Wiki Actu it

November 7, 2008

Ossezia del Nord: donna kamikaze provoca 10 morti

Ossezia del Nord: donna kamikaze provoca 10 morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 7 novembre 2008

Localizzazione dell’Ossezia del Nord in Russia

Ieri, presso il Mercato Centrale della capitale dell’Ossezia del nord, Vladikavkaz, una donna si è fatta esplodere innescando una carica posta nella propria cintura esplosiva.

Nella detonazione causata dalla shakhidka o donna-martire dieci persone hanno perso la vita, mentre sono circa quaranta i feriti.

L’attentato riporta l’attenzione internazionale sulla particolare situazione in cui versano le repubbliche del sud-ovest della Russia, e dell’area calda compresa tra Georgia e Cecenia.

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Russia.

Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Al Qaeda: «Convertitevi e ritiratevi»

Al Qaeda: «Convertitevi e ritiratevi» – Wikinotizie

Al Qaeda: «Convertitevi e ritiratevi»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 7 novembre 2008

Bandiera attribuita ad Al Qaeda

Anche l’organizzazione terroristica Al-Qā‘ida ha deciso d’intervenire sulle recenti elezioni americane che hanno portato alla vittoria Barack Obama.

Tramite Abu Omar al Baghdad, uno dei suoi portavoce in Iraq, ha esortato «i nuovi capi della Casa Bianca e i loro alleati dei Paesi cristiani» a convertirsi all’Islam.

L’emiro, che possiede lo stesso nome di un terrorista ritenuto morto dal maggio 2007, ha poi proseguito: «Oggi a nome dei miei fratelli in Iraq, Afghanistan, Somalia, Cecenia vi propongo: tornate alla neutralità, ritirate le vostre forze e tornate alle vostre terre, non interferite negli affari dei nostri Paesi».


Fonti[]

Collegamenti esterni[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Israele: tregua finita, piovono razzi

Israele: tregua finita, piovono razzi – Wikinotizie

Israele: tregua finita, piovono razzi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

venerdì 7 novembre 2008

Israele e territori occupati

Sembra finita la tregua tra Israele ed Hamas che durava ormai da giugno.

Martedì 4 novembre Tsahal aveva effettuato una operazione nella striscia di Gaza per distruggere un tunnel finalizzato al rapimento di soldati israeliani.

Al seguito dell’incursione è scoppiato uno scontro che ha portato alla morte di sei militanti palestinesi; di questi uno era un esponente del braccio armato di Hamas, gli altri cinque invece sono stati uccisi da successivo raid aereo finalizzato ad eliminare una base per lancio di proiettili da mortaio.

In risposta all’azione sono stati lanciati circa 20 razzi verso gli insediamenti israeliani nel Neghev, senza però causare vittime.

Ancora oggi, a distanza di giorni dall’evento causa, 8 ordigni sono caduti su Israele, nei dintorni di Sderot.


Fonti[]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Israele.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

“Caso Obama”, Bossi a Berlusconi: «Meglio non fare battute»

Filed under: Uncategorized — admin @ 5:00 am

venerdì 7 novembre 2008

Barack Obama

Silvio Berlusconi

Anche il senatùr Umberto Bossi è intervenuto nella questione della gaffe provocata dal presidente del consiglio Silvio Berlusconi che aveva descritto il neo-eletto presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama come «bello, giovane e abbronzato».

Il leader della Lega Nord, non insolito ad espressioni forti, intervistato dal Tg1 ha affermato: «È un fantasioso. Ma sarebbe meglio non fare battute».

Oggi pomeriggio, a margine della riunione del summit dell’Unione Europea sulla crisi finanziaria, Berlusconi ha avuto un battibecco sulla frase con il giornalista di Bloomberg Steve Scherer, il quale ha sentenziato che «uno statista non fa così».

Infine sul sito blog del New York Times si enumerano oltre 1 500 post di italiani che chiedono “perdono” al popolo americano ed a Barack Obama per le affermazioni del loro presidente del consiglio.


Articoli correlati

Fonti

Collegamenti esterni

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Powered by WordPress