Wiki Actu it

September 9, 2012

Berlusconi: voci di vendita per Villa Certosa

Berlusconi: voci di vendita per Villa Certosa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 9 settembre 2012

Berlusconi e Putin a Villa Certosa

Poco più di un anno fa, nello spazio di una notte, Silvio Berlusconi aveva acquistato, con un vero e proprio coup de théâtre, una villa sulla spiaggia di Lampedusa. Ora è invece un’altra delle numerose residenze del Cavaliere a conquistare l’attenzione della stampa: si tratta di Villa Certosa, dimora sarda più volte al centro delle cronache mondane che circondano l’ex Presidente del Consiglio.

Secondo quanto riporta una fonte giornalistica a lui molto vicina, Berlusconi avrebbe maturato nel tempo una profonda insofferenza per le continue violazioni della privacy che sarebbe a suo dire costretto a patire a Villa Certosa, tanto da essersi risolto, sembra, nell’inattesa decisione di vendere la villa. L’accordo sarebbe già cosa fatta, e si sarebbe concluso pochi giorni fa in Costa Smeralda per una cifra, ancora non confermata, di 470 milioni euro.

Il facoltoso acquirente, giunto in Sardegna a bordo di uno yacht da 147 metri, sarebbe uno degli uomini più ricchi della Terra, Khalifa bin Zayed Al Nahayan, in possesso di un patrimonio personale stimato da Forbes in 25 miliardi di dollari. Anch’egli, come Berlusconi, concilia l’attività di magnate con quella di politico, essendo emiro di Abu Dhabi e presidente in carica degli Emirati Arabi Uniti.


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

August 31, 2012

Berlusconi cade mentre fa jogging. Contusione a spalla e polso

Berlusconi cade mentre fa jogging. Contusione a spalla e polso

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 31 agosto 2012

Silvio Berlusconi con Vladimir Putin nel parco di Villa Certosa

L’ex premier Silvio Berlusconi ha subito un infortunio mentre si godeva i giorni di relax che si era concesso in Sardegna, nella sua Villa Certosa. Il Cavaliere era nel vasto parco della villa, dove stava effettuando il consueto jogging mattutino che lo aiuta a tenere in forma il suo fisico di 76enne, quando una brutta caduta gli ha causato una contusione alla spalla e al polso.

L’incidente risale a due giorni fa, ma la notizia è trapelata solo oggi, dopo che era iniziata a circolare informalmente su Twitter, fino a trovare una conferma ufficiale da fonti dello stesso suo partito. Berlusconi, si apprende, è stato subito soccorso dal suo compagno di jogging, Giorgio Puricelli, fisioterapista del Milan e consigliere regionale lombardo eletto nelle liste del PdL, tra gli ospiti della villa insieme alla deputata Maria Rosaria Rossi.

Il timore di ripercussioni sulla campagna politica d’autunno[]

La notizia ha creato non poca preoccupazione tra i suoi compagni di partito per l’intralcio a un’eventuale clamorosa nuova “discesa in campo”, di cui si vocifera già da tempo, nelle eventuali elezioni anticipate del prossimo novembre, o, al più tardi, in quelle previste alla scadenza naturale della primavera 2013.

Per fortuna, fa sapere Alberto Zangrillo, medico personale dell’ex premier, le condizioni mediche sono tali da poter escludere ogni frattura. La caduta non ha nemmeno richiesto il rientro anticipato ad Arcore dalla vacanza in Sardegna; questa, pertanto, proseguirà fino alla scadenza già prevista di lunedì prossimo. Sono anche da escludere, sempre secondo Zangrillo, quelle lussazioni di cui hanno parlato alcuni organi di stampa: si tratterebbe, quindi, di un infortunio abbastanza lieve, guaribile in un tempo ragionevole, che non dovrebbe ostacolare, hanno assicurato i suoi sodali, una proficua partecipazione alla prossima campagna elettorale, che già si preannuncia intensa e pirotecnica, né di impedirgli di guidare l’Italia, con polso fermo, in caso di futura vittoria alle prossime scadenze elettorali.


Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 26, 2010

La lettera di Magaldi svela il \”Berlusconi Occulto\”

Filed under: Italia,Pubblicati,Silvio Berlusconi,Villa Certosa — admin @ 5:00 am

La lettera di Magaldi svela il “Berlusconi Occulto”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 26 luglio 2010
Come annunciato il 22 luglio, Gioele Magaldi, leader della loggia massonica del Grande Oriente d’Italia Democratico, ha pubblicato sul suo sito una lettera aperta al Fratello Silvio Berlusconi. Il messaggio, a cui ne seguiranno altri dato che “la posta in gioco è piuttosto complessa e importante”, ha il preciso obiettivo di fare luce sui risvolti massonici del Presidente del Consiglio.

Il Gran Maestro Magaldi ricorda subito che l’iniziazione massonica avuta ai tempi della P2 è indelebile e fa riferimento all’interesse che Berlusconi nutre per l’esoterismo in generale. Il massone, quindi, elenca in punti gli aspetti del Silvio Segreto cominciando dalla “natura iniziatica e massonica del complesso di Villa Certosa in Sardegna” e del mausoleo funebre presente all’interno di Villa San Martino ad Arcore. Continua rivelando gli interessi del Presidente del Consiglio per l’astrologia e cita alcune letture del mondo massonico a cui Berlusconi si sarebbe ispirato per utilizzare le televisioni al fine di condizionare le masse di spettatori. L’ultimo punto, invece, riguarda la gestione del potere imprenditoriale, mediatico e politico che, stando alla lettera, “è stata scandita da rapporti e relazioni con precisi personaggi, cenacoli e logge dell’establishment massonico mondiale”.

La lettera, dopo una lunga serie di diffide e ammonizioni, cambia destinatario e si rivolge ad alcuni rappresentanti di spicco dell’opposizione a cui viene suggerito di costituire “una coalizione che si candidi a governare il Paese nel giorno in cui l’attuale governo Berlusconi fosse sfiduciato in Parlamento o terminasse naturalmente la legislatura”.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 18, 2005

Berlusconi acconsente ad ispezione di Villa Certosa

Berlusconi acconsente ad ispezione di Villa Certosa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

18 maggio 2005

Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha dato il suo consenso all’ispezione della sua villa di Villa Certosa, in Sardegna. A renderlo ufficiale è stato un fax inviato dal Ministero degli Interni alla Procura della Repubblica di Tempio Pausania con cui si comunica che la presidenza del Consiglio dei Ministri non ha più obiezioni sulle ispezioni.

I lavori effettuati alla villa sono da tempo oggetto di critiche anche perché sarebbero state effettuate modifiche all’interno di un’area soggetta a protezione ambientale.

Le indagini dei procuratori di tempio Pausania vennero bloccate dal fatto che sulla zona fu posto il Segreto di stato tramite un decreto del settembre 2004. La Procura ha presentato sul caso un ricorso alla Corte Costituzionale e la decisione di oggi arriva a pochi giorni dal 25 maggio, giorno in cui la Consulta si doveva esprimere sulla legittimità del ricorso, mentre il giudizio di merito sarebbe stato successivo.

Il decreto, il segreto di Stato e la legittimità dei lavori erano stati motivati, da parte del Governo, con il fatto che in tale villa era presente in alcuni giorni il Presidente del Consiglio e che i lavori erano necessari per permettere la sua incolumità. La villa è stata utilizzata anche per alcuni incontri con politici italiani ed esteri e per altri scopi istituzionali.

Secondo quanto riferiscono alcune agenzie di stampa il Procuratore della Repubblica Cicalò avrebbe commentato che tale decisione di Berlusconi sembrerebbe derivare dal desiderio di evitare un pronunciamento della Consulta. Tuttavia questa decisione non dovrebbe fermare i lavori della Consulta. Ha inoltre dichiarato che per il momento non verrà chiesta alcuna indagine alla villa, ma visto che c’è in atto un ricorso attenderà il giudizio della Suprema Corte.

Se da un lato gli ambientalisti sono contenti della notizia dall’altro sono preoccupati per il fatto che il Parlamento ha approvato in novembre una legge delega per il riordino della normativa ambientale, che prevede per le costruzioni edificate in zone protette un parziale condono e che, secondo gli ambientalisti, potrebbe riguardare anche le opere realizzate a Villa Certosa.

Fino a questa volta il ricorso al Segreto di Stato era stato fatto solo in pochi casi veramente eccezionali ed importanti.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress