Wiki Actu it

February 29, 2008

Categoria:29 febbraio 2008

Filed under: Febbraio 2008 — admin @ 5:00 am

Categoria:29 febbraio 2008 – Wikinotizie

Categoria:29 febbraio 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
« 28 febbraio 2008

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 29 febbraio 2008, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 28, 2008

Sarkozy sulla Betancourt: «Disposto a cercarla io stesso»

Sarkozy sulla Betancourt: «Disposto a cercarla io stesso»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 febbraio 2008

«Sono pronto ad andare io stesso, al confine tra il Venezuela e la Colombia, per cercare Ingrid Betancourt». Così il presidente della Francia, Nicolas Sarkozy, è intervenuto a commentare le ultime notizie, secondo le quali la candidata alla presidenza colombiana, da oltre 6 anni ostaggio dei guerrieri rivoluzionari delle FARC, sarebbe affetta da una grave forma di epatite B che la starebbe condannando a morte sicura.

Il presidente Sarkozy, in visita in Sudafrica, ha poi «rivolto appello alle Farc affinché liberino senza indugi Ingrid Betancourt, è una questione di vita o di morte. Una questione umanitaria» per poi rivolgersi al presidente Hugo Chávez, invitandolo a «usare tutta la sua influenza per salvare la vita d’Ingrid Betancourt».

Un appello ai guerrieri colombiani è giunto anche da Javier Solana, responsabile della politica estera per l’Unione Europea, che ha detto: «Confido che questo passo condurre alla liberazione immediata e senza condizioni degli altri prigionieri, incluso Ingrid Betancourt».

Negli ultimi tempi, la guerriglia ha rilasciato diversi parlamentari, i quali hanno riferito dei gravi problemi di salute dell’ex parlamentare.

E i guerriglieri delle FARC hanno direttamente risposto al presidente francese, chiedendogli «maggiore imparzialità nella mediazione internazionale, che non deve trasformarsi in una serie di favori che facciano perdere la credibilità di una o di entrambi le parti».

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

L\’UDC e la Rosa Bianca alleati: candidato premier Casini

L’UDC e la Rosa Bianca alleati: candidato premier Casini

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 febbraio 2008
Mario Baccini ha annunciato che l’UDC e il neonato movimento Rosa Bianca hanno raggiunto l’accordo in vista delle elezioni di aprile. Definita “Costituente di centro” dal candidato capo del governo comune, Pier Ferdinando Casini. Probabile l’entrata nello schieramento dell’ex esponente del PD Ciriaco de Mita. Coordinatore della fase costituente Savino Pezzotta. Fa strada a Casini come candidato premier Bruno Tabacci: «Farà un passo indietro, per farne due avanti: perché il progetto che si va delineando è quello che avevamo indicato da tempo».

Il simbolo sarà simili a quello dell’UDC, con il simbolo della DC, lo scudo crociato e il nome del candidato Casini. Forse sarà aggiunto al simbolo anche “Costituente di Centro”, chiede il leader della Rosa Bianca. Però conta soprattutto il progetto: «Non vogliamo rifare la Dc, ma ci siamo messi in discussione. Noi per primi abbiamo abbandonato i comfort degli schieramenti e senza paracadute abbiamo lanciato la sfida di rompere questo schema bipolare malato, per offrire una alternativa agli italiani che non si rassegnano a votare o lui o l’altro».

Flag of Italy.svg

Segui lo Speciale sulle Elezioni politiche italiane del 2008 su Wikinotizie.

Baccini auspica l’entrata in campo di de Mita: «Lo spero, anzi faccio un forte appello a De Mita a entrare anche lui in questa costituente di centro». Afferma poi che «la Rosa bianca non muore, si presenterà a livello amministrativo». Per Roma garantisce «grandi e straordinarie novità».

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 27, 2008

Categoria:27 febbraio 2008

Filed under: Febbraio 2008 — admin @ 5:00 am

Categoria:27 febbraio 2008 – Wikinotizie

Categoria:27 febbraio 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
28 febbraio 2008 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 27 febbraio 2008, o scritti in quel giorno.

Pagine nella categoria “27 febbraio 2008”

Questa categoria contiene le 2 pagine indicate di seguito, su un totale di 2.

E

N

  • Nuova multa dell’antitrust europeo a Microsoft

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Euro/Dollaro: superata soglia psicologica di 1,50

Euro/Dollaro: superata soglia psicologica di 1,50

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 27 febbraio 2008

Euro coins and banknotes.jpg
USCurrency Federal Reserve.jpg

L’euro ha sfondato la soglia psicologica di 1,50 dollari e dopo aver segnato stamane il record di 1,5088 si sta avviando progressivamente oltre 1,51$. Alcuni analisti ritengono che il superamento di tale “soglia psicologica” possa fare in modo che si abbia un nuovo effetto a catena con ulteriore rialzo.

La forza dell’euro ha numerosi motivi:

  1. ciò che ha fatto intendere Bed Bernanke, presidente della FED, che sembrerebbe propenso a tagliare il costo del denaro (attualmente fissato al 3%), per limitare la recessione economica (nonostante l’aumento dei prezzi alla produzione), durante la prossima riunione della FOMC fissata per il 18 marzo
  2. la pubblicazione degli indici IFO tedeschi molto positivi che farebbero allontanare il taglio dei tassi da parte della BCE
  3. la pubblicazione di dati macroeconomici statunitensi, per niente confortanti ed in particolare:
    • i prezzi alla produzione che si sono attestati a gennaio all’1%, contro lo 0,4% previsto
    • il “core” al netto dei componenti volatili, che si attesta allo 0,4%, contro lo 0,2% previsto
  4. il perdurare dello strascico della crisi dei mutui subprime statunitensi.

Intanto, a seguito di tali sviluppi, anche il petrolio vola oltre i 102$ al barile sfondando nuovamente la soglia di 100$ al barile da cui si è cercato inutilmente di stare lontani.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Nuova multa dell\’antitrust europeo a Microsoft

Nuova multa dell’antitrust europeo a Microsoft

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 27 febbraio 2008

Microsoft logo12.png

La commissione europea ha inflitto a Microsoft una nuova multa, di 899 milioni di euro, elevata dopo che Microsoft non ha rispettato alcune decisioni dell’autorità antitrust del marzo 2004. Come riporta il commissario UE alla concorrenza Neelie Kroes, «È la prima volta in 50 anni che la Commissione Ue ha inflitto una multa per mancato rispetto di una decisione antitrust».

La multa è stata elevata perché Microsoft ha continuato a far pagare troppo le informazioni necessarie per l’interoperabilità con i sistemi della concorrenza. Infatti, solo dal 22 ottobre 2007 il costo per le informazioni di compatibilità tra software è sceso dal 5,95% allo 0,4% del guadagno che l’azienda acquirente stima potrà ricavare dall’ottenimento di quelle informazioni, più 10 000 € una tantum.

Microsoft Corporation ha voluto sottolineare che questa multa si riferisce ad un fatto già giudicato in passato e, ad oggi, risolto. Intanto, l’autorità antitrust europea continua ad indagare sul presunto abuso di posizione dominante di Microsoft attraverso il browser Internet Explorer e la suite d’ufficio Microsoft Office.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

February 26, 2008

Categoria:26 febbraio 2008

Filed under: Febbraio 2008 — admin @ 5:00 am

Categoria:26 febbraio 2008 – Wikinotizie

Categoria:26 febbraio 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
27 febbraio 2008 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 26 febbraio 2008, o scritti in quel giorno.

Pagine nella categoria “26 febbraio 2008”

Questa categoria contiene le 4 pagine indicate di seguito, su un totale di 4.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Spese dell\’istruzione, Fioroni firma il decreto per il tetto di spesa sui libri scolastici

Filed under: Cronaca,Cultura e società,Europa,Istruzione,Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Spese dell’istruzione, Fioroni firma il decreto per il tetto di spesa sui libri scolastici

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 26 febbraio 2008

Il ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni, ha firmato un decreto che impone dei tetti di spesa massimi, da seguire obbligatoriamente, per i libri di scuola dell’istruzione secondaria di secondo grado, ovvero i licei e gli istituti professionali. Il provvedimento entrerà in vigore dal prossimo anno scolastico, 2008/2009.

Il ministro ha annunciato: «Si tratta di una innovazione che viene incontro ai circa 2 milioni e 600 mila ragazzi che frequentano le scuole statali superiori e che potrà consentire alle loro famiglie di contenere, almeno in parte, le spese per l’istruzione dei propri figli. Il decreto prevede per ogni anno di corso e per ogni tipologia di scuola il prezzo massimo complessivo della dotazione libraria entro la quale i docenti potranno operare le proprie scelte».

Il provvedimento ministeriale, secondo le parole del capo del dicastero, permetterà a oltre il 40% delle scuole italiane di abbassare la spesa complessiva per i libri, favorendo così i bilanci familiari.

Nelle tabelle di previsione della spesa, si evidenzia come gli anni che pesano di più in termini economici siano il primo e il terzo: il primo, poiché tutti i libri sono nuovi, e il terzo, quando, in concomitanza con l’inizio del ciclo triennale, molte materie cambiano, cambiando di conseguenza anche i testi. Le spese minori, per tutti e cinque gli anni, sono quelle di coloro che frequentano un IPSIA (Istituto Professionale Statale per l’Industria e l’Artigianato), pari a 835 euro, mentre la scuola più cara è il liceo classico, che prevede una spesa di quasi 1.500 €.

Faranno eccezione ai limiti imposti le classi sperimentali, che potranno sforare massimo del 10%. Il risparmio previsto varia dai 10-30 euro dei professionali ai 50-70 del classico.

Per controllare che realmente i tetti di spesa vengano rispettati, il ministro ha detto: «È stato attivato un sistema di rilevazione delle adozioni dei libri di testo, in modo tale da poter tempestivamente controllare gli eventuali sforamenti dei limiti di spesa da parte delle scuole. Il mancato rispetto dei tetti di spesa sarà tempestivamente contestato alle scuole inadempienti».

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Roma: tamponamento a catena nei pressi di Fiumicino, morti e feriti

Roma: tamponamento a catena nei pressi di Fiumicino, morti e feriti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 26 febbraio 2008

Cinque ragazze sono morte, e altre 9 persone sono rimaste ferite, in un incidente stradale, al quale è seguito un tamponamento a catena, causato dalla nebbia, nei pressi di Fiumicino, comune sul mare a poca distanza da Roma, che ospita tra l’altro l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci.

La tragedia, avvenuta presso via Idra, all’incrocio con via Geminiano Montanari, ha visto coinvolte 8 autovetture. Sul posto sono immediatamente giunti i soccorritori, con mezzi dei vigili del fuoco e numerose ambulanze per il trasporto dei feriti nei vicini nosocomi. Tutto il traffico intorno alla zona è paralizzato.

Le prime ricostruzioni fanno luce su quanto accaduto: un’automobile, sbandando, sarebbe finita contro un folto gruppo di persone, molte delle quali giovani studentesse, che aspettavano l’autobus diretto a Maccarese alla fermata. Sulla strada, uccise, sono rimaste quattro donne, di 13, 15, 20 e 37 anni, mentre una quinta, trasportata d’urgenza al vicino Aurelia Hospital, è morta dopo il ricovero nel nosocomio.

Dei 9 feriti, due sono stati trasportati con codice rosso all’Ospedale San Camillo, due all’Aurelia Hospital, altri due, con codice giallo, all’Ospedale Grassi di Ostia e altri tre, fortunatamente in condizioni migliori, sono stati ricoverati presso il Sant’Eugenio e il Cto.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Cuba, il nuovo presidente Raul Castro incontrerà il Segretario di Stato Vaticano Bertone

Cuba, il nuovo presidente Raul Castro incontrerà il Segretario di Stato Vaticano Bertone

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

martedì 26 febbraio 2008

Il cardinale Tarcisio Bertone

Questa mattina a Cuba avrà luogo il primo incontro ufficiale di Raúl Castro, nelle nuove vesti di presidente della nazione, dopo essere stato nominato nei giorni scorsi come successore di Fidel Castro, suo fratello, che ha governato per 49 anni.

Raul incontrerà infatti il cardinale Tarcisio Bertone, Cardinale Segretario di Stato della Città del Vaticano, impegnato nei giorni scorsi in una missione pastorale, per conto di Papa Benedetto XVI, per il decennale della storica visita di Giovanni Paolo II sull’isola centro-americana.

Il cardinale, nel corso della speciale conferenza stampa tenutasi ieri, congiuntamente con il Ministro degli Esteri, Felipe Pérez Roque, ha detto: «Sono arrivato qui in un momento molto speciale, straordinario». Nel corso dell’incontro, molto probabilmente i due politici parleranno delle necessità di Cuba, e delle condizioni dei prigionieri politici, ma anche dell’embargo, sul quale si è soffermato, dicendo: «Credo che il nuovo presidente Raúl, il nuovo Consiglio di Stato e la Chiesa cattolica stessa stanno provando ad intercettare le aspirazioni del popolo cubano e a rispondere in tutti i modi possibili, tenendo conto delle difficoltà, soprattutto per via dell’embargo economico” che Giovanni Paolo II descrisse come “inaccettabile, dannoso per il popolo cubano e carente di etica».

Bertone ha poi parlato dell’importanza dei giovani, e del loro ruolo «nel futuro di Cuba, di Cuba libera, di Cuba come nazione sviluppata nel rispetto della sua autonomia».

Tra gli impegni della giornata, la Messa per i Salesiani, la visita all’Università medica Latinoamericana, e, prima del rientro in Italia, l’incontro con il neo-eletto presidente e alcuni ministri.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress