Tour de France 2010: a Gap si impone Sérgio Paulinho, battuto Kiryenka

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Gap, mercoledì 14 luglio 2010
Era disegnata per favorire le fughe da lontano questa decima tappa del Tour de France 2010, 179 chilometri da Chambéry a Gap sulle Alpi francesi nel giorno della festa nazionale francese. Così è stato: si impone uno dei sei fuggitivi di giornata, il portoghese Sergio Paulinho, in forza al Team RadioShack; battuto allo sprint il bielorusso Vasil’ Kiryenka, più indietro gli altri quattro compagni d’avventura. Il gruppo, regolato in volata da Mark Cavendish, conclude a più di 14 minuti dopo essersi concesso una doverosa giornata di riposo. Classifiche invariate, esclusa la maglia a pois che ritorna a Jérôme Pineau.

Resoconto[]

La partenza odierna è sita a Chambéry, già sede dei campionati del mondo 1989 (vinse Greg LeMond); dopo 179 chilometri si arriva a Gap, là dove Marino Basso fu campione iridato nel 1972. Non è una tappa troppo impegnativa, probabile una fuga da lontano. I primi 50 chilometri di tracciato sono quasi pianeggianti, tre sono quindi i Gran Premi della Montagna: si comincia con la dura Côte de Laffrey (dal 70º al 77º chilometro), prima categoria, al 9% di pendenza media, e si affronta poco dopo la più semplice Côte des Terrasses, quarta categoria, 3,3 chilometri al 7,1%. La tappa è vallonata, molti saliscendi; l’ultima salita, sita ai 40 dall’arrivo, è il Col du Noyer, 7,4 chilometri al 5,3%, GPM di seconda categoria. Quindi la discesa del colle, molto tecnica, la strada è stretta; più avanti la discesa verso Gap, luogo della famosa caduta di Joseba Beloki al Tour de France 2003 e del fuoripista di Lance Armstrong, che per evitare lo spagnolo andò a tagliare un tornante attraversando un campo.

Il via è alle ore 13 in punto. Subito provano la fuga il tedesco Tony Martin e il campione nazionale francese Thomas Voeckler, ma vengono presto riagguantati; ecco allora moltissimi altri scatti e controscatti, ma il tentativo buono sembra non voler arrivare. Dopo 18 chilometri dal via caduta per Robert Hunter, riesce però a rimettersi in sella e ripartire. Una fuga si realizza finalmente trascorsi circa 30 chilometri: sono i due belgi Mario Aerts dell’Omega Pharma-Lotto e Dries Devenyns della Quick Step; a loro presto si uniscono il portoghese Sergio Paulinho del Team RadioShack e il bielorusso Vasil’ Kiryenka della Caisse d’Epargne. Trascorsa un’ora di corsa i quattro hanno 1’35” sul gruppo.

Ma oggi è il giorno della festa nazionale francese, 14 luglio, e allora ecco due francesi, Maxime Bouet dell’AG2R La Mondiale e Pierre Rolland della Bbox Bouygues Telecom, lanciarsi all’inseguimento. Il ricongiungimento arriva dopo 65 chilometri di gara; la fatica è stata notevolissima per i due, e il drappello ora composto da sei uomini ha infatti più di otto minuti sul peloton. In cima alla Côte de Laffrey, ove il primo a transitare è Mario Aerts, il gruppo è a 8’20”. Ma dietro si procede ad andatura turistica e così, ai meno 80 dall’arrivo, il distacco ha raggiunto i 10 minuti e non accenna a diminuire.

Anche sul Col de Noyer, il cui GPM è sito a 33,5 dall’arrivo, i sei sono compatti, benché quello più in difficoltà in salita sia risultato Maxime Bouet. Nel gruppone a 500 metri dalla vetta provano uno scatto Jaroslav Popovych e Christiphe Moreau, quest’ultimo per guadagnare qualche punto per la classifica scalatori sebbene in realtà al settimo a transitare non ne vengano corrisposti; la maglia gialla scollina a 11’54”. La discesa del Col de Noyer non riserva particolari colpi di scena. Sulla salitella ai 15 chilometri dal traguardo comincia un po’ di bagarre tra i fuggitivi: tentano l’attacco prima Mario Aerts, poi Dries Devenyns, ma entrambi presto si piantano, mentre Bouet si stacca inesorabilmente. L’azione buona inizia ai meno 13,8, con Paulinho che allunga inseguito a breve distanza da Kiryenka; ai 10 dall’arrivo hanno già 48 secondi sui tre inseguitori.

Si profila così una volata a due: allo sprint, quasi al fotofinish, prevale Sergio Paulinho, mentre Vasil’ Kiryenka perde l’attimo ed è secondo per soli 20 centimetri. A un minuto e 29 secondi chiudono Devenyns e Rolland, quinto poco staccato è Aerts, a seguire Bouet. Settimo e ottavo sono rispettivamente Nicolas Roche e Rémi Pauriol, usciti dal gruppo negli ultimi quindici chilometri; a 14’19”, infine, lo stesso peloton regolato in volata da Mark Cavendish su Alessandro Petacchi e Thor Hushovd.

Classifica generale invariata rispetto a ieri; solo la maglia a pois cambia di proprietario, passando da Anthony Charteau a Jérôme Pineau: quest’ultimo riesce infatti a strappare al rivale il punto del sorpasso battendolo sulla Côte de Laffrey. Domani si va a Bourg-lès-Valence: se non ci saranno fughe, i velocisti avranno una buona occasione per tentare una vittoria di tappa; Petacchi e Cavendish cercano il tris.

Risultati[]

Classifica di tappa[]

Chambéry Gap – 179 km
# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Portugal.svg Sergio Paulinho Flag of the United States.svg RadioShack 5.10’56”
2 Flag of Belarus.svg Vasil’ Kiryenka Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. s.t.
3 Flag of Belgium (civil).svg Dries Devenyns Flag of Belgium (civil).svg Quick Step a 1’29”
4 Flag of France.svg Pierre Rolland Flag of France.svg Bbox Bouygues s.t.
5 Flag of Belgium (civil).svg Mario Aerts Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 1’33”
6 Flag of France.svg Maxime Bouet Flag of France.svg AG2R La M. a 3’20”
7 Flag of Ireland.svg Nicolas Roche Flag of France.svg AG2R La M. a 12’58”
8 Flag of France.svg Rémi Pauriol Flag of France.svg Cofidis a 13’57”
9 Flag of the United Kingdom.svg Mark Cavendish Flag of the United States.svg HTC-Columbia a 14’19”
10 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre s.t.

Classifica generale – Maglia gialla[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Denmark.svg Saxo Bank 49.00’56”
2 Flag of Spain.svg Alberto Contador Flag of Kazakhstan.svg Astana a 41″
3 Flag of Spain.svg Samuel Sánchez Flag of Spain.svg Euskaltel a 2’45”
4 Flag of Russia.svg Denis Menchov Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 2’58”
5 Flag of Belgium (civil).svg Jurgen Van Den Broeck Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma a 3’31”
6 Flag of the United States.svg Levi Leipheimer Flag of the United States.svg RadioShack a 3’59”
7 Flag of the Netherlands.svg Robert Gesink Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 4’22”
8 Flag of Spain.svg Luis León Sánchez Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. a 4’41”
9 Flag of Spain.svg Joaquim Rodríguez Flag of Russia.svg Katusha a 5’08”
10 Flag of Italy.svg Ivan Basso Flag of Italy.svg Liquigas a 5’09”

Classifica a punti – Maglia verde[]

# Corridore Squadra Punti
1 Flag of Norway.svg Thor Hushovd Flag of Switzerland.svg Cervélo 138
2 Flag of Italy.svg Alessandro Petacchi Flag of Italy.svg Lampre 131
3 Flag of Australia.svg Robbie McEwen Flag of Russia.svg Katusha 116
4 Flag of Spain.svg José Joaquín Rojas Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. 98
5 Flag of the United Kingdom.svg Mark Cavendish Flag of the United States.svg HTC-Columbia 97

Classifica squadre – Numero giallo[]

# Squadra Tempo
1 Flag of Spain.svg Caisse d’Epargne 147.07’02”
2 Flag of the United States.svg Team RadioShack a 31″
3 Flag of Kazakhstan.svg Astana a 14’54”
4 Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 15’38”
5 Flag of France.svg AG2R La Mondiale a 16’52”

Classifica scalatori – Maglia a pois[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of France.svg Jérôme Pineau Flag of Belgium (civil).svg Quick Step 91
2 Flag of France.svg Anthony Charteau Flag of France.svg Bbox Bouygues 90
3 Flag of France.svg Christophe Moreau Flag of Spain.svg Caisse d’Ep. 62
4 Flag of Belgium (civil).svg Mario Aerts Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma 58
5 Flag of Italy.svg Damiano Cunego Flag of Italy.svg Lampre 56

Classifica giovani – Maglia bianca[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Luxembourg.svg Andy Schleck Flag of Denmark.svg Saxo Bank 49.00’56”
2 Flag of the Netherlands.svg Robert Gesink Flag of the Netherlands.svg Rabobank a 4’22”
3 Flag of the Czech Republic.svg Roman Kreuziger Flag of Italy.svg Liquigas a 5’11”
4 Flag of France.svg Cyril Gautier Flag of France.svg Bbox Bouygues a 30’18”
5 Flag of France.svg Julien El Fares Flag of France.svg Cofidis a 30’29”

Premio combattività – Numero rosso[]

# Corridore Squadra Tempo
1 Flag of Belgium (civil).svg Mario Aerts Flag of Belgium (civil).svg Omega Pharma

Fonti[]


Le tappe del Tour de France 2010

Scegli la tappa: prol ·   ·  2ª ·  3ª ·  4ª ·   ·   ·   ·   ·  9ª ·  10ª ·  11ª ·  12ª ·  13ª ·  14ª ·  15ª ·  16ª ·  17ª ·  18ª ·  19ª ·  20ª