Wiki Actu it

August 28, 2008

Italia: concorso n. 104/2008 del SuperEnalotto

Filed under: Europa,Giochi a premi,Italia,Pubblicati,Superenalotto — admin @ 5:00 am

Italia: concorso n. 104/2008 del SuperEnalotto

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 agosto 2008

Concorso Superenalotto n. 104 di giovedì 28 agosto 2008
Colonna vincente Numero Jolly SuperStar
18 19 36 39 58 88 53 16

Montepremi e quote[]

Montepremi
  • Concorso n. 104: 3.346.040,17 euro
  • Jackpot (riporto concorso precedente): 50.878.479,01 euro
  • Montepremi totale: 54.224.519,18 euro
Quote Superenalotto
  • ai “6”: – (0 vincitori)
  • ai “5+1”: – (0 vincitori)
  • ai “5”: 31.369,13 (16 vincitori)
  • ai “4”: 306,41 (1.638 vincitori)
  • ai “3”: 16,74 (59.935 vincitori)
Quote Superstar
  • “5 stella”: – (0 vincitori)
  • “4 stella”: 30.641,00 (7 vincitori)
  • “3 stella”: 1.674,00 (232 vincitori)
  • “2 stella”: 100,00 (3.395 vincitori)
  • “1 stella”: 10,00 (21.066 vincitori)
  • “0 stella”: 5,00 (43.749 vincitori)

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Estrazione del Lotto, giovedì 28 agosto 2008

Filed under: Europa,Giochi a premi,Italia,Lotto,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Estrazione del Lotto, giovedì 28 agosto 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 agosto 2008

Estrazioni del lotto del 28 agosto 2008
Bari 36 21 14 50 30
Cagliari 17 74 33 85 26
Firenze 58 19 79 89 32
Genova 26 12 40 71 74
Milano 18 43 54 15 39
Napoli 39 13 64 68 90
Palermo 19 39 21 3 50
Roma 39 88 38 53 19
Torino 20 70 48 78 3
Venezia 53 51 52 58 55
Ruota nazionale 16 79 48 20 55

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Microsoft lancia InPrivate per fermare Google

Microsoft lancia InPrivate per fermare Google

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 agosto 2008
Microsoft ha rilasciato oggi la Beta 2 del nuovo browser Internet Explorer 8.

Su una grafica del tutto simile a quella del predecessore IE7 si inseriscono per converso alcune nuove funzionalità che mirano, secondo l’azienda americana, a rendere IE8 il «browser di tutti i giorni».

Nascono gli Accelerators, un sistema simile nella logica ai Servizi di Mac OS X, che consente di accedere a funzioni di utilità relative al contenuto correntemente visualizzato nel browser. Viene migliorato il rendering grafico e aumentata la compatibilità con gli standard industriali del web e, per contrastare Firefox è stato introdotto un nuovo e più efficiente motore JavaScript.

Sempre sulla falsariga di una funzione nata in casa Apple, IE8 consentirà di avere sempre a portata di mano dei ritagli, Slices appunto, di pagine web d’interesse per controllarne gli aggiornamenti in tempo reale. Numerosi servizi online, tra cui Yahoo e Wikipedia, forniranno a IE8 immagini di contenuti per rendere più accattivante la ricerca.

Nascono due nuovi funzioni denominate InPrivate Browsing e InPrivate Blocking. La prima, che la comunità della rete ha subito ribattezzato «Porn mode» è programmata per cancellare dal computer tutti i dati associati ad una sessione di navigazione quando il browser viene chiuso e dovrebbe consentire una navigazione priva di tracce.

La seconda impedisce che a siti di terze parti vengano trasmessi i dati che si inviano sulla rete. Se da un lato la funzione incontra il favore degli utenti come strumento di privacy, dall’altro secondo gli addetti ai lavori sarebbe un danno potenzialmente enorme per il settore della pubblicità online, in quanto impedirebbe di generare «spot modellati sul consumatore». Secondo il vice presidente dell’Interactive Advertising Bureau Mike Zaneis, la nuova funzione obbligherà a tornare agli spot generici e meno efficaci usati in passato.

Secondo Forbes ed altri, la mossa di Microsoft mira a mettere in crisi Google bloccando la sua principale fonte d’introiti: i collegamenti pubblicitari associati alle parole che l’utente digita nella ricerca. InPrivate Blocking renderebbe questo tipo di pubblicità impossibile e dovrebbe, sempre secondo Forbes, consentire a Microsoft di sconfiggere quel rivale che l’aveva spinta a tentare la scalata a Yahoo!

La versione definita di IE8, con il consueto carico di polemiche che accompagna ogni nuova release del browser Microsoft, sarà disponibile a fine 2008 secondo l’azienda di Redmond.


Fonti

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Italia: approvato dal CdM il decreto legge sulla scuola, torna il voto in condotta

Italia: approvato dal CdM il decreto legge sulla scuola, torna il voto in condotta

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 agosto 2008

Sono varie le modifiche che l’odierno Consiglio dei Ministri ha apportato alla legislazione in materia d’istruzione, in gran parte regolata dal testo unico del 1994.

«Crediamo che alla scuola serva chiarezza» ha dichiarato il ministro Maria Stella Gelmini presentando il decreto legge che racchiude le principali modifiche già licenziate in luglio sotto forma di disegno di legge. Quella dell’esecutivo è una decisa accelerazione che il ministro giustifica con la motivazione di non voler «perdere un anno» nell’attesa dell’approvazione parlamentare del DDL, ma che scontenta profondamente le organizzazioni studentesche. «Ci sentiamo profondamente traditi dal ministro Gelmini, che aveva promesso un confronto» ha dichiarato un rappresentante dell’Unione degli Studenti, mentre l’«allibita» Rete degli Studenti ha annunciato la mobilitazione «contro un governo che sembra capace solo di tagliare i fondi e punire gli studenti».

Il decreto reintroduce l’Educazione Civica, con il nome di Cittadinanza e Costituzione, come materia a pieno titolo (farà infatti media in pagella), e con una maggior enfasi sul codice della strada. Ai giudizi saranno affiancati adesso i voti per consentire una migliore valutazione e sarà cambiata la ratio dei giudizi che d’ora in poi serviranno ad indicare il «risultato raggiunto dagli studenti».

Presto il Governo introdurrà anche norme, concertate tra il Ministro dell’Istruzione e quello dell’Economia, Giulio Tremonti, per contrastare il caro-libri e l’escamotage delle riedizioni non necessarie e per riportare in vita l’istituto del maestro unico nelle scuole elementari, in quanto «punto di riferimento» per i bambini.

Ma la novità introdotta dal decreto che ha scatenato il maggior vespaio di polemiche è sicuramente il ritorno del voto di condotta. Nato con la riforma Gentile nel 1923 venne abbandonato progressivamente a partire dal 1977, quando fu eliminato per elementari e medie. Fu confermato nel 1994 con la nascita del testo unico tuttora vigente, ma venne cancellato solo 5 anni dopo. Era dall’anno scolastico 2000-2001 che gli studenti italiani non venivano giudicati per la condotta. Dopo 8 anni, seppure in una versione meno severa, tornerà nelle pagelle scolastiche come mezzo di contrasto del bullismo. Invece che con il 7 in condotta voluto da Gentile, si verrà bocciati solo con un’insufficienza, il 5 in condotta, mentre i voti dal 6 in poi contribuiranno alla media come quelli di qualsiasi altra materia.

Il PD, per bocca di Marina Serena, non contesta tanto il merito dell’iniziativa quanto la sua efficacia nel risolvere i problemi della scuola: «I nostri ragazzi avrebbero bisogno di una scuola che li prepari a una società complicata e a un mondo del lavoro difficile e invece dal ministro Gelmini e dal governo arrivano messaggi incongruenti», «Il voto di condotta è l’ultimo spot del governo».


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Greatest Hits per Celine Dion

Greatest Hits per Celine Dion – Wikinotizie

Greatest Hits per Celine Dion

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

giovedì 28 agosto 2008

Celine Dion

È My Love: Essential Collection il titolo del nuovo album della cantante canadese Celine Dion: la notizia è stata data dal sito ufficiale della cantante, Celinedion.com. Si tratta di un greatest hits, che prende il titolo dall’omonimo brano, “My Love”, contenuto nel più recente album della cantante canadese, “Taking Chances”, e scritto dalla nota cantautrice Linda Perry (la quale ha collaborato anche con Pink, Alicia Keys e Courtney Love).

La traccia è stata, per l’occasione, rimaneggiata e re-incisa per renderla molto più simile a quella che Céline sta presentando con successo nel suo tour mondiale, da poco approdato in Nord America. La tracklist del best of, tuttavia, non è stata ancora resa nota.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress