Wiki Actu it

July 31, 2010

Caso P3: Caliendo interrogato per cinque ore

Filed under: Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Caso P3: Caliendo interrogato per cinque ore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

sabato 31 luglio 2010
“Ho riferito fatti, circostanze e indicati testi che possono escludere qualsiasi mia responsabilità”. Così ha affermato il sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo uscendo dalla procura di Roma dove è stato interrogato per cinque ore sulla presunta associazione segreta P3. Caliendo è indagato per la violazione della legge Anselmi, per il tentativo di condizionare i giudici sulla legittimità del lodo Alfano, per le pressioni per la nomina di Alfonso Marra alla Corte d’appello di Milano e per il tentativo di far riammettere la lista del governatore Roberto Formigoni alle elezioni amministrative in Lombardia.

Il sottosegretario ha ammesso di aver partecipato al pranzo a casa di Denis Verdini, ma specificando di non aver sentito parlare del Lodo Alfano e di essere andato via prima. Ha aggiunto di non aver “mai parlato con nessuno dei giudici della Consulta” nelle settimane precedenti alla decisione della Corte Costituzionale.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:31 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
1 agosto 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 31 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “31 luglio 2010”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

C

  • Caso P3: Caliendo interrogato per cinque ore

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 30, 2010

Categoria:30 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am

Categoria:30 luglio 2010 – Wikinotizie

Categoria:30 luglio 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 30 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 29, 2010

Categoria:29 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am

Categoria:29 luglio 2010 – Wikinotizie

Categoria:29 luglio 2010

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 29 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 28, 2010

Caso P3: interrogati Verdini e Dell\’Utri

Filed under: Italia,Pubblicati — admin @ 5:00 am

Caso P3: interrogati Verdini e Dell’Utri

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

mercoledì 28 luglio 2010
Denis Verdini e Marcello Dell’Utri, indagati nel caso P3 e accusati di aver violato la Legge Anselmi relativa alle associazioni segrete, sono stati interrogati lunedì e martedì. Giacomo Caliendo, il sottosegretario alla Giustizia, sarà ascoltato venerdì 30 luglio.

26 luglio: nove ore per Verdini che non convince i giudici[]

Denis Verdini, coordinatore nazionale del Popolo della Libertà, è stato interrogato in procura dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo dalle 15 a mezzanotte.

Ha giustificato così gli incontri con le persone che avrebbero fondato la P3: “Non conoscevo né Lombardi, né Martino. Fu Marcello Dell’Utri a portarli a pranzo a casa mia. Con lui siamo amici da una vita, è una persona carismatica. Se lui viene con qualcuno che cosa dovrei fare? Non posso certo chiedere i documenti alle persone che lo accompagnano”. Gli incontri sarebbero serviti, inoltre, a decidere come intervenire sulla Consulta per il Lodo Alfano, ma Verdini ha sminuito il fatto: “Abbiamo fatto un toto giudici. Questo dice di sì, l’altro di no. In quei giorni ne parlavano tutti, anche noi”.

Le spiegazioni date da Verdini sono apparse generiche e non convincenti, soprattutto quelle relative al prelievo di 2 milioni e 600 mila euro dal conto della Società Toscana Edizioni. Il denaro fu versato dalla convivente di Flavio Carboni e si sospetta che possa essere il pagamento mascherato di una tangente. “Nel 2004 il Giornale della Toscana aveva problemi e si fecero avanti un paio di imprenditori per rilevare alcune quote […] riuscimmo comunque a salvare la situazione” ha replicato il coordinatore “Ultimamente ci sono stati altri problemi e nel maggio del 2009 uno di loro mi presentò Flavio Carboni. Di lui sapevo che era stato coinvolto nella vicenda di Calvi, ma che era stato assolto. In ogni caso in quel momento era utile perché portava soldi, quindi cominciai a riflettere sulla possibilità di una sua proposta. Mentre stavo decidendo, Dell’Utri organizzò un pranzo all’Hotel Eden e quando arrivai trovai anche Carboni. Marcello mi disse che dovevo accettare e alla fine cedetti il 30% delle quote. Fu versata la prima rata da 800 mila euro ma poi cominciò l’indagine della procura di Firenze e io decisi di bloccare tutto”. Quando i magistrati gli hanno chiesto che cosa ci abbia guadagnato Carboni da questa operazione, Verdini ha esitato e ha detto che l’affare rimase in sospeso perché ci furono delle difficoltà.

27 luglio: Dell’Utri si avvale della facoltà di non rispondere[]

Marcello Dell’Utri, senatore per Il Popolo della Libertà accusato per mafia un mese fa, è stato interrogato il giorno seguente, ma si è avvalso della facoltà di non rispondere. “A Palermo 15 anni fa” ha dichiarato Dell’Utri “ho parlato 17 ore e sono stato rinviato a giudizio sulla base della mie dichiarazioni. Ho imparato da allora”. Secondo i giudici il senatore occupa all’interno della P3 “un ruolo apicale e politicamente superiore rispetto a quello di Verdini” e costituisce una figura di maggior livello “perché la sua è una storia che nasce da lontano e perché il senatore resta sempre colui che ha creato il partito”.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:28 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
29 luglio 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 28 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “28 luglio 2010”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

C

  • Caso P3: interrogati Verdini e Dell’Utri

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 27, 2010

Categoria:27 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
28 luglio 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 27 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Al momento la categoria non contiene alcuna pagina o file multimediale.

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 26, 2010

La lettera di Magaldi svela il \”Berlusconi Occulto\”

Filed under: Italia,Pubblicati,Silvio Berlusconi,Villa Certosa — admin @ 5:00 am

La lettera di Magaldi svela il “Berlusconi Occulto”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

lunedì 26 luglio 2010
Come annunciato il 22 luglio, Gioele Magaldi, leader della loggia massonica del Grande Oriente d’Italia Democratico, ha pubblicato sul suo sito una lettera aperta al Fratello Silvio Berlusconi. Il messaggio, a cui ne seguiranno altri dato che “la posta in gioco è piuttosto complessa e importante”, ha il preciso obiettivo di fare luce sui risvolti massonici del Presidente del Consiglio.

Il Gran Maestro Magaldi ricorda subito che l’iniziazione massonica avuta ai tempi della P2 è indelebile e fa riferimento all’interesse che Berlusconi nutre per l’esoterismo in generale. Il massone, quindi, elenca in punti gli aspetti del Silvio Segreto cominciando dalla “natura iniziatica e massonica del complesso di Villa Certosa in Sardegna” e del mausoleo funebre presente all’interno di Villa San Martino ad Arcore. Continua rivelando gli interessi del Presidente del Consiglio per l’astrologia e cita alcune letture del mondo massonico a cui Berlusconi si sarebbe ispirato per utilizzare le televisioni al fine di condizionare le masse di spettatori. L’ultimo punto, invece, riguarda la gestione del potere imprenditoriale, mediatico e politico che, stando alla lettera, “è stata scandita da rapporti e relazioni con precisi personaggi, cenacoli e logge dell’establishment massonico mondiale”.

La lettera, dopo una lunga serie di diffide e ammonizioni, cambia destinatario e si rivolge ad alcuni rappresentanti di spicco dell’opposizione a cui viene suggerito di costituire “una coalizione che si candidi a governare il Paese nel giorno in cui l’attuale governo Berlusconi fosse sfiduciato in Parlamento o terminasse naturalmente la legislatura”.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

Categoria:26 luglio 2010

Filed under: Luglio 2010 — admin @ 5:00 am
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca
27 luglio 2010 »

Questa categoria raccoglie tutti gli articoli relativi ad avvenimenti accaduti il 26 luglio 2010, o scritti in quel giorno.

Articoli nella categoria “26 luglio 2010”

Questa categoria contiene un’unica pagina, indicata di seguito.

L

  • La lettera di Magaldi svela il “Berlusconi Occulto”

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.

July 25, 2010

Gioele Magaldi: \”Il Fratello Silvio Berlusconi è un massone a tutti gli effetti\”

Filed under: Italia,Pubblicati,Silvio Berlusconi — admin @ 5:00 am

Gioele Magaldi: “Il Fratello Silvio Berlusconi è un massone a tutti gli effetti”

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Vai a: navigazione, ricerca

domenica 25 luglio 2010
In due interviste, una rilasciata a Vanity Fair e l’altra al programma radiofonico La Zanzara di Radio 24, Gioele Magaldi, Maestro Venerabile della loggia massonica del Grande Oriente d’Italia Democratico, ha rivelato che i rapporti di Silvio Berlusconi con la massoneria continuano ancora oggi e che non sono mai cessati.

Magaldi afferma che Berlusconi ha avuto rapporti molto stretti con Armando Corona, Gran Maestro dal 1982 al 1990, e che l’anello di congiunzione tra il Cavaliere e la massoneria è Flavio Carboni, grande amico, inoltre, di Giuseppe Pisanu (ministro degli interni in due governi Berlusconi). Lo stesso Pisanu e Corona “ebbero il merito di facilitare incontri e rapporti del Fratello Berlusconi con l’allora presidente della Repubblica Francesco Cossiga”.

“Ha costruito un sistema di potere” continua il leader della loggia “che non avrebbe potuto costruire senza l’apporto di determinati ambienti massonici” e aggiunge che la P3 tecnicamente non esiste, ma c’è un sistema dei massoni all’orecchio in cui il Gran Maestro ricorda una serie di persone che non compaiono in elenchi ufficiali, ma che fanno parte di una loggia coperta. Afferma, inoltre, con assoluta certezza che esiste un ristretto gruppo di persone che ha l’obiettivo di influenzare le istituzioni.

Magaldi si riferisce anche alla P2: “La P2 ha assunto nuove maschere” e “Raffi non ha fatto nessuna pulizia”, “gli elenchi di Castiglion Fibocchi comprendevano 962 nominativi, gli elenchi completi ne comprendono alcune migliaia […] sono corredati da una documentazione che forse è più interessante” e se fossero pubblicati le conseguenze sarebbero “piuttosto traumatiche per tanta gente”.

Sono molti i massoni all’interno del Popolo delle Libertà, ma ce ne sono anche nel Partito Democratico, aggiunge il massone, e conclude dicendo che probabilmente lunedì prossimo uscirà una lettera aperta a Berlusconi, primariamente sul sito da lui curato ma sarà ovviamente ripresa da diversi organi di informazione.


Fonti[]

This text comes from Wikinews. Permission is granted to copy, distribute and/or modify this document under the terms of the Creative Commons Attribution 2.5 licence. For a complete list of contributors for this article, visit the corresponding history entry on Wikinews.
Older Posts »

Powered by WordPress