Wiki Actu it

November 24, 2006

Scoperta serie di affreschi nel monastero Santi Quattro Coronati di Roma

Filed under: Arte — admin @ 5:00 am

Scoperta serie di affreschi nel monastero Santi Quattro Coronati di Roma

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

24 novembre 2006

Durante i lavori di restauro al monastero-fortezza Santi Quattro Coronati a Roma è stato ritrovato un ciclo di affreschi del XIII secolo di bellezza straordinaria nelle stanze del primo piano.

Gli affreschi erano rimasti coperti per centinaia di anni sotto uno strato di calce. Dopo la scoperta, i dipinti sono stati mostrati al TG1 in anteprima.

L’esecuzione dei dipinti è di alto livello e lo stato di conservazione è eccellente. Le raffigurazioni presentano i temi del tempo (le stagioni e i venti, i mesi dell’anno, i segni zodiacali), delle arti (l’astronomia, la matematica, la geometria, la musica e la grammatica), i vizi, le costellazioni ed un paesaggio marino.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Morto Philippe Noiret, \”monumento del cinema\”

Morto Philippe Noiret, “monumento del cinema”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 24 novembre 2006

Philippe Noiret ritratto nel 2003 al Festival di Cannes

Philippe Noiret, famoso attore francese, si è spento ieri a Parigi all’età di 76 anni. Volto memorabile del cinema, aveva interpretato diversi film fra la Francia e l’Italia. Aveva vinto anche due César, ed è stato definito in patria un “monumento del cinema”.

Una lunghissima carriera, oltre 130 lungometraggi girati in 50 anni, molti di grandissimo successo: Noiret, nato il 1º ottobre 1930, studiò recitazione con Roger Blin, entrando poi nel Teatro Nazionale Popolare di Jean Villar. Si dedicherà al teatro per dieci anni, occupandosi anche di cabaret insieme Jean-Pierre Derras.

Nel 1956 gira il suo primo film, Le Pointe Courte di Agnes Varda: inizialmente doveva essere una parentesi occasionale, e solo 1960 riproverà il grande schermo in Zazie nel metrò, continuando l’anno successivo con Tutto l’oro del mondo, mentre nel 1965 partecipa a Parigi brucia? di Clement. Nel 1969 è il momento della collaborazione con Alfred Hitchcock, che lo chiama ad interpretare in Topaz.

Nel 1970 raggiunge la popolarità quando interpreta La Grande Abbuffata, che uscirà nel 1973. Nel 1975 interpreta Amici miei di Mario Monicelli, iniziando la sua carriera italiana, che continuerà con il Deserto dei Tartari di Zurlini, Speriamo che sia femmina, di nuovo con Monicelli, quindi la Famiglia di Ettore Scola, Dimenticare Palermo, del 1990, fino all’interpretazione del memorabile Pablo Neruda nel film Il postino di Massimo Troisi.

L’ultimo film di Noiret è datato 2003: è Il cane e il suo generale. Si aspettava una sua uscita pubblica a Firenze la settimana scorsa per una retrospettiva a lui dedicata, ma dette forfait a causa delle sue condizioni di salute.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Iraq, strage di sciiti a Sadr City, oltre 160 morti

Filed under: Iraq,Medio Oriente,Politica e conflitti,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Iraq, strage di sciiti a Sadr City, oltre 160 morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 24 novembre 2006

Ancora una giornata di sangue in Iraq: una serie di autobombe sono esplose nel gigantesco quartiere sciita di Sadr City durante i mercati, provocando la morte di oltre 160 persone ed il ferimento di quasi 260.

La mattanza ha inizio verso le 15 ora locale (le 11 UTC, le 13 in Italia): un’autobomba esplode al mercato Jamila, mentre la folla è intenta negli affari del mercato. Da qui inizia la strage: scoppiano, nei successivi trenta minuti, altre quattro autobombe, due in altrettanti mercati, altri due ai bordi del quartiere. Una sesta autobomba era destinata ad esplodere, ma l’intervento delle forze dell’ordine è riuscito a bloccare il kamikaze che vi era a bordo, e l’ordigno è stato fatto poi brillare in un luogo sicuro. Le autobombe detonate portavano a bordo circa 500 chili di tritolo.

Immediatamente è scattato il coprifuoco ad oltranza, anche dopo l’assalto, poche ore prima dell’esplosione delle autobomba, del ministero della Salute iracheno, retto da sciiti, da parte di miliziani sunniti. Sono stati chiusi anche gli aeroporti di Baghdad e Bassora.

Gli sciiti hanno immediatamente risposto all’attacco con colpi di mortaio diretti verso la moschea di Abu Hanifa ad Asdhamiya, facendo una vittima e ferendo 14 persone.

In mattinata erano continuati gli scontri: le truppe americane a Sadr City avevano effettuato un raid su un minibus, uccidendo 4 persone e ferendone altre 8, poiché il mezzo era stato classificato come minaccioso.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Il decreto fiscale passa al Senato e diventa legge

Il decreto fiscale passa al Senato e diventa legge

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 24 novembre 2006
Con 162 voti a favore e 155 contrari, e senza che il governo richiedesse la fiducia, il Senato della Repubblica approva senza modifiche il decreto fiscale collegato alla legge finanziaria 2007, e diventa una legge dello Stato italiano. Fra le importanti novità, il ritorno della tassa di successione e sulle donazioni, solo per la quota eccedente il milione di euro, l’aumento del bollo per moto e motorini euro 0, l’aumento delle imposte sulle plusvalenze nella vendita di immobili in possesso da meno di 5 anni e l’introduzione di nuove norme contro l’evasione fiscale.

Anche se il Senato ha approvato il testo senza modificarlo, è molto probabile che la Finanziaria subirà nuove modifiche: Palazzo Madama ha anche accolto alcuni ordini del giorno con il parere favorevole del governo, in particolare uno che prevede la progressiva diminuzione della tassazione a mano a mano che verranno recuperati crediti dall’evasione fiscale.

Di seguito, in dettaglio, alcune norme introdotte dal decreto fiscale:

Successioni: La tassa colpirà beni mobili e immobili che eccedono il milione di euro per ogni erede in linea diretta, in misura del 4% per la quota che eccede il milione. Eliminata l’esenzione per altri eredi consanguinei, che pagheranno il 6%, e anche per altri eredi che non godono di legami di parentela, che pagheranno l’8%.

Bollo per i motocicli: aumento per motocicli euro 0 fino a 11 Kw, fino a 26 euro. Per potenza superiore, l’aumento prevede un’aggiunta di 1,70 euro per ogni Kw superiore all’undicesimo.

Senza casco, fermo del mezzo: Chi verrà fermato dalle forze dell’ordine senza casco sui motocicli, subirà, oltre alla multa, anche il fermo amministrativo del mezzo fino a due mesi, che salgono a tre se la violazione viene ripetuta in due anni. Il mezzo viene poi confiscato se viene commesso con esso un reato, a prescindere dall’età del reo.

Stretta sugli scontrini: gli esercizi che non emettono scontrini per tre volte in cinque anni saranno costretti alla chiusura per un minimo di tre giorni fino a un massimo di sei mesi. Se il valore degli scontrini, tuttavia, eccede i 50 000 euro, il minimo di chiusura sarà di un mese.

Stretta sugli sponsor dei calciatori: aumentate le tassazioni per i contratti di sponsorizzazione firmati dagli sportivi, in particolare per i calciatori.

Infrastrutture per Sicilia e Calabria: il governo ha deciso di stanziare 50 milioni di euro per Sicilia e Calabria, da investire nelle infrastrutture, a seguito del blocco alla costruzione del ponte fra le due regioni. Un terzo andrà alla Calabria, il resto alla Sicilia.

Fondi per il trasporto: istituito un fondo di 101 milioni di euro per il trasporto, da utilizzare in tre anni.

Confermato l’annullamento della tassa sui superalcolici: anche il Senato conferma la cancellazione della norma che voleva tassare i superalcolici, aumentando l’imposta del 10%.

Fonti

  • «Sì del Senato al decreto fiscale, torna la tassa di successione»City, 24 novembre 2006, pag. 8
  • «È legge il dl fiscale»Metro, 24 novembre 2006, pag. 15

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress