Wiki Actu it

May 29, 2006

Elezioni amministrative italiane 2006

Elezioni amministrative italiane 2006 – Wikinotizie

Elezioni amministrative italiane 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

29 maggio 2006
Dopo i primi House Polls, sono giunte le prime proiezioni relative allo spoglio dei voti nei comuni interessati alle elezioni amministrative del 2006.

30 maggio 2006
Finalmente abbiamo dati definitivi per molte città. Le sfide più attese finiscono tutte con una conferma della parte politica uscente.

Sfide maggiori[]

Milano conferma al centro-destra:

  • 52,0% alla ex ministro Moratti
  • 46,9% all’ex prefetto Ferrante

Torino conferma il centro-sinistra:

  • 66,6% al sindaco Chiamparino
  • 29,5% all’ex ministro Buttiglione

Roma conferma il centro-sinistra:

  • 61,4% al sindaco Veltroni
  • 37,1% all’ex ministro Alemanno

Napoli conferma il centro-sinistra:

  • 57,0% alla sindaco Iervolino
  • 37,8% a Malvano

Sicilia conferma al centro-destra:

  • 53,1% al governatore Cuffaro
  • 41,6% alla presidente di Libera, Borsellino

Zone che hanno cambiato schieramento[]

A parte lo studio delle percentuali per vedere se oltre alle conferme le posizioni si siano rafforzate o indebolite, ci sono alcune province e città che hanno cambiato schieramento e per questo sono risultati significativi:
Grosseto aveva un sindaco di centrodestra, ora passa al centrosinistra:

  • 51,8% al centro-sinistra
  • 37,2% al centro-destra

Arezzo aveva un sindaco di centrodestra, ora passa al centrosinistra:

  • 59,2% al centro-sinistra
  • 39,8% al centro-destra

Benevento aveva un sindaco di centrodestra, ora passa al centrosinistra:

  • 56,2% al centro-sinistra
  • 42,4% al centro-destra

Crotone aveva un sindaco di centrodestra, ora passa al centrosinistra:

  • 77,8% al centro-sinistra
  • 20,9% al centro-destra

Catanzaro aveva un sindaco di centrodestra, ora va al ballottaggio tra:

  • 35,6% al centro (sostenuto da UDEUR, DiPietro e l’ex sindaco di centrodestra)
  • 35,2% al centro-sinistra (Unione, Rifondazione ed altri)

La provincia di Reggio Calabria era governata dal centrodestra, ora passa al centrosinistra:

  • 58,6% al centro-sinistra
  • 39,9% al centro-destra

Per consolazione a Silvio Berlusconi, va segnalato che anche il comune di Arcore (di quasi 17.000 abitanti) ha cambiato “colore”, in questo caso in suo vantaggio, eleggendo col 50,6% dei voti un sindaco di centro-destra al primo turno.

Proiezioni[]

Ore 17:00, Copertura 5% circa.
Sicilia:

  • 52,8% centrodestra
  • 42,9% centrosinistra

Ancona:

  • 50,3% centrosinistra
  • 33,3% centrodestra.

Milano:

  • 48,9% centrodestra
  • 48,9% centrosinistra.

Napoli:

  • 58,1% centrosinistra
  • 43,1% centrodestra.

Roma:

  • 57,7% centrosinistra
  • 41,8% centrodestra.

Torino:

  • 57,4% centrosinistra
  • 36,0% centrodestra.

Lucca:

  • 52,4% centrosinistra
  • 41,3% centrodestra.

Pavia:

  • 50,0% centrodestra
  • 47,2% centrosinistra.

Reggio Calabria:

  • 50,0% centrosinistra
  • 46,9% centrodestra.

Treviso:

  • 56,7% centrodestra
  • 30,6% centrosinistra.

Ore 17:30.
Catanzaro:

  • 34,6% centrosinistra
  • 33,4% altri.

Treviso (copertura 16%) :

  • 56,9% centrodestra
  • 30,0% centrosinistra.

Lucca (copertura 23%) :

  • 53,8% centrosinistra
  • 38,6% centrodestra.

Reggio Calabria (copertura 7%) :

  • 50,0% centrosinistra
  • 46,4% centrodestra.

Ore 18:10.
Sicilia (copertura 98%) :

  • 52,9% centrodestra
  • 42,3% centrosinistra.

Roma (copertura 7%) :

  • 56,1% centrosinistra
  • 42,5% centrodestra.

Milano (copertura 6%) :

  • 49,8% centrodestra
  • 48,7% centrosinistra.

Napoli (copertura 9%) :

  • 51,9% centrosinistra
  • 42,7% centrodestra.

Torino (copertura 9%) :

  • 58,8% centrosinistra
  • 37,9% centrodestra.

Ancona (copertura 5%) :

  • 50,2% centrosinistra (Sturani)
  • 34,3% centrodestra

Catanzaro (copertura 8%) :

  • 35,7% centrosinistra (Rosario Olivo)
  • 33,3% centrosinistra (Sostenuto dall’ Udeur e dall’ Italia dei valori)
  • 26,0% centrodestra.

Lucca (copertura 50%) :

  • 53,9% centrosinistra
  • 37,2% centrodestra.

Pavia (copertura 28%) :

  • 50,0% centrodestra
  • 46,7% centrosinistra.

Reggio Calabria (copertura 11%) :

  • 50,0% centrosinistra
  • 46,7% centrodestra.

Treviso (copertura 59%) :

  • 57,0% centrodestra
  • 30,4% centrosinistra.

Ore 18:35.
Napoli (copertura 12%) :

  • 52,0% centrosinistra
  • 42,4% centrodestra.

Torino (copertura 10%) :

  • 60,2% centrosinistra
  • 34,0% centrodestra.

Ancona (copertura 11%) :

  • 54,7% centrosinistra
  • 29,7% centrodestra.

Catanzaro (copertura 12%) :

  • 35,6% centrosinistra (Olivo)
  • 33,7% centrosinistra (sostenuto dall’ Udeur e dall’ Italia dei valori)
  • 25,7% centrodestra

Treviso (copertura 72%) :

  • 56,5% centrodestra
  • 30,8% centrosinistra.

Pavia (copertura 33%) :

  • 50,0% centrodestra
  • 46,8% centrosinistra.

Lucca (copertura 58%) :

  • 54,1% centrosinistra
  • 37,1% centrodestra.

Reggio Calabria (copertura 14%) :

  • 51,9% centrosinistra
  • 46,4% centrodestra.

Ore 18:50. Variazioni significative
Milano (copertura 7%) :

  • 49,9% centrodestra
  • 48,6% centrosinistra.

Roma (copertura 9%) :

  • 57,7% centrosinistra
  • 49,8% centrodestra.

Sicilia (copertura 100%) :

  • risulta eletto il candidato del centrodestra Salvatore Cuffaro.

Benvento (copertura 54%) :

  • 55,3% centrosinistra
  • 43,4% centrodestra.

Ore 20:05. Variazioni significative
Milano (copertura 14%) :

  • 50,3% centrodestra
  • 47,9% centrosinistra.

Roma (copertura 13%) :

  • 59,8% centrosinistra
  • 38,7% centrodestra.

Napoli (copertura 31%) :

  • 55,4% centrosinistra
  • 39,5% centrodestra.

Torino (copertura 39%) :

  • 65,6% centrosinistra
  • 30,5% centrodestra.

Ancona (copertura 35%) :

  • 57,9% centrosinistra
  • 24,9% centrodestra.

Catanzaro (copertura 21%) :

  • 34,8% centrosinistra (Olivo)
  • 34,3% (sostenuta dall’ Udeur e dall’ Italia dei valori)
  • 25,1% centrodestra.

Treviso (copertura 87%) :

  • 57,1% centrodestra
  • 31,2% centrosinistra.

Pavia (copertura 55%) :

  • 50,0% centrodestra
  • 46,5% centrosinistra.

Lucca (copertura 78%) :

  • 53,5 centrosinistra
  • 37,6 centrodestra.

Reggio Calabria (copertura 50%) :

  • 57,9% centrosinistra
  • 40,0% centrodestra.

Ore 22:50. Variazioni significative.
Roma (copertura 77%) :

  • 61,7% centrosinistra
  • 36,7% centrodestra.

Milano (copertura 62%) :

  • 51,3% centrodestra
  • 47,2% centrosinistra.

Napoli (copertura 74%) :

  • 56,8% centrosinistra
  • 38,0% centrodestra.

Torino (copertura 100%) :

  • risulta eletto il candidato del centrosinistra Sergio Chiamparino.

Ancona (copertura 88%) :

  • 57,3% centrosinistra
  • 23,0% centrodestra.

Catanzaro (copertura n.d.) :

  • 35,4% centrosinistra (Olivo)
  • 33,5% centrosinistra (sostenuto dall’ Udeur e dall’ Italia dei valori)
  • 25,6% centrodestra.

Ore 11:00 (30 giugno 2006).
Roma (copertura 100%) :

  • risulta eletto con il 61,4% di preferenze il candidato del centrosinistra Walter Veltroni.

Napoli (copertura 100%) :

  • risulta eletta la candidata del centrosinistra Rosa Russo Iervolino.

Milano (copertura 100%) :

  • risulta eletta la candidata del centrodestra Letizia Moratti.

House Polls[]

Secondo i primi house polls, in Sicilia, per l’elezione del Governatore (3586/5289 sezioni-67,8%), sembra in testa Salvatore Cuffaro con il 51,88%, mentre la candidata sostenuta da parte del centrosinistra, Rita Borsellino, è al 46,36%. A Roma, invece, per la candidatura a Sindaco, Walter Veltroni (centrosinistra-DS), prevarrebbe con il 58% contro il candidato del centrodestra Giovanni Alemanno (40%). Anche a Torino il canditato del centrosinistra Sergio Chiamparino sarebbe prevalso con il 60% delle preferenze contro il 38% del candidato Rocco Buttiglione. A Napoli, sembra prevalere il candidato del centrosinitra Rosa Russo Iervolino con una forchetta del 49-52% rispetto al candidato del centrodestra Franco Malvano (40-43%). Infine, a Milano, la forchetta è a favore del candidato del centrodestra, Letizia Moratti (49-51%), anche se di poco rispetto a quella del candidato del centrosinistra Bruno Ferrante (48-51%).

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 28, 2006

Iraq: inchieste del Pentagono sulla strage di Haditha

Iraq: inchieste del Pentagono sulla strage di Haditha

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 maggio 2006

Haditha location map.png

Il Pentagono ha avviato due indagini sulla strage di Haditha, in Iraq. La prima per accertare le responsabilità dei marines di stanza a Camp Pendleton nell’uccisione di 24 civili iracheni, tra i quali undici donne e bambini, avvenuta lo scorso 19 novembre nella cittadina irachena di Haditha. La seconda si occuperebbe dei tentativi da parte della Forza Multinazionale (della quale fa parte anche il contingente italiano impegnato nella guerra in iraq) di occultare la verità.

Il settimanale Time aveva rivelato la notizia nel marzo scorso: Iman Hassan, di dieci anni, sopravvissuta per miracolo alla strage perché creduta morta, racconta come la mattina del 19 novembre scorso, dopo l’esplosione di una mina sulla strada antistante la sua casa (che aveva ucciso un marine) i soldati sarebbero entrati nella casa e in quelle vicine sterminando le famiglie con bombe a mano e aprendo il fuoco con i mitragliatori. Iman nel massacro ha perso i genitori, i nonni, due zii e un cuginetto di 4 anni. Nella casa accanto i marines avrebbero ucciso sette bambini tra cui una neonata di un anno.

Il comunicato USA del giorno seguente la strage affermava che dopo l’esplosione della mina uomini armati avrebbero attaccato il convoglio, formato da marines e soldati iracheni, i quali avrebbero risposto al fuoco uccidendo otto ribelli e ferendone un altro. Haditha, una cittadina a nordovest di Baghdad, è una delle roccaforti della resistenza irachena. Le forze statunitensi starebbero inaugurando una nuova strategia, per contendere il terreno alla resistenza. Contrariamente alle avvisaglie di ritiro, arriveranno oggi a Baghdad altri 600 soldati, portando il numero dei militari USA vicino a quota 134.000.

Il Time afferma oggi come questo scandalo possa oscurare persino quello emerso dopo le torture nel carcere di Abu Ghraib: ci sono prove sempre maggiori, afferma il settimanale, di uccisioni ingiustificate di civili nell’Iraq occidentale da parte di un piccolo numero di marines. Una di queste prove schiaccianti in possesso delle autorità è la fotografia, ripresa da un marine con il suo cellulare, di un iracheno inginocchiato (e che quindi non costituiva alcuna minaccia) prima di essere ucciso a colpi di arma da fuoco.

Articoli correlati

Una versione simile della notizia, che differisce nei nomi delle persone e nel numero delle vittime, è stata pubblicata il 27 marzo scorso:

  • 15 civili iracheni morti: marines statunitensi sotto indagine

Fonti

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Strage di Haditha.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giro d\’Italia 2006: ventunesima tappa

Giro d’Italia 2006: ventunesima tappa – Wikinotizie

Giro d’Italia 2006: ventunesima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 maggio 2006

L’ultima tappa del Giro 2006 (Madonna del Ghisallo – Milano) ha visto imporsi in una volata di gruppo il tedesco della Gerolsteiner Robert Fosters.
Forster ha anticipato Richeze, Pollack e Bettini (che però si aggiudica la classifica a punti del Giro).

Durante la tappa si sono registrate la fuga di Gabriele Missaglia (Selle Italia, 3′ 30″ vantaggio massimo) e la caduta di Mirco Lorenzetto (Milram) costretto al ritiro ad appena 10 Km dal termine.

Basso, con 3 vittorie personali e una cronosquadre (per un totale di corsa di 91 ore, 33 minuti e 36 secondi; con media di 38,294 Km/h), si aggiudica ufficialmente l’89° Giro d’Italia, ma non si sono placate le polemiche con Gibo Simoni, che gli rinfaccia persino un’ipotetica tangente al fine di cedere la vittoria. Sul podio di Corso Venezia, i due non si sono neanche guardati.

Risultati odierni

Classifica di tappa
Pos. Ciclista Nazione Squadra Tempo
1 Robert Forster Flag of Germany.svg Germania Gerolsteiner 3h 56′ 3″
2 Maximiliano Richeze Flag of Argentina.svg Argentina Ceramiche Panaria s. t.
3 Olaf Pollack Flag of Germany.svg Germania T-Mobile Team s. t.
4 Paolo Bettini Flag of Italy.svg Italia QuickStep s. t.
5 Leonardo Duque Flag of Colombia.svg Colombia Cofidis s. t.

Classifiche finali

Maglia Rosa – Classifica finale a tempo del Giro

Posizione Atleta Nazione Squadra Tempo
1 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 91h 33′ 36″
2 Josè Enrique Gutierrez Cataluna Flag of Spain.svg Spagna Phonak a 9′ 18″
3 Gilberto Simoni Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval a 11′ 59″
4 Damiano Cunego Flag of Italy.svg Italia Lampre-Fondital a 18′ 16″
5 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel a 19′ 22″
6 Sandy Casar Flag of France.svg Francia Française des Jeux a 23′ 53″
7 Juan Manuel Garate Flag of Spain.svg Spagna QuickStep a 24′ 26″
8 Franco Pellizotti Flag of Italy.svg Italia Liquigas a 25′ 57″
9 Victor Hugo Pena Grisales Flag of Colombia.svg Colombia Phonak a 26′ 27″
10 Francisco Javier Vila Errandonea Flag of Spain.svg Spagna Lampre-Fondital a 27′ 34″


Maglia Ciclamino – Classifica a Punti

Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Paolo Bettini Flag of Italy.svg Italia QuickStep 169
2 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 158
3 Josè Enrique Gutierrez Cataluna Flag of Spain.svg Spagna Phonak 132
4 Olaf Pollack Flag of Germany.svg Germania T-Mobile Team 104
5 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel 95

Maglia Verde – Classifica GPM – Miglior scalatore

Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Juan Manuel Garate Flag of Spain.svg Spagna QuickStep 64
2 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 56
3 Fortunato Baliani Flag of Italy.svg Italia Ceramiche Panaria 52
4 Leonardo Piepoli Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval 32
5 Josè Enrique Gutierrez Cataluna Flag of Spain.svg Spagna Phonak 27

Maglia Blu – Classifica “Gran Combinata

Posizione Atleta Nazione Squadra Punti
1 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel 775
2 Josè Enrique Gutierrez Cataluna Flag of Spain.svg Spagna Phonak 651
3 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 595
4 Sandy Casar Flag of France.svg Francia Française des Jeux 454
5 Paolo Bettini Flag of Italy.svg Italia QuickStep 342


Resoconto del Giro d’Italia 2006
Koszulka lidera Giro d'Italia

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Giro d’Italia 2006.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Si aggrava il bilancio dei morti in Indonesia

Si aggrava il bilancio dei morti in Indonesia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 maggio 2006

Si aggrava il bilancio delle vittime del terribile terremoto che ha colpito l’Indonesia il 27 maggio. Il nuovo bilancio parla 4.285 morti, di cui un olandese, unica vittima straniera del disastro; diecimila i feriti. Intanto il governo indonesiano ha lanciato un appello alla comunità internazionale per riceve aiuti umanitari, in quanto manca tutto (dichiarazione del presidente dell’Indonesia). Gli aiuti sono già partiti da tutto il mondo, anche dall’Italia, sia da parte del governo (27 tonnellate di aiuti umanitari) e dalla Cei, che ha stanziato 2 milioni di €. Anche USA, Canada, Francia e Australia hanno stanziato fondi per il governo locale. Messaggi di cordoglio da parte del presidente della repubblica Giorgio Napolitano e dal premier Romano Prodi.

Articoli correlati

  • Terremoto in Indonesia, oltre 2700 morti

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Calcio Italia campionato nazionale Serie B 2005-2006 21° giornata ritorno

Filed under: Pubblicati — admin @ 5:00 am

Calcio Italia campionato nazionale Serie B 2005-2006 21° giornata ritorno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 maggio 2006

Campionato italiano di calcio Serie B 2005-2006 (21° giornata ritorno)[]

Per vedere il calendario completo vai alla pagina Speciale Calcio Serie B.

Classifica finale
Atalanta 81
Catania 78
Torino 76
Mantova 69
Modena 67
Cesena 66
Arezzo 66
Bologna 64
Crotone 63
Brescia 60
Pescara 54

 
Piacenza 54
Bari 51
Triestina 51
Verona 49
Vicenza 49
Rimini 48
Albinoleffe 46
Avellino 46
Ternana 39
Cremonese 30
Catanzaro 28

  • Atalanta-Modena 0-1
  • Bari-Triestina 1-1
  • Bologna-Catanzaro 3-0
  • Catania-Albinoleffe 2-1
  • Cesena-Verona 2-1
  • Crotone-Brescia 4-2
  • Mantova-Pescara 0-0
  • Piacenza-Arezzo 2-3
  • Ternana-Avellino 0-2
  • Torino-Cremonese 3-0
  • Vicenza-Rimini 0-0

Tabellini[]

Atalanta-Modena 0-1[]

Reti: Bucchi (M) 40′ s.t. rig.

Bari-Triestina 1-1[]

Reti: Carrus (B) 24′ s.t. rig., Borgobello (T) 33′ s.t.

Bologna-Catanzaro 3-0[]

Reti: Bellucci (B) 19′ p.t., Mingazzini (B) 42′ p.t., Marazzina (B) 16′ s.t.

Catania-AlbinoLeffe 2-1[]

Reti: Spinesi (C) 15′ p.t., N. Russo (A) 41′ p.t., Del Core (C) 9′ s.t.

Cesena-Verona 2-1[]

Reti: Salvetti (C) 30′ p.t. rig., Cutolo (V) 41′ p.t., Ciaramitaro (C) 2′ s.t.

Crotone-Brescia 4-2[]

Reti: Rossi (C) 14′ p.t., Del Nevo (B) 19′ p.t., Konco (C) 38′ p.t., Jeda (C) 7′ s.t., Jeda (C) 11′ s.t., Depretis (B) 25′ s.t.

Mantova-Pescara 0-0[]

Reti: –

Piacenza-Arezzo 2-3[]

Reti: Adeshina (A) 7′ p.t., Cacia (P) 37′ p.t., Antonini (A) 25′ s.t., Adeshina (A) 30′ s.t., Riccio (P) 43′ s.t.

Ternana-Avellino 0-2[]

Reti: Rastelli (A) 35′ p.t., Millesi (A) 46′ p.t.

Torino-Cremonese 3-0[]

Reti: Vryzas (T) 7′ p.t., Vryzas (T) 31′ p.t., Vailati (T) 41′ s.t.

Vicenza-Rimini 0-0[]

Reti: –

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Calcio Italia campionato nazionale Serie B 2005-2006

Filed under: Pubblicati — admin @ 5:00 am

Calcio Italia campionato nazionale Serie B 2005-2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
Calcio
Italia
Campionati

Calcio Campionato italiano Serie B 2005-2006[]

Al campionato italiano di calcio di Serie B 2005-2006 partecipano 22 squadre. Vengono assegnati 3 punti per la vittoria, 1 per il pareggio e zero per la sconfitta.

In caso di parità tra due o piu squadre si terrà conto degli scontri diretti (classifica avulsa) seguendo nell’ordine questi criteri:

  • Punti degli scontri diretti;
  • Differenza reti degli scontri diretti;
  • Differenza reti generale;
  • Maggior numero di reti generale;
  • Sorteggio;

Le prime due classificate vengono promosse in Serie A.
Le squadre dalla terza alla sesta posizione disputeranno i play-off per ottenere l’ultimo posto disponibile per la promozione: la sesta contro la terza e la quinta contro la quarta, quindi le due vincenti fra di loro in finale.
Le ultime tre saranno retrocesse in Serie C1.
Spareggio (play-out) tra la quart’ultima e la quint’ultima squadra, se il punteggio tra le due sarà inferiore a 5 punti, altrimenti retrocede la quart’ultima.

I play-off e i play-out si disputano con partite di andata e ritorno. In caso di parità di punteggio, verrà la differenza reti, in caso di parità ulteriore verranno disputati di supplementari (con esclusione della finale) e in caso di ulteriore parità, sarà dichiarata vincente la squadra meglio piazzata in campionato.

Classifica[]

28 maggio 2006

Classifica finale
Atalanta 81
Catania 78
Torino 76
Mantova 69
Modena 67
Cesena 66
Arezzo 66
Bologna 64
Crotone 63
Brescia 60
Pescara 54

 
Piacenza 54
Bari 51
Triestina 51
Verona 49
Vicenza 49
Rimini 48
Albinoleffe 46
Avellino 46
Ternana 39
Cremonese 30
Catanzaro 28

Risultati del campionato[]

Andata[]

Ritorno[]

Spareggi[]

Play-off[]

1 giugno 2006
Semifinali andata

  • Cesena-Torino 1-1 : Salvetti (C), Longo (T)
  • Modena-Mantova 0-0

4 giugno 2006
Semifinali ritorno

  • Torino-Cesena 1-0 : Balestri (T) 43′ p.t.
  • Mantova-Modena 1-1 : Gasparetta (Ma) 5′ p.t., Bucchi (Mo) 43′ s.t.

8 giugno 2006
Finale andata

  • Mantova-Torino 4-2 : Longo (T) 6′, Cioffi (M) 9′, Caridi (M) 22′, Noselli (M) 2’s.t.(rig.), Caridi (M) 22’s.t.(rig.), Abbruscato (T) 29’s.t.

11 giugno 2006
Finale ritorno

  • Torino-Mantova 3-1 (d.t.s.): Rosina (T) 36′ p.t. rig., Muzzi (T) 19′ s.t., Nicola (T) 5′ p.t.s., Poggi (M) 11′ p.t.s. rig. (Torino in Serie A per la migliore posizione in classifica)

Play-out[]

3 giugno 2006
Andata

  • Avellino-Albinoleffe 0-2 Regonesi (Al) 20′ p.t., Testini (Al) 32′ s.t.
  • Albinoleffe-Avellino 2-3 Millesi (A) 12′ p.t., Regonesi (Al) 18′ p.t., Testini (Al) 25′ p.t., Millesi (A) 34′ s.t., Monticciolo (A) 38′ s.t.

I verdetti del campionato[]

Promosse in serie A:

  • Atalanta
  • Catania
  • Torino

Retrocesse in Serie C1:

  • Avellino
  • Ternana
  • Cremonese
  • Catanzaro

Classifica marcatori[]

Classifica finale.

29 Bucchi (Modena),
25 Bellucci C. (Bologna),
23 Spinesi (Catania),
18 Cacia (Piacenza),
17 Danilevicius (Avellino), Salvetti (Cesena),
15 Adailton (Verona), Carparelli (Cremonese), Frick (Ternana), Jeda (Crotone 11, Catania 4), Ventola (Atalanta),
14 Abbruscato (Torino 4, Arezzo 10), Corona (Catanzaro), Floro Flores (Arezzo), Mascara (Catania),
13 Bruno (Brescia),
11 Ferreira Pinto (Cesena), Possanzini (Brescia), Ricchiuti (Rimini), Rosina (Torino), Santoruvo (Bari),
10 Bernacci (Cesena),
9 Fantini (Torino), Godeas (Triestina), Graziani (Mantova), Matteini (Pescara),
8 Asamoah (Modena), Eliakwu (Triestina), Gonzales (Vicenza), Marazzina (Bologna), Milanetto (Brescia), Motta (Rimini), Noselli (Mantova), Pagano (Bari), Schwoch (Vicenza), Stellone (Torino),
7 Biancolino (Avellino), Cammarata (Pescara), Caridi (Mantova), Ciaramitaro (Cesena), Degano (Piacenza), De Zerbi (Catania), Muzzi (Torino), Soncin (Atalanta), Tarana (Mantova),
6 Carrus (Bari), Croce (Pescara), Graffiedi (Modena), Loria (Atalanta), Moscardelli (Rimini), Sedivec (Crotone), Testini (AlbinoLeffe), Zampagna (Atalanta),
5 Bonazzi (AlbinoLeffe), Borgobello (Triestina), Carbone (Vicenza), Caserta (Catania), Dedic (Cremonese), Jadid (Pescara), Joelson (AlbinoLeffe), Papa Waigo (Cesena), Pellè (Crotone), Poggi (Mantova), Raimondi C. (Arezzo), Rastelli (Avellino), Sforzini (Verona), Stankevicius (Brescia),
4 Cioffi (Mantova), Defendi (Atalanta), Del Core (Catania), Del Nero (Brescia), Ganci M. (Piacenza), Garzon (Cremonese), Guzman (Crotone), Italiano (Verona), Konko (Crotone), Lazzari (Atalanta), Margiotta (Piacenza), Martinetti (Arezzo), Millesi (Avellino), Moretti (Avellino), Munari (Verona), Rantier (Verona), Sgrigna (Vicenza), Stamilla (Piacenza), Tulli (Triestina), Vantaggiato (Bari), Vitiello (Vicenza),
3 Antonini (Arezzo), Belingheri (AlbinoLeffe), Bocchetti (Piacenza), Bonfiglio (Pescara), Bracaletti (Cesena), Campedelli (Modena), Cavalli (Vicenza), Corvia (Ternana), Della Rocca L. (Bologna), Dionigi (Ternana), Ferrari (Crotone), Ganci (Bari), Iacopino (AlbinoLeffe), Jimenez (Ternana), Mareco (Brescia), Minelli (AlbinoLeffe), Olivi (Piacenza), Pecchia (Bologna), Regonesi (AlbinoLeffe), Riccio (Piacenza), Rivalta (Atalanta), Rossi (Crotone), Russo Nello (AlbinoLeffe 2, Crotone 1), Russo Orazio (Catania), Saudati (Atalanta), Sommese (Mantova), Tamburini (Modena), Zeytulaev (Crotone),
2 Adeshina (Arezzo), Albino (Avellino 1, Triestina 1), Amore (Cremonese), Anaclerio L. (Bari), Baù (Triestina), Biso (Catania), Ezio Brevi (Catania 1), Campagnaro (Piacenza), Carrozzieri (Arezzo), Cascione (Rimini), Cesar (Catania), Colacone (Modena), Confalone (Arezzo), D’Agostino (Atalanta), D’Angelo (Rimini), De Sousa (Torino), Di Deo (Ternana), Di Giulio (Rimini), Di Venanzio (Triestina), Esposito (Triestina), Ficagna (Cesena), Fissore (Vicenza), Floccari (Rimini), Furiani (Cremonese), Galardo (Crotone), Galasso (Ternana), Gasparetto (Mantova), Gautieri (Pescara), Gervasoni (Verona), Iunco (Verona), Juric (Crotone), Kyriazis (Triestina), Longo (Torino), Mannini (Brescia), Marchesetti (Cremonese), Marchini (Triestina), Marcolini (Atalanta), Mattioli (Catanzaro), Melara (Torino), Mengoni (Cesena), Migliaccio (Atalanta), Miglionico (Piacenza), Mingazzini (Bologna), Monaco (Ternana), Morabito (Cesena), Mourad (Brescia), Padalino (Piacenza), Piangerelli (Brescia), Pianu (Bari 1, Triestina 1), Piccoli (Cesena), Poloni (AlbinoLeffe), Prisciandaro (Cremonese), Rabito (Rimini), Salgado (AlbinoLeffe), Smit (Bologna), Speranza (Pescara), Tisci (Modena), Turati (Verona), Valiani (Rimini), Vigna (Pescara), Vignaroli (Bologna), Vryzas (Torino), Zauli (Bologna), Zoppetti (Pescara),
1 Adriano (Atalanta), Amerini (Modena), Amoroso (Bologna), M. Anaclerio (Bari), Ariatti (Atalanta), Argilli (Modena), Baccin (Rimini), Bellavista (Bari), Bellini (Atalanta), Bernardini (Atalanta), Bianchi (Piacenza), Biserni (Cesena), Bombardini (Atalanta), Caracciolo (Rimini), Cherubini (Vicenza), Chiappare (Modena), Ciofani (Pescara), Cipriani (Bologna), Comazzi (Verona), Cristallini (Vicenza), Cutolo (Verona), Daino (Bologna), De Simone (Catanzaro), De Sousa (Catanzaro), De Venanzio (Triestina), Della Rocca (Bologna), Delli Carri (Pescara), Depretis (Brescia), Di Donato (Arezzo), Di Loreto (Rimini), Drascek (Vicenza), Fabbrini (Vicenza), Fabiano (Arezzo), Fanasca (Ternana), Fattori (Cesena), Fattori (Ternana), Ferrarese (Torino), Ferreira Pinto (Cesena), Galloppa (Triestina), Gazzi (Bari), Giampaolo (Modena), Gissi (Catanzaro), Gladstone (Verona), Gonnella (Pescara), Goretti (Bari), Gori (AlbinoLeffe), Greco (Catanzaro), Jedic (Crotone), Job (Cremonese), Kimenez (Ternana), Lanzara (Mantova), Leon (Avellino), Loviso (Bologna), Lucenti (Catania), Maah (Bari), Mammarella (Triestina), Manucci (Cremonese), Martinelli (Torino), Masiello (Avellino), Mezzano (Bologna), Miceli (Catanzaro), Mignani (Triestina), Minetti (AlbinoLeffe), Minieri (Triestina), Nervo (Bologna), Nicola (Torino), Osvaldo (Atalanta), Panarelli (Avellino), Papini (Ternana), Paschetta (Crotone), Peluso (Ternana), Pestrin (Cesena), F. Pinto (Cesena), Piocelle (Crotone), Pivotto (Modena), Porchia (Rimini), Pulzetti (Verona), Regonesi (AlbinoLeffe), Rigoni (Ternana), Rosini (Torino), Rosselli (Arezzo), Rossi (Cremonese), Russo (Catanzaro), Russo (Ternana), Sardo (Piacenza), Scarlato (Crotone), Sibilano (Bari), Silvestri (Catania), Sottil (Catania), Strada (Brescia), Tarantino (Crotone), Tedolfi (Catanzaro), Terra (Atalanta), Tognozzi (Pescara), Trebbiani (Cremonese), Trotta (Rimini), Vailati (Torino), Vantaggiato (Bari), Venin (Catanzaro), Vicari (Avellino), Zaninelli (Cesena), Zoboli (Brescia)
Autoreti Aldegani (Piacenza), Campagnaro (Piacenza), De Angelis (Catanzaro), Drascek (Vicenza), Erpen (Triestina), Ferrario (Ternana), Garlini (AlbinoLeffe), Mengoni (Cesena), Mezzano (Bologna), Perna (Modena), Pesaresi (Pescara), Rossi (Crotone), Tamburini (Modena), Troise (Ternana) 2, Zoppetti (Pescara)

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 27, 2006

Terremoto in Indonesia, oltre 2700 morti

Filed under: Asia,Disastri e incidenti,Indonesia,Pubblicati,Terremoti — admin @ 5:00 am

Terremoto in Indonesia, oltre 2700 morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

27 maggio 2006

Posizione del terremoto in Indonesia e del suo epicentro

Una forte scossa di terremoto ha colpito alle ore 6 locali (l’una di notte in Italia) la città Yogyakarta, nel sud dell’Indonesia. Fino ad ora il conteggio delle vittime è di 2.700.

L’intensità della scossa è stata calcolata in circa 6,2 gradi Richter ed ha avuto come epicentro in mare. La scossa, tuttavia, non ha generato onde anomale e non c’è il rischio tsunami. Centinaia di case sono state distrutte, secondo i testimoni, e molte persone potrebbero essere intrappolate sotto le macerie.

Già nei giorni scorsi c’erano state avvisaglie di pericolo, a causa dell’intensa attività sismica e vulcanica di quella zona, nota come “Anello di fuoco”. Poche settimane fa, per esempio, il governo aveva evacuato grandi masse di popolazione a causa dell’alta probabilità di un’eruzione del vicino vulcano Merapi.

Secondo le prime informazioni del consolato, non risulterebbero italiani fra i morti.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Giro d\’Italia 2006: ventesima tappa

Giro d’Italia 2006: ventesima tappa – Wikinotizie

Giro d’Italia 2006: ventesima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

27 maggio 2006

La 20a tappa, da Trento all’Aprica ha sancito il predominio di Ivan Basso nel Giro 2006, che ha vito la tappa (dedicata al figlio appena nato) distaccando all’arrivo gli altri pretendenti dal 1′ e 17″ di Simoni ai 6′ e 3″ di Savoldelli.

Il gruppo ha corso compatto fino alle pendici del Mortirolo, attraversando senza troppi problemi il Tonale e il Gavia (dove è transitato primo su entrambi lo spagnolo Juan Manuel Garate, vincitore della frazione di ieri, che, così, si è aggiudicato la classifica del GPM).

Il ritmo forsennato imposto dalla CSC di Basso e dalla Saunier Duval di Simoni, ha creato una grossa selezione e la fuga dei due capitani, che, scollinati insieme in cima al Mortirolo, hanno percorso senza grossi rischi la discesa tecnica.

Nel lungo tratto in falsopiano che distanziava Edolo da Aprica, Simoni, però, non ha retto il passo di Basso e si è staccato. Basso non lo ha aspettato ed è andato a vincere innalzando la foto del figlioletto Santiago, appena nato. Il trentino Simoni ha tagliato il traguardo a 1′ 17″ dalla maglia rosa, amareggiato per la condotta a suo dire “irriconoscente” del corridore della CSC. Ancora più indietro Cunego – che però guadagna la 4a piazza in generale ai danni di Savoldelli – e Gutierrez Cataluna (entrambi a 2′ 51″); a seguire Savoldelli e Piepoli a 6′ e 3″.

Con questa azione Basso ipoteca il Giro d’Italia 2006 quasi definitivamente e conquista – per ora – la maglia ciclamino. Il secondo in generale è Gutierrez Cataluna (Phonak), distanziato di ben 9′ 18″: svantaggio praticamente impossibile da recuperare in una passerella come quella di domani che condurrà i corridori dalla Madonna del Ghisallo (frazione del comune di Canzo) a Milano.

Risultati odierni

Classifica di tappa
Pos. Ciclista Nazione Squadra Tempo
1 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 6h 51′ 15″
2 Gilberto Simoni Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval a 1′ 17″
3 Damiano Cunego Flag of Italy.svg Italia Lampre-Fondital a 2′ 51″
4 José Enrique Gutiérrez Flag of Spain.svg Spagna Phonak a 2′ 51″
5 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel a 6′ 3″
Classifica generale
Pos. Ciclista Nazione Squadra Tempo
1 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 87h 37′ 53″
2 José Enrique Gutiérrez Flag of Spain.svg Spagna Phonak a 9′ 18″
3 Gilberto Simoni Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval a 11′ 59″
4 Damiano Cunego Flag of Italy.svg Italia Lampre-Fondital a 18′ 16″
5 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel a 19′ 22″
Classifica a punti
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 158
Classifica Gran Premio della Montagna
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Juan Manuel Garate Flag of Spain.svg Spagna QuickStep 64
Classifica Gran Combinata
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel 748


Resoconto del Giro d’Italia 2006
Koszulka lidera Giro d'Italia

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Giro d’Italia 2006.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Finale Super 10 2005-2006

Filed under: Uncategorized — admin @ 5:00 am

Finale Super 10 2005-2006 – Wikinotizie

Finale Super 10 2005-2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

27 maggio 2006

Il Benetton Treviso conquista il suo dodicesimo scudetto allo Stadio Brianteo di Monza imponendosi 17 a 12 sul Ghial Calvisano.

Partita molto equilibrata che ha visto andare al 7′ di gioco in meta il Treviso con Legg.
La vittoria finale è andata alla squadra che ha meno sbagliato con i piedi; Kruger ha commesso cinque errori quattro su piazzati ed un drop, mentre Marcato ha fallito solo due occasioni ed una trasformazione.

Alla fine della partita c’è stato qualche screzio fra le due squadre.

Tabellino[]

GHIAL RUGBY CALVISANO BENETTON TREVISO 12-17 (06-11)

  • Calvisano: Van Schalkwik (64′ Mulieri), Canavosio, Vaccari, Raineri (46′ Zanoletti), Vodo (65′ Nitoglia), Kruger, Griffen, Mandelli, Brosnihan, Candiago (46′ Cattina), Ngauamo, Purll, Castrogiovanni (70′ Cittadini), Intoppa (64′ Ghilardini), Perugini. All. Cavinato.
  • Treviso: Williams, Perziano, Pizarro, Goosen, Legg, Marcato, Picone (59′ Troncon), Kingi, Orlando (70′ Palmer), Dal Maso (85′ Gritti), Wentzel, Pavanello A., Costanzo, Tejeda (61′ Ongaro), Sbaraglini (70′ Allori). All. Green.
  • Marcatori: 7′ Meta Legg; 16′ Drop Kruger; 19′ cp Marcato; 22′ cp Kruger; 27′ cp Marcato; Secondo tempo: 43′ cp Marcato; 49′ cp Kruger; 58′ cp Marcato; 75′ cp Kruger.
  • Arbitro: Damasco di Torre del Greco.
  • Note: Cartellini gialli al 76′ per Perugini e Ongaro.
  • Man of the match : Marcato (Treviso).

Per vedere il calendario completo vai alla pagina Speciale Super 10.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

May 26, 2006

Giro d\’Italia 2006: diciannovesima tappa

Giro d’Italia 2006: diciannovesima tappa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

26 maggio 2006

La Marmolada

La 19a tappa con arrivo al Passo San Pellegrino è stata vinta dal campione nazionale spagnolo Juan Manuel Garate, della Quickstep, dopo una fuga di 160 Km.

Garate ha preso parte ad una fuga di 22 uomini (tra cui Di Luca, Sella, Bettini, Baliani, Voight) partita in occasione del traguardo Gazzetta 110 di Longarone.

Il gruppo non ha reagito fino al Passo San Pellegrino, permettendo a Bettini e Baliani di guadagnare rispettivamente più punti nella lotta alla maglia ciclamino e la maglia verde ai danni di Basso. Sull’ultima salita, il primo ad arrendersi è Jan Ullrich (T-Mobile) che addirittura si ritira, mentre la Saunier Duval tenta di recuperare sui battistrada con Simoni e Piepoli. A dar manforte c’è anche Perez Cuapio, nonostante 2 cadute nella discesa del Pordoi.

Davanti rimangono solo in due, Voight e Garate, che lasciano indietro gli ex compagni, riassorbiti alla spicciolata da Basso e Simoni. Il tedesco, in prossimità dell’arrivo, lascia la tappa a Garate, che taglia il traguardo con 2′ 15″ su Simoni e Basso (7° e 8° di tappa).

Domani altra tappa dolomitica, da Trento all’Aprica con scalate di Tonale, Gavia – cima Coppi – e Mortirolo.

Risultati odierni

Classifica di tappa
Pos. Ciclista Nazione Squadra Tempo
1 Juan Manuel Garate Flag of Spain.svg Spagna QuickStep 7h 13′ 36″
2 Jens Voigt Flag of Germany.svg Germania Team CSC a 4″
3 Francisco Vila Flag of Spain.svg Spagna Lampre-Fondital a 1′ 21″
4 Tadej Valjavec Flag of Slovenia.svg Slovenia Lampre-Fondital a 1′ 55″
5 Emanuele Sella Flag of Italy.svg Italia Ceramiche Panaria a 2′ 6″
Classifica generale
Pos. Ciclista Nazione Squadra Tempo
1 Ivan Basso Flag of Italy.svg Italia Team CSC 80h 46′ 38″
2 José Enrique Gutiérrez Flag of Spain.svg Spagna Phonak a 6′ 7″
3 Gilberto Simoni Flag of Italy.svg Italia Saunier Duval a 10′ 34″
4 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel a 12′ 59″
5 Damiano Cunego Flag of Italy.svg Italia Lampre-Fondital a 15′ 13″
Classifica a punti
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Paolo Bettini Flag of Italy.svg Italia QuickStep 147
Classifica del Gran Premio della Montagna
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Fortunato Baliani Flag of Italy.svg Italia Ceramiche Panaria 51
Classifica Gran combinata
Pos. Ciclista Nazione Squadra Punti
1 Paolo Savoldelli Flag of Italy.svg Italia Discovery Channel 720


Resoconto del Giro d’Italia 2006
Koszulka lidera Giro d'Italia

Scegli la tappa: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21

Segui lo Speciale Giro d’Italia 2006.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress