Wiki Actu it

April 29, 2005

La città di Monaco di Baviera sceglie Debian per i suoi 14000 pc

La città di Monaco di Baviera sceglie Debian per i suoi 14000 pc

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Monaco di Baviera, 29 aprile 2005

L’ormai famoso progetto LiMux del quale si parla già dal 2003 è arrivato ad una svolta. La città di Monaco ha infatti deciso il tipo di distribuzione Linux che sostituirà i sistemi operativi Microsoft sui 14000 personal computer della municipalità. A sorpresa e scavalcando la famosa SuSE è stata scelta Debian una distribuzione non legata a nessun software commerciale; il primo articolo del Contratto Sociale Debian recita, infatti, tra l’altro: “non permetteremo mai che il sistema dipenda da qualcosa che non sia software libero”. È questo il motivo per cui la scelta sia caduta su questa distribuzione e, il responsabile del progetto LiMux (che sta per Linux e München), Peter Hoffmann, ha confermato che la città cercava la massima indipendenza possibile dai vendor.

La causa intentata da SCO al mondo open source ha ritardato la scelta ma, nonostante tutto, adesso sembra tutto deciso. E si dice che lo stesso Steven Balmer si sia recato, nel 2003, a Monaco con offerte vantaggiose. La migrazione non potrà cominciare, comunque, prima della fine dell’anno. Le aziende che affiancheranno in questo progetto la pubblica amministrazione bavarese sono: Gonicus e Softcon.

Linux, che da decenni vanta primati di scelta grazie alla sua sicurezza e stabilità nel campo dei server sta ricevendo sempre più attenzioni per quanto riguarda il settore dei desktop. Sono molte le distribuzioni, preparate per gli ambienti desktop, basate su Debian. Tra le tante Ubuntu una distribuzione o Distro come si dice in gergo che sebbene sia curata da una comunità di volontari il nome è un marchio registrato di proprietà della Canonical Ltd., una società con sede nell’isola di Man, e da quello che si legge sulla homepage si impegna a non richiedere il pagamento dei diritti di licenza.

Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 28, 2005

Ricoverata in reparto psichiatrico, ma ha solo 11 anni

Filed under: Articoli archiviati,Cronaca,Europa,Italia,Pubblicati,Torino — admin @ 5:00 am

Ricoverata in reparto psichiatrico, ma ha solo 11 anni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Torino, 28 aprile 2005

Una bambina di 11 anni è stata ricoverata da 3 giorni nel reparto psichiatrico dell’ospedale “Le Molinette” di Torino.

Un fatto insolito, dal momento che l’attuale sistema sanitario prevede che bambini e minori siano ricoverati in specifici reparti di neuropsichiatria infantile.

La piccola è da alcuni anni sofferente di disturbi mentali e già da tempo in cura senza evidente successo presso i servizi psichiatrici, allertati dalla sua scuola. La situazione ha portato già tempo addietro all’allontanamento della bambina dalla famiglia e al suo trasferimento in una comunità protetta.

Per la necessità di alcune visite ed esami specialistici, la bambina è stata ricoverata nel reparto di Endocrinologia Infantile dell’ospedale Regina Margherita. La convivenza all’interno di questo reparto non è stata però semplice e si sono verificati numerosi problemi. Domenica scorsa i responsabili dell’ospedale hanno chiesto al reparto di Psichiatria (SPDC) del Molinette di ricoverarla presso questa struttura. Inizialmente il reparto di Psichiatria ha rifiutato questo trasferimento, ma la situazione si è fatta tanto più grave che la bambina è stata spedita in ambulanza al Molinette, che ha dovuto accogliere la bambina visto anche il consenso del padre. Inutile anche la richeista d’intervento alla magistratura torinese – dichiaratasi incompetente in materia – e al Tribunale dei Minori – che pare non abbia neppure dato una risposta all’interrogazione.

Sono state prese alcune misure per cercare di rendere più accettabile la situazione della paziente, come fornirle una camera a lei riservata, ma la situazione resta anomala.

Fonte

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Il governo Berlusconi ottiene la fiducia anche dal Senato

Il governo Berlusconi ottiene la fiducia anche dal Senato

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 aprile 2005

Poco dopo mezzogiorno il nuovo governo Berlusconi ha ottenuto da fiducia anche dal Senato con 170 voti a favore, 117 contrari e nessun astenuto.

Berlusconi ha commento che questa è una prova della compattezza della coalizione e che da questa storia, che era iniziata male e che faceva ipotizzare dei problemi al suo interno, si è invece trasformata in un bene perché ha dimostrato quanto è salda la coalizione.

In una sua altra dichiarazione ha affermato che è ora che si cambi la legge elettorale e si arrivi al bipartitismo e ha chiaramente fatto capire che vuole per le prossime elezioni un partito unico senza problemi interni al posto della coalizione di più partiti.

Articoli correlati

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 27, 2005

Presidente USA Bush corre nel bunker per falso allarme aereo

Presidente USA Bush corre nel bunker per falso allarme aereo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

27 aprile 2005

Oggi un allarme, poi rivelatosi falso e dovuto ad un guasto tecnico, secondo cui un aereo si sarebbe intromesso nell’area aerea proibita al volo attorno alla Casa Bianca, ha fatto scattare le procedure di emergenza. Il presidente George W. Bush è corso dalla studio ovale in un rifugio sotterraneo, il vice presidente è stato portato in una zona sicura e anche una parte del personale e i visitatori sono stati momentaneamente allontanati.

Nel giro di pochi minuti ci si è resi conti che si trattava di un falso allarme, come confermato da un elicottero che si è subito alzato in volo per controllare la situazione.

L’addetto stampa della Casa Bianca, Scott McClellan ha puntualizzato che il presidente ha raggiunto il rifugio molto velocemente, volendo chiaramente dare un indicazione del fatto che il presidente è sempre in stato di sicurezza.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Nuovo governo Berlusconi ottiene la fiducia dalla Camera

Nuovo governo Berlusconi ottiene la fiducia dalla Camera

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

27 aprile 2005

Il nuovo governo Berlusconi III ha ottenuto questa sera la fiducia dalla Camera dei Deputati. I voti favorevoli sono stati 334, i voti contrari 240 e 2 gli astenuti.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

April 26, 2005

Vendere le spiagge per risanare il bilancio

Vendere le spiagge per risanare il bilancio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 26 aprile 2005
Aspre polemiche ha suscitato la notizia secondo cui il neo vicepremier Giulio Tremonti avrebbe suggerito di vendere le spiagge per risanare il bilancio.

Tremonti parlando con i giornalisti alla Camera ha precisato che non intendeva parlare di vendita, ma di allungare il periodo cui viene assegnata in concessione una spiaggia ad un periodo molto più lungo di quello attuale ed ha parlato anche di periodo di 60, 70 o 99 anni. Secondo l’ipotesi di Tremonti, tutta da verificare un periodo maggiore di concessione dovrebbe portare un maggiore disponibilità investimento nell’ottenimento della concessione.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

USA, soldati americani assolti per l\’uccisione di Nicola Calipari

USA, soldati americani assolti per l’uccisione di Nicola Calipari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Stati Uniti d’America, 26 aprile 2005

Un’indagine interna svolta dai militari degli Stati Uniti, riguardante la morte dell’agente dei servizi segreti italiani Nicola Calipari, ha assolto i soldati americani accusati del fatto.

Un ufficiale americano, che ha voluto restare anonimo, ha dichiarato che “tutti i soldati si erano attenuti alle procedure operative standard per quei posti di blocco e perciò non erano incolpabili di violazione delle consegne nel seguire le loro procedure”.

Il Governo italiano ha rigettato le conclusioni della Corte. Conclusioni “incredibili” per Giuliana Sgrena: “uno schiaffo inaccettabile per l’Italia – ha dichiarato la giornalista de il Manifesto – Dicono che sono state solo seguite le regole d’ingaggio. Ma se sparare su una macchina che passa e che aveva dato preavviso è seguire le regole d’ingaggio, bisogna chiedersi come siano davvero queste regole”. Per la Sgrena ora “è importante che la magistratura vada avanti. Ma tutto lascia supporre che il suo lavoro non sarà facilitato”.

Il rapporto aveva subito ritardi affinché le dispute fra i due governi potessero essere risolte, ma secondo la fonte anonima la pubblicazione sarebbe imminente. Queste dispute riguardavano, fra le altre cose, il disaccordo sulla velocità della macchina nel suo avvicinarsi al posto di blocco, e se i soldati americani fossero stati avvertiti o meno che la macchina e i suoi passeggeri sarebbero passati durante quel giorno.

Notizie precedenti[]

Fonti[]

Per approfondire[]

  • Nicola Calipari
  • Sismi
  • Giuliana Sgrena

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Presentato alla Camera il nuovo governo

Filed under: Europa,Italia,Politica e conflitti,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Presentato alla Camera il nuovo governo – Wikinotizie

Presentato alla Camera il nuovo governo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

26 aprile 2005

Oggi attorno alle 18 è stato presentato alla Camera il nuovo governo.

Questo governo risulta essere quello con il numero più grande di ministri, viceministri e sottosegretari tra tutti i governi della Repubblica precedenti. Il numero di viceministri è arrivato a 9 e quello dei sottosegretari a 62 (a cui va aggiunto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta.) Questo ha causato l’inconsueto spettacolo di vedere i banchi del Governo stracolmi (gli scranni sono solo 25). Effetto maggiormente aumentato dal fatto che invece l’emiciclo (la parte dei Parlamentari) era abbastanza sguarnito visto che la votazione alla Camera della fiducia al Governo si svolgerà soltanto domani.

Il presidente del Consiglio, in attesa di fiducia, Berlusconi ha detto che le prossime elezioni si svolgeranno nel maggio del 2006 e che questo governo durerà fino ad allora.

Il presidente Berlusconi nella parte iniziale del suo discorso ha parlato del caso dell’uccisione di Antonio Callipari, affermando che quelle trapelate sono solo indiscrezioni e che le indagini sul caso non sono ancora concluse.

Articoli correlati[]

Fonti[]

  • Diretta televisiva trasemessa dalla RAI

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Cade un elicottero dell\’aeronautica militare vicino a Como, 5 morti

26 aprile 2005

Questo pomeriggio un elicottero dell’aeronautica militare è precipitato sul monte Palanzone, vicino a Como.

Da quanto è stato comunicato l’elicottero era in volo d’addestramento. Il bilancio comunicato parla di 5 morti e di una sesta persona rimasta illesa, che secondo una ricostruzione non ufficiale sembrerebbe fosse stata lasciata a terra prima dell’incidente. I nomi delle persone decedute non sono ancora stati resi noti.

L’incendio che si è sviluppato e il fatto che la zona sia difficilmente raggiungibile hanno reso difficoltosi i soccorsi e le operazioni di spegnimento dell’incendio.

L’aeronautica militare ha aperto un’inchiesta sull’incidente.

Il monte Palanzone è tristemente noto per un altro grave incidente aereo. Il 15 ottobre del 1987 cadde un ATR 42 partito da Milano e diretto a Colonia, in Germania. In quel caso le condizioni ambientali erano difficili e nella tragedia influì quasi certamente la formazione di ghiaccio. Invece oggi le condizioni ambientali erano decisamente buone.

L’elicottero precipitato sembrerebbe appartenere al SAR, cioè proprio alla squadra dedita alle operazioni di ricerca e soccorso in caso di incidenti o dispersi. Questo particolare rende ancora più strano l’incidente perché gli elicotterri di questa squadra dovrebbero essere equipaggiati in maniera specifica per operare in ambienti difficili.

Fonti

Questo articolo è stato archiviato ed è modificabile solo dagli amministratori. Puoi comunque proporre modifiche nella pagina di discussione.
This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the GNU Free Documentation License, Version 1.2 or any later version published by the Free Software Foundation; with no Invariant Sections, no Front-Cover Texts, and no Back-Cover Texts. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio di Berlusconi

La procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio di Berlusconi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

26 aprile 2005

Soltanto oggi è stata resa nota la notizia che la Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi e di altre dodici persone a seguito dell’inchiesta sull’aquisto e la vendita di diritti cinematografici della Mediaset. È invece stata stralciata dal procedimento la posizione dell’egiziano Agrama Farouk.

Da quanto riferisce l’Ansa la richiesta risalirebbe ad alcuni giorni fa, ma è stata resa pubblica soltanto oggi. La notizia arriva pertanto proprio il giorno in cui Silvio Berlusconi si accinge a presentare alla Camera il nuovo governo.

Le accuse all’interno dell’inchiesta sarebbero molteplici. Per molte persone le accuse sono di frode fiscale, falso in bilancio e appropriazione indebita mentre solo per alcuni degli imputati è stato chiesto il rinvio a giudizio per riciclaggio.

Oltre a Silvio Berlusconi la richiesta riguarda, Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset, Candia Camaggi, ex responsabile di Fininvest Service di Lugano, Giorgio Vanoni, il banchiere italo-svizzero Paolo Del Bue, e altre persone.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress