Wiki Actu it

November 21, 2006

Morto Enzo Berlanda, ex presidente della Consob

Filed under: Necrologi,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Morto Enzo Berlanda, ex presidente della Consob

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

21 novembre 2006

Si è spento oggi a Bergamo Enzo Berlanda, economista, artefice della trasparenza nella Borsa economica italiana. Aveva 79 anni.

Nato a Verona il 25 gennaio 1927, iniziò presto a lavorare prima come operaio quindi come impiegato. Entrò nelle ACLI e nel 1949 è nominato segretario provinciale. Si laureò in Economia e Commercio all’Università Cattolica di Milano nel 1959. Iniziò come commercialista a Bergamo, ma fu subito preso dalla politica. Nel 1964 è eletto consigliere comunale a Bergamo, nel 1979 è eletto senatore nelle liste della Democrazia Cristiana. Rimase al Senato per tre legislature. Fece parte di molte commissioni, a cominciare da quella per la “riforma tributaria” e da quella sul “caso Sindona”. Arrivò alla presidenza della Commissione Finanze e Tesoro. A lui si devono le leggi sull’Offerta Pubblica d’Acquisto e sui fondi d’investimento.

Nel 1992 è nominato presidente della Consob, in sostituzione di Bruno Pazzi. Si schierò contro i “noccioli duri”, lanciando attacchi alle banche ed arrivando ad imporre l’OPA a Mediobanca di Enrico Cuccia sulla Ferfin. Completò il suo mandato nel 1997. Lasciata la Consob, è nominato presidente della Gestore del mercato elettrico (2000-2003). Attualmente era consigliere di Borsa Italiana e di BPU, commissario della Fondazione Cariplo e amministratore di Sacbo. Tra le varie benemerenze acquisite, Berlanda era anche Cavaliere di Gran Croce.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Ian Thorpe si ritira

Filed under: Articoli archiviati,Australia,Nuoto,Oceania,Pubblicati,Sport — admin @ 5:00 am

Ian Thorpe si ritira – Wikinotizie

Ian Thorpe si ritira

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

21 novembre 2006
Ian Thorpe ha annunciato oggi il suo ritiro dall’attività agonistica. Queste le parole del campione di nuoto australiano: «Ho avuto una splendida carriera. Forse non è ancora il momento del ritiro, ma è arrivata la mia ora. Ho dato e ricevuto moltissimo, ho vinto e conosciuto la sconfitta. È stato difficile prendere questa decisione, ma mi rendo conto che nella mia vita ci sono cose più importanti. E io la mia vita, ora, desidero bilanciarla meglio».

La “Torpedine di Milperra” ha inseguito il possibile ritorno alle gare, senza riuscirvi. La sua breve, ma intensa carriera, si è conclusa nei risultati con le Olimpiadi di Atene del 2004. Da due anni non gareggiava. Prima un anno di riposo, poi una infezione gli ha impedito l’agonismo, e ora il ritiro, dopo il tentativo di ripresa.

Nato a Sydney il 23 ottobre 1982, Thorpe ha cominciato a vincere nel 1998 all’età di 16 anni. Cinque volte campione olimpico, tre a Sydney 2000 e 2 ad Atene 2004, 11 volte campione mondiale e 18 primati mondiali in vasca olimpica, più 5 in vasca corta. Mantiene tutt’ora il primato mondiale dei 200 stile libero, dei 400 stile libero e della staffetta 4 x 200 stile libero.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Gian Pietro Tagliaferri muore in un incidente stradale

Gian Pietro Tagliaferri muore in un incidente stradale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

21 novembre 2006

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gian Pietro Tagliaferri, ex giocatore ed allenatore di calcio. Aveva 47 anni. Le cause della morte sono legate ad un incidente stradale avvenuto nei pressi di Carrara.

Nato a Livorno, Tagliaferri ha giocato nella Serie A nazionale per 8 stagioni: Bologna (2), Avellino (4) e Udinese (2). Attualmente svolgeva l’incarico di allenatore in seconda della squadra primavera del Livorno.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Calcio Champions League 2006-2007 fase a gironi 5° giornata

Filed under: Coppa Intertoto 2006,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Calcio Champions League 2006-2007 fase a gironi 5° giornata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

21 novembre 2006
22 novembre 2006

Calcio
Campionati nazionali
Coppe internazionali
  • Champions League
  • UEFA

Commento alla giornata[]

Per le squadre italiane tre 1-0, ma uno solo di questi a loro favore.

L’Inter batte lo Sporting a San Siro e centra la qualificazione con un turno di anticipo grazie alle rete di Crespo.

Il Milan perde in Grecia ma è qualificato ed ottiene anche la certezza del primo posto nel girone.

Alla Roma sarebbe bastato un pareggio per la qualificazione, ma la sconfitta in Ucraina tiene ancora in bilico la qualificazione della squadra capitolina. Ora dovrà affrontare il Valencia, già qualificata, in casa.

A Real Madrid, Lione, Bayern, Liverpool, PSV e Valencia, già aritmeticamente qualificate dalla partita precedente, si aggiungono le italiane Inter e Milan.

Risultati[]

  • Girone A: Levski Sofia (Bulgaria)-Barcellona (Spagna) 0-2; Werder Brema (Germania)-Chelsea (Inghilterra) 1-0
  • Girone B: Spartak Mosca (Russia)-Bayern Monaco (Germania) 2-2; Inter-Sporting (Portogallo) 1-0
  • Girone C: Bordeaux (Francia)-Galatasaray (Turchia) 3-1; Liverpool (Inghilterra)-PSV Eindhoven (Olanda) 2-0
  • Girone D: Valencia (Spagna)-Olympiakos Pireo (Grecia) 2-0; Shakhtar Donetsk (Ucraina)-Roma (Italia) 1-0
  • Girone E: Steaua Bucarest (Romania)-Dinamo Kiev (Ucraina) 1-1; Real Madrid (Spagna)-Lione (Francia) 2-2
  • Girone F: Celtic (Scozia)-Manchester United (Inghilterra) 1-0; Benfica (Portogallo)-FC Copenhagen (Danimarca) 3-1
  • Girone G: CSKA Mosca (Russia)-Porto (Portogallo) 0-2; Arsenal (Inghilterra)-Amburgo (Germania) 3-1
  • Girone H: Lilla (Francia)-Anderlecht (Belgio) 2-2; AEK (Grecia)-Milan (Italia) 1-0

AEK-Milan 1-0[]

Reti: Júlio César (A) 32′ p.t.
AEK: Stefano Sorrentino, Bruno Cirillo, Gustavo Manduca, Stavros Tziortziopoulos (Evangelos Moras 33′ s.t.), Socratis Papastathopoulos, Akis Zikos, Emerson, Nikolaos Liberopoulos, Traianos Dellas, Dániel Tőzsér (Ilias Kiriakidis 21′ s.t.), Júlio César (Perparim Hetemaj 41′ s.t.). All. Lorenzo Serra Ferrer.
Milan: Dida (Zeljko Kalac 33′ s.t.), Paolo Maldini, Alessandro Costacurta (Marek Jankulovski 1′ s.t.), Ricardo Oliveira (Marco Borriello 25′ s.t.), Filippo Inzaghi, Clarence Seedorf, Yoann Gourcuff, Andrea Pirlo, Kaká, Daniele Bonera, Cristian Brocchi. All. Carlo Ancelotti.
Arbitro: Eric Braamhaar (Paesi Bassi).

Shakhtar-Roma 1-0[]

Reti: Marica (S) 16′ s.t.
Shakhtar: Bohdan Shust, Anatoliy Tymoschuk, Olexandr Kucher, Igor Duljaj, Fernandinho (Olexiy Gay 46′ s.t.), Brandão, Razvan Rat, Dmytro Chygrynskiy, Ciprian Marica (Julius Aghahowa 30′ s.t.), Darijo Srna, Jadson Rodriguez (Elano Blumer 36′ s.t.). All. Mircea Lucescu.
Roma: Doni, Christian Panucci, Philippe Mexes, Alberto Aquilani (Vincenzo Montella 33′ s.t.), Francesco Totti, Taddei, Daniele De Rossi, Simone Perrotta, Matteo Ferrari (David Pizarro 24′ s.t.), Mancini (Mirko Vučinić 33′ s.t.), Marco Cassetti. All. Luciano Spalletti.
Arbitro: Wolfgang Stark (Germania).

Inter-Sporting 1-0[]

Reti: Crespo (I) 36′ p.t.
Inter: Júlio César, Iván Córdoba, Javier Zanetti, Dejan Stanković, Zlatan Ibrahimović, Fabio Grosso (Nicolás Burdisso 37′ s.t.), Maicon, Patrick Vieira, Olivier Dacourt (Burdisso 45′ s.t.), Hernán Crespo, Marco Materazzi. All. Mancini.
Sporting: Ricardo, Anderson Polga, Rodrigo Tello, Marco Caneira (Abel 15′ p.t., Miguel Veloso 27′ p.t.), Tonel, Nani, Alecsandro, Pontus Farnerud (Carlos Martins 12′ s.t.), Custódio, João Moutinho, Carlos Paredes. All. Carlos Pereira.
Arbitro: Frank De Bleeckere (Belgio).

Classifiche[]

  • Girone A: Chelsea 10, Werder Brema 10, Barcellona 8, Levski Sofia 0.
  • Girone B: Bayern Monaco 11, Inter 9, Sporting 5, Spartak Mosca 2.
  • Girone C: Liverpool 13, PSV Eindhoven 10, Bordeaux 4, Galatasaray 1.
  • Girone D: Valencia 13, Roma 7, Shakhtar Donetsk 5, Olympiakos Pireo 2.
  • Girone E: Lione 13, Real Madrid 10, Steaua Bucarest 4, Dinamo Kiev 1.
  • Girone F: Celtic 9, Manchester United 9, Benfica 7, FC Copenhagen 4.
  • Girone G: Arsenal 10, Porto 10, CSKA Mosca 8, Amburgo 0.
  • Girone H: Milan 10, AEK 7, Lilla 6, Anderlecht 3.

Turni precedenti[]

Prossimo turno[]

Calendario[]

  • Ottavi di finale: andata 20 febbraio, ritorno 7 marzo 2007
  • Quarti di finale: andata 3 aprile, ritorno 11 aprile 2007
  • Semifinali: andata 24 aprile, ritorno 2 maggio 2007
  • Finale: 23 maggio 2007

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress