Wiki Actu it

October 10, 2006

La Corea del Nord continua la missione atomica

La Corea del Nord continua la missione atomica

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì  10 ottobre 2006

Questione nucleare in Corea del Nord
Corea del Nord nucleare

Dopo il test sotterraneo di ieri, la Corea del Nord dichiara di avere strumenti e mezzi per lanciare missili con testata atomica.

La dichiarazione del regime coreano preoccupa ulteriormente la comunità internazionale, che potrebbe designare una nuova crisi.

Pyongyang potrebbe per questa provocazione ancora più sanzionata dal Consiglio di Sicurezza ONU, che in questi giorni sceglierà anche il nuovo segretario (quasi certamente il sudcoreano, ironia del destino, Ban Ki-Moon).

Gli USA e la Cina sono in prima linea per la ripresa dei negoziati per il patto a 6 dei Paesi che ufficialmente dispongono di arsenale nucleare; negoziato che è fermo ormai da un anno. Il dialogo degli Stati Occidentali e non, nei confronti della parte settentrionale della penisola asiatica, conferma la volontà di evitare un uso preventivo della forza.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Google acquista You Tube

Google acquista You Tube – Wikinotizie

Google acquista You Tube

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì  10 ottobre 2006

Una delle sedi europee di Google.

Il colosso del web Google ha raggiunto l’accordo per l’acquisto di YouTube, un sito di distribuzione gratuita di video autoprodotti dagli stessi utenti. L’accordo siglato prevede da un lato l’acquisto per 1,65 miliardi di dollari (1,30 miliardi di euro), e dall’altro la possibilità per You Tube di continuare ad operare in perfetta autonomia, addirittura mantenendo gli stessi dipendenti. Per la company di Mountain View si tratta dell’operazione più onerosa messa a segno. La mozione per l’acquisto in azioni è stata votata stamatina da entrambi i consigli di amministrazione delle aziende.

La trattativa, inoltre, si è perfezionata in un clima tutt’altro che sereno per i vertici di Google, in quanto già da tempo E-Bay e Yahoo avevano stretto accordi, anche a livello finanziario, per cercare di bloccare la compagnia del motore di ricerca per antonomasia.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Le Iene censurate dal Garante della privacy

Filed under: Cronaca,Cultura e società,Europa,Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Le Iene censurate dal Garante della privacy

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì  10 ottobre 2006

La trasmissione di Italia 1, Le Iene, in onda oggi per la prima volta in questa stagione, si vede bloccato dal Garante della Privacy il suo servizio di punta circa l’uso di droghe da parte degli Onorevoli.

Nei giorni scorsi, un inviato delle Iene, Matteo Viviani, cammuffato da giornalista, ha intervistato 50 onorevoli che venivano sottoposti ad un drug wipe (un test antidroga simile ad una cartina tornasole) a loro insaputa da una falsa truccatrice della troupe.

Risultato: 16 onorevoli su 50 sono risultati positivi al test. Nelle ultime 36 ore, 12 tra deputati e senatori avevano assunto marijuana e 4 cocaina.

Dopo una dura contestazione di alcuni degli “intervistati” (altri, come gli onorevoli Grillini, Capezzone e Bocchino hanno dato disponibilità ad una liberatoria), il Garante della privacy ha imposto alla redazione del popolare programma condotto da Cristina Chiabotto almeno la censura dei volti e delle voci degli onorevoli intervistati.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress