassicurato i contradaioli del Drago offesi per la rappresentazione del loro animale-simbolo, ribadendo che il soggetto da lui raffigurato è piuttosto la personificazione di un demone (ricalcando così il San Michele affrescato in una chiesa di Sovicille).

Grande attenzione dei media nei confronti della Festa, e quest’anno ci sono alcune occasioni in più di approfondimento per quanti non possono seguire il Palio in Piazza. Dal 30 giugno il programma Uno Mattina propone una finestra informativa al giorno sulla Corsa. La tradizionale diretta Rai inizierà venerdì alle 17:32 su Rai Due e, in caso di mossa troppo lunga, alle 20:30 sarà Rai Tre a permettere agli appassionati di non perdere il finale com’era invece accaduto un anno fa. Inoltre, RaiStoria manderà in onda uno speciale “La storia siamo noi” divisa in tre spezzoni (alle 15, alle 17 e alle 23) con filmati storici ed alcuni inediti. L’esperimento sarà poi ampliato e replicato anche ad agosto e poi inglobato in uno speciale previsto per il prossimo inverno. Anche quest’anno, infine, sarà possibile seguire la corsa in diretta dal web dal sito ufficiale del Palio.

Si conoscono già i nomi di alcuni dei VIP che assisteranno alla corsa, invitati come tradizione da istituzioni cittadine. Saranno presenti tra gli altri il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Paolo Bonaiuti, il Ministro per gli Affari Regionali Raffaele Fitto, gli onorevoli Franceschini, Palma, Bindi e Cenni, il cofondatore di Forza Italia Mario Valducci, l’amministratore delegato di Unicredit Alessandro Profumo, l’ad di Alitalia Rocco Sabelli, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano Giuseppe Valotto, il presidente della FISE Andrea Paulgross, il principe del Bahrain Salman bin Hamad bin Isa Al Khalifa, ed infine il Gran Maestro del Sovrano Militare Ordine di Malta Matthew Festing in visita privata alla Contrada dell’Istrice, cui l’ordine ha concesso il riconoscimento di “Sovrana” trent’anni fa.

Galleria d’immagini[]


Articoli correlati[]

Per approfondire, .

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Palio di Siena di luglio 2010 alla Contrada della Selva

Palio di Siena di luglio 2010 alla Contrada della Selva

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 2 luglio 2010

Fedora Saura, il cavallo vittorioso

Voglia festeggia il suo primo Palio dopo una carriera negli ippodromi

Wikinotizie ha seguito i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Va alla Contrada della Selva il Palio di Provenzano 2010.

Questo l’ordine ai canapi:
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia (vince)
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani detto Strappo
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri detto Amsicora (di rincorsa)

Molta confusione tra i canapi, soprattutto nella parte alta della pista (solitamente sono i posti vicino allo steccato i più ambiti). Fedora Saura, la grigia della Selva, si tiene parallela al canape anteriore per la maggior parte del tempo, come già fatto vedere in precedenza durante le prove.

Dopo diversi tentativi di allineamento a vuoto la Torre entra, si fa trovare pronta proprio la rivale Onda (insieme alla Giraffa) che prende la testa della corsa. Il Leocorno (secondo) cade lasciando spazio alla Selva e rallentando anche la corsa del Nicchio. L’Onda tiene la testa fino all’inizio del terzo giro, venendo poi superata dall’accoppiata Voglia e Fedora Saura della Selva, dopo un ripetuto scambio di nerbate tra i fantini. Il favorito Nicchio tenta invano la rimonta, ma viene rallentato proprio dall’Onda.

Per la Selva è la terza vittoria in sette anni, trentasettesima in totale. Prima vittoria al Palio di Siena per Mulas, nome di primo piano delle corse regolari italiane.

Tra i VIP presenti alla corsa il giornalista Alain Elkann, il calciatore Bernardo Corradi, gli attori Clayton Norcross e Vincenzo Bocciarelli, l’ex-Iena e conduttore televisivo Pif.


Articoli correlati[]

  • Per approfondire, .

Galleria d’immagini[]

Fonti[]

  • «Speciale Palio»La Nazione, cronaca Siena, 3 luglio 2010 (versione cartacea)

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

La Provaccia del Palio di Siena al Bruco

La Provaccia del Palio di Siena al Bruco

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 2 luglio 2010

In una foto del 2009, Gammede (cavallo dell’Aquila) e G.Fais (fantino della Giraffa)

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Giorno di Palio a Siena, e quindi è anche il giorno della sesta ed ultima prova detta Provaccia, poiché i fantini preferiscono non gravare i cavalli di troppa fatica in vista del Palio del pomeriggio. A vincere è il Bruco, grazie al fantino Virginio Zedde detto Lo Zedde su Elimia.

La Provaccia è stata preceduta dalla cosidetta “Messa del Fantino”, celebrazione eucaristica tenutasi in Piazza del Campo presso la cappella esterna del Palazzo Comunale, alla presenza di capitani e fantini.

Sono inoltre stati resi noti i soprannomi dei due fantini esordienti. Federico Ghiani verrà chiamato Strappo, Antonio Siri Amsicora.

Ordine ai canapi:

  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri detto Amsicora
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani detto Strappo
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde (vince)
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia (di rincorsa)

Un po’ di irrequietezza dei cavalli tra i canapi ha contraddistinto la mossa, in particolare Giove Deus e Elimia hanno faticato a trovare il corretto allineamento, tanto da costringere il mossiere Ambrosione a richiamare fantini e cavalli fuori dai canapi.

Dopo un nuovo e più rapido allineamento sono Onda e Leocorno a scattare meglio delle altre, superate però dal Bruco dopo pochi metri. Il solo Virginio Zedde ha spinto il cavallo per un giro e mezzo di Piazza, in particolare cercando di trovare le migliori traiettorie nelle curve. Già a metà corsa il ritmo è rallentato per tutte le contrade, addirittura la Selva ha tenuto il cavallo al passo per tutti i tre giri.

L’aggiornamento sull’esito del Palio è previsto oggi dopo le ore 19.30


Articoli correlati[]

  • «Tutti i temi del Palio di Provenzano 2010» – Wikinotizie, 2 luglio 2010

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 1, 2010

Siena, Prova Generale del Palio di Provenzano alla Selva

Siena, Prova Generale del Palio di Provenzano alla Selva

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 1 luglio 2010

Il drappello dei Carabinieri fa il suo ingresso in Piazza del Campo

Carabinieri a cavallo sfilano sul tufo

Le lunghe tavolate allestite per strada la sera prima del Palio

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Mancano meno di 24 ore al Palio di Provenzano 2010. Anche la quinta prova, detta Generale, preceduta dalla prova della Carica dei Carabinieri a cavallo, va in archivio. Al termine della prova i popoli si sono riversati nelle rispettive contrade per le altrettanto consuete Cene propiziatorie all’aperto.

A vincere la prova è stata la Selva con il fantino Silvano Mulas detto Voglia su Fedora Saura.

Ordine ai canapi:

  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia (vince)
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri (di rincorsa)

Il mossiere, come ha già fatto negli scorsi giorni, chiama velocemente le contrade; un po’ di confusione tra i canapi finché le contrade non vengono invitate, due volte, a fare un “giro in tondo” fuori dai canapi (per scaricare la tensione) prima di riallinearsi, anche se non nell’ordine previsto.

Al terzo tentativo escono bene Giraffa e Nicchio, seguite da Selva e Bruco. La Selva al secondo San Martino prende la testa della corsa, anche se il suo ritmo non è impegnativo. Alcune Contrade, praticamente al passo, vengono doppiate: solo Selva, Torre e Drago infatti compiono tutti e tre i giri.

L’aggiornamento sulla Provaccia è previsto domani dopo le ore 9:00


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Va alla Contrada della Torre la quarta prova del Palio di Provenzano

Va alla Contrada della Torre la quarta prova del Palio di Provenzano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 1 luglio 2010

Leo Lui in una foto dello scorso Palio

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Il penultimo giorno del Palio di Provenzano vede la Contrada della Torre aggiudicarsi la quarta prova, grazie al fantino Antonio Siri su Leo Lui con il tempo di 1’20”26.

Ordine ai canapi:

  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri (vince)
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo (di rincorsa)

L’ordine d’ingresso è inverso rispetto a quello della terza prova.

Mossa molto veloce, scattano bene Leocorno, Onda, Torre ed Aquila ma si fa vedere anche la Giraffa. Il Leocorno fa inizialmente l’andatura, a circa metà corsa è la Torre ad andare in testa e a rimanervi fino alla fine.

L’aggiornamento sulla quinta prova è previsto stasera dopo le ore 19:45


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 30, 2010

Seconda prova del Palio alla Contrada dell\’Onda

Seconda prova del Palio alla Contrada dell’Onda

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 30 giugno 2010

Un cavallo da Palio prima della selezione da parte dei Capitani.

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

In archivio anche la seconda delle sei prove previste per il Palio di Provenzano di venerdì prossimo, disputatasi in Piazza del Campo a Siena. Confermate le monte di ieri sera.

Ordine ai canapi:

  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio (vince)
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio (di rincorsa)

Come previsto dal Regolamento del Palio, l’ordine di ingresso ai canapi per la seconda prova è quello esattamente inverso della prima prova.

Il cavallo della Selva si mantiene per diverso tempo parallelo al canape, alla partenza l’Istrice su tutti, poi l’Onda si porta in vantaggio seguita dall’Aquila e lo mantiene con un’andatura abbastanza elevata fino alla fine e numerose lunghezze sulle altre, provando abbastanza seriamente il cavallo soprattutto alla curva del Casato.

L’aggiornamento sulla terza prova è previsto stasera dopo le ore 19.45


Articoli correlati[]

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

La Selva si aggiudica la terza prova del Palio di luglio

La Selva si aggiudica la terza prova del Palio di luglio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 30 giugno 2010

Elfo di Montalbo (a sx) e Fedora Saura (a dx) in un’immagine del 2008.

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Si chiude la seconda giornata del Palio di Provenzano; è infatti appena terminata la terza prova delle sei che condurranno alla corsa di venerdì sera. A vincere è stata la Selva grazie al fantino Silvano Mulas detto Voglia su Fedora Saura, con il tempo di 1’15”82.

Ordine ai canapi:

  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia (di rincorsa, vince)

Come da Regolamento, l’ordine d’ingresso della terza prova segue quello dell’estrazione della Contrade per l’assegnazione dei cavalli alla tratta.

Una leggera forzatura del canape provoca l’invalidazione della prima partenza (da cui era uscito comunque molto forte il Nicchio, seguito da Istrice e Onda). L’Istrice scatta ancora bene seguito da Aquila, Bruco (buona la sua partenza) e Selva; quest’ultima passa in testa dopo un giro e mezzo e sembra provare bene le traiettorie fino alla fine.

L’aggiornamento sulla quarta prova è previsto domani dopo le ore 9:00


Articoli correlati[]

  • «Seconda prova del Palio alla Contrada dell’Onda» – Wikinotizie, 30 giugno 2010

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

June 29, 2010

Siena: assegnati i cavalli alle contrade per il Palio del 2 luglio

Siena: assegnati i cavalli alle contrade per il Palio del 2 luglio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 29 giugno 2010

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

L’urna da cui si estraggono le ghiandine degli abbinamenti.

I numeri di orecchio e coscia dei cavalli, cui si aggiungono i nomi delle Contrade che li ricevono in sorte.

Ad estrazione completata suonano le chiarine d’argento.

Si sono svolte oggi in Piazza del Campo a Siena le operazioni della Tratta, ossia l’assegnazione dei cavalli alle contrade che correranno il Palio del 2 luglio.

La mattina era iniziata con le cinque batterie di selezione attraverso le quali i Capitani delle contrade hanno avuto la possibilità di scegliere i dieci barberi più adatti alla pista, sui trentatré presenti. Alle ore 13.30 è iniziata l’operazione di sorteggio per l’assegnazione dei cavalli alle contrade, conclusasi alle 13.50 con il seguente esito:

Numero orecchio Numero coscia Cavallo Contrada Ordine di estrazione
1 2 Fedora Saura Selva 10
2 3 Elimia Bruco 2
3 13 Insomma Drago 1
4 14 Giostreddu Leocorno 8
5 17 Lampante Giraffa 3
6 18 Elfo di Montalbo Istrice 4
7 23 Istriceddu Nicchio 9
8 25 Gammede Aquila 7
9 26 Giove Deus Onda 6
10 5 Leo Lui Torre 5

Unico cavallo esordiente è Giostreddu. Tra gli altri, hanno già vinto il Palio: Fedora Saura (luglio 2007) e Istriceddu (agosto 2009). Proprio Fedora aveva già corso nella Selva nel luglio 2006.

Escluso dal lotto dei dieci il due volte vincitore Già del Menhir, cavallo di proprietà del presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena Giuseppe Mussari.


Articoli correlati[]

  • «Si completa il quadro per il Palio di Siena del 2 luglio» – Wikinotizie, 30 maggio 2010

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Al Nicchio la prima delle sei prove del Palio di luglio

Al Nicchio la prima delle sei prove del Palio di luglio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 29 giugno 2010

Istriceddu, qui ritratto prima della vittoria di agosto 2009 per la Civetta.

Wikinotizie segue i quattro giorni del Palio di Siena in tempo reale.

Come da rituale si è appena corsa in Piazza del Campo a Siena la prima delle sei prove in vista del Palio di Provenzano di venerdì prossimo.

Ordine ai canapi:

  • Lampante – Giraffa – Gianluca Fais detto Vittorio
  • Leo Lui – Torre – Antonio Siri
  • Giostreddu – Leocorno – Giuseppe Zedde detto Gingillo
  • Istriceddu – Nicchio – Gigi Bruschelli detto Trecciolino (vince)
  • Elimia – Bruco – Virginio Zedde detto Lo Zedde
  • Fedora Saura – Selva – Silvano Mulas detto Voglia
  • Gammede – Aquila – Federico Ghiani
  • Giove Deus – Onda – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio
  • Elfo di Montalbo – Istrice – Francesco Carìa detto Tremendo
  • Insomma – Drago – Alessio Migheli detto Girolamo (di rincorsa)

Nella prima prova le contrade prendono posto all’interno del canape seguendo l’ordine nel quale furono estratte a sorte per partecipare al Palio.

Un po’ di nervosismo tra i canapi per Fedora Saura, al via buoni gli spunti di Giraffa e Torre ma è il Nicchio a guadagnare quasi da subito la testa della corsa, seguito da Istrice e Selva; è poi quest’ultima a portarsi in prima posizione al secondo San Martino con un galoppo abbastanza sostenuto. Rallenta nel finale sorpassata proprio all’ultimo colonnino da Bruschelli e Istriceddu.

L’aggiornamento sulla seconda prova è previsto domani dopo le ore 9.00


Articoli correlati[]

  • «Siena: assegnati i cavalli alle contrade per il Palio del 2 luglio» – Wikinotizie, 29 giugno 2010

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress