Wiki Actu it

April 28, 2008

Napolitano inaugura cantiere della TAV a Bressanone

Napolitano inaugura cantiere della TAV a Bressanone

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 28 aprile 2008

Automobile del Presidente.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel pomeriggio del 28 aprile si è recato al cantiere di Aica (Bressanone) per inaugurare i lavori della TAV (in tedesco: BBT) sulla tratta del Brennero.

Una ventina di manifestanti si sono portati sul posto per esprimere il loro parere contrario riguardo l’opera poiché non contribuirebbe a far diminuire il traffico di camion sull’A22, infatti nemmeno ora che esiste la possibilità di far viaggiare le merci sulle rotaie viene sfruttata del tutto, oltre che a costare, solo per la galleria del Brennero, 10 miliardi di euro e non si riuscirebbe a concludere che in una ventina di anni, visto il grande numero di chilometri (72 su 80 km) scavati in galleria.

Cantiere

Alcuni manifestanti locali si sono recati su di un piccola altura che dava sul cantiere, da cui hanno osteggiato due grandi striscioni: “FERMIAMO QUESTA FOLLIA” e sull’altro “PRESIDENTE“. Mentre altri, del Centro Sociale Bruno di Trento, dopo essere stati fermati al casello autostradale, si sono portati sulla statale 12, vicino all’ingresso del cantiere, ma sono stati fermati da diverse pattuglie delle forze dell’ordine, dove però sono riusciti a osteggiare manifesti di dissenso. Un altro pullman di manifestanti è stato fermato dalle forze dell’ordine molto prima di raggiungere gli altri gruppi.

Articoli correlati[]

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Motocavalcata Colle di Val d’Elsa-Follonica: oltre 1.000 i partecipanti

Motocavalcata Colle di Val d’Elsa-Follonica: oltre 1.000 i partecipanti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

28 aprile 2008

Si è svolta ieri la ventitreesima edizione della Motocavalcata Colle di Val d’Elsa-Follonica, la nona con partenza da Colle Val d’Elsa. Nata come Siena-Follonica, ed organizzata dal Motoclub Garganella di Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena, con la collaborazione del Moto Club Follonica si è imposta come una delle principali manifestazioni del genere in Italia.

A questa edizione del motoraduno hanno partecipato oltre 900 moto da enduro provenienti da ogni parte d’Italia. A queste si sono aggiunti 120 quad, riammessi da questo anno al raduno, e numerose moto stradali e d’epoca.

La manifestazione, non competitiva, si è svolta su un percorso fuoristrada di circa 260 km, mediamente impegnativo e diversificato a seconda della categoria, con partenza da Colle Val d’Elsa ed arrivo a Follonica ed ha richiamato un folto numero di appassionati.


Notizia originale
Questo articolo contiene notizie di prima mano comunicate da parte di uno o più contribuenti della comunità di Wikinotizie.

Vedi la pagina di discussione per maggiori informazioni.

Fonti esterne[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Dal 9 maggio in circolazione due nuovi francobolli \”Europa\”

Filed under: Comunicazioni,Cultura e società,Europa,Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Dal 9 maggio in circolazione due nuovi francobolli “Europa”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 28 aprile 2008
Dal 9 maggio le Poste italiane metteranno in circolazione due nuovi francobolli del ciclo «Europa», riguardanti la lettera. In tutte e due è presente una cassetta postale di anni fa verso cui confluiscono le lettere affrancate. Il primo francobollo costerà € 0,60, mentre il secondo 5 centesimi in più, € 0,65 euro, se le lettere saranno inviate in Italia, in Europa o negli stati del Mar Mediterraneo.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Elezioni amministrative italiane 2008: è Gianni Alemanno il nuovo sindaco di Roma

Elezioni amministrative italiane 2008: è Gianni Alemanno il nuovo sindaco di Roma

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 28 aprile 2008

Il candidato del Popolo della Libertà, Gianni Alemanno, è il nuovo sindaco di Roma. Succede a Walter Veltroni, dimessosi per partecipare quale candidato premier alle ultime elezioni politiche.

Alemanno ha incassato il 53,66% dei voti, contro il 46,34% ottenuto dall’altro candidato ammesso al ballottaggio, Francesco Rutelli (PD).

Al primo turno, Alemanno aveva raccolto il 40,45% delle preferenze, sorpassato dal candidato del PD, che si era attestato al 46,06%.

Si è registrato un netto calo nell’affluenza: al secondo turno, nella capitale, si è recato alle urne il 63,03% degli aventi diritto. Durante l’election-day del 13 e 14 aprile, avevano votato per le amministrative capitoline oltre 73 elettori su 100.

«Eravamo convinti di poter vincere – ha spiegato Simone Turbolente, portavoce di Alemanno -, ma questo distacco è superiore alle nostre previsioni. Tanto più che si è andato consolidando a mano a mano che lo spoglio delle schede procedeva». Nella sede del comitato elettorale del candidato del centrodestra si iniziano a registrare i primi assembramenti di persone esultanti.

Entusiasta il primo commento del nuovo titolare del Campidoglio: «Abbiamo vinto una lunga battaglia. Quando si vince bisogna essere generosi, ci lasciamo alle spalle tutte le polemiche e i veleni di questa campagna elettorale. sarò il sindaco di tutti, senza distinzioni. Oggi non ha una vinto una parte, ha vinto tutta Roma», ha dichiarato Alemanno.

Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress